Serie A: allenamenti a maggio. Campionato a fine mese o giugno.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,962
Reaction score
10,463
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 11 aprile, la Serie ha un piano per la ripartenza del campionato: a fine aprile le visite mediche ai giocatori. Dall'inizio di maggio la ripresa degli allenamenti per poi ripartire il 30 maggio o il 2 giugno.

Il Governo ha fatto capire se l'indice dei contagi si abbasserà quasi a zero, maggio potrebbe diventare il mese della ripartenza della Serie A.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,083
Reaction score
11,771
Come riportato dal Corriere della Sera in edicola oggi, 11 aprile, la Serie ha un piano per la ripartenza del campionato: a fine aprile le visite mediche ai giocatori. Dall'inizio di maggio la ripresa degli allenamenti per poi ripartire il 30 maggio o il 2 giugno.

Il Governo ha fatto capire se l'indice dei contagi si abbasserà quasi a zero, maggio potrebbe diventare il mese della ripartenza della Serie A.

Io credo che il calcio rischi di morire proprio per tutte le forme di pagamento col 'pagherò', tipo i prestiti con obblighi che servono solo a nascondere la polvere sotto al tappeto dei bilanci.
Le società oggi sono sull'orlo del baratro proprio perchè la crisi ha tolto loro le entrate e non sanno come affrontare il prossimo presente e il futuro.
Le società calcistiche non dovrebbero mai fare piani su soldi che arriveranno o su competizioni che giocheranno, si parla tanto di fpf quando invece questo sistema è fallimentare e anti-democratico.
Vogliono davvero trasformare il mondo del calcio in iper-professionistico??
Bene, la lancio io una provocazione : consideriamo i calciatori dei professionisti ed eliminiamo totalmente il vincolo che esiste tra tesserato e club.
Un giocatore firma per un club per un anno , due o tre ma alla scadenza è libero di andare dove meglio crede e il club incassa zero da una sua eventuale cessione.
Basta questa sola mossa per far sparire dal calcio tutti i parassiti dei procuratori che questo mondo lo stanno distruggendo, come finirebbe la farsa delle plus valenze.
Se poi si vuole rendere il giochino equilibrato si può mettere un tetto salariale affinchè i big non vadano a finire tutti da una parte ma tutte le realtà possano sognare il campione che trascina la piazza.
Lascerei solo il premio di formazione per chi i ragazzi li forma e li porta su e li mette in condizione di giocare nei professionisti.


Quando vedrò regole del genere allora crederò che si sta lavorando a uno sport inteso come spettacolo, per ora quello che vedo è solo mafia e business.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
24,358
Reaction score
4,500
Io credo che il calcio rischi di morire proprio per tutte le forme di pagamento col 'pagherò', tipo i prestiti con obblighi che servono solo a nascondere la polvere sotto al tappeto dei bilanci.
Le società oggi sono sull'orlo del baratro proprio perchè la crisi ha tolto loro le entrate e non sanno come affrontare il prossimo presente e il futuro.
Le società calcistiche non dovrebbero mai fare piani su soldi che arriveranno o su competizioni che giocheranno, si parla tanto di fpf quando invece questo sistema è fallimentare e anti-democratico.
Vogliono davvero trasformare il mondo del calcio in iper-professionistico??
Bene, la lancio io una provocazione : consideriamo i calciatori dei professionisti ed eliminiamo totalmente il vincolo che esiste tra tesserato e club.
Un giocatore firma per un club per un anno , due o tre ma alla scadenza è libero di andare dove meglio crede e il club incassa zero da una sua eventuale cessione.
Basta questa sola mossa per far sparire dal calcio tutti i parassiti dei procuratori che questo mondo lo stanno distruggendo, come finirebbe la farsa delle plus valenze.
Se poi si vuole rendere il giochino equilibrato si può mettere un tetto salariale affinchè i big non vadano a finire tutti da una parte ma tutte le realtà possano sognare il campione che trascina la piazza.
Lascerei solo il premio di formazione per chi i ragazzi li forma e li porta su e li mette in condizione di giocare nei professionisti.


Quando vedrò regole del genere allora crederò che si sta lavorando a uno sport inteso come spettacolo, per ora quello che vedo è solo mafia e business.

E' vero quanto dici, ma devi pensare che a nessuno degli attori conviene che il sistema crolli.

Sono abbastanza convinto, che qualche vittima sul cammino resterà, ma poi una soluzione verrà trovata come sempre.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,083
Reaction score
11,771
E' vero quanto dici, ma devi pensare che a nessuno degli attori conviene che il sistema crolli.

Sono abbastanza convinto, che qualche vittima sul cammino resterà, ma poi una soluzione verrà trovata come sempre.

Speriamo ne venga fuori un mondo migliore.
Delle volte le difficoltà regalano delle opportunità.
Sogno un calcio dove chi ha i soldi ha più armi, chi ha meno soldi prova a sopperire con capacità e fantasia ma dove tutti hanno l'ambizione di vincere.
Un calcio pensato e organizzato solo per generare denaro non spinge a superarsi ma solo a partecipare e mangiarsi la propria fetta della grande torta comune.
E questo non è sport.
 

Similar threads

Alto
head>