Pioli frenato dal mercato. Giroud è solo.

Registrato
10 Giugno 2017
Messaggi
5,782
Reaction score
1,552
Sono punti di vista e soprattutto a inizio stagione secondo me i giudizi sono relativi.
Per dire la Roma è forte, secondo me questa stagione lotterà per il quarto posto, ma noi l'abbiamo incontrata tutta rimaneggiata, giocava con la coppia Gallo-Faraone davanti...
A Bologna secondo me non abbiamo brillato, anzi. La fase difensiva è stata un disastro e solo l'attacco sterile del Bologna ci ha salvati, soprattutto nel secondo tempo.
Col Toro è filato tutto liscio invece. Loro hanno fatto una pessima partita e noi segnato facilmente. Una vittoria lineare e bella.

Ma per me i problemi della fase difensiva sono sempre stati presenti, a partire dalle amichevoli. Tante volte con altri utenti dicevamo che la squadra non aveva equilibrio e concedeva troppo. In particolare era evidente che saltata la prima linea di pressing si aprivano praterie e gli avversari arrivavano con due passaggi fino dentro l'area nostra.

Io dicevo che al primo ostacolo vero ci saremmo schiantati. Purtroppo è arrivato il derby. Avessimo incontrato il PSG sarebbe stato meglio. Magari una batosta in Champions ci avrebbe ugualmente aperto gli occhi ("ci" intendo Pioli piu che altro) e avrebbe fatto meno male di prendere 5 pere in un derby.

Io ripeto che col Newcastle ho visto un maggiore equilibrio difensivo e piu umiltà. Spero che proseguiamo su quella strada e non torniamo al gregge di pecore delle partite prima.

Il mercato per me ha fatto un gran casino lasciandoci ancora con grossi buchi e casi irrisolti, pero qualcosa di buon c'è se si usano i giocatori giusti in un assetto piu equilibrato e logico.
Però posso dirti che noi anche lo scorso campionato abbiamo subito troppi gol, quindi anche a prescindere dai cambiamenti e dal mercato di questa estate il problema già esisteva. Quando avevo provato a farlo notare, visto che tutti si lamentavano invece solo della fase offensiva, mi è stato risposto che avevamo risentito del periodo con Tatarusanu in porta e la colpa era di quello. Io per niente d'accordo ovviamente ma tant'è.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
26,106
Reaction score
9,589
Però posso dirti che noi anche lo scorso campionato abbiamo subito troppi gol, quindi anche a prescindere dai cambiamenti e dal mercato di questa estate il problema già esisteva. Quando avevo provato a farlo notare, visto che tutti si lamentavano invece solo della fase offensiva, mi è stato risposto che avevamo risentito del periodo con Tatarusanu in porta e la colpa era di quello. Io per niente d'accordo ovviamente ma tant'è.
Vero ma non del tutto.
Secondo me il Milan di inizio stagione è stato simile a quello delle imbarcate di gennaio.
Perché se prendiamo in esame l'arco della stagione, quando abbiamo giocato compatti in fase difensiva i goal non li abbiamo subiti, come nella volata scudetto di due anni fa e nel finale di stagione scorso.

Per me se giochiamo con quel tipo di mentalità, che in part4 ho rivisto col Newcstle, i punti li facciamo. Altrimenti prepariamoci ad altre imbarcate.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
44,081
Reaction score
14,290
Sono punti di vista e soprattutto a inizio stagione secondo me i giudizi sono relativi.
Per dire la Roma è forte, secondo me questa stagione lotterà per il quarto posto, ma noi l'abbiamo incontrata tutta rimaneggiata, giocava con la coppia Gallo-Faraone davanti...
A Bologna secondo me non abbiamo brillato, anzi. La fase difensiva è stata un disastro e solo l'attacco sterile del Bologna ci ha salvati, soprattutto nel secondo tempo.
Col Toro è filato tutto liscio invece. Loro hanno fatto una pessima partita e noi segnato facilmente. Una vittoria lineare e bella.

Ma per me i problemi della fase difensiva sono sempre stati presenti, a partire dalle amichevoli. Tante volte con altri utenti dicevamo che la squadra non aveva equilibrio e concedeva troppo. In particolare era evidente che saltata la prima linea di pressing si aprivano praterie e gli avversari arrivavano con due passaggi fino dentro l'area nostra.

Io dicevo che al primo ostacolo vero ci saremmo schiantati. Purtroppo è arrivato il derby. Avessimo incontrato il PSG sarebbe stato meglio. Magari una batosta in Champions ci avrebbe ugualmente aperto gli occhi ("ci" intendo Pioli piu che altro) e avrebbe fatto meno male di prendere 5 pere in un derby.

Io ripeto che col Newcastle ho visto un maggiore equilibrio difensivo e piu umiltà. Spero che proseguiamo su quella strada e non torniamo al gregge di pecore delle partite prima.

Il mercato per me ha fatto un gran casino lasciandoci ancora con grossi buchi e casi irrisolti, pero qualcosa di buon c'è se si usano i giocatori giusti in un assetto piu equilibrato e logico.
ho capito, ma non mi pare "il primo ostacolo", mi pare piuttosto "l'ostacolo per eccellenza" affrontato per giunta senza tomori e kalulu.
e ti aggiungo un'altra cosa: il milan ha fatto male ma il risultato è ampiamente al di la dei meriti loro e comunque ha fatto meglio dello scorso anno nei derby. almeno l'abbiamo giocata fino al 70o...
spero che il "2o ostacolo" sia il ritorno con l'inter.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
44,081
Reaction score
14,290
Però posso dirti che noi anche lo scorso campionato abbiamo subito troppi gol, quindi anche a prescindere dai cambiamenti e dal mercato di questa estate il problema già esisteva. Quando avevo provato a farlo notare, visto che tutti si lamentavano invece solo della fase offensiva, mi è stato risposto che avevamo risentito del periodo con Tatarusanu in porta e la colpa era di quello. Io per niente d'accordo ovviamente ma tant'è.
lo scorso anno eravamo disastrosi dietro, quest'anno siamo migliorati non di poco.
sbaglierò.....
non capisco sta cosa del non equilibrio. io non vedo una cosa così marcata.
certo che se pioli manda theo a far la punta contro l'inter prendi gol, questo è sicuro.
 

Michelons

Well-known member
Registrato
15 Giugno 2022
Messaggi
836
Reaction score
398
finchè non seppelliscono quel pover uomo, non li prova gli altri (con continuità)
E ma il genio delle tartarughe di mare è fatto così… dare continuità o anche solo far giocare qualche partita per intero durante la stagione ai panchinari sia mai
 
Registrato
22 Agosto 2015
Messaggi
3,779
Reaction score
1,087
Tuttosport: Stefano Pioli, dopo il pari con il Newcastle, ha definito «fenomeni» i giocatori alla luce di quanto si gioca, e la definizione trova maggior forza per chi si barcamena nell’alternanza tra club e Nazionali. L’allenatore parlava a proposito dell’infortunio di Maignan, ma il discorso può essere tranquillamente allargato a Olivier Giroud che il 30 settembre compirà 37 anni, la maggior parte dei quali vissuti giocando ad altissimo livello ogni tre giorni con il club di appartenenza e con la maglia della Francia. Olivier, addirittura dalla gara di Champions con il Napoli (era il 12 aprile...), deve anche convivere con un problema alla caviglia sinistra (una “debolezza comunque gestibile”, ha spiegato l’interessato), tanto da costringerlo alla resa durante la gara con l’Irlanda. Il centravanti, tornato a Milanello, è stato rimesso in piedi per derby e Newcastle, dove non ha segnato. Non c’è un rapporto di causa-effetto tra le due cose (probabilmente), ma la parabola d’inizio stagione ha fatto emergere già chiaramente la più grande lacuna del mercato rossonero, ovvero l’assenza di un altro centravanti che possa far rifiatare il francese senza che il rendimento del Milan ne risenta.

Il che rappresenta un bel problema per Pioli, costretto a gestire partite ogni tre giorni con un girone in Champions a dir poco infernale in cui la malefica urna di Nyon ha collocato il Milan (Psg, Newcastle e Borussia Dortmund le avversarie). E dire che quello di trovare, non un vice, ma una controfigura di Giroud era un problema che si erano già posti Maldini e Massara prima di essere messi alla porta. I due avevano individuato in Marko Arnautovic come profilo pronto all’uso, ma l’idea è stata immediatamente cassata da Furlani e Moncada che invece hanno puntato forte su Marcus Thuram, intuizione illuminante alla luce di quanto fatto vedere dal francese nelle prime partite in Italia, peccato che sul filo il ragazzo abbia scelto l’Inter. Il piano B - stavolta centrato - ha portato a Milanello Noah Okafor, con l’intento di trovare un numero 9 diverso per caratteristiche rispetto al granatiere francese (questo inizialmente comportava la permanenza di Colombo al Milan). Pioli, una volta iniziato a maneggiare lo svizzero, ha capito che questi era decisamente più a suo agio come esterno, piuttosto che come falso nove (giocando a Salisburgo e non in Colombia forse ci si poteva arrivare pure senza bisogno di allenarlo). E così, dopo aver fatto ragionamenti su Scamacca, Morata, Broja ed Ekitike, si è deciso di affondare il colpo su Taremi. Altra buona idea (l’iraniano martedì ha bagnato l’esordio in Champions del Porto segnando il 3-1 allo Shakhtar), peccato che l’entourage del giocatore abbia più volte cambiato le carte in tavola fino alla rottura, arrivata giusto in tempo per portare a Milanello Luka Jovic che non fa una stagione buona dai tempi dell’Eintracht Francoforte (2018-19), non un curriculum esaltante per fare da controfigura a un attaccante di 37 anni in un club che punta a vincere la seconda stella e intende dimostrare che la semifinale raggiunta nell’ultima edizione di Champions non è stata un fuoco fatuo. La gara con il Newcastle, in cui Leao ha mostrato il suo volto più arruffone, ha reso manifesto il problema: un Milan che produce gioco e occasioni non può chiudere senza gol e Pioli non ha in panchina cartucce per provare a invertire la tendenza. Vero è che Jonathan David è il grande obiettivo per l’estate che verrà, però nel calcio si ragiona al presente e Pioli si ritrova con un problema difficilmente risolvibili, a meno di un’inattesa risurrezione di Jovic. E, restando in tema, dovrà accendere un cero affinché a Giroud non venga un raffreddore almeno fino a gennaio. Non il massimo della vita, dovendo giocare ogni tre giorni...
Vabbè ora fiumi di articoli di giornalisti che dopo 5 partite di sono accorti che manca il centroavanti TITOLARE.
Strano perché Okafor stava studiando da centroavanti. È stato bocciato agli esami?
Oppure semplicemente la narrazione dei media, del prendere giocatori e poi adattarli in ruoli non loro, non sta in piedi?
 

Jino

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
55,575
Reaction score
3,478
Lo scorso anno non gli hanno fatto mercato ed è andata così.
Quest'anno glielo hanno fatto e va ancora così.

Certo non avere un perno che sia uno ma solo mezzali lascia sbigottiti.
Certo aver preso tutte mezze punte e nemmeno una punta lascia perplessi.

Dice sempre di sapere cosa fa, lo dimostri, perché questi sbagli di mercato dettati dalla sue indicazioni se emergeranno a sto giro con oltre 100mln di mercato te ne vai a casa.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,845
Reaction score
2,915
Giroud solo e Pioli frenato dal mercato? Nì. Ok che Giroud è l'unica vera prima punta che abbiamo ma io sono convinto che un allenatore vero come Sarri saprebbe impiegare un Okafor o un Jovic nel suo 433, modulo nel quale può benissimo giocare una prima punta atipica soprattutto se questa si muove molto e bene. Si dice sempre che un allenatore può influire massimo per un 25% sui risultati di una squadra ma in realtà il 25% non è poco, è tanto.
 
Alto
head>