Italia colonia: soldato USA uccide, niente carcere

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,557
Reaction score
11,140
Il tribunale di Pordenone ha condannato a due anni e sei mesi il soldato statunitense Julia Bravo di stanza ad Aviano.

Tasso alcolemico oltre quattro volte superiore a quello di legge, tuttavia non è stata rinosciuta l'aggravante per guidare ubriaca poichè le autorità le hanno fatto curiosamente il test troppo tardi.

21 agosto 2022 ha ucciso un ragazzo di 15 anni a Porcia dando la colpa alla poca visibilità...

In realtà la perizia ha dimostrato che, non solo non ha rispettato il limite di velocità a 50 km/h in presenza di una pista ciclabile, ha addirittura aumentato la velocità fino all'impatto con il giovane Zanier purtroppo falciato sul colpo

Nessun carcere dunque, pena sospesa.

Non pagherà neanche il risarcimento di tasca sua, perchè USAF si occupa anche delle responsabilità civili dei militari.




Open
 
Ultima modifica:

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,557
Reaction score
11,140
a quanti siamo arrivati dalla guerra ad oggi ?
potremmo fare un museo dei vinti con i soldati americani che non hanno avuto la pena giusta...

mi raccomando Mattarella, qui il telegramma mandalo di auguri alla base USAF non fare come per Putin che non lo scrivi
 

alexpozzi90

Well-known member
Registrato
22 Marzo 2022
Messaggi
4,709
Reaction score
2,547
Non sono anti-americano, ma sta compiacenza con i loro misfatti da noi è una roba senza senso storico ormai, gli USA non hanno più la capacità di esercitare influenza di un tempo, a nessun livello (economico, militare, politico), anzi, hanno bisogno di tutti i pochi alleati rimasti, in senso di paesi alleati di un certo livello, perché per loro esistono solo UK, Germania, Francia, Italia, Giappone, Sud Corea e Australia come "allies", poi Europa orientale, Israele e Taiwan come fascia di confine con i nemici (Russia, Cina e Iran), più il caso particolare della Corea (dove però Kim Yong non fa più di tanta paura a nessuno), il resto del mondo è incivile e utile solo per contenimento geopolitico e interessi economici.

Questo per dire che per come vanno i tempi si potrebbe e dovrebbe far rispettare la legge quando avvengono ste cose, solo che politici, magistrati e giornalisti sono ancora subordinati agli USA come forma mentis e quelli contro a prescindere (comunistoidi vari) non possono scavalcare sta cosa manco se vogliono (praticamente è l'unica, perché quando c'è da sabotare l'Italia son sempre in pole).
 
Ultima modifica:
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
10,491
Reaction score
6,626
Non sono anti-americano, ma sta compiacenza con i loro misfatti da noi è una roba senza senso storico ormai, gli USA non hanno più la capacità di esercitare influenza di un tempo, a nessun livello (economico, militare, politico), anzi, hanno bisogno di tutti i pochi alleati rimasti, in senso di paesi alleati di un certo livello, perché per loro esistono solo UK, Germania, Francia, Italia, Giappone, Sud Corea e Australia come "allies", poi Europa orientale, Israele e Taiwan come fascia di confine con i nemici (Russia, Cina e Iran), più il caso particolare della Corea (dove però Kim Yong non fa più di tanta paura a nessuno), il resto del mondo è incivile e utile solo per contenimento geopolitico e interessi economici.

Questo per dire che per come vanno i tempi si potrebbe e dovrebbe far rispettare la legge quando avvengono ste cose, solo che politici, magistrati e giornalisti sono ancora subordinati agli USA come forma mentis e quelli contro a prescindere (comunistoidi vari) non possono scavalcare sta cosa manco se vogliono (praticamente è l'unica, perché quando c'è da sabotare l'Italia son sempre in pole).
In generale la “benevolenza” verso militari USA di stanza in Italia è nota. Nel caso specifico, però, è un problema più generale: di casi simili, con test eseguito parecchie ore dopo e ritenuto non sufficiente per dimostrare lo stato di ebrezza al momento del fatto, ne ho letti parecchi.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,439
Reaction score
16,564
Il tribunale di Pordenone ha condannato a due anni e sei mesi il soldato statunitense Julia Bravo di stanza ad Aviano.

Tasso alcolemico oltre quattro volte superiore a quello di legge, tuttavia non è stata rinosciuta l'aggravante per guidare ubriaca poichè le autorità le hanno fatto curiosamente il test troppo tardi.

21 agosto 2022 ha ucciso un ragazzo di 15 anni a Porcia dando la colpa alla poca visibilità...

In realtà la perizia ha dimostrato che, non solo non ha rispettato il limite di velocità a 50 km/h in presenza di una pista ciclabile, ha addirittura aumentato la velocità fino all'impatto con il giovane Zanier purtroppo falciato sul colpo

Nessun carcere dunque, pena sospesa.

Non pagherà neanche il risarcimento di tasca sua, perchè USAF si occupa anche delle responsabilità civili dei militari.





Open

Ma che, lo fai apposta ?

Ho appena finito di discutere sul fatto che i russi son cattivoni e noi siamo quelli bravi !

@sunburn, aiuto !

Ah già, ma queste son menghiate rispetto alla sanguinosa guerra in ugraina fatta dai criminali russi. Cerchiamo di convincere di ciò anche la madre del ragazzo, su.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
35,557
Reaction score
11,140
In generale la “benevolenza” verso militari USA di stanza in Italia è nota. Nel caso specifico, però, è un problema più generale: di casi simili, con test eseguito parecchie ore dopo e ritenuto non sufficiente per dimostrare lo stato di ebrezza al momento del fatto, ne ho letti parecchi.
come leggi però non è solo quello, premesso che fare un test 135 minuti non saprei se sia troppo tardi (potrebbe anche essere che fatto pochi minuti dopo avrebbe dato esito anche peggiore e nel mentre ha smaltito in parte...) comunque parliamo di una persona che andava oltre il limite di velocità ed ha ulteriormente accelerato prima di uccidere un ragazzo su una pista ciclabile.
ora che non si faccia la galera per una situazione del genere mi sembra alquanto curioso
non è che vai forte e freni, no al contrario aumenti velocità
 

vota DC

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
7,155
Reaction score
874
Non sono anti-americano, ma sta compiacenza con i loro misfatti da noi è una roba senza senso storico ormai, gli USA non hanno più la capacità di esercitare influenza di un tempo, a nessun livello (economico, militare, politico), anzi, hanno bisogno di tutti i pochi alleati rimasti, in senso di paesi alleati di un certo livello, perché per loro esistono solo UK, Germania, Francia, Italia, Giappone, Sud Corea e Australia come "allies", poi Europa orientale, Israele e Taiwan come fascia di confine con i nemici (Russia, Cina e Iran), più il caso particolare della Corea (dove però Kim Yong non fa più di tanta paura a nessuno), il resto del mondo è incivile e utile solo per contenimento geopolitico e interessi economici.

Questo per dire che per come vanno i tempi si potrebbe e dovrebbe far rispettare la legge quando avvengono ste cose, solo che politici, magistrati e giornalisti sono ancora subordinati agli USA come forma mentis e quelli contro a prescindere (comunistoidi vari) non possono scavalcare sta cosa manco se vogliono (praticamente è l'unica, perché quando c'è da sabotare l'Italia son sempre in pole).

Ma no c'era meno disparità prima. Gli Usa hanno un declino di rimbambimento militare (il progettista degli F-35 sarebbe stato fucilato durante la guerra fredda a proporre simile immondizia) però sono sempre più armati mentre l'Italia è diventata uno stipendificio con più ufficiali che soldati. Solo Grecia, Romania, Polonia e Finlandia hanno forse adeguate alla propria popolazione, gli altri invece hanno il braccino corto e smobilitano, rifiutano di pagare il 2% e compensano facendo finta di niente quando vengono distrutti i gasdotti.

Parlo di Europa:i giapponesi militarmente si stanno avvicinando agli Usa rispetto al passato da smobilizzati.
 
Alto
head>