Sacchi:"Rangnick idea interessante, ma...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,074
Reaction score
10,986
Arrigo Sacchi alla GDS sulla questione Rangnick:"Si fanno i nomi di Rangnick come direttore tecnico e di Nagelsmann come allenatore: due nomi prestigiosi ma che poco conoscono le insidie del nostro campionato. Una svolta coraggiosa. È vero che il rischio è la base di ogni avventura innovativa: senza si cade nella routine. Quindi è un’idea interessante che però necessita di competenza e pazienza. Per il club e i tecnici sarà fondamentale dare un senso di appartenenza e orgoglio a tutti i calciatori. Devono essere onorati di giocare nel Milan: uno dei club più vittoriosi e prestigiosi del mondo. È richiesto loro di dare tutto con professionalità e riconoscenza. Una grande squadra è figlia di un grande club. Il Milan con la sua storia, le sue vittorie e i milioni di tifosi parte già da una superiorità morale. Il club con le sue regole, il suo stile, le sue visioni viene prima della squadra, come questa viene prima di qualsiasi singolo. Inoltre il Milan dei tempi d’oro possedeva un valore fondamentale: l’emozione con la quale viveva il calcio, ogni singolo allenamento e ogni partita. I valori etici erano al primo posto".
 

Ruuddil23

Senior Member
Registrato
27 Gennaio 2017
Messaggi
6,393
Reaction score
802
Arrigo Sacchi alla GDS sulla questione Rangnick:"Si fanno i nomi di Rangnick come direttore tecnico e di Nagelsmann come allenatore: due nomi prestigiosi ma che poco conoscono le insidie del nostro campionato. Una svolta coraggiosa. È vero che il rischio è la base di ogni avventura innovativa: senza si cade nella routine. Quindi è un’idea interessante che però necessita di competenza e pazienza. Per il club e i tecnici sarà fondamentale dare un senso di appartenenza e orgoglio a tutti i calciatori. Devono essere onorati di giocare nel Milan: uno dei club più vittoriosi e prestigiosi del mondo. È richiesto loro di dare tutto con professionalità e riconoscenza. Una grande squadra è figlia di un grande club. Il Milan con la sua storia, le sue vittorie e i milioni di tifosi parte già da una superiorità morale. Il club con le sue regole, il suo stile, le sue visioni viene prima della squadra, come questa viene prima di qualsiasi singolo. Inoltre il Milan dei tempi d’oro possedeva un valore fondamentale: l’emozione con la quale viveva il calcio, ogni singolo allenamento e ogni partita. I valori etici erano al primo posto".

Ma Nagelsmann è quasi impossibile dai. Per il resto, bellissima la storia del Milan per carità...ma io non ce la faccio più a sentire i vari Sacchi, Galliani ecc. nella veste di nonni he parlano ai nipotini del passato. Sono proprio stanco.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
51,934
Reaction score
1,308
Arrigo Sacchi alla GDS sulla questione Rangnick:"Si fanno i nomi di Rangnick come direttore tecnico e di Nagelsmann come allenatore: due nomi prestigiosi ma che poco conoscono le insidie del nostro campionato. Una svolta coraggiosa. È vero che il rischio è la base di ogni avventura innovativa: senza si cade nella routine. Quindi è un’idea interessante che però necessita di competenza e pazienza. Per il club e i tecnici sarà fondamentale dare un senso di appartenenza e orgoglio a tutti i calciatori. Devono essere onorati di giocare nel Milan: uno dei club più vittoriosi e prestigiosi del mondo. È richiesto loro di dare tutto con professionalità e riconoscenza. Una grande squadra è figlia di un grande club. Il Milan con la sua storia, le sue vittorie e i milioni di tifosi parte già da una superiorità morale. Il club con le sue regole, il suo stile, le sue visioni viene prima della squadra, come questa viene prima di qualsiasi singolo. Inoltre il Milan dei tempi d’oro possedeva un valore fondamentale: l’emozione con la quale viveva il calcio, ogni singolo allenamento e ogni partita. I valori etici erano al primo posto".

Se hai una squadra mediocre e prendi un allenatore normale come Pioli arrivi nella posizione che meriti, sei da sesto posto? Pioli ti porta sesto. La nostra proprietà sta cercando il tizio che con una rosa da sesto posto, ti porti terzo. Sarà il tedesco? Chi lo sa, auguri.
 

sipno

Bannato
Registrato
1 Agosto 2015
Messaggi
4,971
Reaction score
124
Se hai una squadra mediocre e prendi un allenatore normale come Pioli arrivi nella posizione che meriti, sei da sesto posto? Pioli ti porta sesto. La nostra proprietà sta cercando il tizio che con una rosa da sesto posto, ti porti terzo. Sarà il tedesco? Chi lo sa, auguri.

A dire il vero con Pioli arriviamo ottavi...
 
Alto
head>