Elliott non risponde a Maldini. Linea non cambia con Redbird.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

bmb

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
13,111
Reaction score
2,062
Maldini ha tutte le ragioni del mondo. La rosa del prossimo anno deve essere già impostata, poi qualche trattativa può anche andare male ma devi avere già le idee chiare e muoverti prima degli altri. Se non sai nemmeno quale sarà il budget a disposizione come fai a portarti avanti col lavoro? Siamo già appesi da un mese e mezzo a questo cambio societario e non sappiamo se si concluderà tra 3 giorni, un mese o mai.
 

sampapot

Junior Member
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
1,927
Reaction score
195
gran merito di questo scudetto è dell'area tecnica (Maldini, Massara e Pioli)....abbiamo vinto con 2 punte anziane che si alternavano...fortunatamente Giroud è integro fisicamente, anche se un pò in là con l'età, e ha sfatato il tabù della "9" non come quantità di gol, ma come qualità....abbiamo un deficit in 2 zone (trequarti e ala destra)...se Maldini dovesse dimettersi, sarebbe una sconfitta...peggio che arrivare secondi...infatti verona e samp dopo l'exploit dello scudetto sono tornate nell'anonimato per sempre. Chi acquista il Milan deve impegnarsi a mettere a disposizione un budget per fare il salto di qualità, altrimenti tutto lo sforzo profuso sarebbe stato vano
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
15,117
Reaction score
6,715
Per me questo sparata di Maldini vuol dire solo una cosa:

Voglio che mi venga riconosciuto potere sulla gestione della parte sportiva come parte tecnica ed economica.
Vuole sfruttare l’affetto dei tifosi per costringere la nuova proprietá ad ubbidire alle sue volontá.

É anche un indiretto attacco a Gazidis dal quale chiede di smarcarsi e di essere indipendente dal punto di vista decisionale.

Se il suo piano andasse a buon fine penso che vedremo maggiore incisivitá sul mercato.

La mia esperienza Peró dice che accogliere una nuova proprietá con degli aut aut “o come dico io oppure niente“, rendere la cosa pubblica allo scopo di sfruttare l’opinione pubblica per acquisire forza e diminuire quella della proprietá,alimentare una divisione dirigenziale non é mai un buon viatico per alimentare un rapporto sereno e proficuo.

Mi auguro che Cardinale, come giá fatto da Gazidis in passato, sia un buon “incassatore“, che sappia ingoiare il rospo e andare oltre una dichiarazione totalmente inopportuna da parte di Paolo e che possa riconciliarsi andando incontro alle sue richieste (che sono anche quelle di noi tifosi), costruendo (velocemente) assieme il Milan del futuro.

comunque questa volta Paolo non mi é piaciuto nei modi (anche se condivido la sostanza).

L'inopportunità delle parole di Paolo lasciamolo al politically corrected che ci sta massacrando gli orfanelli oltremodo.

Nemmeno a me piace che ci sia questo trambusto intorno al Milan.

Ma, Dio Santo, non se ne puole più di proprietà farlocche. La misura è colma. Nessun potente ha il diritto di manipolare il Milan secondo scopi che non siano quelli di far primeggiare questo club. Possedere l'AC Milan 1899 è una responsabilità cosciente che richiede una dedizione e un impegno adeguato. Un impegno verso una storia e verso un popolo di gente che vive con il sentimento e la passione. Andare contro a queste cose vuol dire danneggiare le persone a vantaggio del lucro personale, prendendo in giro quella cosa molto seria che è la sopravvivenza delle emozioni.

Questo invece è opportuno?

Per i giochetti mediatici e finanziari, si comprassero un'azienda cinematografica, una TV via cavo o una catena di bordelli. Adesso basta. E basta anche difenderli attaccando indirettamente Maldini.
 
Registrato
23 Giugno 2018
Messaggi
6,238
Reaction score
1,909
L'inopportunità delle parole di Paolo lasciamolo al politically corrected che ci sta massacrando gli orfanelli oltremodo.

Nemmeno a me piace che ci sia questo trambusto intorno al Milan.

Ma, Dio Santo, non se ne puole più di proprietà farlocche. La misura è colma. Nessun potente ha il diritto di manipolare il Milan secondo scopi che non siano quelli di far primeggiare questo club. Possedere l'AC Milan 1899 è una responsabilità cosciente che richiede una dedizione e un impegno adeguato. Un impegno verso una storia e verso un popolo di gente che vive con il sentimento e la passione. Andare contro a queste cose vuol dire danneggiare le persone a vantaggio del lucro personale, prendendo in giro quella cosa molto seria che è la sopravvivenza delle emozioni.

Questo invece è opportuno?

Per i giochetti mediatici e finanziari, si comprassero un'azienda cinematografica, una TV via cavo o una catena di bordelli. Adesso basta. E basta anche difenderli attaccando indirettamente Maldini.
Che poi posso capire il realismo rassegnato perché alla fine noi non possiamo fare chissà cosa per cambiare la situazione. Ma addirittura esserne felici e auspicare continuità. Boooh.
Ci siam già dimenticati che se Sandrino non fosse stato un vero Cuore Rossonero sarebbe andato altrove? E senza Sandrino… “Il progetto”…
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
44,988
Reaction score
10,850
Sono parole che si basano su poco piú di sensazioni, nessuna sa nulla di nulla.

Il,problema se vuoi é anche questo. Siamo al 27 di Maggio.
Esatto , il problema sono i tempi.
Perché la palla non si ferma.

Maldini avrebbe voluto una conferma a prescindere che non è arrivata, come non sono arrivate delucidazioni .

Capisco che i soldi che girano sono tanti e che gli stipendi a fine mese sono sempre arrivati ma non basta.
 
Registrato
24 Marzo 2014
Messaggi
20,003
Reaction score
1,396
L'inopportunità delle parole di Paolo lasciamolo al politically corrected che ci sta massacrando gli orfanelli oltremodo.

Nemmeno a me piace che ci sia questo trambusto intorno al Milan.

Ma, Dio Santo, non se ne puole più di proprietà farlocche. La misura è colma. Nessun potente ha il diritto di manipolare il Milan secondo scopi che non siano quelli di far primeggiare questo club. Possedere l'AC Milan 1899 è una responsabilità cosciente che richiede una dedizione e un impegno adeguato. Un impegno verso una storia e verso un popolo di gente che vive con il sentimento e la passione. Andare contro a queste cose vuol dire danneggiare le persone a vantaggio del lucro personale, prendendo in giro quella cosa molto seria che è la sopravvivenza delle emozioni.

Questo invece è opportuno?

Per i giochetti mediatici e finanziari, si comprassero un'azienda cinematografica, una TV via cavo o una catena di bordelli. Adesso basta. E basta anche difenderli attaccando indirettamente Maldini.
Ma qualcuno ha visto il piano programmatico della nuova proprietà?
L’ha vista all’opera per esprimere giá questi giudizi sommari?

Ha comprato il Milan cercando,o di debiti come i Glazer con lo UTD?

Al momento i giudizi sono totalmente inopportuni.

A meno che Investcorp non avesse degli accordi con Maldini e gli scocci cederli saltare (ma non credo).
 

Garrincha

Member
Registrato
26 Marzo 2017
Messaggi
4,571
Reaction score
243
L'inopportunità delle parole di Paolo lasciamolo al politically corrected che ci sta massacrando gli orfanelli oltremodo.

Nemmeno a me piace che ci sia questo trambusto intorno al Milan.

Ma, Dio Santo, non se ne puole più di proprietà farlocche. La misura è colma. Nessun potente ha il diritto di manipolare il Milan secondo scopi che non siano quelli di far primeggiare questo club. Possedere l'AC Milan 1899 è una responsabilità cosciente che richiede una dedizione e un impegno adeguato. Un impegno verso una storia e verso un popolo di gente che vive con il sentimento e la passione. Andare contro a queste cose vuol dire danneggiare le persone a vantaggio del lucro personale, prendendo in giro quella cosa molto seria che è la sopravvivenza delle emozioni.

Questo invece è opportuno?

Per i giochetti mediatici e finanziari, si comprassero un'azienda cinematografica, una TV via cavo o una catena di bordelli. Adesso basta. E basta anche difenderli attaccando indirettamente Maldini.
Se ogni squadra storica meritasse una proprietà che stacca assegni da 300 o 30 o 3 milioni ogni estate si fa prima a tirare giù la serranda sul calcio
 
Registrato
5 Ottobre 2016
Messaggi
10,973
Reaction score
1,452
Il premio scudetto deve aver fatto saltare i piani sostenibili.
Filtra pezzenteria.

Chi parlava di Longobarda e presidente che preferiva non vincere (in quel caso retrocedere) aveva ragione.
Unica società al mondo in cui vincere porta problemi e gli artefici delle vittorie non vengono premiati (e non parlo di soldi).
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>