Vicenza, pakistano sfonda porta vicina: "Dammela ora"

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3,344
Reaction score
641
Io invece non capisco perché non si debba dire che e musulmano.
Si può dire il sesso, l'età, il luogo, la professione, se hanno famiglia ma però certe cose non si possono sapere?
Non si può dire la nazionalità o la religione?
Perché non si dovrebbe?
Stai invocando la censura su certe informazioni?
Chi e che decide cosa si può dire e cosa si deve tenere nascosto? Ma soprattutto perché si dovrebbe tenere nascoste certe informazioni?
forse perché è un comportamento tipico del suo retaggio....secondo la loro mentalità le donne valgono meno di un cane e forse pensava che potesse comportarsi come se fosse nel suo paese
 

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,664
Reaction score
5,444
Io invece non capisco perché non si debba dire che e musulmano.
Si può dire il sesso, l'età, il luogo, la professione, se hanno famiglia ma però certe cose non si possono sapere?
Non si può dire la nazionalità o la religione?
Perché non si dovrebbe?
Stai invocando la censura su certe informazioni?
Chi e che decide cosa si può dire e cosa si deve tenere nascosto? Ma soprattutto perché si dovrebbe tenere nascoste certe informazioni?
Perché è semplicemente futile e non ha nessuna valenza sul fatto che ha commesso.
 

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
27,314
Reaction score
6,710
Perché è semplicemente futile e non ha nessuna valenza sul fatto che ha commesso.

Quindi sei tu che decidi cosa sarebbe utile e cosa non sarebbe utile.
I giornalisti prima dovrebbero chiedere se possono dare certe informazioni o se non possono.
Li ci sono informazioni. Poi ogni persona si fa la sua idea.
Magari per qualcuno la religione e un informazione utile...
Per altri basterà sapere che era un uomo...

Io preferisco sempre avere troppe informazioni che poche.
Poi sono io che analizzo e mi faccio la mia idea.
 

bobbylukr

Well-known member
Registrato
22 Luglio 2022
Messaggi
3,030
Reaction score
2,302
Io invece non capisco perché non si debba dire che e musulmano.
Si può dire il sesso, l'età, il luogo, la professione, se hanno famiglia ma però certe cose non si possono sapere?
Non si può dire la nazionalità o la religione?
Perché non si dovrebbe?
Stai invocando la censura su certe informazioni?
Chi e che decide cosa si può dire e cosa si deve tenere nascosto? Ma soprattutto perché si dovrebbe tenere nascoste certe informazioni?

Io avevo letto - su Twitter quindi da prendere con le pinze - che l'ordine dei giornalisti, già da 10 anni, ha adottato una "direttiva" per cui, quando ci sono episodi di violenza che coinvolgono stranieri (ovviamente non olandesi,norvegesi, svedesi etc) di non dire che sono stranieri, per evitare di creare/esacerbare odio sociale...
Che ci può pure stare in linea astratta, se non fosse che quando invece c' è un italiano di mezzo scrivono nome cognome, parenti fino al quinto grado,foto di facebook e Instagram a iosa etc...
Doppio standard ingiustificato e pure anticostituzionale.
 
Registrato
10 Marzo 2021
Messaggi
14,912
Reaction score
15,037
Ma non potevano fargli spaccare le altre porte di casa (sua) utilizzando la sua testa come ariete anziché chiamare la polizia?
 

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
36,664
Reaction score
5,444
Non è detto che in Pakistan prenda delle frustate.
Nemmeno in India se è per quello, giusto per citare paesi dove la posizione delle donne non è il massimo.
Però è nei paesi musulmani dove si tende ancora a considerare la donna un oggetto, un qualcosa che possa essere consegnato come oggetto di negoziato.
Con le differenze culturali fra città e campagna/montagna/deserto/periferia e con il giusto peso alla condizione mentale del soggetto, non trovo sbagliato sottolinearne la fede religiosa.
Perché quelli delle porte aperte a tutti magari ci facciano un pensierino.
Perchè soprattutto le piddine o sinistrate varie pensino sempre che se la cultura di provenienza di questi soggetti prevede l'obbligo per la donna di coprirsi è perché non sono stati educati a controllare le proprie pulsioni e rispettare l'altra metà del cielo.
E quindi se questi soggetti si trovano catapultati in Italia non è che miracolosamente acquisiscono questa mentalità rispettosa.
Al netto del fatto che i maschi DOCG dello stivale non siano tutti dei santi e negli ultimi decenni non vi sia stato un percorso culturale, comportamentale .(da completare).
Stai mescolando parecchie cose.
Religione e cultura sono cose completamente diverse.. e ti garantisco che "Nei paesi mulsumani dove si tende a considere la donna un oggetto ( a parte che vorrei sapere in quale senso a parte i soliti luoghi comuni)" è un fatto culturale. Se guardiamo i paesi con maggior numero di stupri/violenze ci sono parecchi paesi africani, occidentali (USA, Svezia, Australia, Francia..) e centro sudamerica..
 

Milanoide

Junior Member
Registrato
9 Agosto 2015
Messaggi
4,188
Reaction score
1,213
Stai mescolando parecchie cose.
Religione e cultura sono cose completamente diverse.. e ti garantisco che "Nei paesi mulsumani dove si tende a considere la donna un oggetto ( a parte che vorrei sapere in quale senso a parte i soliti luoghi comuni)" è un fatto culturale. Se guardiamo i paesi con maggior numero di stupri/violenze ci sono parecchi paesi africani, occidentali (USA, Svezia, Australia, Francia..) e centro sudamerica..
Credo che nei paesi in via di sviluppo vi sia molto sommerso. Quindi statistiche da pesare.
Ma frequentando il medio oriente, è l'unico posto di cui abbia conoscenza diretta della esistenza di matrimoni combinati dai genitori. Tutt'ora.
E con la considerazione sociale riduttiva verso le donne che scelgono di stare da sole in un paese in cui grazie all'istruzione hanno raggiunto posizioni lavorative di rilievo.
Ed in quel paesello qualcuno pensa che sia stato un errore lasciar istruire così tanto le femmine, forse sarebbe meglio fare come i "cugini" talebani. Donne a casa a fare la calza, soddisfare istinti animaleschi, produrre "truppe di occupazione" dell'occidente decadente.
 
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
3,508
Reaction score
1,796
I pakistani sono una delle etnie alloctone più invasive. Selezionati i pochi integrati urge espulsione di massa.
 

Blu71

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
41,206
Reaction score
14,784
Io invece non capisco perché non si debba dire che e musulmano.
Si può dire il sesso, l'età, il luogo, la professione, se hanno famiglia ma però certe cose non si possono sapere?
Non si può dire la nazionalità o la religione?
Perché non si dovrebbe?
Stai invocando la censura su certe informazioni?
Chi e che decide cosa si può dire e cosa si deve tenere nascosto? Ma soprattutto perché si dovrebbe tenere nascoste certe informazioni?

Premesso che si tratta di feccia da rinchiudere di qualunque nazionalità e religione sia, non ritengo necessario specificarne la religione anche perché non mi pare di non aver mai letto - per fatti di cronaca - che il colpevole fosse ebraico o cattolico.
 

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
27,314
Reaction score
6,710
Premesso che si tratta di feccia da rinchiudere di qualunque nazionalità e religione sia, non ritengo necessario specificarne la religione anche perché non mi pare di non aver mai letto - per fatti di cronaca - che il colpevole fosse ebraico o cattolico.

Ma lo mettessero ogni volta piuttosto.
Poi se per te non serve allora leggi quelle 2 parole veloce veloce e non cambia nulla per te.
Però queste cose del dire o non dire certe cose non possono essere decise a tavolino.
Se ti decidi che d'ora in poi i giornalisti non potranno più specificarlo allora stai solo facendo censura. Roba che non dovrebbe mai essere utilizzata da noi.
Mica siamo in Corea del nord.
 
Alto
head>