UE, ecco gli incontri per spartirsi le poltrone. Il punto

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
Partiti con il poltronificio targato UE e il primo ministro ungherese denuncia quanto avviene a Bruxelles, in barba al voto popolare:

"Oggi a Bruxelles la volontà dei popoli europei è stata ignorata.
Il risultato delle elezioni europee è chiaro: i partiti di destra si sono rafforzati, la sinistra e i liberali hanno perso terreno.
Il PPE, invece, invece di ascoltare gli elettori, alla fine si è alleato con i socialisti e i liberali: oggi hanno stretto un accordo e si sono spartiti i vertici dell’UE.
A loro non interessa la realtà, non si preoccupano dei risultati delle elezioni europee e non si preoccupano della volontà del popolo europeo. Non dovremmo essere ingenui: continueranno a sostenere l’immigrazione e a inviare ancora più denaro e armi alla guerra Russia-Ucraina.

Non cederemo a questo!

Uniremo le forze della destra europea e lotteremo contro i burocrati favorevoli all’immigrazione e alla guerra."


Meloni, con qualche alleato, mette freno al piano di Scholz e Macron (esattamente chi ha perso le elezioni, come dice Orban) di chiudere subito il pacchetto preconfezionato di nomi.
Vuole prima vederci chiaro sulla nuova Commissione e precisa che l'Italia dovrà avere un commissario molto importante.

C'è chi parla che Fratelli d'Italia potrebbe appoggiare Von der Leyen dall'esterno per tamponare i franchi tiratori, stavolta infatti il consenso potenziale è ancora minore di quello del 2019.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
Macron, Rutte, Scholz, Sanchez...chi vuole comandare ha straperso le elezioni
veramente surreale

poi questi strafalliti si permettono di dire a Orban "è la prima volta da tot anni che il suo partito ha meno del 50%"

hanno la faccia come il cul proprio...

e ogni cinque anni la solita campagna elettorale: "Andata a votare, stavolta è decisiva per l'Europa"

vinci o perdi, governi lo stesso...degrado
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
Repubblica rivela:

"Rutte vede Orban.
Per farsi appoggiare a prossimo segretario generale della NATO gli propone l'opzione di non partecipare ad alcune iniziative controverse per lui, ad esempio sull'Ucraina"


il "liberale" dei cinque mandati di fila olandesi...:D
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
Verdi:

"Siamo disponibili a entrare in una coalizione a sostegno della presidenza della Commissione europea per proseguire le politiche del Green Deal, ma mai con una partecipazione formale anche di Fratelli d'Italia"


ahaha se l'ha cestinato mesi fa il green deal...pure i moscerini verdi mettono paletti, non al gruppo ma addirittura al partito specifico che ha vinto in Italia
 
Registrato
5 Luglio 2018
Messaggi
3,898
Reaction score
2,067
Partiti con il poltronificio targato UE e il primo ministro ungherese denuncia quanto avviene a Bruxelles, in barba al voto popolare:

"Oggi a Bruxelles la volontà dei popoli europei è stata ignorata.
Il risultato delle elezioni europee è chiaro: i partiti di destra si sono rafforzati, la sinistra e i liberali hanno perso terreno.
Il PPE, invece, invece di ascoltare gli elettori, alla fine si è alleato con i socialisti e i liberali: oggi hanno stretto un accordo e si sono spartiti i vertici dell’UE.
A loro non interessa la realtà, non si preoccupano dei risultati delle elezioni europee e non si preoccupano della volontà del popolo europeo. Non dovremmo essere ingenui: continueranno a sostenere l’immigrazione e a inviare ancora più denaro e armi alla guerra Russia-Ucraina.

Non cederemo a questo!

Uniremo le forze della destra europea e lotteremo contro i burocrati favorevoli all’immigrazione e alla guerra."


Meloni, con qualche alleato, mette freno al piano di Scholz e Macron (esattamente chi ha perso le elezioni, come dice Orban) di chiudere subito il pacchetto preconfezionato di nomi.
Vuole prima vederci chiaro sulla nuova Commissione e precisa che l'Italia dovrà avere un commissario molto importante.

C'è chi parla che Fratelli d'Italia potrebbe appoggiare Von der Leyen dall'esterno per tamponare i franchi tiratori, stavolta infatti il consenso potenziale è ancora minore di quello del 2019.
Non si capisce bene sulla base di cosa questo soggetto che guida un paese di quattro gatti con un PIL pari a quello del Molise pensi di poter dettare la linea a Bruxelles.

So che per lui è difficile da comprendere, ma nella politica i rappresentanti dei partiti eletti si coalizzano se perseguono i medesimi obiettivi e Bruxelles non fa eccezione.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
Non si capisce bene sulla base di cosa questo soggetto che guida un paese di quattro gatti con un PIL pari a quello del Molise pensi di poter dettare la linea a Bruxelles.

So che per lui è difficile da comprendere, ma nella politica i rappresentanti dei partiti eletti si coalizzano se perseguono i medesimi obiettivi e Bruxelles non fa eccezione.
non vuole dettare la linea, sta dicendo semplicemente che ha vinto la destra e quindi si dovrebbero alleare seguendo le indicazioni dei votanti invece di rifare l'alleanza con chi ha perso

del resto è successo in tanti stati nazionali, compreso ora in Italia
non si capisce perchè in Europa non debba avvenire
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
42,537
Reaction score
24,128
E' tutto vomitevole, ma si sapeva con largo anticipo che nulla sarebbe cambiato con le elezioni.
Se le cantano e se le suonano da soli.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
42,537
Reaction score
24,128
Verdi:

"Siamo disponibili a entrare in una coalizione a sostegno della presidenza della Commissione europea per proseguire le politiche del Green Deal, ma mai con una partecipazione formale anche di Fratelli d'Italia"



ahaha se l'ha cestinato mesi fa il green deal...pure i moscerini verdi mettono paletti, non al gruppo ma addirittura al partito specifico che ha vinto in Italia

intanto ieri è passato l'abominevole decreto "Ripristino della natura", dopo tradimento della ministra austriaca.

I gretini ci sono e saranno sempre in UE, per il semplice fatto che tutti da macron alla von Der Kulen sono gretini piegati alle solite agende. Verdi o meno cambia poco.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
presidente del Consiglio europeo Michel ammette:

"Non c'è accordo, ma abbiamo dovere di decidere nel summit di 27-28 giugno"



e andiamo di slitta
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
36,738
Reaction score
11,790
il pacchetto proposto dai soliti noti:

- Von der Leyen alla presidenza della Commissione

- Metsola conferma al parlamento europeo, per un altro metà mandato

- Costa, ex premier portoghese, al Consiglio europeo almeno per metà mandato


- Kallas come rappresentante politica estera


l'anello debole è l'estone Kallas, fanatica tanto da essere nella lista nera del Cremlino
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>