Ibra: si riaprono le porte del Milan.

DMZtheRockBear

Senior Member
Registrato
2 Settembre 2012
Messaggi
10,816
Reaction score
245
Con un 40enne in campo abbiamo vinto l'ultima CL, perchè nello spogliatoio era un martello pneumatico, leader e motivatore in campo.
Ibra non è "il progetto", è un mezzo per raggiungere subito l'obiettivo della CL

E una volta che avrai fallito per l'ennesima volta l'obiettivo cje ti resterà? Un rosso di bilancio ancora più grande.

Ma tanto poi verrete a darci dei ragionieri per avere ancora ragione.
 
Registrato
29 Gennaio 2018
Messaggi
6,171
Reaction score
2,131
Ragazzi Ibra non è il fine, parliamoci chiaro. Se vogliamo avere un BARLUME DI SPERANZA di tornare competitivi, di liberarci di Elliot diventando appetibili per compratori seri che vogliamo investire e non speculatori, prima di un decennio, abbiamo bisogno di un balzo in avanti per saltare qualche step, e quel salto è il ritorno in CL, con tutta la visibilità e gli introiti che significa (i cugini hanno fatto il passo in avanti più importante finora tramite questo per accelerare la loro ripresa). E Ibra è la colonna su cui appoggiarsi per fare quel salto, è un solo salto, uno solo. Tenere Ibra significa voler provare a fare quel salto l'anno prossimo, dopodiché andremo avanti anche senza questa colonna, perché ormai il balzo in avanti sarà stato fatto, se si lavorerà bene. Punto, nessuno si aspetta di vincere lo scudetto con Ibra né altro, lui è un motivatore e un trascinatore incredibile e questo non è una diceria ma un fatto assodato dalla sua carriera che parla chiaro. Da fermo comanda la squadra in campo, tiene tutti sul pezzo, alza la tensione e toglie i compagni da pressioni che non sono ancora preparati a reggere da soli grazie al suo accentrare su di sé l'attenzione mediatica, permettendo loro di giocare meno sulle uova. Non c'è altro da dire, e per quelli che vengono additati come ragionieri e che non tollerano sentirsi tali, se credete davvero che pagare un anno di stipendio ad Ibra affossi il Milan, allora tanto vale dichiarare bancarotta e ripartire dal nulla.
 

A.C Milan 1899

Bannato
Registrato
7 Aprile 2019
Messaggi
21,708
Reaction score
1,445
Ragazzi Ibra non è il fine, parliamoci chiaro. Se vogliamo avere un BARLUME DI SPERANZA di tornare competitivi, di liberarci di Elliot diventando appetibili per compratori seri che vogliamo investire e non speculatori, prima di un decennio, abbiamo bisogno di un balzo in avanti per saltare qualche step, e quel salto è il ritorno in CL, con tutta la visibilità e gli introiti che significa (i cugini hanno fatto il passo in avanti più importante finora tramite questo per accelerare la loro ripresa). E Ibra è la colonna su cui appoggiarsi per fare quel salto, è un solo salto, uno solo. Tenere Ibra significa voler provare a fare quel salto l'anno prossimo, dopodiché andremo avanti anche senza questa colonna, perché ormai il balzo in avanti sarà stato fatto, se si lavorerà bene.

Il discorso infatti è tutto qui. Se facemmo 64 punti con Cutrone e Kalinic nel 2017/2018, e 68 col cadavere putrefatto di Higuain e poi Piatek in attacco nel 2018/2019 (e l’attacco è stato il punto debole delle scorse stagioni e della prima metà di questa, e ciò che ci ha separato dal raggiungere gli obiettivi), pensare di farne diversi di più partendo con Ibra da inizio anno e Rebic non obeso (quest’anno è partito con una forma fisica agghiacciante, da lì il rendimento pessimo dell’inizio) non è certamente utopico.

Specie se nel frattempo hai sostituito Rodriguez con Theo, Calabria/Conti con un buon terzino destro (mi rifiuto di credere che non colmeremo questo buco) e ti sei liberato della “leadership tecnica” di Suso. Se a questo aggiungiamo l’aver finalmente messo Kessie e Kebabnoglu nei loro ruoli...
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,706
Reaction score
3,302
Il discorso infatti è tutto qui. Se facemmo 64 punti con Cutrone e Kalinic nel 2017/2018, e 68 col cadavere putrefatto di Higuain e poi Piatek in attacco nel 2018/2019 (e l’attacco è stato il punto debole delle scorse stagioni e della prima metà di questa, e ciò che ci ha separato dal raggiungere gli obiettivi), pensare di farne diversi di più partendo con Ibra da inizio anno e Rebic non obeso (quest’anno è partito con una forma fisica agghiacciante, da lì il rendimento pessimo dell’inizio) non è certamente utopico.

Specie se nel frattempo hai sostituito Rodriguez con Theo, Calabria/Conti con un buon terzino destro (mi rifiuto di credere che non colmeremo questo buco) e ti sei liberato della “leadership tecnica” di Suso. Se a questo aggiungiamo l’aver finalmente messo Kessie e Kebabnoglu nei loro ruoli...

Speriamo sia così..io su Ibra 40enne ho i miei dubbi..la tenuta fisica è un punto interrogativo
 

A.C Milan 1899

Bannato
Registrato
7 Aprile 2019
Messaggi
21,708
Reaction score
1,445
Speriamo sia così..io su Ibra 40enne ho i miei dubbi..la tenuta fisica è un punto interrogativo

Eh, quello si. Inutile dire che se l’anno prossimo stesse fuori molte partite per problemi fisici sarebbe un disastro.

Ma del resto dove lo trovi un sostituto di Ibra? Se c’è una cosa che abbiamo imparato in questi anni è che prendere centravanti forti con budget ridotti è proprio la cosa più difficile in assoluto (meno per quanto riguarda difesa e centrocampo).
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,706
Reaction score
3,302
Eh, quello si. Inutile dire che se l’anno prossimo stesse fuori molte partite per problemi fisici sarebbe un disastro.

Ma del resto dove lo trovi un sostituto di Ibra? Se c’è una cosa che abbiamo imparato in questi anni è che prendere centravanti forti con budget ridotti è proprio la cosa più difficile in assoluto (meno per quanto riguarda difesa e centrocampo).

Di Ibra ce n'é uno solo..ma di squadre che senza Ibra ci hanno ridicolizzato negli ultimi anni è pieno..col giusto sistema di gioco la Lazio era in quota scudetto con Ciro Immobile..
 
Alto
head>