Topic Ufficiale : Angolo dello sfogo

  • Ultimi post
  • Ultime notizie
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

francylomba

New member
Non credo sia tutto frutto della mia mente, cambio troppo spesso umore da un momento all'altro, mi sento sempre sfiduciato e "vuoto", passo da momenti in cui la compagnia degli altri mi fa piacere ad altri in cui sento il bisogno estremo di allontanarmi e lasciar perdere tutto/tutti.
Che gli avvenimenti con la mia ex abbiano aggravato tutto ciò è plausibile, ma non la causa del tutto; anche quando stavo con lei avevo questi comportamenti bipolari.


giovedi ho un colloquio di lavoro non importante , di più.. e mi sento come te ! uno straccio
 
.

Gas

Member
Alcuni campanelli d'allarme hanno portato a farmi pensare di avere un disturbo depressivo cronico; non so se sia effettivamente così (domani credo ne parlerò col medico) ma sta di fatto che è da più di un anno che mi sembra di essere finito in una spirale negativa in cui sto scendendo sempre di più.

E' un'affermazione importante la tua, una presa di coscienza da ascoltare.
Io ho sempre avuto un carattere molto solido, non ho mai sofferto di depressioni e sono sempre stato tendenziamente positivo e di attitudine allegro ma ho avuto amici che hanno sofferto di depressione, io non li capivo, cercavo di tirarli su dicendo che le cose erano belle che non dovevano vederle così grigie, che la loro vita era bella.
Quando si accennava ad affidarsi agli psicologi io ero sempre scettico e perplesso, non ne capivo la necessità. Non capivo come le parole di uno sconosciuto potessero aiutare più di quelle di un amico.
Niente, la verità è che non potevo capire cosa c'era nella loro testa, la mia era troppo diversa.
Anni dopo prendo atto che i miei amici hanno risolto le loro turbe mentali proprio rivolgendosi a degli specialisti, un aiuto più competente dei consigli di quattro amici davanti ad una birra. Non so spiegarmi perchè sia così ma lo prendo come un dato di fatto che ho personalmente vissuto.

Se davvero pensi che sia il caso, non aver paura di farti aiutare, non ti vergognare, fai tutto quel che va fatto per tornare a sorridere sereno !
 

Miro

Member
E' un'affermazione importante la tua, una presa di coscienza da ascoltare.
Io ho sempre avuto un carattere molto solido, non ho mai sofferto di depressioni e sono sempre stato tendenziamente positivo e di attitudine allegro ma ho avuto amici che hanno sofferto di depressione, io non li capivo, cercavo di tirarli su dicendo che le cose erano belle che non dovevano vederle così grigie, che la loro vita era bella.
Quando si accennava ad affidarsi agli psicologi io ero sempre scettico e perplesso, non ne capivo la necessità. Non capivo come le parole di uno sconosciuto potessero aiutare più di quelle di un amico.
Niente, la verità è che non potevo capire cosa c'era nella loro testa, la mia era troppo diversa.
Anni dopo prendo atto che i miei amici hanno risolto le loro turbe mentali proprio rivolgendosi a degli specialisti, un aiuto più competente dei consigli di quattro amici davanti ad una birra. Non so spiegarmi perchè sia così ma lo prendo come un dato di fatto che ho personalmente vissuto.

Se davvero pensi che sia il caso, non aver paura di farti aiutare, non ti vergognare, fai tutto quel che va fatto per tornare a sorridere sereno !

Il medico ha deciso di affidarmi non tanto ad uno psicologo quanto ad uno psichiatra, perchè stando a quel che ha detto può essere un problema anche genetico visto che questi stati depressivi sbocciano più facilmente se si hanno parenti diretti che hanno sofferto gli stessi disturbi (nel mio caso, mia madre).
Vedremo, il 13 novembre ho la prima seduta...
 

Gas

Member
Il medico ha deciso di affidarmi non tanto ad uno psicologo quanto ad uno psichiatra, perchè stando a quel che ha detto può essere un problema anche genetico visto che questi stati depressivi sbocciano più facilmente se si hanno parenti diretti che hanno sofferto gli stessi disturbi (nel mio caso, mia madre).
Vedremo, il 13 novembre ho la prima seduta...

I miei più sinceri auguri perché tu possa stare meglio il prima possibile ed in modo duraturo.
 

Shevchenko

Bannato
Domanda agli utenti piu' vecchi di Milanworld. Vorrei capire una cosa: 3 settimane fa ho conosciuto una ragazza del 95. Questa e' fidanzata da 3 anni col suo ragazzo e addirittura convive da 2 anni. Lei e' senza lavoro, sgobba solo lui. Da quello che mi ha detto il suo tipo e' molto statico e diciamo noioso, ma va be' non entro nel dettaglio.
Ieri e' successo qualcosa tra me e lei. La domanda e' la seguente: Le ragazze una volta erano cosi poco serie? Ne ho conosciute molte di ragazze cosi. Il mio non vuole essere un discorso sessita, ma essendo etero penso alle donne, quindi tendo a vedere solo la situazione femminile. Io non mi faccio scrupoli, vado avanti per la mia strada e basta, pero' mi fa storcere il naso pensare che questo ragazzo sgobba, la mantiene pure e questa gli fa le corna. Ok che in un certo senso lei ha i suoi motivi, ma io penso che non ci siano giustificazioni al tradimento.

Quindi voi che siete piu' grandi di me, che dite? Le donne una volta erano cosi, solo che erano piu' oppresse, oppure sono semplicemente cambiate, come cambiano i tempi?
 

Arrigo4ever

New member
Non voglio farti un discorso sessista ma per quello che vedo io in giro, quando sento parlare di maschi "col tradimento nel proprio DNA" mi vien da ridere .Se ti dicessi delle donne insospettabili che conosco e dei fantastici palchi di corna che han fatto ai loro poveri mariti , dovrei scrivere tutta la notte e......... vada per le corna (!?),ma so anche di donne che hanno lasciato il marito di punto in bianco solo per questioni di soldi ,per mettersi con uno con più grana ,e questo con in mezzo anche dei figli e magari dopo 10 anni di matrimonio .Per quello che mi han raccontato e che ho visto io in 40 anni, senza comunque voler generalizzare troppo ,è sempre stato così....
 

vota DC

Senior Member
Domanda agli utenti piu' vecchi di Milanworld. Vorrei capire una cosa: 3 settimane fa ho conosciuto una ragazza del 95. Questa e' fidanzata da 3 anni col suo ragazzo e addirittura convive da 2 anni. Lei e' senza lavoro, sgobba solo lui. Da quello che mi ha detto il suo tipo e' molto statico e diciamo noioso, ma va be' non entro nel dettaglio.
Ieri e' successo qualcosa tra me e lei. La domanda e' la seguente: Le ragazze una volta erano cosi poco serie? Ne ho conosciute molte di ragazze cosi. Il mio non vuole essere un discorso sessita, ma essendo etero penso alle donne, quindi tendo a vedere solo la situazione femminile. Io non mi faccio scrupoli, vado avanti per la mia strada e basta, pero' mi fa storcere il naso pensare che questo ragazzo sgobba, la mantiene pure e questa gli fa le corna. Ok che in un certo senso lei ha i suoi motivi, ma io penso che non ci siano giustificazioni al tradimento.

Quindi voi che siete piu' grandi di me, che dite? Le donne una volta erano cosi, solo che erano piu' oppresse, oppure sono semplicemente cambiate, come cambiano i tempi?

Ma parli di una fidanzata a 17 anni che si è messa a convivere a 18 quando neanche ha fatto la matura...in pratica non ha mai avuto la possibilità di essere donna.
 

Shevchenko

Bannato
Ma parli di una fidanzata a 17 anni che si è messa a convivere a 18 quando neanche ha fatto la matura...in pratica non ha mai avuto la possibilità di essere donna.

Va be. Ma non e' la prima che capita. Sono gia' stato con qualche tipa fidanzata, ma soprattutto ne vedo tante che cornificano il fidanzato come se nulla fosse. Mi lascia perplesso la cosa ed ho fatto una domanda ben precisa. Una sorta di paragone (molto difficile lo so) tra 10/20/30 anni fa e ora.
 

Milo

Member
Secondo me sono cambiati soprattutto i genitori, io vedo molti genitori che vogliono fare loro i "giovincelli" e pensare meno (proprio 0) all'educazione dei figli, i figli di queste annate hanno libertà da età troppo (imho) infantili che non gli permettono di capire il significato di ciò che fanno.
Lo vedo direttamente da me stesso, che ho 25 anni, a 15 anni pensavo ancora al pallone, videogames e la sera a casa, come era normale a quell'eta. E se guardo i 15enni di ora mi viene da piangere
 

Milanforever26

Senior Member
Domanda agli utenti piu' vecchi di Milanworld. Vorrei capire una cosa: 3 settimane fa ho conosciuto una ragazza del 95. Questa e' fidanzata da 3 anni col suo ragazzo e addirittura convive da 2 anni. Lei e' senza lavoro, sgobba solo lui. Da quello che mi ha detto il suo tipo e' molto statico e diciamo noioso, ma va be' non entro nel dettaglio.
Ieri e' successo qualcosa tra me e lei. La domanda e' la seguente: Le ragazze una volta erano cosi poco serie? Ne ho conosciute molte di ragazze cosi. Il mio non vuole essere un discorso sessita, ma essendo etero penso alle donne, quindi tendo a vedere solo la situazione femminile. Io non mi faccio scrupoli, vado avanti per la mia strada e basta, pero' mi fa storcere il naso pensare che questo ragazzo sgobba, la mantiene pure e questa gli fa le corna. Ok che in un certo senso lei ha i suoi motivi, ma io penso che non ci siano giustificazioni al tradimento.

Quindi voi che siete piu' grandi di me, che dite? Le donne una volta erano cosi, solo che erano piu' oppresse, oppure sono semplicemente cambiate, come cambiano i tempi?

Non sono sessista (o forse si, chi se ne frega onestamente) ma guarda che il mito di Adamo ed Eva non è che è scaturito da un nuvolo di maschilisti incalliti...è la storia dell'umanità da sempre...la donna ha la sua indole, l'uomo la sua...millenni fa già avevano capito che quando l'uomo si faceva abbindolare e lasciava che a portare i pantaloni fosse la donna era la sua rovina..millenni dopo siamo sempre nella stessa condizione..quel tizio..c'ho pena per lui...
Tu hai ragione a divertirti ma prendi appunti, perché un domani può capitare a te con donne così...occhio
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks