Repubblica, ecco le regole covid per i cenoni 2022/2023

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
26,567
Reaction score
6,389
scrivo qui perchè stesso tema, come dicono i moderatori


ieri è stato pubblicato dalla Stanford University il primo studio sugli effetti nel cervello degli adolescenti delle continue restrizioni per il covid

non le rivelazioni già note su ansia, depressione etc
proprio il cervello scansionato nella forma fisica

il risultato che, a parità di età, il cervello è invecchiato di tre anni per chi ha affrontato le restrizioni pandemiche
i ricercatori hanno riscontrato una crescita anomala nell'ippocampo e nell'amigdala, le due aree del cervello che controllano l'accesso ad alcuni ricordi e aiutano a regolare le emozioni
e anche la corteccia è più sottile, quindi si eseguono le azioni con meno immediatezza


Washington Post


quando dicevo che stessero rovinando i giovani per far vivere qualche giorno in più stravecchi e malati (persone che muoiono ogni giorno per le rispettive patologie nell'indifferenza, ma il cruccio di allora era non farle morire di covid...)
ora abbiamo la certificazione biologica e anatomica.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,479
Reaction score
3,116
Il famoso detto "non c'è due senza tre" viene usato da Repubblica per deliziare il suo pubblico con le ricette per salvare il Natale 2022/2023, dopo gli "esaltanti" risultati per le festività natalizie 2020-2021 e 2021/2022.
In realtà in Cina hanno iniziato da quello 2019/2020, sono un anno avanti insomma.

Ecco le raccomandazioni apparse ieri su Repubblica per cenoni e momenti di condivisione
Per l'occasione si scomoda l'epidemiologo romano Massimo Ciccozzi

"Bisogna avere decisamente buonsenso: se in casa ci sono un anziano o una persona che sa di essere fragile, quindi ha diverse patologie, si deve indossare la mascherina

A tavolta fate su e giù, si mette e si toglie.

È l'unico mezzo che riesce a contenere un virus respiratorio

Ovviamente la vaccinazione è fondamentale, a maggior ragione se si è fragili o anziani.
I vaccini non evitano il contagio, ma evitano che i sintomi si sviluppino in maniera pesante.

Manteniamo alcune accortezze: igienizzazione costante delle mani, se possibile distanziamento a tavola.
E poi, di nuovo, indossando la mascherina se abbiamo avuto incontri a rischio

c'è un 30-35% di asintomatici che però infettano e contagiano.
Ribadisco: si usi il buonsenso

Due giorni circa è il tempo per vedere i sintomi.

Quest'anno oltre al Covid-19, comunque, dovremmo preoccuparci anche dell'influenza, che non vedevamo da due anni.
Poi è stato eliminato l'obbligo delle mascherine

Stiamo osservando che l'influenza potrebbe destare più preoccupazione del Covid, che invece con le attuali varianti comporta ad oggi sintomi più leggeri.

Ma lo sottolineo: parlo solo di vaccinati, chi non è vaccinato appartiene a una categoria a parte.
E questo, comunque, vale solo se non arrivano in Italia nuove varianti

No, fare un tampone in maniera ingiustificata non va bene.
Se ci si è vaccinati, si sta attenti, si utilizza la mascherina al bisogno, si possono trascorrere le feste con serenità"
Ma per favore.. Siamo al ridicolo, è da un anno che la pandemia è finita ormai..
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
26,567
Reaction score
6,389
ieri è stato pubblicato dalla Stanford University il primo studio sugli effetti nel cervello degli adolescenti delle continue restrizioni per il covid

non le rivelazioni già note su ansia, depressione etc
proprio il cervello scansionato nella forma fisica

il risultato che, a parità di età, il cervello è invecchiato di tre anni per chi ha affrontato le restrizioni pandemiche
i ricercatori hanno riscontrato una crescita anomala nell'ippocampo e nell'amigdala, le due aree del cervello che controllano l'accesso ad alcuni ricordi e aiutano a regolare le emozioni
e anche la corteccia è più sottile, quindi si eseguono le azioni con meno immediatezza


Washington Post
@Milanforever26

quello che hai quotato purtroppo è macabro folklore, ora è stato pubblicato questo che preoccupa seriamente
forse meriterebbe uno spazio a parte per parlarne
 

Raryof

Senior Member
Registrato
24 Gennaio 2017
Messaggi
14,311
Reaction score
3,997
scrivo qui perchè stesso tema, come dicono i moderatori


ieri è stato pubblicato dalla Stanford University il primo studio sugli effetti nel cervello degli adolescenti delle continue restrizioni per il covid

non le rivelazioni già note su ansia, depressione etc
proprio il cervello scansionato nella forma fisica

il risultato che, a parità di età, il cervello è invecchiato di tre anni per chi ha affrontato le restrizioni pandemiche
i ricercatori hanno riscontrato una crescita anomala nell'ippocampo e nell'amigdala, le due aree del cervello che controllano l'accesso ad alcuni ricordi e aiutano a regolare le emozioni
e anche la corteccia è più sottile, quindi si eseguono le azioni con meno immediatezza


Washington Post


quando dicevo che stessero rovinando i giovani per far vivere qualche giorno in più stravecchi e malati (persone che muoiono ogni giorno per le rispettive patologie nell'indifferenza, ma il cruccio di allora era non farle morire di covid...)
ora abbiamo la certificazione biologica e anatomica.
Gli anziani sono oro puro ormai, li hanno definiti fascia debole e sono l'unica cosa che farà rimanere in vita la soft pandemic per sempre, finché c'è vecchio c'è speranza ma è incredibile come abbiano distrutto intere generazioni di giovani e di giovanissimi già distutte di loro dai tempi marci e dalla tecnologia, rovinando l'esistenza a tantissimi 50 enni, piccole imprese e intere famiglie sfiduciate e annullate.
Per me si cercherà di creare tante emergenze in modo che le stesse possano rimanere in maniera soft, ma il grosso sono gli investimenti che arrivano e sono legati ad agende sovranazionali più grandi, della salute umana non è mai fregato niente a nessuno, così come dell'Ucraina, chiaro che senza guerre e senza pandemie non si sarebbero mai fatti investimenti di un certo tipo o meglio, non si sarebbe mai fatto finta di dichiararsi inutili e di dover aspettare i soldi nostri gestiti da altri mentre diamo la nostra parte ad un paese che non è nemmeno in Europa.
Solo speculazione e se la sono studiata davvero bene.
Alla fine il mondo va avanti, male, solo con le emergenze e dove c'è emergenza c'è speculazione.
 

Sam

Junior Member
Registrato
16 Luglio 2018
Messaggi
2,201
Reaction score
2,541
Il famoso detto "non c'è due senza tre" viene usato da Repubblica per deliziare il suo pubblico con le ricette per salvare il Natale 2022/2023, dopo gli "esaltanti" risultati per le festività natalizie 2020-2021 e 2021/2022.
In realtà in Cina hanno iniziato da quello 2019/2020, sono un anno avanti insomma.

Ecco le raccomandazioni apparse ieri su Repubblica per cenoni e momenti di condivisione
Per l'occasione si scomoda l'epidemiologo romano Massimo Ciccozzi

"Bisogna avere decisamente buonsenso: se in casa ci sono un anziano o una persona che sa di essere fragile, quindi ha diverse patologie, si deve indossare la mascherina

A tavolta fate su e giù, si mette e si toglie.

È l'unico mezzo che riesce a contenere un virus respiratorio

Ovviamente la vaccinazione è fondamentale, a maggior ragione se si è fragili o anziani.
I vaccini non evitano il contagio, ma evitano che i sintomi si sviluppino in maniera pesante.

Manteniamo alcune accortezze: igienizzazione costante delle mani, se possibile distanziamento a tavola.
E poi, di nuovo, indossando la mascherina se abbiamo avuto incontri a rischio

c'è un 30-35% di asintomatici che però infettano e contagiano.
Ribadisco: si usi il buonsenso

Due giorni circa è il tempo per vedere i sintomi.

Quest'anno oltre al Covid-19, comunque, dovremmo preoccuparci anche dell'influenza, che non vedevamo da due anni.
Poi è stato eliminato l'obbligo delle mascherine

Stiamo osservando che l'influenza potrebbe destare più preoccupazione del Covid, che invece con le attuali varianti comporta ad oggi sintomi più leggeri.

Ma lo sottolineo: parlo solo di vaccinati, chi non è vaccinato appartiene a una categoria a parte.
E questo, comunque, vale solo se non arrivano in Italia nuove varianti

No, fare un tampone in maniera ingiustificata non va bene.
Se ci si è vaccinati, si sta attenti, si utilizza la mascherina al bisogno, si possono trascorrere le feste con serenità
Il giorno in cui si capirà che la stampa non può essere un cane sciolto, ma deve operare tenendo conto dei canoni di moralità ed etica, sarà sempre troppo tardi.
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,479
Reaction score
3,116
@Milanforever26

quello che hai quotato purtroppo è macabro folklore, ora è stato pubblicato questo che preoccupa seriamente
forse meriterebbe uno spazio a parte per parlarne
Ma la pandemia 2020-2021 purtroppo era reale, certo un trauma, ma allora pensiamo ai poveri giovani che crescono in zone di guerra quali traumi avranno..
Ma voler insistere ancora oggi con queste regole patetiche è davvero desolante e imbarazzante..
 
Registrato
2 Maggio 2015
Messaggi
5,002
Reaction score
583
Il famoso detto "non c'è due senza tre" viene usato da Repubblica per deliziare il suo pubblico con le ricette per salvare il Natale 2022/2023, dopo gli "esaltanti" risultati per le festività natalizie 2020-2021 e 2021/2022.
In realtà in Cina hanno iniziato da quello 2019/2020, sono un anno avanti insomma.

Ecco le raccomandazioni apparse ieri su Repubblica per cenoni e momenti di condivisione
Per l'occasione si scomoda l'epidemiologo romano Massimo Ciccozzi

"Bisogna avere decisamente buonsenso: se in casa ci sono un anziano o una persona che sa di essere fragile, quindi ha diverse patologie, si deve indossare la mascherina

A tavolta fate su e giù, si mette e si toglie.

È l'unico mezzo che riesce a contenere un virus respiratorio

Ovviamente la vaccinazione è fondamentale, a maggior ragione se si è fragili o anziani.
I vaccini non evitano il contagio, ma evitano che i sintomi si sviluppino in maniera pesante.

Manteniamo alcune accortezze: igienizzazione costante delle mani, se possibile distanziamento a tavola.
E poi, di nuovo, indossando la mascherina se abbiamo avuto incontri a rischio

c'è un 30-35% di asintomatici che però infettano e contagiano.
Ribadisco: si usi il buonsenso

Due giorni circa è il tempo per vedere i sintomi.

Quest'anno oltre al Covid-19, comunque, dovremmo preoccuparci anche dell'influenza, che non vedevamo da due anni.
Poi è stato eliminato l'obbligo delle mascherine

Stiamo osservando che l'influenza potrebbe destare più preoccupazione del Covid, che invece con le attuali varianti comporta ad oggi sintomi più leggeri.

Ma lo sottolineo: parlo solo di vaccinati, chi non è vaccinato appartiene a una categoria a parte.
E questo, comunque, vale solo se non arrivano in Italia nuove varianti

No, fare un tampone in maniera ingiustificata non va bene.
Se ci si è vaccinati, si sta attenti, si utilizza la mascherina al bisogno, si possono trascorrere le feste con serenità"
Ma che vuol dire su e giù si mette e si toglie????
Cioè se uno si sta alzando per prendere l'insalata russa devo aspettare ad alzarmi per prendere le olive??:rotolo:

E sta storia dell'influenza che sono 2 anni che non la vediamo è una stronzata grande come una casa, l'influenza stagionale c'è sempre sia che la prendi che non la prendi. Non è che siccome l'anno scorso la maggior parte non l'hanno presa tra mascherine e attività ferme con meno possibilità di contagio, allora quest'anno se la prendi è più forte di prima o ti manda in coma. Sempre influenza è:facepalm:
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
16,763
Reaction score
8,704
Queste non sono regole, ma norme di buon senso.. poi se volete starnutire in faccia a vostro zio 80enne, saranno cavoli vostri , non vi multerà nessuno.

Grazie tante per la perla di saggezza.

Detto questo, mi domando come possono esistere persone che si arrogano il diritto di stilare le regole di buon comportamento leggendole su un quotidiano. E che quotidiano, eh.

Mah.
 
Registrato
11 Agosto 2012
Messaggi
5,728
Reaction score
608
Ma per piacere
Ho preso vari aerei ultimamente, gente che tossisce e starnutisce come non ci fosse un domani. Siam tutti incovidati, e sti ca?
 
Alto
head>