Di Maio e la missione libica

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,667
Reaction score
4,964
Il ministro degli esteri Di Maio si dice soddisfatto del suo viaggio diplomatico in Libia:

"Il presidente Serraj mi ha consegnato la proposta libica di modifica del memorandum of understanding in materia migratoria.
Ad una prima lettura si va in una giusta direzione, con la volontà della Libia di applicare i diritti umani

Il 2 luglio sarà la data per l'avvio dei negoziati sulla modifica del memorandum

Il viaggio in Libia di oggi è stato fondamentale per riannodare le fila di un dialogo mai interrotto, anche nelle fasi più drammatiche del Covid-19

La mia visita è in una cornice di massima condivisione europea, la Libia è una priorità per la nostra politica estera e per la sicurezza nazionale.
Siamo determinati a difendere i nostri interessi geostrategici, che coincidono con quelli dello stremato popolo libico.
Abbiamo fatto presente al presidente Serraj che il rischio di combattimenti e vittime per liberare Sirte va evitato.
E' essenziale evitare il congelamento del conflitto porterebbe a una divisione inaccettabile per il Paese, anticamera di nuovi conflitti
Per l'Italia una divisione della Libia è inaccettabile"


Rai news
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
2,377
Reaction score
259
Ahimè la Libia è stato un errore geopolitico madornale da parte nostra; incolpo in questo senso tutti i governi degli ultimi 10 anni, indiscriminatamente, ed in generale lo Stato che è da 30 anni che non svolge una politica estera degna di essere chiamata tale. Adesso Erdogan si è fatto accaparrato anche il controllo della tratta dei migranti in Libia, potendo esercitare pressioni sull'UE anche su questa tratta, oltre che a quella balcanica. Well done, chapeau.
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,667
Reaction score
4,964
Ahimè la Libia è stato un errore geopolitico madornale da parte nostra; incolpo in questo senso tutti i governi degli ultimi 10 anni, indiscriminatamente, ed in generale lo Stato che è da 30 anni che non svolge una politica estera degna di essere chiamata tale. Adesso Erdogan si è fatto accaparrato anche il controllo della tratta dei migranti in Libia, potendo esercitare pressioni sull'UE anche su questa tratta, oltre che a quella balcanica. Well done, chapeau.

giusto
e aggiungo la questione energetica così importante per l'italia dove l'Eni spadroneggiava in precedenza,invece il vantaggio è stato sprecato
e pensare che abbiamo ripagato i danni del colonialismo proprio per avere vantaggi energetici.
una beffa.
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
12,024
Reaction score
2,684
Ahimè la Libia è stato un errore geopolitico madornale da parte nostra; incolpo in questo senso tutti i governi degli ultimi 10 anni, indiscriminatamente, ed in generale lo Stato che è da 30 anni che non svolge una politica estera degna di essere chiamata tale. Adesso Erdogan si è fatto accaparrato anche il controllo della tratta dei migranti in Libia, potendo esercitare pressioni sull'UE anche su questa tratta, oltre che a quella balcanica. Well done, chapeau.

Almeno Berlusca capì che cacciare Gheddafi avrebbe indebolito la nostra posizione nel sud Mediterraneo e creato tanti problemi. Uno dei tanti “sgarbi” che gli fecero pagare nel 2011. Per tutti i casini in Libia ringraziamo sempre il premio Nobel per le bombe Obama, quella sciroccata della Clinton e il corrotto Sarkozy.
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
15,789
Reaction score
7,473
Almeno Berlusca capì che cacciare Gheddafi avrebbe indebolito la nostra posizione nel sud Mediterraneo e creato tanti problemi. Uno dei tanti “sgarbi” che gli fecero pagare nel 2011. Per tutti i casini in Libia ringraziamo sempre il premio Nobel per le bombe Obama, quella sciroccata della Clinton e il corrotto Sarkozy.

Sì, hai capito, ma noi l'agenda di governo ce la facciamo dire dalla Carola Rackete e da Bill Gates.

Adesso il degrado è proprio esploso, A Gonde lo chiama pure la sconosciuta attivista del BLM, probabilmente una invasata semi-drogata. E ci parliamo, eh, guai a ignorare simili iniziative.
 

mandraghe

Membro e rettile
Registrato
10 Ottobre 2013
Messaggi
12,024
Reaction score
2,684
Sì, hai capito, ma noi l'agenda di governo ce la facciamo dire dalla Carola Rackete e da Bill Gates.

Adesso il degrado è proprio esploso, A Gonde lo chiama pure la sconosciuta attivista del BLM, probabilmente una invasata semi-drogata. E ci parliamo, eh, guai a ignorare simili iniziative.


La cosa assurda è che a livello di personale il ministero degli Esteri italiano è uno dei migliori del mondo. Basta pensare che l’Italia, culla della cristianità occidentale, che sarebbe dovuto essere l’obiettivo principale del terrorismo islamico è l’unico grande paese occidentale che non ha subito attacchi terroristici. Questo grazie al lavoro svolto dai nostri uffici all’estero, ovviamente in collaborazione con l’intelligence, a partire dai decenni passati fino ad oggi. Peccato che invece a livello politico i ministri non siano stati all’altezza, anche se in un ministero così tecnico ed esclusivo per fortuna il ministro conta poco ed il ministero è portato avanti dai funzionari di ruolo.
 
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
33,993
Reaction score
6,658
tutte chiacchiere che distraggono e fanno parlare le varie fazioni.
basterebbe dire qua non entra più nessuno, ma così è troppo semplice come fai poi ad imbrogliare la gente?
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,442
Reaction score
3,094
Il ministro degli esteri Di Maio si dice soddisfatto del suo viaggio diplomatico in Libia:

"Il presidente Serraj mi ha consegnato la proposta libica di modifica del memorandum of understanding in materia migratoria.
Ad una prima lettura si va in una giusta direzione, con la volontà della Libia di applicare i diritti umani

Il 2 luglio sarà la data per l'avvio dei negoziati sulla modifica del memorandum

Il viaggio in Libia di oggi è stato fondamentale per riannodare le fila di un dialogo mai interrotto, anche nelle fasi più drammatiche del Covid-19

La mia visita è in una cornice di massima condivisione europea, la Libia è una priorità per la nostra politica estera e per la sicurezza nazionale.
Siamo determinati a difendere i nostri interessi geostrategici, che coincidono con quelli dello stremato popolo libico.
Abbiamo fatto presente al presidente Serraj che il rischio di combattimenti e vittime per liberare Sirte va evitato.
E' essenziale evitare il congelamento del conflitto porterebbe a una divisione inaccettabile per il Paese, anticamera di nuovi conflitti
Per l'Italia una divisione della Libia è inaccettabile"


Rai news

Incredibile come dal governo Letta in poi abbiamo iniziato a sminuire il ruolo di questo ministero con gente impresentabile come bonino, alfano, mogherini, gentiloni e adesso sto manichino ignorante..
 

Super_Lollo

Senior Member
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
39,652
Reaction score
2,844
tutte chiacchiere che distraggono e fanno parlare le varie fazioni.
basterebbe dire qua non entra più nessuno, ma così è troppo semplice come fai poi ad imbrogliare la gente?

a parole è facile. Ne parlavo un pò di tempo fa con un mio amico che è un "responsabile" della protezione civile e discutevamo proprio sul fatto che molte persone al problema immigrati rispondono con un " mandateli a casa loro " .

Il problema è che quel " a casa loro" non esiste, queste sono persone che una volta arrivate in italia si rifiutano di dare le generalità e quando lo fanno si inventano posti o stati in guerra proprio per non essere rispediti la.

Ma qui arriva la parte più difficile, queste persone non hanno documenti e anche se dicono di essere di un determinato stato come dicevo prima la maggior parte delle volte è un falso.

Come lo rispedisci a casa sua ? ma poi in quale casa ?
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
23,667
Reaction score
4,964
Incredibile come dal governo Letta in poi abbiamo iniziato a sminuire il ruolo di questo ministero con gente impresentabile come bonino, alfano, mogherini, gentiloni e adesso sto manichino ignorante..

le persone competenti come Moavero Milanesi,forse l'unico da salvare in tanti anni,non fanno gli interessi nazionali perchè sono legati allo status quo anzi pare sia stato messo da Mattarella proprio come vigilante e peggio ancora facente parte del giro di contatti di Monti

voi pensate alla Russia che si presenta con Lavrov,un gigante della diplomazia internazionale che fa questo di mestiere dal 1972 ai livelli più alti,e noi con Di Maio attualmente che non ha continuato neanche a studiare legge all'università o altri che hai elencato tu.

48 anni di diplomazia dopo gli studi a riguardo contro un ragazzo che è lì solo per i voti presi e doveva avere una carica.

capite il dislivello apicale.

ed inoltre provi qualcuno a dire che Lavrov non persegua interessi pro federazione russa.

per carità ci saranno nello staff del ministero persone competenti,ma poi la controparte si accorge che l'interlocutore sia mediocre e tutto ciò che ne consegue si riverbera negli accordi al ribasso.
 
Alto
head>