Edicola: notte da Milan. Serve partita perfetta.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,745
Reaction score
25,605
I quotidiani in edicola su Milan - BVB di questa sera

GIOCA ADLI A CENTROCAMPO QUI -) Milan: c'è Adli col BVB. In vantaggio su Krunic.

GDS: Questa sera contro il BVB serve una notte da veri diavoli. C'è in gioco il futuro. Battere il Dortmund è necessario per gli ottavi e i 9,6 milioni preziosi per il mercato. Serve la partita perfetta, come col Psg. Ci sarà Sinner in tribuna. Il Milan ha bisogno di qualificarsi alla fase successiva anche perché i 9,6 milioni Uefa, per l’accesso agli ottavi, aiuterebbero il mercato invernale di potenziamento, necessario per una rosa lacunosa e darebbero profondità al progetto tecnico di Gerry Cardinale. Ma passa tutto dal match-point di questa notte contro il Borussia Dortmund. Per Chukwueze, ex Villarreal, il più costoso in estate, è venuto il momento per ricambiare fiducia e attese. Ha l’attrezzatura tecnica per scardinare il muro giallo, in tandem con Pulisic. Ancora più attesa e necessaria una prova dominante di Loftus-Cheek che torna titolare dopo la prestazione super contro il Psg. Mediano di spinta e trequartista da incursione, lungo una verticale che tagliava tutto il campo, l’inglese spaccò i francesi. Deve rifarlo contro i tedeschi. Così come tutto il Milan dovrà ripetere la partita perfetta di quella notte. Concentrazione e furore. Serve il miglior Theo e serve il solito, vitale, Giroud, al rientro dopo la squalifica in campionato, che timbrò contro il Paris. Quella notte, San Siro, empatico ed assordante, spinse in modo significativo i rossoneri verso l’impresa che ha ridato speranza al Diavolo. A centrocampo Adli, in vantaggio su Krunic, può aiutare la costruzione, ma non è il miglior incontrista su piazza.

CorSera: Milan, un bivio d’oro. Battere il Dortmund rilancia speranze e mercato Champions, la qualificazione vale 20 milioni: servono a gennaio. A 180 minuti dalla fine, l’unica certezza è che il Milan è padrone del proprio destino. Dovesse battere i tedeschi, li supererebbe in classifica e si porterebbe a un passo dalla qualificazione, prima dell’utima gara in casa del Newcastle, il prossimo 13 dicembre.

Tuttosport in edicola sul ritorno dei colori, sui possibili incassi e sul Mondiale per club: Stefano Pioli ritrova due terzi della pattuglia di incursori che finora ha regalato l’unica vittoria in questa campagna di Champions League: Giroud autore del gol del sorpasso contro il Psg e Loftus-Cheek, migliore in campo contro i francesi nella serata che ha riacceso le speranze di qualificazione agli ottavi. Col Borussia Dortmund mancherà ancora Leao che deve ancora recuperare completamente dall’infortunio muscolare accusato nei primi minuti della partita di Lecce: il portoghese era stato provvidenziale con la rovesciata che ha riaperto subito la sfida con i francesi dopo la rete di Skriniar. Giroud ha saltato la partita con la Fiorentina a causa della squalifica di due giornate per proteste, a causa del rosso di Lecce, che lo terrà fuori anche dalla prossima gara di campionato con il Frosinone. Per questo contro la squadra di Eusebio Di Francesco tornerà in panchina Francesco Camarda, che continua ad allenarsi in prima squadra ma non può essere convocato per il Borussia non avendo ancora un contratto da professionista in attesa del compimento del 16° anno di età (quindi non incide la squalifica rimediata in Youth League alla luce del motivo principale che comunque non lo renderebbe eleggibile fino alla firma). Loftus-Cheek con i viola è entrato solo nel secondo tempo, ultima tappa del rodaggio prudente dopo il recente problema fisico. Massima cautela perché il centrocampista inglese ha un motore piuttosto delicato ed è fondamentale in serate come quella con i tedeschi allenat da Terzic. Col Psg è stato determinante nella posizione di trequartista, schierato nel redivivo 4-2-3-1 di Pioli, stessa posizione che occuperà oggi. Questa sera è difficile che il Borussia concederà gli stessi spazi (in Champions ha subito gol solo alla prima giornata col Psg), ma proprio per questo la potenza e la creatività dell’ex Chelsea saranno indispensabili. Giroud, ieri premiato con la medaglia per le 100 presenze ufficiali in rossonero, rappresenterà il riferimento ideale per i passaggi del numero 8. Torna in tribuna a San Siro il proprietario rossonero Gerry Cardinale che aveva seguito dal vivo il successo sul Psg. È fondamentale il passaggio agli ottavi per tanti motivi. Economici e sportivi, visto che è ancora in gioco la possibile qualificazione al Mondiale per club dell’estate 2025 oltre al classico montepremi Uefa. Senza dimenticare la necessità di allontanare confronti impietosi con l’ultima campagna europea conclusa in semifinale. Uscire al primo turno sarebbe un passo indietro notevole considerando che in estate il club ha mandato via Paolo Maldini e investito quasi 130 milioni sul mercato. Nonostante questo si sta già parlando di ulteriori rinforzi durante la sessione invernale. L’aria da grande serata europea potrà essere impreziosita dalla presenza di Jannik Sinner, tifoso milanista, atteso a San Siro dopo il trionfo in Coppa Davis a Malaga. Sarà una spinta in più per il pubblico rossonero che con la Fiorentina si è scaldato soprattutto al momento dell’ingresso di Camarda. Per il Milan è fondamentale un successo questa sera per mantenere speranze di approdo agli ottavi, tenendo conto che la chiusura del gruppo sarà sul campo del Newcastle. Tutto è ancora in gioco nel girone di ferro. La strada è leggermente meno in salita dopo il 2-1 al Psg. Ma per conservare questa pendenza è impossibile forare col Borussia.

Repubblica: per la trentesima volta dall’agosto 2022 San Siro supererà la soglia dei 70 mila spettatori in una partita casalinga del Milan (annunciata anche la presenza di Jannik Sinner). Stasera col Dortmund, però, lo stadio pieno non sarà criteterio sufficiente per stabilire se i milanisti hanno ancora piena fiducia nel club, nella squadra dal rendimento ondivago e dall’infortunio facile e soprattutto in Pioli, trasformato nel primo responsabile dei non eccelsi risultati degli ultimi tempi. Dopo la vittoria con la Fiorentina lo stesso allenatore ha rilevato che l’atmosfera non era la solita: in effetti aleggiava la diffidenza. Ma in Champions, come nel il 2-1 al Psg di 3 settimane fa, si fa presto a convertire il brusio di sottofondo in entusiasmo: i 3 punti del sorpasso sul Borussia, ora capolista del girone davanti al Psg, renderebbero meno ansiosa la trasferta di Santa Lucia a Newcastle e più plausibile la qualificazione agli ottavi di finale. In verità si tratta anche di soldi.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,745
Reaction score
25,605
Tuttosport in edicola sul ritorno dei colori, sui possibili incassi e sul Mondiale per club: Stefano Pioli ritrova due terzi della pattuglia di incursori che finora ha regalato l’unica vittoria in questa campagna di Champions League: Giroud autore del gol del sorpasso contro il Psg e Loftus-Cheek, migliore in campo contro i francesi nella serata che ha riacceso le speranze di qualificazione agli ottavi. Col Borussia Dortmund mancherà ancora Leao che deve ancora recuperare completamente dall’infortunio muscolare accusato nei primi minuti della partita di Lecce: il portoghese era stato provvidenziale con la rovesciata che ha riaperto subito la sfida con i francesi dopo la rete di Skriniar. Giroud ha saltato la partita con la Fiorentina a causa della squalifica di due giornate per proteste, a causa del rosso di Lecce, che lo terrà fuori anche dalla prossima gara di campionato con il Frosinone. Per questo contro la squadra di Eusebio Di Francesco tornerà in panchina Francesco Camarda, che continua ad allenarsi in prima squadra ma non può essere convocato per il Borussia non avendo ancora un contratto da professionista in attesa del compimento del 16° anno di età (quindi non incide la squalifica rimediata in Youth League alla luce del motivo principale che comunque non lo renderebbe eleggibile fino alla firma). Loftus-Cheek con i viola è entrato solo nel secondo tempo, ultima tappa del rodaggio prudente dopo il recente problema fisico. Massima cautela perché il centrocampista inglese ha un motore piuttosto delicato ed è fondamentale in serate come quella con i tedeschi allenat da Terzic. Col Psg è stato determinante nella posizione di trequartista, schierato nel redivivo 4-2-3-1 di Pioli, stessa posizione che occuperà oggi. Questa sera è difficile che il Borussia concederà gli stessi spazi (in Champions ha subito gol solo alla prima giornata col Psg), ma proprio per questo la potenza e la creatività dell’ex Chelsea saranno indispensabili. Giroud, ieri premiato con la medaglia per le 100 presenze ufficiali in rossonero, rappresenterà il riferimento ideale per i passaggi del numero 8. Torna in tribuna a San Siro il proprietario rossonero Gerry Cardinale che aveva seguito dal vivo il successo sul Psg. È fondamentale il passaggio agli ottavi per tanti motivi. Economici e sportivi, visto che è ancora in gioco la possibile qualificazione al Mondiale per club dell’estate 2025 oltre al classico montepremi Uefa. Senza dimenticare la necessità di allontanare confronti impietosi con l’ultima campagna europea conclusa in semifinale. Uscire al primo turno sarebbe un passo indietro notevole considerando che in estate il club ha mandato via Paolo Maldini e investito quasi 130 milioni sul mercato. Nonostante questo si sta già parlando di ulteriori rinforzi durante la sessione invernale. L’aria da grande serata europea potrà essere impreziosita dalla presenza di Jannik Sinner, tifoso milanista, atteso a San Siro dopo il trionfo in Coppa Davis a Malaga. Sarà una spinta in più per il pubblico rossonero che con la Fiorentina si è scaldato soprattutto al momento dell’ingresso di Camarda. Per il Milan è fondamentale un successo questa sera per mantenere speranze di approdo agli ottavi, tenendo conto che la chiusura del gruppo sarà sul campo del Newcastle. Tutto è ancora in gioco nel girone di ferro. La strada è leggermente meno in salita dopo il 2-1 al Psg. Ma per conservare questa pendenza è impossibile forare col Borussia.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,745
Reaction score
25,605
CorSera: Milan, un bivio d’oro. Battere il Dortmund rilancia speranze e mercato Champions, la qualificazione vale 20 milioni: servono a gennaio. A 180 minuti dalla fine, l’unica certezza è che il Milan è padrone del proprio destino. Dovesse battere i tedeschi, li supererebbe in classifica e si porterebbe a un passo dalla qualificazione, prima dell’utima gara in casa del Newcastle, il prossimo 13 dicembre.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,745
Reaction score
25,605
Repubblica: per la trentesima volta dall’agosto 2022 San Siro supererà la soglia dei 70 mila spettatori in una partita casalinga del Milan (annunciata anche la presenza di Jannik Sinner). Stasera col Dortmund, però, lo stadio pieno non sarà criteterio sufficiente per stabilire se i milanisti hanno ancora piena fiducia nel club, nella squadra dal rendimento ondivago e dall’infortunio facile e soprattutto in Pioli, trasformato nel primo responsabile dei non eccelsi risultati degli ultimi tempi. Dopo la vittoria con la Fiorentina lo stesso allenatore ha rilevato che l’atmosfera non era la solita: in effetti aleggiava la diffidenza. Ma in Champions, come nel il 2-1 al Psg di 3 settimane fa, si fa presto a convertire il brusio di sottofondo in entusiasmo: i 3 punti del sorpasso sul Borussia, ora capolista del girone davanti al Psg, renderebbero meno ansiosa la trasferta di Santa Lucia a Newcastle e più plausibile la qualificazione agli ottavi di finale. In verità si tratta anche di soldi.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
199,745
Reaction score
25,605
I quotidiani in edicola su Milan - BVB di questa sera

GIOCA ADLI A CENTROCAMPO QUI -) Milan: c'è Adli col BVB. In vantaggio su Krunic.

GDS: Questa sera contro il BVB serve una notte da veri diavoli. C'è in gioco il futuro. Battere il Dortmund è necessario per gli ottavi e i 9,6 milioni preziosi per il mercato. Serve la partita perfetta, come col Psg. Ci sarà Sinner in tribuna. Il Milan ha bisogno di qualificarsi alla fase successiva anche perché i 9,6 milioni Uefa, per l’accesso agli ottavi, aiuterebbero il mercato invernale di potenziamento, necessario per una rosa lacunosa e darebbero profondità al progetto tecnico di Gerry Cardinale. Ma passa tutto dal match-point di questa notte contro il Borussia Dortmund. Per Chukwueze, ex Villarreal, il più costoso in estate, è venuto il momento per ricambiare fiducia e attese. Ha l’attrezzatura tecnica per scardinare il muro giallo, in tandem con Pulisic. Ancora più attesa e necessaria una prova dominante di Loftus-Cheek che torna titolare dopo la prestazione super contro il Psg. Mediano di spinta e trequartista da incursione, lungo una verticale che tagliava tutto il campo, l’inglese spaccò i francesi. Deve rifarlo contro i tedeschi. Così come tutto il Milan dovrà ripetere la partita perfetta di quella notte. Concentrazione e furore. Serve il miglior Theo e serve il solito, vitale, Giroud, al rientro dopo la squalifica in campionato, che timbrò contro il Paris. Quella notte, San Siro, empatico ed assordante, spinse in modo significativo i rossoneri verso l’impresa che ha ridato speranza al Diavolo. A centrocampo Adli, in vantaggio su Krunic, può aiutare la costruzione, ma non è il miglior incontrista su piazza.

CorSera: Milan, un bivio d’oro. Battere il Dortmund rilancia speranze e mercato Champions, la qualificazione vale 20 milioni: servono a gennaio. A 180 minuti dalla fine, l’unica certezza è che il Milan è padrone del proprio destino. Dovesse battere i tedeschi, li supererebbe in classifica e si porterebbe a un passo dalla qualificazione, prima dell’utima gara in casa del Newcastle, il prossimo 13 dicembre.

Tuttosport in edicola sul ritorno dei colori, sui possibili incassi e sul Mondiale per club: Stefano Pioli ritrova due terzi della pattuglia di incursori che finora ha regalato l’unica vittoria in questa campagna di Champions League: Giroud autore del gol del sorpasso contro il Psg e Loftus-Cheek, migliore in campo contro i francesi nella serata che ha riacceso le speranze di qualificazione agli ottavi. Col Borussia Dortmund mancherà ancora Leao che deve ancora recuperare completamente dall’infortunio muscolare accusato nei primi minuti della partita di Lecce: il portoghese era stato provvidenziale con la rovesciata che ha riaperto subito la sfida con i francesi dopo la rete di Skriniar. Giroud ha saltato la partita con la Fiorentina a causa della squalifica di due giornate per proteste, a causa del rosso di Lecce, che lo terrà fuori anche dalla prossima gara di campionato con il Frosinone. Per questo contro la squadra di Eusebio Di Francesco tornerà in panchina Francesco Camarda, che continua ad allenarsi in prima squadra ma non può essere convocato per il Borussia non avendo ancora un contratto da professionista in attesa del compimento del 16° anno di età (quindi non incide la squalifica rimediata in Youth League alla luce del motivo principale che comunque non lo renderebbe eleggibile fino alla firma). Loftus-Cheek con i viola è entrato solo nel secondo tempo, ultima tappa del rodaggio prudente dopo il recente problema fisico. Massima cautela perché il centrocampista inglese ha un motore piuttosto delicato ed è fondamentale in serate come quella con i tedeschi allenat da Terzic. Col Psg è stato determinante nella posizione di trequartista, schierato nel redivivo 4-2-3-1 di Pioli, stessa posizione che occuperà oggi. Questa sera è difficile che il Borussia concederà gli stessi spazi (in Champions ha subito gol solo alla prima giornata col Psg), ma proprio per questo la potenza e la creatività dell’ex Chelsea saranno indispensabili. Giroud, ieri premiato con la medaglia per le 100 presenze ufficiali in rossonero, rappresenterà il riferimento ideale per i passaggi del numero 8. Torna in tribuna a San Siro il proprietario rossonero Gerry Cardinale che aveva seguito dal vivo il successo sul Psg. È fondamentale il passaggio agli ottavi per tanti motivi. Economici e sportivi, visto che è ancora in gioco la possibile qualificazione al Mondiale per club dell’estate 2025 oltre al classico montepremi Uefa. Senza dimenticare la necessità di allontanare confronti impietosi con l’ultima campagna europea conclusa in semifinale. Uscire al primo turno sarebbe un passo indietro notevole considerando che in estate il club ha mandato via Paolo Maldini e investito quasi 130 milioni sul mercato. Nonostante questo si sta già parlando di ulteriori rinforzi durante la sessione invernale. L’aria da grande serata europea potrà essere impreziosita dalla presenza di Jannik Sinner, tifoso milanista, atteso a San Siro dopo il trionfo in Coppa Davis a Malaga. Sarà una spinta in più per il pubblico rossonero che con la Fiorentina si è scaldato soprattutto al momento dell’ingresso di Camarda. Per il Milan è fondamentale un successo questa sera per mantenere speranze di approdo agli ottavi, tenendo conto che la chiusura del gruppo sarà sul campo del Newcastle. Tutto è ancora in gioco nel girone di ferro. La strada è leggermente meno in salita dopo il 2-1 al Psg. Ma per conservare questa pendenza è impossibile forare col Borussia.

Repubblica: per la trentesima volta dall’agosto 2022 San Siro supererà la soglia dei 70 mila spettatori in una partita casalinga del Milan (annunciata anche la presenza di Jannik Sinner). Stasera col Dortmund, però, lo stadio pieno non sarà criteterio sufficiente per stabilire se i milanisti hanno ancora piena fiducia nel club, nella squadra dal rendimento ondivago e dall’infortunio facile e soprattutto in Pioli, trasformato nel primo responsabile dei non eccelsi risultati degli ultimi tempi. Dopo la vittoria con la Fiorentina lo stesso allenatore ha rilevato che l’atmosfera non era la solita: in effetti aleggiava la diffidenza. Ma in Champions, come nel il 2-1 al Psg di 3 settimane fa, si fa presto a convertire il brusio di sottofondo in entusiasmo: i 3 punti del sorpasso sul Borussia, ora capolista del girone davanti al Psg, renderebbero meno ansiosa la trasferta di Santa Lucia a Newcastle e più plausibile la qualificazione agli ottavi di finale. In verità si tratta anche di soldi.
.
 

Similar threads

Alto
head>