Gazidis messaggio ai milanisti:"Supereremo la crisi"

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
33,697
Reaction score
2,739
Ivan Gazidis, AD del Milan, manda un messaggio tramite video sui social. Ecco le sue parole

"Cari milanisti, vi parlo dalla mia casa di Milano, dove sono rinchiuso mentre viviamo questa tragedia intorno a noi. In questi giorni abbiamo capito chi e cosa conta di più. Penso agli infermieri, ai medici, agli operatori sanitari, ma anche alla polizia, alle forze dell'ordine, agli autisti dei bus, ai macchinisti, ai commessi dei supermarket, a tutti i lavoratori dei servizi essenziali. A tutti quelli che, in un modo o nell'altro, si prendono cura di noi, sui quali facciamo affidamento. Grazie dal profondo del cuore. La priorità del Milan è semplice, è la salute e la sicurezza dei giocatori, del personale, dei tifosi e della nostra comunità. Torneremo ad allenarci solo quando tutto sarà in sicurezza, per giocatori, staff, tifosi per tutti gli italiani. Ci stiamo impegnando in diversi modi per dare un aiuto concreto, c'è un comunicato stampa sul nostro sito che spiega tutto. Stiamo pensando agli anziani ma anche ai giovani. Quando la stagione ripartirà non dimenticheremo gli eroi di questi mesi che con coraggio e professionalità aiutano migliaia di persone. Sono felice e orgoglioso, siete in tanti a unirvi in questi sforzi nello stesso modo con cui avete sempre sostenuto il nostro grande club. Abbiamo il dovere di guardare avanti e assicurarci che superi questa crisi, in modo sano e forte. Lo faremo su basi sicure. Stiamo partecipando attivamente, a tutti i livelli, con le autorità sportive nazionali e internazionali per gestire il calcio in questa emergenza. Il calcio porta gioia e questo è importante, faremo la nostra parte per ricostruire la speranza e la gioia, l'orgoglio e la solidarietà quando usciremo da questo terribile momento. I club non sono solo delle società che giocano a calcio, hanno un ruolo nella comunità, rappresentano i valori senza i quali il calcio non sarebbe nulla. Saremo ricordati per come ci comporteremo in questi giorni. Vogliamo che sentiate il Milan vicino, vogliamo rendervi orgogliosi. Ho visto così tanto da parte vostra e da tutti gli italiani che sento speranza, orgoglio e ottimismo per il futuro, sono fiero di far parte di questo club e di questa fantastica città. Restiamo uniti in questi momenti difficili, saremo ancora di più una squadra compatta quando usciremo da questa crisi. Più umani, più uniti, più forti che mai. Avanti Italia. Sempre Milan".
 

diavolo

شراء ميل
Registrato
24 Giugno 2014
Messaggi
5,629
Reaction score
1,088
Questo da quando è al Milan ha parlato di qualsiasi tematica fuorchè di calcio giocato.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,124
Reaction score
11,814
Ivan Gazidis, AD del Milan, manda un messaggio tramite video sui social. Ecco le sue parole

"Cari milanisti, vi parlo dalla mia casa di Milano, dove sono rinchiuso mentre viviamo questa tragedia intorno a noi. In questi giorni abbiamo capito chi e cosa conta di più. Penso agli infermieri, ai medici, agli operatori sanitari, ma anche alla polizia, alle forze dell'ordine, agli autisti dei bus, ai macchinisti, ai commessi dei supermarket, a tutti i lavoratori dei servizi essenziali. A tutti quelli che, in un modo o nell'altro, si prendono cura di noi, sui quali facciamo affidamento. Grazie dal profondo del cuore. La priorità del Milan è semplice, è la salute e la sicurezza dei giocatori, del personale, dei tifosi e della nostra comunità. Torneremo ad allenarci solo quando tutto sarà in sicurezza, per giocatori, staff, tifosi per tutti gli italiani. Ci stiamo impegnando in diversi modi per dare un aiuto concreto, c'è un comunicato stampa sul nostro sito che spiega tutto. Stiamo pensando agli anziani ma anche ai giovani. Quando la stagione ripartirà non dimenticheremo gli eroi di questi mesi che con coraggio e professionalità aiutano migliaia di persone. Sono felice e orgoglioso, siete in tanti a unirvi in questi sforzi nello stesso modo con cui avete sempre sostenuto il nostro grande club. Abbiamo il dovere di guardare avanti e assicurarci che superi questa crisi, in modo sano e forte. Lo faremo su basi sicure. Stiamo partecipando attivamente, a tutti i livelli, con le autorità sportive nazionali e internazionali per gestire il calcio in questa emergenza. Il calcio porta gioia e questo è importante, faremo la nostra parte per ricostruire la speranza e la gioia, l'orgoglio e la solidarietà quando usciremo da questo terribile momento. I club non sono solo delle società che giocano a calcio, hanno un ruolo nella comunità, rappresentano i valori senza i quali il calcio non sarebbe nulla. Saremo ricordati per come ci comporteremo in questi giorni. Vogliamo che sentiate il Milan vicino, vogliamo rendervi orgogliosi. Ho visto così tanto da parte vostra e da tutti gli italiani che sento speranza, orgoglio e ottimismo per il futuro, sono fiero di far parte di questo club e di questa fantastica città. Restiamo uniti in questi momenti difficili, saremo ancora di più una squadra compatta quando usciremo da questa crisi. Più umani, più uniti, più forti che mai. Avanti Italia. Sempre Milan".

Mi manca il calcio, mi manca il milan... ma di certo non mi manca Gazidis.
 

Heaven

Bannato
Registrato
25 Agosto 2013
Messaggi
4,518
Reaction score
23
Se ci vuoi dare una prima gioia, dimettiti
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
30,703
Reaction score
6,899
Leggere un messaggio di speranza da colui che sta uccidendo una delle poche passioni che ci sono rimaste è incoraggiante, sì.
 

Giangy

Member
Registrato
13 Giugno 2014
Messaggi
5,659
Reaction score
175
Ivan Gazidis, AD del Milan, manda un messaggio tramite video sui social. Ecco le sue parole

"Cari milanisti, vi parlo dalla mia casa di Milano, dove sono rinchiuso mentre viviamo questa tragedia intorno a noi. In questi giorni abbiamo capito chi e cosa conta di più. Penso agli infermieri, ai medici, agli operatori sanitari, ma anche alla polizia, alle forze dell'ordine, agli autisti dei bus, ai macchinisti, ai commessi dei supermarket, a tutti i lavoratori dei servizi essenziali. A tutti quelli che, in un modo o nell'altro, si prendono cura di noi, sui quali facciamo affidamento. Grazie dal profondo del cuore. La priorità del Milan è semplice, è la salute e la sicurezza dei giocatori, del personale, dei tifosi e della nostra comunità. Torneremo ad allenarci solo quando tutto sarà in sicurezza, per giocatori, staff, tifosi per tutti gli italiani. Ci stiamo impegnando in diversi modi per dare un aiuto concreto, c'è un comunicato stampa sul nostro sito che spiega tutto. Stiamo pensando agli anziani ma anche ai giovani. Quando la stagione ripartirà non dimenticheremo gli eroi di questi mesi che con coraggio e professionalità aiutano migliaia di persone. Sono felice e orgoglioso, siete in tanti a unirvi in questi sforzi nello stesso modo con cui avete sempre sostenuto il nostro grande club. Abbiamo il dovere di guardare avanti e assicurarci che superi questa crisi, in modo sano e forte. Lo faremo su basi sicure. Stiamo partecipando attivamente, a tutti i livelli, con le autorità sportive nazionali e internazionali per gestire il calcio in questa emergenza. Il calcio porta gioia e questo è importante, faremo la nostra parte per ricostruire la speranza e la gioia, l'orgoglio e la solidarietà quando usciremo da questo terribile momento. I club non sono solo delle società che giocano a calcio, hanno un ruolo nella comunità, rappresentano i valori senza i quali il calcio non sarebbe nulla. Saremo ricordati per come ci comporteremo in questi giorni. Vogliamo che sentiate il Milan vicino, vogliamo rendervi orgogliosi. Ho visto così tanto da parte vostra e da tutti gli italiani che sento speranza, orgoglio e ottimismo per il futuro, sono fiero di far parte di questo club e di questa fantastica città. Restiamo uniti in questi momenti difficili, saremo ancora di più una squadra compatta quando usciremo da questa crisi. Più umani, più uniti, più forti che mai. Avanti Italia. Sempre Milan".

Sembra che parla, come fosse il nuovo presidente del Milan.
 

Goro

Senior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
7,623
Reaction score
477
Ivan Gazidis, AD del Milan, manda un messaggio tramite video sui social. Ecco le sue parole

"Cari milanisti, vi parlo dalla mia casa di Milano, dove sono rinchiuso mentre viviamo questa tragedia intorno a noi. In questi giorni abbiamo capito chi e cosa conta di più. Penso agli infermieri, ai medici, agli operatori sanitari, ma anche alla polizia, alle forze dell'ordine, agli autisti dei bus, ai macchinisti, ai commessi dei supermarket, a tutti i lavoratori dei servizi essenziali. A tutti quelli che, in un modo o nell'altro, si prendono cura di noi, sui quali facciamo affidamento. Grazie dal profondo del cuore. La priorità del Milan è semplice, è la salute e la sicurezza dei giocatori, del personale, dei tifosi e della nostra comunità. Torneremo ad allenarci solo quando tutto sarà in sicurezza, per giocatori, staff, tifosi per tutti gli italiani. Ci stiamo impegnando in diversi modi per dare un aiuto concreto, c'è un comunicato stampa sul nostro sito che spiega tutto. Stiamo pensando agli anziani ma anche ai giovani. Quando la stagione ripartirà non dimenticheremo gli eroi di questi mesi che con coraggio e professionalità aiutano migliaia di persone. Sono felice e orgoglioso, siete in tanti a unirvi in questi sforzi nello stesso modo con cui avete sempre sostenuto il nostro grande club. Abbiamo il dovere di guardare avanti e assicurarci che superi questa crisi, in modo sano e forte. Lo faremo su basi sicure. Stiamo partecipando attivamente, a tutti i livelli, con le autorità sportive nazionali e internazionali per gestire il calcio in questa emergenza. Il calcio porta gioia e questo è importante, faremo la nostra parte per ricostruire la speranza e la gioia, l'orgoglio e la solidarietà quando usciremo da questo terribile momento. I club non sono solo delle società che giocano a calcio, hanno un ruolo nella comunità, rappresentano i valori senza i quali il calcio non sarebbe nulla. Saremo ricordati per come ci comporteremo in questi giorni. Vogliamo che sentiate il Milan vicino, vogliamo rendervi orgogliosi. Ho visto così tanto da parte vostra e da tutti gli italiani che sento speranza, orgoglio e ottimismo per il futuro, sono fiero di far parte di questo club e di questa fantastica città. Restiamo uniti in questi momenti difficili, saremo ancora di più una squadra compatta quando usciremo da questa crisi. Più umani, più uniti, più forti che mai. Avanti Italia. Sempre Milan".

Schifoso, buono solo a fare retorica, avrebbe dovuto fare il politico
 
Alto
head>