F. Galli:"Derby, evitiamo la beffa scudetto".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,821
Reaction score
31,198
Filippo Galli alla GDS in edicola:

Filippo Galli alla GDS:"Giochiamocela, tutta la vita. E battiamo l’Inter. Vederli festeggiare lo scudetto in casa nostra sarebbe uno smacco. Potendo scegliere tra un derby da giocare contro l’Inter già campione d’Italia e un derby che può assegnare matematicamente il titolo ai nerazzurri, scelgo la seconda opzione. L’Inter, di fatto, il campionato lo ha già vinto, ma la certezza aritmetica non può, non deve arrivare il 22 aprile: per il Milan sarebbe una doppia beffa

La prima qual è?

«Beh, Inter e Milan questa estate erano partite per giocarsi la seconda stella e Inzaghi ha staccato Pioli già a metà della corsa. Una bella botta. Che diventerebbe pesantissima qualora festeggiassero quella seconda stella proprio in casa dei rossoneri».

I derby di Milano hanno segnato lotte scudetto, semifinali di Champions, Supercoppe italiane e Coppe Italia, ma quello che può succedere il 22 aprile sarebbe un inedito assoluto. In caso di sconfitta, quanto peserebbe la cosa per i tifosi milanisti?

«Tanto, tantissimo. Ricordiamoci che il Milan arriva da cinque sconfitte su cinque nel 2023, i tifosi sono già parecchio scottati da questa manita nerazzurra. Un ko che cucirebbe lo scudetto sulle maglie dell’Inter rischierebbe di “macchiare” il passato recente del Milan. Non lo cancellerebbe, ma lo farebbe passare in secondo piano».

La partita si giocherà dopo il ritorno dei quarti di Europa League con la Roma.

«Incrocio non semplice, perché i giallorossi hanno cambiato passo e sono in salute. Merito di De Rossi, la sua Roma gioca un calcio propositivo e offensivo. E questo, paradossalmente, può diventare un assist per i rossoneri: il Milan soffre le avversarie chiuse e dà il meglio nelle partite giocate a viso aperto. Sarà una bella battaglia, e se il Milan la vincerà si presenterà alla sfida con l’Inter con una spinta importante».

A proposito di spinte, tornare a battere l’Inter dopo 5 ko di fila, magari rinviando la festa scudetto nerazzurra, può far guadagnare punti a Pioli per l’eventuale riconferma?

«Potrebbe essere un rafforzativo. Ma sono convinto che a Pioli serva di più: serve una vittoria importante, un trofeo che permetta al Milan di rivalutare questa annata. L’Europa League sarà decisiva. E Pioli può vincerla: la squadra è con lui e riesce a trovare sempre le energie quando tutto sembra perduto. Questo Milan ha una forza morale speciale».

Però ha anche 14 punti di ritardo dall’Inter. Il divario rispecchia la differenza di valore tra le due squadre?

«No. Il gap si è creato in autunno, quando gli infortuni hanno decimato la rosa milanista privando Pioli di tutti i centrali difensivi. Senza quel passaggio a vuoto, il Milan sarebbe potuto restare in scia all’Inter. Che sta comunque giocando un campionato straordinario».

Che San Siro si immagina per l’appuntamento del 22 aprile?

«Con uno scudetto nell’aria, la temperatura non potrà che essere bollente, fuori e dentro lo stadio. I tifosi milanisti sosterranno Leao e compagni come sempre, ne sono sicuro. Anche se molto dipenderà... dalla Roma. Se il Milan si presentasse di fronte all’Inter con una semifinale di Europa League in tasca...»


Altre news di giornata:



—)
Stillitano:"Pulisic nostro capitan Amenica".


—) Inter: Oaktree alla finestra. E Marotta resta comunque.


—) Milan: Buongiorno sempre d'attualità.


—) Maignan rinnovo o 100 mln. Theo, Giroud e Kjaer...


—) Pulisic leader mite. Chuku: gol per ritrovarsi e scacciare Guler.


—) Bennacer: problema adduttore. Maignan, oggi la verità.


—) F. Galli:"Derby, evitiamo la beffa scudetto".


—) Milan: un derby per rovinare la festa all'Inter.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
13,314
Reaction score
3,979
Filippo Galli alla GDS in edicola:

Filippo Galli alla GDS:"Giochiamocela, tutta la vita. E battiamo l’Inter. Vederli festeggiare lo scudetto in casa nostra sarebbe uno smacco. Potendo scegliere tra un derby da giocare contro l’Inter già campione d’Italia e un derby che può assegnare matematicamente il titolo ai nerazzurri, scelgo la seconda opzione. L’Inter, di fatto, il campionato lo ha già vinto, ma la certezza aritmetica non può, non deve arrivare il 22 aprile: per il Milan sarebbe una doppia beffa

La prima qual è?

«Beh, Inter e Milan questa estate erano partite per giocarsi la seconda stella e Inzaghi ha staccato Pioli già a metà della corsa. Una bella botta. Che diventerebbe pesantissima qualora festeggiassero quella seconda stella proprio in casa dei rossoneri».

I derby di Milano hanno segnato lotte scudetto, semifinali di Champions, Supercoppe italiane e Coppe Italia, ma quello che può succedere il 22 aprile sarebbe un inedito assoluto. In caso di sconfitta, quanto peserebbe la cosa per i tifosi milanisti?

«Tanto, tantissimo. Ricordiamoci che il Milan arriva da cinque sconfitte su cinque nel 2023, i tifosi sono già parecchio scottati da questa manita nerazzurra. Un ko che cucirebbe lo scudetto sulle maglie dell’Inter rischierebbe di “macchiare” il passato recente del Milan. Non lo cancellerebbe, ma lo farebbe passare in secondo piano».

La partita si giocherà dopo il ritorno dei quarti di Europa League con la Roma.

«Incrocio non semplice, perché i giallorossi hanno cambiato passo e sono in salute. Merito di De Rossi, la sua Roma gioca un calcio propositivo e offensivo. E questo, paradossalmente, può diventare un assist per i rossoneri: il Milan soffre le avversarie chiuse e dà il meglio nelle partite giocate a viso aperto. Sarà una bella battaglia, e se il Milan la vincerà si presenterà alla sfida con l’Inter con una spinta importante».

A proposito di spinte, tornare a battere l’Inter dopo 5 ko di fila, magari rinviando la festa scudetto nerazzurra, può far guadagnare punti a Pioli per l’eventuale riconferma?

«Potrebbe essere un rafforzativo. Ma sono convinto che a Pioli serva di più: serve una vittoria importante, un trofeo che permetta al Milan di rivalutare questa annata. L’Europa League sarà decisiva. E Pioli può vincerla: la squadra è con lui e riesce a trovare sempre le energie quando tutto sembra perduto. Questo Milan ha una forza morale speciale».

Però ha anche 14 punti di ritardo dall’Inter. Il divario rispecchia la differenza di valore tra le due squadre?

«No. Il gap si è creato in autunno, quando gli infortuni hanno decimato la rosa milanista privando Pioli di tutti i centrali difensivi. Senza quel passaggio a vuoto, il Milan sarebbe potuto restare in scia all’Inter. Che sta comunque giocando un campionato straordinario».

Che San Siro si immagina per l’appuntamento del 22 aprile?

«Con uno scudetto nell’aria, la temperatura non potrà che essere bollente, fuori e dentro lo stadio. I tifosi milanisti sosterranno Leao e compagni come sempre, ne sono sicuro. Anche se molto dipenderà... dalla Roma. Se il Milan si presentasse di fronte all’Inter con una semifinale di Europa League in tasca...»


Altre news di giornata:



—)
Stillitano:"Pulisic nostro capitan Amenica".


—) Inter: Oaktree alla finestra. E Marotta resta comunque.


—) Milan: Buongiorno sempre d'attualità.


—) Maignan rinnovo o 100 mln. Theo, Giroud e Kjaer...


—) Pulisic leader mite. Chuku: gol per ritrovarsi e scacciare Guler.


—) Bennacer: problema adduttore. Maignan, oggi la verità.


—) F. Galli:"Derby, evitiamo la beffa scudetto".


—) Milan: un derby per rovinare la festa all'Inter.

Lo scudetto e la seconda stella sono già sulla maglia di questi cialtroni, alla fine se la matematica arrivasse al derby per me non sarebbe un dramma.
Se mi dicessero festa scudetto al derby ma arriva PIF firmerei col sangue.
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
16,893
Reaction score
9,099
Filippo Galli alla GDS in edicola:

Filippo Galli alla GDS:"Giochiamocela, tutta la vita. E battiamo l’Inter. Vederli festeggiare lo scudetto in casa nostra sarebbe uno smacco. Potendo scegliere tra un derby da giocare contro l’Inter già campione d’Italia e un derby che può assegnare matematicamente il titolo ai nerazzurri, scelgo la seconda opzione. L’Inter, di fatto, il campionato lo ha già vinto, ma la certezza aritmetica non può, non deve arrivare il 22 aprile: per il Milan sarebbe una doppia beffa

La prima qual è?

«Beh, Inter e Milan questa estate erano partite per giocarsi la seconda stella e Inzaghi ha staccato Pioli già a metà della corsa. Una bella botta. Che diventerebbe pesantissima qualora festeggiassero quella seconda stella proprio in casa dei rossoneri».

I derby di Milano hanno segnato lotte scudetto, semifinali di Champions, Supercoppe italiane e Coppe Italia, ma quello che può succedere il 22 aprile sarebbe un inedito assoluto. In caso di sconfitta, quanto peserebbe la cosa per i tifosi milanisti?

«Tanto, tantissimo. Ricordiamoci che il Milan arriva da cinque sconfitte su cinque nel 2023, i tifosi sono già parecchio scottati da questa manita nerazzurra. Un ko che cucirebbe lo scudetto sulle maglie dell’Inter rischierebbe di “macchiare” il passato recente del Milan. Non lo cancellerebbe, ma lo farebbe passare in secondo piano».

La partita si giocherà dopo il ritorno dei quarti di Europa League con la Roma.

«Incrocio non semplice, perché i giallorossi hanno cambiato passo e sono in salute. Merito di De Rossi, la sua Roma gioca un calcio propositivo e offensivo. E questo, paradossalmente, può diventare un assist per i rossoneri: il Milan soffre le avversarie chiuse e dà il meglio nelle partite giocate a viso aperto. Sarà una bella battaglia, e se il Milan la vincerà si presenterà alla sfida con l’Inter con una spinta importante».

A proposito di spinte, tornare a battere l’Inter dopo 5 ko di fila, magari rinviando la festa scudetto nerazzurra, può far guadagnare punti a Pioli per l’eventuale riconferma?

«Potrebbe essere un rafforzativo. Ma sono convinto che a Pioli serva di più: serve una vittoria importante, un trofeo che permetta al Milan di rivalutare questa annata. L’Europa League sarà decisiva. E Pioli può vincerla: la squadra è con lui e riesce a trovare sempre le energie quando tutto sembra perduto. Questo Milan ha una forza morale speciale».

Però ha anche 14 punti di ritardo dall’Inter. Il divario rispecchia la differenza di valore tra le due squadre?

«No. Il gap si è creato in autunno, quando gli infortuni hanno decimato la rosa milanista privando Pioli di tutti i centrali difensivi. Senza quel passaggio a vuoto, il Milan sarebbe potuto restare in scia all’Inter. Che sta comunque giocando un campionato straordinario».

Che San Siro si immagina per l’appuntamento del 22 aprile?

«Con uno scudetto nell’aria, la temperatura non potrà che essere bollente, fuori e dentro lo stadio. I tifosi milanisti sosterranno Leao e compagni come sempre, ne sono sicuro. Anche se molto dipenderà... dalla Roma. Se il Milan si presentasse di fronte all’Inter con una semifinale di Europa League in tasca...»


Altre news di giornata:



—)
Stillitano:"Pulisic nostro capitan Amenica".


—) Inter: Oaktree alla finestra. E Marotta resta comunque.


—) Milan: Buongiorno sempre d'attualità.


—) Maignan rinnovo o 100 mln. Theo, Giroud e Kjaer...


—) Pulisic leader mite. Chuku: gol per ritrovarsi e scacciare Guler.


—) Bennacer: problema adduttore. Maignan, oggi la verità.


—) F. Galli:"Derby, evitiamo la beffa scudetto".


—) Milan: un derby per rovinare la festa all'Inter.

ci sta che Pinoli vinca l'unico derby inutile degli ultimi anni.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,821
Reaction score
31,198
Filippo Galli alla GDS in edicola:

Filippo Galli alla GDS:"Giochiamocela, tutta la vita. E battiamo l’Inter. Vederli festeggiare lo scudetto in casa nostra sarebbe uno smacco. Potendo scegliere tra un derby da giocare contro l’Inter già campione d’Italia e un derby che può assegnare matematicamente il titolo ai nerazzurri, scelgo la seconda opzione. L’Inter, di fatto, il campionato lo ha già vinto, ma la certezza aritmetica non può, non deve arrivare il 22 aprile: per il Milan sarebbe una doppia beffa

La prima qual è?

«Beh, Inter e Milan questa estate erano partite per giocarsi la seconda stella e Inzaghi ha staccato Pioli già a metà della corsa. Una bella botta. Che diventerebbe pesantissima qualora festeggiassero quella seconda stella proprio in casa dei rossoneri».

I derby di Milano hanno segnato lotte scudetto, semifinali di Champions, Supercoppe italiane e Coppe Italia, ma quello che può succedere il 22 aprile sarebbe un inedito assoluto. In caso di sconfitta, quanto peserebbe la cosa per i tifosi milanisti?

«Tanto, tantissimo. Ricordiamoci che il Milan arriva da cinque sconfitte su cinque nel 2023, i tifosi sono già parecchio scottati da questa manita nerazzurra. Un ko che cucirebbe lo scudetto sulle maglie dell’Inter rischierebbe di “macchiare” il passato recente del Milan. Non lo cancellerebbe, ma lo farebbe passare in secondo piano».

La partita si giocherà dopo il ritorno dei quarti di Europa League con la Roma.

«Incrocio non semplice, perché i giallorossi hanno cambiato passo e sono in salute. Merito di De Rossi, la sua Roma gioca un calcio propositivo e offensivo. E questo, paradossalmente, può diventare un assist per i rossoneri: il Milan soffre le avversarie chiuse e dà il meglio nelle partite giocate a viso aperto. Sarà una bella battaglia, e se il Milan la vincerà si presenterà alla sfida con l’Inter con una spinta importante».

A proposito di spinte, tornare a battere l’Inter dopo 5 ko di fila, magari rinviando la festa scudetto nerazzurra, può far guadagnare punti a Pioli per l’eventuale riconferma?

«Potrebbe essere un rafforzativo. Ma sono convinto che a Pioli serva di più: serve una vittoria importante, un trofeo che permetta al Milan di rivalutare questa annata. L’Europa League sarà decisiva. E Pioli può vincerla: la squadra è con lui e riesce a trovare sempre le energie quando tutto sembra perduto. Questo Milan ha una forza morale speciale».

Però ha anche 14 punti di ritardo dall’Inter. Il divario rispecchia la differenza di valore tra le due squadre?

«No. Il gap si è creato in autunno, quando gli infortuni hanno decimato la rosa milanista privando Pioli di tutti i centrali difensivi. Senza quel passaggio a vuoto, il Milan sarebbe potuto restare in scia all’Inter. Che sta comunque giocando un campionato straordinario».

Che San Siro si immagina per l’appuntamento del 22 aprile?

«Con uno scudetto nell’aria, la temperatura non potrà che essere bollente, fuori e dentro lo stadio. I tifosi milanisti sosterranno Leao e compagni come sempre, ne sono sicuro. Anche se molto dipenderà... dalla Roma. Se il Milan si presentasse di fronte all’Inter con una semifinale di Europa League in tasca...»


Altre news di giornata:



—)
Stillitano:"Pulisic nostro capitan Amenica".


—) Inter: Oaktree alla finestra. E Marotta resta comunque.


—) Milan: Buongiorno sempre d'attualità.


—) Maignan rinnovo o 100 mln. Theo, Giroud e Kjaer...


—) Pulisic leader mite. Chuku: gol per ritrovarsi e scacciare Guler.


—) Bennacer: problema adduttore. Maignan, oggi la verità.


—) F. Galli:"Derby, evitiamo la beffa scudetto".


—) Milan: un derby per rovinare la festa all'Inter.
.
 

IDRIVE

Member
Registrato
4 Giugno 2016
Messaggi
2,855
Reaction score
771
Si vabbè, Filippo... già la Gazzetta ce li sta frantumando con 'sta storia, se poi gli dai anche credito...
 

Wetter

Member
Registrato
22 Maggio 2018
Messaggi
1,605
Reaction score
514
Assurdo che questi rischiano di vincere la seconda stella proprio in un derby, che poi sarebbe solo un 19 a 19 se non gli fosse stato regalato quello scudetto tragicomico nel 2006....
 

Similar threads

Alto
head>