Quando Pioli entra nel tunnel degli orrori

Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
33,365
Reaction score
2,925
Tutti i "segmentini" horror di Pioli nelle ultime 2 stagioni, dai quali si è sempre salvato in seguito con un filotto di risultati utili in partite inutili.

22-23 da 8 gennaio a 5 febbraio in meno di un mese...
MILAN-ROMA 2-2 (fail campionato)
MILAN-TORINO 0-1 (fail coppa italia)
LECCE-MILAN 2-2
MILAN-INTER 0-3 (fail supercoppa)
LAZIO-MILAN 4-0
MILAN-SASSUOLO 2-5
INTER-MILAN 1-0 (fail derby ritorno)

22-23 da 10 al 16 maggio in una settimana

MILAN-INTER 0-2 (fail euroderby champions)
SPEZIA-MILAN 2-0 (fail 4° posto, poi recuperato per penalità juve)
INTER-MILAN 1-0 (fail euroderby champions)

23-24 dal 22 ottobre al 28 novembre
MILAN-JUVENTUS 0-1 (perso il primo posto in campionato e -2 dall'Inter)
PSG-MILAN 3-0 (0 gol segnati in 3 gare di CL)
NAPOLI-MILAN 2-2 (-4 dall'Inter)
MILAN-UDINESE 0-1 (-7 dall'Inter)
MILAN-PSG 2-1
LECCE-MILAN 2-2 (si sprofonda a -9 dall'inter)
MILAN-FIORENTINA 1-0
MILAN-BVB 1-3 (fuori dalla CL)

23-24 dal 18 al 25 febbraio in 1 settimana
MONZA-MILAN 4-2
RENNES-MILAN 3-2
MILAN-ATALANTA 1-1

23-24 dall'11 al 22 aprile
MILAN-ROMA 0-1 (fail EL)
SASSUOLO-MILAN 3-3
ROMA-MILAN 2-1 (fail EL)
MILAN-INTER (seconda stella inde)
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,668
Reaction score
26,560
Tutti i "segmentini" horror di Pioli nelle ultime 2 stagioni, dai quali si è sempre salvato in seguito con un filotto di risultati utili in partite inutili.

22-23 da 8 gennaio a 5 febbraio in meno di un mese...
MILAN-ROMA 2-2 (fail campionato)
MILAN-TORINO 0-1 (fail coppa italia)
LECCE-MILAN 2-2
MILAN-INTER 0-3 (fail supercoppa)
LAZIO-MILAN 4-0
MILAN-SASSUOLO 2-5
INTER-MILAN 1-0 (fail derby ritorno)

22-23 da 10 al 16 maggio in una settimana
MILAN-INTER 0-2 (fail euroderby champions)
SPEZIA-MILAN 2-0 (fail 4° posto, poi recuperato per penalità juve)
INTER-MILAN 1-0 (fail euroderby champions)

23-24 dal 22 ottobre al 28 novembre
MILAN-JUVENTUS 0-1 (perso il primo posto in campionato e -2 dall'Inter)
PSG-MILAN 3-0 (0 gol segnati in 3 gare di CL)
NAPOLI-MILAN 2-2 (-4 dall'Inter)
MILAN-UDINESE 0-1 (-7 dall'Inter)
MILAN-PSG 2-1
LECCE-MILAN 2-2 (si sprofonda a -9 dall'inter)
MILAN-FIORENTINA 1-0
MILAN-BVB 1-3 (fuori dalla CL)

23-24 dal 18 al 25 febbraio in 1 settimana
MONZA-MILAN 4-2
RENNES-MILAN 3-2
MILAN-ATALANTA 1-1

23-24 dall'11 al 22 aprile
MILAN-ROMA 0-1 (fail EL)
SASSUOLO-MILAN 3-3
ROMA-MILAN 2-1 (fail EL)
MILAN-INTER (seconda stella inde)
C'è un pioli pre - scudetto e uno post - scudetto.

Prima dello scudetto pioli era un allenatore che giocava tanto in ampiezza e amava il gioco palleggiato che si alternava con la ricerca della verticalizzazione.
Lo avevano ribattezzato il normalizzatore, non a caso.

Dopo lo scudetto pioli è drasticamente cambiato, nel gioco ,innanzitutto, ma anche nella tattica.
C'è chi dice lo scudetto gli abbia dato alla testa, chi dice ci abbia usato come il suo laboratorio calcistico, chi invece dice sia diventato 'talebano'.
Sta di fatto che ha iniziato a inseguire un calcio relazionale diametralmente opposto ai suoi canoni.

Mi sarei aspettato da campione d'italia in carica però solo un cambiamento che invece, paradossalmente, non ha maturato: il coraggio di battere i pugni per chiedere un profilo anziché un giocatore.
E invece, in pieno delirio di onnipotenza misto a coraggio da sorbino di fantozziana memoria, si è fatto smantellare nei suoi cardini la squadra illudendosi di poter tramutare somari in cavalli , fabbri in sarti e viceversa.
Il gioco non ha mai trovato continuità ma è cambiato col tempo perché sono cambiati gli interpreti.
Il ciclo si è affievolito su se stesso.

Eppure quei tesori di inestimabile valore chiamati lavoro e senso del gruppo ci hanno regalato uno scudetto.


Dei 5 anni di pioli l'unico minimo comune multiplo sono gli infortuni in serie che hanno perseguitato la squadra da settembre fino a primavera, a testimonianza che forse era la preparazione ad essere deficitaria.

Un saluto.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,482
Reaction score
16,637
C'è un pioli pre - scudetto e uno post - scudetto.

Prima dello scudetto pioli era un allenatore che giocava tanto in ampiezza e amava il gioco palleggiato che si alternava con la ricerca della verticalizzazione.
Lo avevano ribattezzato il normalizzatore, non a caso.

Dopo lo scudetto pioli è drasticamente cambiato, nel gioco ,innanzitutto, ma anche nella tattica.
C'è chi dice lo scudetto gli abbia dato alla testa, chi dice ci abbia usato come il suo laboratorio calcistico, chi invece dice sia diventato 'talebano'.
Sta di fatto che ha iniziato a inseguire un calcio relazionale diametralmente opposto ai suoi canoni.

Mi sarei aspettato da campione d'italia in carica però solo un cambiamento che invece, paradossalmente, non ha maturato: il coraggio di battere i pugni per chiedere un profilo anziché un giocatore.
E invece, in pieno delirio di onnipotenza misto a coraggio da sorbino di fantozziana memoria, si è fatto smantellare nei suoi cardini la squadra illudendosi di poter tramutare somari in cavalli , fabbri in sarti e viceversa.
Il gioco non ha mai trovato continuità ma è cambiato col tempo perché sono cambiati gli interpreti.
Il ciclo si è affievolito su se stesso.

Eppure quei tesori di inestimabile valore chiamati lavoro e senso del gruppo ci hanno regalato uno scudetto.


Dei 5 anni di pioli l'unico minimo comune multiplo sono gli infortuni in serie che hanno perseguitato la squadra da settembre fino a primavera, a testimonianza che forse era la preparazione ad essere deficitaria.

Un saluto.

Per me Pioli ha fatto sempre uguale da quando è arrivato, solo l'arroganza e la follia sono cresciute linearmente con il tempo.

Lo scudetto l'abbiamo vinto per Kessie e Bennacer in forma strepitosa a centrocampo, Kjaer dominatore dell'area e Tomori a fare il cagnaccio, oltre ad una squadra in completa fiducia. E Calabria sembrava un vero terzino, mentre Maignan compiva autentici miracoli che adesso non si vedono più.

Eravamo talmente ben amalgamati che anche le puttanate di Pioli non ce la facevano ad avere la meglio su questa onda di entusiasmo e gioco.

Una concordanza di eventi positivi, insomma, prontamente smontata dalla dirigenza, stizzita da questa voglia di tornare in primo piano.

Secondo me apporto dell'allenatore zero, i ragazzi giocavano da soli, alla fine.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,364
Reaction score
10,282
C'è un pioli pre - scudetto e uno post - scudetto.

Prima dello scudetto pioli era un allenatore che giocava tanto in ampiezza e amava il gioco palleggiato che si alternava con la ricerca della verticalizzazione.
Lo avevano ribattezzato il normalizzatore, non a caso.

Dopo lo scudetto pioli è drasticamente cambiato, nel gioco ,innanzitutto, ma anche nella tattica.
C'è chi dice lo scudetto gli abbia dato alla testa, chi dice ci abbia usato come il suo laboratorio calcistico, chi invece dice sia diventato 'talebano'.
Sta di fatto che ha iniziato a inseguire un calcio relazionale diametralmente opposto ai suoi canoni.

Mi sarei aspettato da campione d'italia in carica però solo un cambiamento che invece, paradossalmente, non ha maturato: il coraggio di battere i pugni per chiedere un profilo anziché un giocatore.
E invece, in pieno delirio di onnipotenza misto a coraggio da sorbino di fantozziana memoria, si è fatto smantellare nei suoi cardini la squadra illudendosi di poter tramutare somari in cavalli , fabbri in sarti e viceversa.
Il gioco non ha mai trovato continuità ma è cambiato col tempo perché sono cambiati gli interpreti.
Il ciclo si è affievolito su se stesso.

Eppure quei tesori di inestimabile valore chiamati lavoro e senso del gruppo ci hanno regalato uno scudetto.


Dei 5 anni di pioli l'unico minimo comune multiplo sono gli infortuni in serie che hanno perseguitato la squadra da settembre fino a primavera, a testimonianza che forse era la preparazione ad essere deficitaria.

Un saluto.
Per me Pioli, nonostante tutto ha fatto un buon, se non buonissimo quinquennio,

Capisco che nel mondo del tifo calcistico funzioni cosi.

Ma nel decennio della banter era, avremmo firmato per tornare sempre tra le prime posizioni in Serie A e tornare a respirare l' emozione dei match europei nelle sfide dentro/fuori.

Io lo ricorderò positivamente tutto sommato.

Il suo merito, come per ogni altro allenatore, è ovviamente forse un 20%, ma comunque lui è stato l' allenatore che ha coinciso col periodo della nostra mezza rinascita,
Quindi gli auguro ogni fortuna
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
41,584
Reaction score
22,604
Tutti i "segmentini" horror di Pioli nelle ultime 2 stagioni, dai quali si è sempre salvato in seguito con un filotto di risultati utili in partite inutili.

22-23 da 8 gennaio a 5 febbraio in meno di un mese...
MILAN-ROMA 2-2 (fail campionato)
MILAN-TORINO 0-1 (fail coppa italia)
LECCE-MILAN 2-2
MILAN-INTER 0-3 (fail supercoppa)
LAZIO-MILAN 4-0
MILAN-SASSUOLO 2-5
INTER-MILAN 1-0 (fail derby ritorno)

22-23 da 10 al 16 maggio in una settimana
MILAN-INTER 0-2 (fail euroderby champions)
SPEZIA-MILAN 2-0 (fail 4° posto, poi recuperato per penalità juve)
INTER-MILAN 1-0 (fail euroderby champions)

23-24 dal 22 ottobre al 28 novembre
MILAN-JUVENTUS 0-1 (perso il primo posto in campionato e -2 dall'Inter)
PSG-MILAN 3-0 (0 gol segnati in 3 gare di CL)
NAPOLI-MILAN 2-2 (-4 dall'Inter)
MILAN-UDINESE 0-1 (-7 dall'Inter)
MILAN-PSG 2-1
LECCE-MILAN 2-2 (si sprofonda a -9 dall'inter)
MILAN-FIORENTINA 1-0
MILAN-BVB 1-3 (fuori dalla CL)

23-24 dal 18 al 25 febbraio in 1 settimana
MONZA-MILAN 4-2
RENNES-MILAN 3-2
MILAN-ATALANTA 1-1

23-24 dall'11 al 22 aprile
MILAN-ROMA 0-1 (fail EL)
SASSUOLO-MILAN 3-3
ROMA-MILAN 2-1 (fail EL)
MILAN-INTER (seconda stella inde)

Penso che anche i suoi tunnel con Inter e altre squadre siano statisticamente simili.

Un allenatore che non sa e no nvuole migliorarsi, in quanto arrogante.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,668
Reaction score
26,560
Per me Pioli, nonostante tutto ha fatto un buon, se non buonissimo quinquennio,

Capisco che nel mondo del tifo calcistico funzioni cosi.

Ma nel decennio della banter era, avremmo firmato per tornare sempre tra le prime posizioni in Serie A e tornare a respirare l' emozione dei match europei nelle sfide dentro/fuori.

Io lo ricorderò positivamente tutto sommato.

Il suo merito, come per ogni altro allenatore, è ovviamente forse un 20%, ma comunque lui è stato l' allenatore che ha coinciso col periodo della nostra mezza rinascita,
Quindi gli auguro ogni fortuna
Quello scudetto è stato bellissimo e nessuno glielo/ce lo toglierà.
Ma è anche legittimo fare analisi su una crescita che non c'è stata e/o si è arrestata.

Io credo pioli abbia inseguito delle idee calcistiche forti e abbia deciso di affondare con le sue idee.
Spero almeno questo gli possa essere di sollievo per non avere rimpianti.
Solitamente nella vita i rimpianti li ha chi non ci prova ,nel calcio però delle volte può avere rimpianti anche chi ci prova troppo.
Resta poi l'amaro dubbio di non aver fatto le cose semplici.
 
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
33,365
Reaction score
2,925
Per me Pioli, nonostante tutto ha fatto un buon, se non buonissimo quinquennio,

Capisco che nel mondo del tifo calcistico funzioni cosi.

Ma nel decennio della banter era, avremmo firmato per tornare sempre tra le prime posizioni in Serie A e tornare a respirare l' emozione dei match europei nelle sfide dentro/fuori.

Io lo ricorderò positivamente tutto sommato.

Il suo merito, come per ogni altro allenatore, è ovviamente forse un 20%, ma comunque lui è stato l' allenatore che ha coinciso col periodo della nostra mezza rinascita,
Quindi gli auguro ogni fortuna
Giustamente io ho fatto solo un riepilogo dei risultati e giustamente tu dici che il peso sui risultati di un allenatore è una percentuale molto bassa.

Però ragazzi, si può perdere le partite anche senza umiliazioni. Si può perdere lottando e poi cadere perché l'altro è più forte.
Ogni sconfitta è stata una disfatta e/o un delirio tattico, su questo per me l'allenatore ha un peso ben oltre il 50%
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,668
Reaction score
26,560
Della partita non ne ho proprio parlato ma ci rendiamo conto che ieri siamo partiti con uno schieramento che definire demenziale è poco?

Innanzitutto non parlo di modulo perché quella formazione ci sta in nessun modulo.

Ho capito che gabbia e tomori erano la coppia centrale.
Alti, soli e abbandonati come al solito.
E infatti basta un banale filtrante e ci vanno sempre in porta.

Calabria tutto fa fuorché il terzino, gioca in una anomala posizione di mezz'ala destra senza capire scalate e marcature quali siano.

Theo fa il theo e questa non è una notizia.

In mezzo al campo in teoria Bennacer e Musah, non fosse che musah se ne va sempre largo e alto in fascia destra a pochi metri da dove dovrebbe giocare pulisic col quale finisce per pestarsi i piedi.

Loftus presumo dovesse giocare tra le linee e comunque a ridosso di giroud.
In pratica si perde.

Leao e Giroud al loro posto.

Ora, ditemi voi questo 11 come possa avere imprevedibilità senza palla e come debba risistemarsi sulle palle perse e nella fase di non possesso.

E dopo i cambi peggio che peggio...
Più che fluidi siamo un'emulsione, 2 fasi immiscibili.
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,483
Reaction score
2,568
Quello scudetto è stato bellissimo e nessuno glielo/ce lo toglierà.
Ma è anche legittimo fare analisi su una crescita che non c'è stata e/o si è arrestata.

Io credo pioli abbia inseguito delle idee calcistiche forti e abbia deciso di affondare con le sue idee.
Spero almeno questo gli possa essere di sollievo per non avere rimpianti.
Solitamente nella vita i rimpianti li ha chi non ci prova ,nel calcio però delle volte può avere rimpianti anche chi ci prova troppo.
Resta poi l'amaro dubbio di non aver fatto le cose semplici.
Penso che quello che hai scritto sia la risposta che tutti noi cerchiamo. Ma allora faccio una domanda: come mai cambiare drasticamente il tuo gioco( dopo che hai vinto uno scudetto)? tu dici nella vita è giusto rischiare e non avere rimpianti e sono d’accordo, ma nel calcio si può vincere anche con un gioco normale, consono alle caratteristiche dei giocatori( e noi abbiamo gente forte, che può fare la differenza), quindi non ci vedo il senso di questo cambiamento a meno che non abbia deciso di autosabotarsi( calcisticamente parlando).
 

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,412
Reaction score
8,560
Per me Pioli ha fatto sempre uguale da quando è arrivato, solo l'arroganza e la follia sono cresciute linearmente con il tempo.

Lo scudetto l'abbiamo vinto per Kessie e Bennacer in forma strepitosa a centrocampo, Kjaer dominatore dell'area e Tomori a fare il cagnaccio, oltre ad una squadra in completa fiducia. E Calabria sembrava un vero terzino, mentre Maignan compiva autentici miracoli che adesso non si vedono più.

Eravamo talmente ben amalgamati che anche le puttanate di Pioli non ce la facevano ad avere la meglio su questa onda di entusiasmo e gioco.

Una concordanza di eventi positivi, insomma, prontamente smontata dalla dirigenza, stizzita da questa voglia di tornare in primo piano.

Secondo me apporto dell'allenatore zero, i ragazzi giocavano da soli, alla fine.
Ricordiamo che Pioli è lo stesso che confermò Suso nel 2019. Poi spazzato via su Marte da Ibra
 

Similar threads

Alto
head>