Ovadia lascia teatro italiano: "Oggi nuovo fascismo"

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
34,054
Reaction score
10,164
Moni Ovadia, ebreo orientale e sempre critico sul governo israeliano, al Corriere della Sera:

"Tutto questo succede solo perché ho espresso un’opinione: sono finito in questa persecuzione, in questa aggressione, solo per questo

Non ho detto “Viva Hamas”, ho solo aggiunto che hanno lasciato marcire la situazione.
Ho scritto cose molto, molto più forti in questo senso in passato

Non volevo fare un passo indietro, volevo farmi cacciare e poi sporgere denuncia, ma lo faccio per i lavoratori che non devono essere danneggiati così venerdì rassegnerò le dimissioni.
La maggioranza del Cda e del Consiglio comunale ha comunque gli strumenti per mettermi nell’angolo

Da quando ho l’età della ragione sono schierato con la libertà d’espressione, ma alla fine ho preferito non danneggiare i lavoratori e anticipare la decisione dei vertici

Constato però che l’Italia è un regime, non è una democrazia neanche da lontano

Quando attacchi le opinioni inizi a prefigurare la tirannia perché questo è il nuovo fascismo, stigmatizzare l’opinione delle persone criminalizzandole

Con la mia gestione il Teatro aveva raggiunto risultati clamorosi, aveva aumentato le produzioni, erano cresciuti i finanziamenti".
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
34,054
Reaction score
10,164
la sua ultima intervista, prima di essere preso di mira da Fratelli d'Italia e altri per cacciarlo

 
Alto
head>