Milan: Camarda con la Fiorentina? Difficile, ma...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,112
Reaction score
25,697
Tuttosport in edicola: Olivier Giroud è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo a seguito del cartellino rosso diretto rimediato al 93’ della partita di sabato scorso contro il Lecce. L’attaccante francese salterà così le due partite casalinghe previste sabato 25 novembre e sabato 2 dicembre, entrambe alle 20:45, rispettivamente contro Fiorentina e Frosinone. Dunque l’indirizzo preso dal giudice sportivo è quello che si è già visto nel corso di questa stagione, con Giroud che ha subito la medesima sanzione inflitta a Maxime Lopez, Maurizio Sarri e al collaboratore tecnico rossonero Luciano Vulcano, tutti puniti con due turni dietro la lavagna per espressioni irriguardose nei confronti degli ufficiali di gara. La stangata prevista del nuovo testo del codice di giustizia sportiva, che all’articolo 36 comma A prevede quattro giornate per atteggiamenti ingiuriosi e irriguardosi nei confronti degli arbitri, è rimasta nel cassetto. Un pericolo potenziale scampato, ma che pone Stefano Pioli nelle condizioni di dover ridisegnare nuovamente il suo reparto d’attacco.

L’assenza forzata di Giroud apre la strada a due composizioni delle tre maglie offensive per ciò che riguarda il campionato. La prima è quella che prevede Samuel Chukwueze e Christian Pulisic sugli esterni con Noah Okafor punta centrale, come già avvenuto nella vittoriosa trasferta di Cagliari. Il secondo tridente ipotizzabile è quello con Luka Jovic al centro dell’attacco e due tra Pulisic e Chukwueze ai suoi lati. Stante anche l’assenza di Rafael Leao per infortunio (obiettivo dello staff medico è metterlo a disposizione per la partita del 28 novembre contro il Borussia Dortmund), ecco che Pioli dovrà ragionare anche su chi tenersi in panchina come arma da giocarsi a gara in corso oltre a Luka Romero, tornato in fondo alle rotazioni offensive. Molti tifosi sui social hanno già iniziato a invocare la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, estasiati dai suoi gol con la Primavera sia in campionato sia in Youth League. Non è da escludere ciò possa anche avvenire, ma sarà solo come eventuale arma della disperazione in caso di estrema necessità. Sul talento classe 2008 è giusto rimarcare il lavoro sapiente di Ignazio Abate, che in Primavera gli sta dando si il suo spazio, ma lo sta facendo maturare anche tenendolo fuori dalle scelte iniziali. Al Milan sono convinti del suo talento e a marzo si affonderà il colpo per fargli firmare il primo contratto professionistico, ma lo si vuole proteggere da sovraesposizioni che rischierebbero di nuocere al suo percorso di maturazione.

Mediaset: Camarda potrebbe diventare a 15 anni il più giovane esordiente della Serie A. E' una possibilità, anche se remota.

LE SCELTE DI PIOLI PER MILAN FIORENTINA QUI -)
Giroud: no ricorso. Okafor o Jovic con la Viola.
 
Ultima modifica:
Registrato
22 Agosto 2015
Messaggi
3,936
Reaction score
1,228
Tuttosport in edicola: Olivier Giroud è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo a seguito del cartellino rosso diretto rimediato al 93’ della partita di sabato scorso contro il Lecce. L’attaccante francese salterà così le due partite casalinghe previste sabato 25 novembre e sabato 2 dicembre, entrambe alle 20:45, rispettivamente contro Fiorentina e Frosinone. Dunque l’indirizzo preso dal giudice sportivo è quello che si è già visto nel corso di questa stagione, con Giroud che ha subito la medesima sanzione inflitta a Maxime Lopez, Maurizio Sarri e al collaboratore tecnico rossonero Luciano Vulcano, tutti puniti con due turni dietro la lavagna per espressioni irriguardose nei confronti degli ufficiali di gara. La stangata prevista del nuovo testo del codice di giustizia sportiva, che all’articolo 36 comma A prevede quattro giornate per atteggiamenti ingiuriosi e irriguardosi nei confronti degli arbitri, è rimasta nel cassetto. Un pericolo potenziale scampato, ma che pone Stefano Pioli nelle condizioni di dover ridisegnare nuovamente il suo reparto d’attacco.

L’assenza forzata di Giroud apre la strada a due composizioni delle tre maglie offensive per ciò che riguarda il campionato. La prima è quella che prevede Samuel Chukwueze e Christian Pulisic sugli esterni con Noah Okafor punta centrale, come già avvenuto nella vittoriosa trasferta di Cagliari. Il secondo tridente ipotizzabile è quello con Luka Jovic al centro dell’attacco e due tra Pulisic e Chukwueze ai suoi lati. Stante anche l’assenza di Rafael Leao per infortunio (obiettivo dello staff medico è metterlo a disposizione per la partita del 28 novembre contro il Borussia Dortmund), ecco che Pioli dovrà ragionare anche su chi tenersi in panchina come arma da giocarsi a gara in corso oltre a Luka Romero, tornato in fondo alle rotazioni offensive. Molti tifosi sui social hanno già iniziato a invocare la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, estasiati dai suoi gol con la Primavera sia in campionato sia in Youth League. Non è da escludere ciò possa anche avvenire, ma sarà solo come eventuale arma della disperazione in caso di estrema necessità. Sul talento classe 2008 è giusto rimarcare il lavoro sapiente di Ignazio Abate, che in Primavera gli sta dando si il suo spazio, ma lo sta facendo maturare anche tenendolo fuori dalle scelte iniziali. Al Milan sono convinti del suo talento e a marzo si affonderà il colpo per fargli firmare il primo contratto professionistico, ma lo si vuole proteggere da sovraesposizioni che rischierebbero di nuocere al suo percorso di maturazione.
Giocherà titolare Jovic per due partite. Neanche quotato
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
23,081
Reaction score
13,948
Tuttosport in edicola: Olivier Giroud è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo a seguito del cartellino rosso diretto rimediato al 93’ della partita di sabato scorso contro il Lecce. L’attaccante francese salterà così le due partite casalinghe previste sabato 25 novembre e sabato 2 dicembre, entrambe alle 20:45, rispettivamente contro Fiorentina e Frosinone. Dunque l’indirizzo preso dal giudice sportivo è quello che si è già visto nel corso di questa stagione, con Giroud che ha subito la medesima sanzione inflitta a Maxime Lopez, Maurizio Sarri e al collaboratore tecnico rossonero Luciano Vulcano, tutti puniti con due turni dietro la lavagna per espressioni irriguardose nei confronti degli ufficiali di gara. La stangata prevista del nuovo testo del codice di giustizia sportiva, che all’articolo 36 comma A prevede quattro giornate per atteggiamenti ingiuriosi e irriguardosi nei confronti degli arbitri, è rimasta nel cassetto. Un pericolo potenziale scampato, ma che pone Stefano Pioli nelle condizioni di dover ridisegnare nuovamente il suo reparto d’attacco.

L’assenza forzata di Giroud apre la strada a due composizioni delle tre maglie offensive per ciò che riguarda il campionato. La prima è quella che prevede Samuel Chukwueze e Christian Pulisic sugli esterni con Noah Okafor punta centrale, come già avvenuto nella vittoriosa trasferta di Cagliari. Il secondo tridente ipotizzabile è quello con Luka Jovic al centro dell’attacco e due tra Pulisic e Chukwueze ai suoi lati. Stante anche l’assenza di Rafael Leao per infortunio (obiettivo dello staff medico è metterlo a disposizione per la partita del 28 novembre contro il Borussia Dortmund), ecco che Pioli dovrà ragionare anche su chi tenersi in panchina come arma da giocarsi a gara in corso oltre a Luka Romero, tornato in fondo alle rotazioni offensive. Molti tifosi sui social hanno già iniziato a invocare la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, estasiati dai suoi gol con la Primavera sia in campionato sia in Youth League. Non è da escludere ciò possa anche avvenire, ma sarà solo come eventuale arma della disperazione in caso di estrema necessità. Sul talento classe 2008 è giusto rimarcare il lavoro sapiente di Ignazio Abate, che in Primavera gli sta dando si il suo spazio, ma lo sta facendo maturare anche tenendolo fuori dalle scelte iniziali. Al Milan sono convinti del suo talento e a marzo si affonderà il colpo per fargli firmare il primo contratto professionistico, ma lo si vuole proteggere da sovraesposizioni che rischierebbero di nuocere al suo percorso di maturazione.
Continuo a ripetere che Camarda deve stare a 30 km da Pioli.. fortunatamente forse non può nemmeno giocare senza il contratto professionistico
 

Lineker10

Senior Member
Registrato
20 Giugno 2017
Messaggi
26,871
Reaction score
10,731
Tuttosport in edicola: Olivier Giroud è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo a seguito del cartellino rosso diretto rimediato al 93’ della partita di sabato scorso contro il Lecce. L’attaccante francese salterà così le due partite casalinghe previste sabato 25 novembre e sabato 2 dicembre, entrambe alle 20:45, rispettivamente contro Fiorentina e Frosinone. Dunque l’indirizzo preso dal giudice sportivo è quello che si è già visto nel corso di questa stagione, con Giroud che ha subito la medesima sanzione inflitta a Maxime Lopez, Maurizio Sarri e al collaboratore tecnico rossonero Luciano Vulcano, tutti puniti con due turni dietro la lavagna per espressioni irriguardose nei confronti degli ufficiali di gara. La stangata prevista del nuovo testo del codice di giustizia sportiva, che all’articolo 36 comma A prevede quattro giornate per atteggiamenti ingiuriosi e irriguardosi nei confronti degli arbitri, è rimasta nel cassetto. Un pericolo potenziale scampato, ma che pone Stefano Pioli nelle condizioni di dover ridisegnare nuovamente il suo reparto d’attacco.

L’assenza forzata di Giroud apre la strada a due composizioni delle tre maglie offensive per ciò che riguarda il campionato. La prima è quella che prevede Samuel Chukwueze e Christian Pulisic sugli esterni con Noah Okafor punta centrale, come già avvenuto nella vittoriosa trasferta di Cagliari. Il secondo tridente ipotizzabile è quello con Luka Jovic al centro dell’attacco e due tra Pulisic e Chukwueze ai suoi lati. Stante anche l’assenza di Rafael Leao per infortunio (obiettivo dello staff medico è metterlo a disposizione per la partita del 28 novembre contro il Borussia Dortmund), ecco che Pioli dovrà ragionare anche su chi tenersi in panchina come arma da giocarsi a gara in corso oltre a Luka Romero, tornato in fondo alle rotazioni offensive. Molti tifosi sui social hanno già iniziato a invocare la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, estasiati dai suoi gol con la Primavera sia in campionato sia in Youth League. Non è da escludere ciò possa anche avvenire, ma sarà solo come eventuale arma della disperazione in caso di estrema necessità. Sul talento classe 2008 è giusto rimarcare il lavoro sapiente di Ignazio Abate, che in Primavera gli sta dando si il suo spazio, ma lo sta facendo maturare anche tenendolo fuori dalle scelte iniziali. Al Milan sono convinti del suo talento e a marzo si affonderà il colpo per fargli firmare il primo contratto professionistico, ma lo si vuole proteggere da sovraesposizioni che rischierebbero di nuocere al suo percorso di maturazione.

LE SCELTE DI PIOLI PER MILAN FIORENTINA QUI -) Giroud: no ricorso. Okafor o Jovic con la Viola.

francesco-camarda-chi-e.webp
Lasciamo stare Camarda.

Abbiamo Okafor e Jovic, giocano loro, altrimenti che ci stanno a fare.
 
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
6,289
Reaction score
1,244
Tuttosport in edicola: Olivier Giroud è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo a seguito del cartellino rosso diretto rimediato al 93’ della partita di sabato scorso contro il Lecce. L’attaccante francese salterà così le due partite casalinghe previste sabato 25 novembre e sabato 2 dicembre, entrambe alle 20:45, rispettivamente contro Fiorentina e Frosinone. Dunque l’indirizzo preso dal giudice sportivo è quello che si è già visto nel corso di questa stagione, con Giroud che ha subito la medesima sanzione inflitta a Maxime Lopez, Maurizio Sarri e al collaboratore tecnico rossonero Luciano Vulcano, tutti puniti con due turni dietro la lavagna per espressioni irriguardose nei confronti degli ufficiali di gara. La stangata prevista del nuovo testo del codice di giustizia sportiva, che all’articolo 36 comma A prevede quattro giornate per atteggiamenti ingiuriosi e irriguardosi nei confronti degli arbitri, è rimasta nel cassetto. Un pericolo potenziale scampato, ma che pone Stefano Pioli nelle condizioni di dover ridisegnare nuovamente il suo reparto d’attacco.

L’assenza forzata di Giroud apre la strada a due composizioni delle tre maglie offensive per ciò che riguarda il campionato. La prima è quella che prevede Samuel Chukwueze e Christian Pulisic sugli esterni con Noah Okafor punta centrale, come già avvenuto nella vittoriosa trasferta di Cagliari. Il secondo tridente ipotizzabile è quello con Luka Jovic al centro dell’attacco e due tra Pulisic e Chukwueze ai suoi lati. Stante anche l’assenza di Rafael Leao per infortunio (obiettivo dello staff medico è metterlo a disposizione per la partita del 28 novembre contro il Borussia Dortmund), ecco che Pioli dovrà ragionare anche su chi tenersi in panchina come arma da giocarsi a gara in corso oltre a Luka Romero, tornato in fondo alle rotazioni offensive. Molti tifosi sui social hanno già iniziato a invocare la convocazione in prima squadra di Francesco Camarda, estasiati dai suoi gol con la Primavera sia in campionato sia in Youth League. Non è da escludere ciò possa anche avvenire, ma sarà solo come eventuale arma della disperazione in caso di estrema necessità. Sul talento classe 2008 è giusto rimarcare il lavoro sapiente di Ignazio Abate, che in Primavera gli sta dando si il suo spazio, ma lo sta facendo maturare anche tenendolo fuori dalle scelte iniziali. Al Milan sono convinti del suo talento e a marzo si affonderà il colpo per fargli firmare il primo contratto professionistico, ma lo si vuole proteggere da sovraesposizioni che rischierebbero di nuocere al suo percorso di maturazione.

LE SCELTE DI PIOLI PER MILAN FIORENTINA QUI -) Giroud: no ricorso. Okafor o Jovic con la Viola.

E' la classica partita del gol dell'ex...
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
200,112
Reaction score
25,697
Mediaset: Camarda potrebbe diventare a 15 anni il più giovane esordiente della Serie A. E' una possibilità, anche se remota.
 

Similar threads

Alto
head>