Pagelle quotidiani Roma - Milan 2-1. 18 aprile 2024.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,192
Reaction score
29,278
Le pagelle assegnate dai quotidiani in edicola ai giocatori del Milan dopo il KO con la Roma

GDS, CorSport e Tuttosport

pagefds.png



pagecorsport.png



Maignan 6 Sui due gol non ha colpe. Deve solo arrendersi come il resto del Milan.
Gabbia 5 Il gol non lo riabilita, pesa come un macigno il doppio errore sul gol del 2-0 della Roma.
Tomori 5.5 Esce tardi sul tiro di Pellegrini che si stampa sulla traversa, poi con la superiorità numerica ha meno lavoro.
Théo Hernandez 5.5 In undici contro dieci cresce di ritmo, anche se le sue discese finiscono sempre contro il muro giallorosso.
Musah 6 Ha un passo diverso a tutti gli altri e si vede, con la palla tra i piedi è sempre un pericolo. Florenzi (24’ st) ng
Calabria 5 Molto impreciso nella gestione del pallone, la scelta di Pioli di schierarlo mediano non lo valorizza. Reijnders (1’ st) 5.5 Entra in una partita compromessa senza riuscire a incidere.
Bennacer 4.5 Tra i peggiori all’andata, si riconferma il punto debole del Milan. Dorme sul gol di Mancini e Pioli lo cambia. Jovic (40’ pt) 5 Inserito per aumentare la pericolosità, finisce per creare solo altra confusione.
Leao 5.5 Fa espellere Celik e regala l’assist a Gabbia, ma sono gli unici acuti di una brutta partita.
Pulisic 5 L’uomo non lo salta mai e spesso resta coperto dietro il centrocampo della Roma. Okafor (24’ st) ng
Loftus-Cheek 5.5 Sfortunato sulla traversa che avrebbe regalato il pari dopo il gol di Mancini. Ci riprova di testa ma trova il muro di Spinazzola. Chukwueze (1’ st) 5 Impreciso e mai pericoloso.
Giroud 5 In area non è pervenuto, neanche l’uomo in più lo aiuta.
All. Pioli 4.5 Tra andata e ritorno completamente in bambola. Sbaglia l’approccio e la formazione dell’Olimpico.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,192
Reaction score
29,278
Le pagelle assegnate dai quotidiani in edicola ai giocatori del Milan dopo il KO con la Roma

GDS, CorSport e Tuttosport

pagefds.png



pagecorsport.png



Maignan 6 Sui due gol non ha colpe. Deve solo arrendersi come il resto del Milan.
Gabbia 5 Il gol non lo riabilita, pesa come un macigno il doppio errore sul gol del 2-0 della Roma.
Tomori 5.5 Esce tardi sul tiro di Pellegrini che si stampa sulla traversa, poi con la superiorità numerica ha meno lavoro.
Théo Hernandez 5.5 In undici contro dieci cresce di ritmo, anche se le sue discese finiscono sempre contro il muro giallorosso.
Musah 6 Ha un passo diverso a tutti gli altri e si vede, con la palla tra i piedi è sempre un pericolo. Florenzi (24’ st) ng
Calabria 5 Molto impreciso nella gestione del pallone, la scelta di Pioli di schierarlo mediano non lo valorizza. Reijnders (1’ st) 5.5 Entra in una partita compromessa senza riuscire a incidere.
Bennacer 4.5 Tra i peggiori all’andata, si riconferma il punto debole del Milan. Dorme sul gol di Mancini e Pioli lo cambia. Jovic (40’ pt) 5 Inserito per aumentare la pericolosità, finisce per creare solo altra confusione.
Leao 5.5 Fa espellere Celik e regala l’assist a Gabbia, ma sono gli unici acuti di una brutta partita.
Pulisic 5 L’uomo non lo salta mai e spesso resta coperto dietro il centrocampo della Roma. Okafor (24’ st) ng
Loftus-Cheek 5.5 Sfortunato sulla traversa che avrebbe regalato il pari dopo il gol di Mancini. Ci riprova di testa ma trova il muro di Spinazzola. Chukwueze (1’ st) 5 Impreciso e mai pericoloso.
Giroud 5 In area non è pervenuto, neanche l’uomo in più lo aiuta.
All. Pioli 4.5 Tra andata e ritorno completamente in bambola. Sbaglia l’approccio e la formazione dell’Olimpico.
,
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,398
Reaction score
6,490
Le pagelle assegnate dai quotidiani in edicola ai giocatori del Milan dopo il KO con la Roma

GDS, CorSport e Tuttosport

Maignan 6 Sui due gol non ha colpe. Deve solo arrendersi come il resto del Milan.
Gabbia 5 Il gol non lo riabilita, pesa come un macigno il doppio errore sul gol del 2-0 della Roma.
Tomori 5.5 Esce tardi sul tiro di Pellegrini che si stampa sulla traversa, poi con la superiorità numerica ha meno lavoro.
Théo Hernandez 5.5 In undici contro dieci cresce di ritmo, anche se le sue discese finiscono sempre contro il muro giallorosso.
Musah 6 Ha un passo diverso a tutti gli altri e si vede, con la palla tra i piedi è sempre un pericolo. Florenzi (24’ st) ng
Calabria 5 Molto impreciso nella gestione del pallone, la scelta di Pioli di schierarlo mediano non lo valorizza. Reijnders (1’ st) 5.5 Entra in una partita compromessa senza riuscire a incidere.
Bennacer 4.5 Tra i peggiori all’andata, si riconferma il punto debole del Milan. Dorme sul gol di Mancini e Pioli lo cambia. Jovic (40’ pt) 5 Inserito per aumentare la pericolosità, finisce per creare solo altra confusione.
Leao 5.5 Fa espellere Celik e regala l’assist a Gabbia, ma sono gli unici acuti di una brutta partita.
Pulisic 5 L’uomo non lo salta mai e spesso resta coperto dietro il centrocampo della Roma. Okafor (24’ st) ng
Loftus-Cheek 5.5 Sfortunato sulla traversa che avrebbe regalato il pari dopo il gol di Mancini. Ci riprova di testa ma trova il muro di Spinazzola. Chukwueze (1’ st) 5 Impreciso e mai pericoloso.
Giroud 5 In area non è pervenuto, neanche l’uomo in più lo aiuta.
All. Pioli 4.5 Tra andata e ritorno completamente in bambola. Sbaglia l’approccio e la formazione dell’Olimpico.
Prescindendo dalla prestazione dei vari singoli perché si può giocare bene e si può giocare male e nello sport ci sta, quel che a me non va giù è l’atteggiamento che hanno avuto. In una situazione come quella di ieri, sotto di due gol, dall’espulsione in poi avrebbero dovuto arare il prato rinchiudendo la Roma nella propria area di rigore. Invece non ci hanno neanche provato, come se il risultato fosse del tutto indifferente.
Gli unici che io salvo dal punto di vista dell’atteggiamento sono Chukwueze e Musah e penso che sia SCANDALOSO che abbiano dimostrato più voglia e attaccamento due giovani di 24 e 21 anni, al Milan da soltanto otto mesi e che durante la stagione sono stati comprimari. Ripeto: SCANDALOSO!

Mi scuso per il maiuscolo in grassetto ma quando ci vuole, ci vuole.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,513
Reaction score
26,349
La domanda da porsi oggi è una e sola : quanto c'è in questa squadra del marchio di pioli nel modo di giocare?
Se la riposta è molto allora cambiamo allenatore e rimandiamo ogni giudizio.
 

-Lionard-

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
2,014
Reaction score
1,805
La domanda da porsi oggi è una e sola : quanto c'è in questa squadra del marchio di pioli nel modo di giocare?
Se la riposta è molto allora cambiamo allenatore e rimandiamo ogni giudizio.
C'è molto perchè la gran parte di questi giocatori sono "esplosi" calcisticamente con lui e sono stati forgiati per anni dalla sua mentalità. L'incapacità di leggere le situazioni e la totale assenza di equilibrio difensivo sono figlie di una visione tattica ormai delirante. In particolare i centrali difensivi meritano il ricorso in appello perchè questo modo di giocare li espone a figuracce che vanno al di là dei loro demeriti effettivi. Lo stesso potrebbe dirsi dei centrocampisti che devono vagare in mezzo al campo senza punti di riferimento e con una squadra costantemente allungata, anche al 10' del primo tempo.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,513
Reaction score
26,349
C'è molto perchè la gran parte di questi giocatori sono "esplosi" calcisticamente con lui e sono stati forgiati per anni dalla sua mentalità. L'incapacità di leggere le situazioni e la totale assenza di equilibrio difensivo sono figlie di una visione tattica ormai delirante. In particolare i centrali difensivi meritano il ricorso in appello perchè questo modo di giocare li espone a figuracce che vanno al di là dei loro demeriti effettivi. Lo stesso potrebbe dirsi dei centrocampisti che devono vagare in mezzo al campo senza punti di riferimento e con una squadra costantemente allungata, anche al 10' del primo tempo.
Non c'è il bagaglio tecnico e fisico per giocare sempre come vuole pioli.
Concordo con te, e sono analisi che VANNO fatte.

Chiaramente errori sono stati commessi anche in fase di calciomercato ma non sono finiti là i guai.
 
Registrato
29 Ottobre 2017
Messaggi
5,105
Reaction score
2,404
io sinceramente, di ieri, salvo solo Musah che nel suo caos congenito, ha provato a smuovere un po' le acque.

Gli altri tutti indegni. Non c'è neanche da dire che "hanno giocato male". Ieri come in molte altre partite decisive questa stagione, hanno proprio sbagliato ad indossare la maglia del Milan.
 

-Lionard-

Junior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
2,014
Reaction score
1,805
Non c'è il bagaglio tecnico e fisico per giocare sempre come vuole pioli.
Concordo con te, e sono analisi che VANNO fatte.

Chiaramente errori sono stati commessi anche in fase di calciomercato ma non sono finiti là i guai.
Basta vedere il Real contro il City. Se Ancelotti avesse affrontato i due match con l'arroganza tattica di Pioli dubito si sarebbe fatto aiutare anche dalla "fortuna". Bisogna avere equilibrio. Il Milan di Pioli è finito nel momento in cui non siamo più stati in grado di pressare efficacemente come nel 2020/2021. Già nell'anno dello scudetto eravamo cambiati ma almeno lì Pioli aveva capito che doveva giocare più "bloccato", con un centrocampista al posto del trequartista, e sfruttare le ripartenza di Leao e Theo. Poi dopo il tricolore è partito questo delirio di buttarsi tutti in avanti a caso quando alla prima verticalizzazione riuscita gli avversari si trovano lanciati verso Maignan.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
13,235
Reaction score
3,886
Basta vedere il Real contro il City. Se Ancelotti avesse affrontato i due match con l'arroganza tattica di Pioli dubito si sarebbe fatto aiutare anche dalla "fortuna". Bisogna avere equilibrio. Il Milan di Pioli è finito nel momento in cui non siamo più stati in grado di pressare efficacemente come nel 2020/2021. Già nell'anno dello scudetto eravamo cambiati ma almeno lì Pioli aveva capito che doveva giocare più "bloccato", con un centrocampista al posto del trequartista, e sfruttare le ripartenza di Leao e Theo. Poi dopo il tricolore è partito questo delirio di buttarsi tutti in avanti a caso quando alla prima verticalizzazione riuscita gli avversari si trovano lanciati verso Maignan.

Perfetto, un bravo (normale) allenatore avrebbe capito i sui macroscopici errori. Una società normale sarebbe intervenuta da tempo. Pioli invece ha continuato a correre in discesa senza freni e la società senza ambizioni sportive ha fatto finta di non vedere.
Maledetti.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
60,513
Reaction score
26,349
Basta vedere il Real contro il City. Se Ancelotti avesse affrontato i due match con l'arroganza tattica di Pioli dubito si sarebbe fatto aiutare anche dalla "fortuna". Bisogna avere equilibrio. Il Milan di Pioli è finito nel momento in cui non siamo più stati in grado di pressare efficacemente come nel 2020/2021. Già nell'anno dello scudetto eravamo cambiati ma almeno lì Pioli aveva capito che doveva giocare più "bloccato", con un centrocampista al posto del trequartista, e sfruttare le ripartenza di Leao e Theo. Poi dopo il tricolore è partito questo delirio di buttarsi tutti in avanti a caso quando alla prima verticalizzazione riuscita gli avversari si trovano lanciati verso Maignan.
Ce ne sarebbero di cose da dire......
L'estate dello scudetto è svoltato il nostro destino : il mercato punta sulla trequarti e pioli inizia già giorno del raduno a parlare della sua ambizione di comandare il gioco e dominare in campo.
Il mercato si rivelerà sbagliato ma la strada tattica tracciata non era da meno.
L'estate scorsa il mercato viene ancora più 'forzato' e ad una squadra che palesa limiti in zona gol e nell'ultimo passaggio vengono inseriti elementi tecnici ma leggeri e/o anarchici.
Il disastro è sotto gli occhi di tutti : squadra che si spacca ancora di più.

Ho sempre pensato che una squadra per essere dominante e tenere il pallino del gioco abbia bisogno di centrocampisti dominanti.
Il milan è costruito e pensato per spaccarsi e spaccare il campo, capisco che il calcio europeo vada in questa direzione ma io ho sempre prediletto lo stile real e il 442 tecnico e veloce.
Ancelotti al madrid è il calcio.
 
Alto
head>