Quando Pioli entra nel tunnel degli orrori

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,446
Reaction score
16,574
Ricordiamo che Pioli è lo stesso che confermò Suso nel 2019. Poi spazzato via su Marte da Ibra

Ma poi Adli.

Mica è un fenomeno, ma abbiamo visto tutti (ed era stato ampiamente intuito da molti) che poteva tornare utile alla causa.

Due anni a marcire in panchina, Gesù Cristo.

A quell'età, nella carriera calcistica di un ragazzo equivale a stroncarlo, come è successo pure a Gabbia, anni a fare il precario. Son bastati pochi mesi di aria nuova per vedere già dei miglioramenti.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,160
Reaction score
2,686
Quello scudetto è stato bellissimo e nessuno glielo/ce lo toglierà.
Ma è anche legittimo fare analisi su una crescita che non c'è stata e/o si è arrestata.

Io credo pioli abbia inseguito delle idee calcistiche forti e abbia deciso di affondare con le sue idee.
Spero almeno questo gli possa essere di sollievo per non avere rimpianti.
Solitamente nella vita i rimpianti li ha chi non ci prova ,nel calcio però delle volte può avere rimpianti anche chi ci prova troppo.
Resta poi l'amaro dubbio di non aver fatto le cose semplici.
è proprio quello che fa incazzare, il non aver fatto le cose semplici. Alla fine pioli è na brava persona, ma non campiro mai perche si diverte a fare il tafazzi, nella partita di ieri poteva fare mille cose molto ma molto piu semplici e sensate, ma cosa va a escogitare? il 3-2-4-1 di guardiola con calabria nei 2 di centrocampo :facepalm:
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,655
Reaction score
26,527
è proprio quello che fa incazzare, il non aver fatto le cose semplici. Alla fine pioli è na brava persona, ma non campiro mai perche si diverte a fare il tafazzi, nella partita di ieri poteva fare mille cose molto ma molto piu semplici e sensate, ma cosa va a escogitare? il 3-2-4-1 di guardiola con calabria nei 2 di centrocampo :facepalm:
Mi sorprende che nessun tattico o giornalista né parli perché se ne dovrebbe parlare, il discorso è semplice: siamo partiti giocando ordinati e con le linee , poi siamo passati a giocare uomo su uomo a tutto campo con pressing forsennato e poi siamo passati a praticare il calcio relazionale mettendo da parte quello posizionale.
La realtà è questa, per chi vuole vederla e per chi vuole parlarne.
Pioli ha puntato tutto sulla connessione tra i nostri, la connessione più eclatante è chiaramente quella theo-leao.
In rete se vuoi approfondire qualcosa troverai sul calcio relazionale.

Pioli ha voluto far la storia ma è arrivato all'ultimo capitolo.
Ha deciso di affondare con la sua idea/follia calcistica.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,160
Reaction score
2,686
Mi sorprende che nessun tattico o giornalista né parli perché se ne dovrebbe parlare, il discorso è semplice: siamo partiti giocando ordinati e con le linee , poi siamo passati a giocare uomo su uomo a tutto campo con pressing forsennato e poi siamo passati a praticare il calcio relazionale mettendo da parte quello posizionale.
La realtà è questa, per chi vuole vederla e per chi vuole parlarne.
Pioli ha puntato tutto sulla connessione tra i nostri, la connessione più eclatante è chiaramente quella theo-leao.
In rete se vuoi approfondire qualcosa troverai sul calcio relazionale.

Pioli ha voluto far la storia ma è arrivato all'ultimo capitolo.
Ha deciso di affondare con la sua idea/follia calcistica.
a proposito di theo-leo, io vorrei capire ma per quale motivo leao non si accentra quando theo si propone sulla fascia, praticamente leao fa da ostacolo alle sgroppate di theo, mistero.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,986
Reaction score
11,380
Tutti i "segmentini" horror di Pioli nelle ultime 2 stagioni, dai quali si è sempre salvato in seguito con un filotto di risultati utili in partite inutili.

22-23 da 8 gennaio a 5 febbraio in meno di un mese...
MILAN-ROMA 2-2 (fail campionato)
MILAN-TORINO 0-1 (fail coppa italia)
LECCE-MILAN 2-2
MILAN-INTER 0-3 (fail supercoppa)
LAZIO-MILAN 4-0
MILAN-SASSUOLO 2-5
INTER-MILAN 1-0 (fail derby ritorno)

22-23 da 10 al 16 maggio in una settimana
MILAN-INTER 0-2 (fail euroderby champions)
SPEZIA-MILAN 2-0 (fail 4° posto, poi recuperato per penalità juve)
INTER-MILAN 1-0 (fail euroderby champions)

23-24 dal 22 ottobre al 28 novembre
MILAN-JUVENTUS 0-1 (perso il primo posto in campionato e -2 dall'Inter)
PSG-MILAN 3-0 (0 gol segnati in 3 gare di CL)
NAPOLI-MILAN 2-2 (-4 dall'Inter)
MILAN-UDINESE 0-1 (-7 dall'Inter)
MILAN-PSG 2-1
LECCE-MILAN 2-2 (si sprofonda a -9 dall'inter)
MILAN-FIORENTINA 1-0
MILAN-BVB 1-3 (fuori dalla CL)

23-24 dal 18 al 25 febbraio in 1 settimana
MONZA-MILAN 4-2
RENNES-MILAN 3-2
MILAN-ATALANTA 1-1

23-24 dall'11 al 22 aprile
MILAN-ROMA 0-1 (fail EL)
SASSUOLO-MILAN 3-3
ROMA-MILAN 2-1 (fail EL)
MILAN-INTER (seconda stella inde)
Col cu che si ritrova questo vince il derby e c'è lo ritroviamo ancora l'anno prossimo.
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
56,728
Reaction score
4,468
C'è un pioli pre - scudetto e uno post - scudetto.

Prima dello scudetto pioli era un allenatore che giocava tanto in ampiezza e amava il gioco palleggiato che si alternava con la ricerca della verticalizzazione.
Lo avevano ribattezzato il normalizzatore, non a caso.

Dopo lo scudetto pioli è drasticamente cambiato, nel gioco ,innanzitutto, ma anche nella tattica.
C'è chi dice lo scudetto gli abbia dato alla testa, chi dice ci abbia usato come il suo laboratorio calcistico, chi invece dice sia diventato 'talebano'.
Sta di fatto che ha iniziato a inseguire un calcio relazionale diametralmente opposto ai suoi canoni.

Mi sarei aspettato da campione d'italia in carica però solo un cambiamento che invece, paradossalmente, non ha maturato: il coraggio di battere i pugni per chiedere un profilo anziché un giocatore.
E invece, in pieno delirio di onnipotenza misto a coraggio da sorbino di fantozziana memoria, si è fatto smantellare nei suoi cardini la squadra illudendosi di poter tramutare somari in cavalli , fabbri in sarti e viceversa.
Il gioco non ha mai trovato continuità ma è cambiato col tempo perché sono cambiati gli interpreti.
Il ciclo si è affievolito su se stesso.

Eppure quei tesori di inestimabile valore chiamati lavoro e senso del gruppo ci hanno regalato uno scudetto.


Dei 5 anni di pioli l'unico minimo comune multiplo sono gli infortuni in serie che hanno perseguitato la squadra da settembre fino a primavera, a testimonianza che forse era la preparazione ad essere deficitaria.

Un saluto.

Fino allo scudetto c'era una squadra dinamica, veloce, grintosa, pressing alto, compatta.

Dopodichè invenzioni calcistiche su invenzioni. Terzini altissimi senza copertura, terzini mediani, centrocampisti a tutto campo a caso. Una fase difensiva inesistente fin da quel Milan-Udinese post scudetto. Un equilibrio mai più ritrovato.
 
Registrato
18 Settembre 2017
Messaggi
15,160
Reaction score
6,402
a proposito di theo-leo, io vorrei capire ma per quale motivo leao non si accentra quando theo si propone sulla fascia, praticamente leao fa da ostacolo alle sgroppate di theo, mistero.
nell'ultima partita quando e uscito Leao e cresciuto Hernandez.

Leao non c'è una volta che gli porta via l'uomo, neanche una
 

Similar threads

Alto
head>