Stretta sui viaggi. Albergatori italiani disperati.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Come riportato da Repubblica, la nuova stretta sui viaggi, col Governo che impone tampone e cinque giorni di isolamento per chi entra in Italia, sta provocando disperazione e disagi tra gli albergatori nostrani, che non vedono la luce in fondo al tunnel

Giancalo Carniani di To Florence Hotel:"Noi moriamo di rabbia mentre gli altri ci rubano i turisti. Perdiamo tempo. In Spagna e Grecia hanno messo a punto protocolli precisi a noi manca persino un orizzonte temporale".

Stefania Cea del Ca Nigra di Venezia:"E' una corsa senza fine. Ora molti chiuderanno. Qualcuno mi chiama e mi dice se ho intenzione di vendere. Con i vaccini speravamo nella ripresa. Invece chi aveva prenotato sta cancellando".
 

bmb

Senior Member
Come riportato da Repubblica, la nuova stretta sui viaggi, col Governo che impone tampone e cinque giorni di isolamento per chi entra in Italia, sta provocando disperazione e disagi tra gli albergatori nostrani, che non vedono la luce in fondo al tunnel

Giancalo Carniani di To Florence Hotel:"Noi moriamo di rabbia mentre gli altri ci rubano i turisti. Perdiamo tempo. In Spagna e Grecia hanno messo a punto protocolli precisi a noi manca persino un orizzonte temporale".

Stefania Cea del Ca Nigra di Venezia:"E' una corsa senza fine. Ora molti chiuderanno. Qualcuno mi chiama e mi dice se ho intenzione di vendere. Con i vaccini speravamo nella ripresa. Invece chi aveva prenotato sta cancellando".

Fa abbastanza ridere. Come fa ridere che io non posso andare a fare due passi sul lungomare, che ho a 40 minuti, ma volendo posso prendere l'aereo e volare in Spagna.
 
Come riportato da Repubblica, la nuova stretta sui viaggi, col Governo che impone tampone e cinque giorni di isolamento per chi entra in Italia, sta provocando disperazione e disagi tra gli albergatori nostrani, che non vedono la luce in fondo al tunnel

Giancalo Carniani di To Florence Hotel:"Noi moriamo di rabbia mentre gli altri ci rubano i turisti. Perdiamo tempo. In Spagna e Grecia hanno messo a punto protocolli precisi a noi manca persino un orizzonte temporale".

Stefania Cea del Ca Nigra di Venezia:"E' una corsa senza fine. Ora molti chiuderanno. Qualcuno mi chiama e mi dice se ho intenzione di vendere. Con i vaccini speravamo nella ripresa. Invece chi aveva prenotato sta cancellando".

E le prese per i fondelli continuano.
 
Come riportato da Repubblica, la nuova stretta sui viaggi, col Governo che impone tampone e cinque giorni di isolamento per chi entra in Italia, sta provocando disperazione e disagi tra gli albergatori nostrani, che non vedono la luce in fondo al tunnel

Giancalo Carniani di To Florence Hotel:"Noi moriamo di rabbia mentre gli altri ci rubano i turisti. Perdiamo tempo. In Spagna e Grecia hanno messo a punto protocolli precisi a noi manca persino un orizzonte temporale".

Stefania Cea del Ca Nigra di Venezia:"E' una corsa senza fine. Ora molti chiuderanno. Qualcuno mi chiama e mi dice se ho intenzione di vendere. Con i vaccini speravamo nella ripresa. Invece chi aveva prenotato sta cancellando".

Il fatto che si possa fare il viaggio all'estero per turismo e non andare in Italia è la certificazione, della linea politica antiitalia di questi soggetti, in primis del pezzo di M a libro paga dei sauditi , il rottamatore, Renzi
 

Devil man

Well-known member
Finchè non accade una tragedia in Italia non si fa nulla... prima i morti e poi le leggi... non avete ancora capito..
 

Milanforever26

Senior Member
Il fatto che si possa fare il viaggio all'estero per turismo e non andare in Italia è la certificazione, della linea politica antiitalia di questi soggetti, in primis del pezzo di M a libro paga dei sauditi , il rottamatore, Renzi

Infatti un governo serio se sceglie sta linea chiude i confini anche in uscita

Comunque ormai sta andando al collasso una fetta enorme di economia che non so come si riprenderà in futuro
 
Ma davvero ancora qualcuno lecca le suole a gentaccia come Draghi, Speranza, Renzi? Questi sono dei criminali, servirebbe qualcuno che andasse in tv con coraggio a dire: se qualcuno muore, pazienza, meglio un morto oggi che cento attività chiuse domani. Perché dobbiamo vergognarci di dirlo? Provando a salvare tutti non stiamo salvando nessuno.
 
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks