Topic Ufficiale : Angolo dello sfogo

  • Ultimi post
  • Ultime notizie
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Shevchenko

Bannato
So che è triste e anche infantile, ma penso di essere giustificato nel provare ancora molto risentimento nei suoi confronti; è difficile dimenticare l'essere stato preso in giro per tutta la relazione, a fronte di tanti sacrifici per stare con lei e dei sentimenti calpestati.
E penso che se te la trovassi davanti sorridente ogni giorno (come capita a me) avresti anche tu voglia di darle fuoco.

Capisco come ti senti Miro. Mi dispiace molto per questo. Alla fine il tuo è un ragionamento normale, è un fatto istintivo. Pensi che oltre al danno hai avuto anche la beffa. Insomma, è lei quella che si è comportata male, quindi istintivamente pensi che sia giusto che in qualche modo la paghi. Che sia tu quello felice e non lei. Lo capisco davvero, ma cosi non vai da nessuna parte. Personalmente se vedessi tutti i giorni la mia ex non penserai a darle fuoco, ma tirerei dritto per la mia strada come se niente fosse, dimostrandole che la mia vita è andata avanti comunque e che ormai di lei non mi frega nulla. Facendole vedere con i fatti che io son felice.

Mi dispiace, ma se sei ancora in questa situazione significa che provi ancora qualcosa per lei. Negandolo menti a te stesso. Che sia amore o odio tu provi un sentimento forte nei suoi confronti ed è proprio esso che ti tira giù "nella fossa"

Tira fuori l'orgoglio e inizia a ficcarti in testa queste parole: "Non permetterò che una persona cosi di m. possa rovinarmi la vita. Non ci sto, reagisco andando avanti per la mia strada. Lei è felice? Amen, lo sarò pure io e più di lei" Ripetitele ogni santo giorno, soprattutto quando la vedi o quando la pensi. Lei si è comportata molto male con te, ma tu devi andare avanti lo stesso.
Anche io all'inizio provavo risentimento verso la mia ex, poi ho capito che odio e amore sono due sentimenti collegati tra di loro e da li ho iniziato a reagire alla grande. Va detto che io sono anche un tipo molto orgoglioso, quindi in questo caso sono stato aiutato pure dal mio orgoglio a riprendermi in fretta. A me di lei ora non mi frega nulla, che sia felice o che stia male non mi importa. Anzi, son sincero, non le auguro nemmeno del male, mi fa proprio indifferenza e ricorda che l'indifferenza in questi casi è l'arma che manda più in bestia una donna. È lei la pazza che ogni tot. si fa un account fake per scrivermi su facebook senza mai ricevere risposta. È lei che impazzisce perchè la mia vita è andata avanti e via dicendo.

Fidati di me, impuntati che la devi scordare, che di lei non ti frega nulla e pensa SOLO alla tua vita. Tu devi essere felice a prescindere da queste cose o se no nella vita starai sempre triste.
 

Milanforever26

Senior Member
Questo è il punto più peggiore, l'abisso. Rinnovo ciò che ho detto a [MENTION=1230]Shevchenko[/MENTION] poco fa. Davvero impossibile dare tutta quest'importanza al concetto d'amore. In un certo senso sei la prova di quanto ho detto. Il tuo tempo viene sottratto, la tua giovinezza viene macchiata da giornate in cui pensi solo a lei nel mentre lei è a divertirsi con un altro e il tuo io viene annullato in suo favore. E' tempo che te la dimentichi e che tu vada avanti. Ma soprattutto che ripristini una certa indipendenza emotiva e mentale. La vita è una sola. E mentre tu ti piangi addosso lei se la spassa andando a letto con un altro ragazzo. Fossi in te non perderei più il mio tempo e la mia sanità mentale per un personaggio simile. Orgoglio e logica. Devi andare avanti.

Si ma il punto è che l'amore non è un concetto, non è un qualcosa che uno può dire "ok, adesso basta, non ci penso più" ed è finita lì...questo vale per l'amore superficiale, le cottarelle che si prendono per la ragazza carina che però poi passano dopo poco o al primo rimpiazzo...l'amore che diventa ossessione è tutta un'altra cosa, specie per certe persone..ce lo insegna la storia, se l'amore non fosse quel sentimento che è non esisterebbe il 90% della produzione poetica del mondo, senza considerare poi che ogni persona ha il proprio grado di sensibilità..io capisco [MENTION=137]Miro[/MENTION] e non mi sento di dirgli di far finta di nulla e di farsi vedere superiore a lei quando la incontra (tanto a cosa serve? La sceneggiata la farebbe comunque solo per dimostrare qualcosa a lei invece che a se stesso)..gli dico solo che ci vuole tempo, molto tempo...e soprattutto serve forza d'animo per staccare fisicamente da lei per un po', sforzarsi di non vederla per quanto possibile, non cercarla mai, evitare le situazioni dove potrebbe incontrarla...però consapevole che certe ferite e certe cicatrici non passano mai, non voglio dargli illusioni..quando hai amato in certi modi qualcosa resta sempre..e parlo per esperienza personale..benché io oggi abbia una vita bella e che mi da soddisfazioni e una compagna che amo moltissimo e con cui divido la mia vita e il mio futuro il ricordo di una certa persona non verrà mai meno, ci sarà sempre, è lì incastonato in un angolo e ogni tanto, anche dopo molti anni, mi fa pensare a lei..la cosa positiva è che oggi è un pensiero dolce, positivo...
 
So che è triste e anche infantile, ma penso di essere giustificato nel provare ancora molto risentimento nei suoi confronti; è difficile dimenticare l'essere stato preso in giro per tutta la relazione, a fronte di tanti sacrifici per stare con lei e dei sentimenti calpestati.
E penso che se te la trovassi davanti sorridente ogni giorno (come capita a me) avresti anche tu voglia di darle fuoco.

Guarda, io ho avuto una relazione con una che mi ha trattato veramente malissimo, che se ti raccontassi tutto non ci crederesti. Gli ho augurato l'Aids, son stato male un paio di settimane, poi è finita lì. Certo, se tu te la ritrovi davanti quotidianamente e non puoi evitarla non nego che sia un problema
 

vota DC

Senior Member
Ultimamente mi sta succedendo una cosa che da una parte trovo spassosa, e dall'altra mi mette un po' di tristezza perché dimostra come la società in cui viviamo sia piena zeppa di stereotipi e pregiudizi.

Da qualche mese sto con una ragazza che trovo fantastica: carina, divertente, intelligentissima.
E' plurilaureata e vive e lavora a Stoccarda, in Germania, dopo aver studiato lì e in Svezia.
Parla l'inglese come una madrelingua, e noi comunichiamo proprio in inglese (io, ahimè, lo parlo un po' peggio).

E' di nazionalità rumena.
Voi neanche potete immaginare le reazioni della gente qui in Italia quando parla con lei. Dall'aspetto sembra del nord Europa, parla il suo inglese perfetto, dice cose interessati. C'è chi la guarda con rispetto, chi con ammirazione, chi con interesse, e in generale è difficile che lasci un'impressione negativa.
Poi, quando scoprono che è rumena, tutto cambia. Lo sguardo diventa di compassione, come per dire "poverina, ti capisco..." o "non deve essere facile...".
Ormai il meccanismo lo conosco bene, e mi piace osservare le reazioni delle persone (lei invece non si accorge di nulla). Però un po' mi mette tristezza: tristezza per loro, mica per lei... gente che del mondo sa poco o niente, che conosce solo quello che gli sta pochi chilometri intorno o che ha sentito dire. Ma a dir la verità anche chi dovrebbe avrebbe avere più strumenti per leggere e capire il mondo a volte reagisce come gli altri.

Come la lira è diventata carta straccia negli anni 80 (trent'anni prima si cantava MILLE lire al mese), lo stesso è avvenuto più recentemente con la moneta romena. Quindi più una persona ci è stata in Romania più è "poverina" perché tutto quello che ha messo da parte se lo è mangiato la svalutazione. Ovvio che è assurdo dirlo alla gente giovane o che vive all'estero. In passato c'era molta meno sensibilità, nessuno ha detto "poverini" ai tedeschi quando il marco era carta straccia e sappiamo tutti come si sono sfogati i tedeschi negli anni Trenta.
 

PippoInzaghi92

New member
Piccolo sfogo pomeridiano, che volevo fare da tempo... A volte mi manca il vecchio Milan World su Forumfree. Quel forum dove passavo le ore a scrivermi con certi ragazzi in Tagboard, dove ci conoscevamo tutti e tutti sapevano i problemi/dubbi degli altri. Dove ho conosciuto almeno 3-4 persone con le quali ho stretto rapporti di amicizia che sono durati molto (ahimè non fino ad oggi purtroppo), ancora ai tempi di MSN... Ricordi, sigh..
 

cris

Member
Piccolo sfogo pomeridiano, che volevo fare da tempo... A volte mi manca il vecchio Milan World su Forumfree. Quel forum dove passavo le ore a scrivermi con certi ragazzi in Tagboard, dove ci conoscevamo tutti e tutti sapevano i problemi/dubbi degli altri. Dove ho conosciuto almeno 3-4 persone con le quali ho stretto rapporti di amicizia che sono durati molto (ahimè non fino ad oggi purtroppo), ancora ai tempi di MSN... Ricordi, sigh..

:sisi:
 

Dexter

Senior Member
Piccolo sfogo pomeridiano, che volevo fare da tempo... A volte mi manca il vecchio Milan World su Forumfree. Quel forum dove passavo le ore a scrivermi con certi ragazzi in Tagboard, dove ci conoscevamo tutti e tutti sapevano i problemi/dubbi degli altri. Dove ho conosciuto almeno 3-4 persone con le quali ho stretto rapporti di amicizia che sono durati molto (ahimè non fino ad oggi purtroppo), ancora ai tempi di MSN... Ricordi, sigh..
Manca anche a me, più che altro per la possibilità di poter usare un linguaggio più consono all'argomento calcio :fuma: Ma il "nuovo" forum ha i suoi pregi, va bene cosi!
 

Dumbaghi

Bannato
Manca anche a me, più che altro per la possibilità di poter usare un linguaggio più consono all'argomento calcio :fuma: Ma il "nuovo" forum ha i suoi pregi, va bene cosi!

Assolutamente si, manca anche a me ma abbiamo fatto grandi passi avanti e veniamo presi sul serio per questo
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto