Milan: Ibra vs Vergine. Gli analisti di Cardinale...

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

KILPIN_91

Member
Registrato
31 Luglio 2017
Messaggi
15,538
Reaction score
8,706
Currò su Repubblica conferma che il Milan ripartirà da Ibra, Furlani, Moncada e d'Ottavio e aggiunge: i cambiamenti principali avverranno nel settore giovanile, il cui responsabile attuale Vincenzo Vergine, strappato meno di otto mesi fa alla Roma e non sempre d’accordo con Ibrahimovic sulle strategie, potrebbe lasciare. L’obiettivo principale del Milan è il varo della seconda squadra, l’Under 23, che nel verosimile caso di rinuncia di un club prenderà parte al prossimo campionato di serie C sulla scia di Juventus e Atalanta, con un nuovo dirigente individuato nel settore scouting: è probabile che arrivi dall’Ajax. L’ipotesi sempre più concreta è che il Milan Under 23 si alleni a Milanello e affidi la panchina a Daniele Bonera. Non è ancora certo il girone in cui verrebbe inserito: in teoria il girone B (quello del centro Italia), perché nel girone A c'è la Juventus Next Gen. Ma la presenza dell'Atalanta Under 23 potrebbe spingere i giovani rossoneri nel girone C del centro-Sud, con lunghe trasferte. Non è ancora sicuro nemmeno lo stadio per le partite casalinghe: le trattative per il Breda di Sesto San Giovanni sono avviate da mesi. Bonera fa parte dello staff di Pioli Il quale ha ancora probabilità intatte di portare a termine regolarmente il suo contratto, in scadenza nel 2025, ma è stato certamente indebolito dalla sconfitta con De Rossi.

Gli analisti di Cardinale hanno riscontrato contro la Roma difetti tattici nella fase difensiva, penalizzata dalla mossa di El Shaarawy a destra, un ritmo troppo basso, un gioco offensivo involuto e qualche analogia con le cinque batoste nei derby con l’Inter, soprattutto per il gol incassato presto, mentre la fragilità sui calci piazzati è cronica, malgrado Mancini avesse appena segnato con la Lazio una rete fotocopia di quella appunto rifilata a Maignan su corner di Dybala.
Gli analisti di cardinale...ahahah fa già ridere così....ahahahahaha MUOIO
 
Registrato
5 Luglio 2018
Messaggi
3,880
Reaction score
2,031
Siamo condannati a soffrire per tanto tempo, Vergine stava lavorando bene e lo mandano via. Avanti con Furlani, Moncada, D'Ottavio e Ibra verso la banter era senza fine. Elliot ci vuole così
Ibra mi sa tanto sia tornato solo e soltanto per garantire il futuro ai figli. Avrà chiesto mano libera sul settore giovanile come condizione per tornare.
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
27,866
Reaction score
12,482
Currò su Repubblica conferma che il Milan ripartirà da Ibra, Furlani, Moncada e d'Ottavio e aggiunge: i cambiamenti principali avverranno nel settore giovanile, il cui responsabile attuale Vincenzo Vergine, strappato meno di otto mesi fa alla Roma e non sempre d’accordo con Ibrahimovic sulle strategie, potrebbe lasciare. L’obiettivo principale del Milan è il varo della seconda squadra, l’Under 23, che nel verosimile caso di rinuncia di un club prenderà parte al prossimo campionato di serie C sulla scia di Juventus e Atalanta, con un nuovo dirigente individuato nel settore scouting: è probabile che arrivi dall’Ajax. L’ipotesi sempre più concreta è che il Milan Under 23 si alleni a Milanello e affidi la panchina a Daniele Bonera. Non è ancora certo il girone in cui verrebbe inserito: in teoria il girone B (quello del centro Italia), perché nel girone A c'è la Juventus Next Gen. Ma la presenza dell'Atalanta Under 23 potrebbe spingere i giovani rossoneri nel girone C del centro-Sud, con lunghe trasferte. Non è ancora sicuro nemmeno lo stadio per le partite casalinghe: le trattative per il Breda di Sesto San Giovanni sono avviate da mesi. Bonera fa parte dello staff di Pioli Il quale ha ancora probabilità intatte di portare a termine regolarmente il suo contratto, in scadenza nel 2025, ma è stato certamente indebolito dalla sconfitta con De Rossi.

Gli analisti di Cardinale hanno riscontrato contro la Roma difetti tattici nella fase difensiva, penalizzata dalla mossa di El Shaarawy a destra, un ritmo troppo basso, un gioco offensivo involuto e qualche analogia con le cinque batoste nei derby con l’Inter, soprattutto per il gol incassato presto, mentre la fragilità sui calci piazzati è cronica, malgrado Mancini avesse appena segnato con la Lazio una rete fotocopia di quella appunto rifilata a Maignan su corner di Dybala.
Gli analisti hanno detto che abbiamo fatto l'ennesima figura di m in uno scontro diretto quest'anno.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>