Covid-19: ecco dove è più facile contrarre il virus.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,070
Reaction score
10,986
Il Corriere della Sera in edicola oggi, 17 maggio, riporta quelli che sono i luoghi nei quali è più facile contrarre il coronavirus

Abitazioni: la maggior parte delle persone si ammala quando un membro della famiglia porta il virus in casa, anche se asintomatico. Attenzione al bagno: il virus resta per molti giorni nelle feci, anche se non si sa se ancora infettivo. E lo sciacquone trasforma le goccioline di acqua in aerosol. Bisogna chiudere il coprivaso quando si tira l'acqua.

Ristoranti: un'analisi cinese ha rivelato come un uomo infetto al ristorante abbia contagiato ben 9 persone, tra quelle che erano al tavolo con lui ed i vicini di tavolo sulla stessa linea del condizionatore. La distanza tra tavoli era di un metro.

A lavoro: in particolare, i luoghi di lavoro troppo ampi e non sufficientemente ventilati. A Seul un dipendente di un call center ha contagiato 96 persone su 216 nello stesso open space.

Messe: considerate a rischio, in particolare se si canta. In Usa un cantante ha contagiato 52 colleghi che hanno fatto le prove in palestra. E non erano nemmeno seduti molti vicini tra loro.

Metro, autobus, treni sono considerati particolarmente rischiosi. E' consigliato restare a bordo il meno possibile e facendo attenzione alle distanze.
 
Registrato
19 Giugno 2017
Messaggi
5,453
Reaction score
439
Il Corriere della Sera in edicola oggi, 17 maggio, riporta quelli che sono i luoghi nei quali è più facile contrarre il coronavirus

Abitazioni: la maggior parte delle persone si ammala quando un membro della famiglia porta il virus in casa, anche se asintomatico. Attenzione al bagno: il virus resta per molti giorni nelle feci, anche se non si sa se ancora infettivo. E lo sciacquone trasforma le goccioline di acqua in aerosol. Bisogna chiudere il coprivaso quando si tira l'acqua.

Ristoranti: un'analisi cinese ha rivelato come un uomo infetto al ristorante abbia contagiato ben 9 persone, tra quelle che erano al tavolo con lui ed i vicini di tavolo sulla stessa linea del condizionatore. La distanza tra tavoli era di un metro.

A lavoro: in particolare, i luoghi di lavoro troppo ampi e non sufficientemente ventilati. A Seul un dipendente di un call center ha contagiato 96 persone su 216 nello stesso open space.

Messe: considerate a rischio, in particolare se si canta. In Usa un cantante ha contagiato 52 colleghi che hanno fatto le prove in palestra. E non erano nemmeno seduti molti vicini tra loro.

Metro, autobus, treni sono considerati particolarmente rischiosi. E' consigliato restare a bordo il meno possibile e facendo attenzione alle distanze.

Praticamente i servi del PD del Corriere danno la colpa ai privati cittadini invece gli ospedali e le RSA che dovevano essere protetti dallo stato no, maledettti.
 

bmb

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
13,643
Reaction score
2,682
Il Corriere della Sera in edicola oggi, 17 maggio, riporta quelli che sono i luoghi nei quali è più facile contrarre il coronavirus

Abitazioni: la maggior parte delle persone si ammala quando un membro della famiglia porta il virus in casa, anche se asintomatico. Attenzione al bagno: il virus resta per molti giorni nelle feci, anche se non si sa se ancora infettivo. E lo sciacquone trasforma le goccioline di acqua in aerosol. Bisogna chiudere il coprivaso quando si tira l'acqua.

Ristoranti: un'analisi cinese ha rivelato come un uomo infetto al ristorante abbia contagiato ben 9 persone, tra quelle che erano al tavolo con lui ed i vicini di tavolo sulla stessa linea del condizionatore. La distanza tra tavoli era di un metro.

A lavoro: in particolare, i luoghi di lavoro troppo ampi e non sufficientemente ventilati. A Seul un dipendente di un call center ha contagiato 96 persone su 216 nello stesso open space.

Messe: considerate a rischio, in particolare se si canta. In Usa un cantante ha contagiato 52 colleghi che hanno fatto le prove in palestra. E non erano nemmeno seduti molti vicini tra loro.

Metro, autobus, treni sono considerati particolarmente rischiosi. E' consigliato restare a bordo il meno possibile e facendo attenzione alle distanze.

Evitare i luoghi chiusi, continuare a far lavorare in smart working tutti quelli che fanno lavoro di ufficio. Impedire a chi entra nei bar di restarci per più del tempo di un caffè e sfruttare il più possibile gli spazi aperti ringraziando Dio che arriva l'estate.
 

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
7,990
Reaction score
2,468
Il Corriere della Sera in edicola oggi, 17 maggio, riporta quelli che sono i luoghi nei quali è più facile contrarre il coronavirus

Abitazioni: la maggior parte delle persone si ammala quando un membro della famiglia porta il virus in casa, anche se asintomatico. Attenzione al bagno: il virus resta per molti giorni nelle feci, anche se non si sa se ancora infettivo. E lo sciacquone trasforma le goccioline di acqua in aerosol. Bisogna chiudere il coprivaso quando si tira l'acqua.

Ristoranti: un'analisi cinese ha rivelato come un uomo infetto al ristorante abbia contagiato ben 9 persone, tra quelle che erano al tavolo con lui ed i vicini di tavolo sulla stessa linea del condizionatore. La distanza tra tavoli era di un metro.

A lavoro: in particolare, i luoghi di lavoro troppo ampi e non sufficientemente ventilati. A Seul un dipendente di un call center ha contagiato 96 persone su 216 nello stesso open space.

Messe: considerate a rischio, in particolare se si canta. In Usa un cantante ha contagiato 52 colleghi che hanno fatto le prove in palestra. E non erano nemmeno seduti molti vicini tra loro.

Metro, autobus, treni sono considerati particolarmente rischiosi. E' consigliato restare a bordo il meno possibile e facendo attenzione alle distanze.

Manco più defecare in santa pace, nelle prossime settimane mi aspetto analisi su una dieta anti covid e un bell'articolo sul sesso ai tempi del covid
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
24,705
Reaction score
4,719
Evitare i luoghi chiusi, continuare a far lavorare in smart working tutti quelli che fanno lavoro di ufficio. Impedire a chi entra nei bar di restarci per più del tempo di un caffè e sfruttare il più possibile gli spazi aperti ringraziando Dio che arriva l'estate.

Ci tengono tutti ai ristoratori e ai bar, giustamente.
In certe zone se la gente non torna a lavorare in ufficio li ammazzi i ristoratori e i baristi.
 
Registrato
26 Febbraio 2018
Messaggi
4,621
Reaction score
1,313
Il Corriere della Sera in edicola oggi, 17 maggio, riporta quelli che sono i luoghi nei quali è più facile contrarre il coronavirus

Abitazioni: la maggior parte delle persone si ammala quando un membro della famiglia porta il virus in casa, anche se asintomatico. Attenzione al bagno: il virus resta per molti giorni nelle feci, anche se non si sa se ancora infettivo. E lo sciacquone trasforma le goccioline di acqua in aerosol. Bisogna chiudere il coprivaso quando si tira l'acqua.

Ristoranti: un'analisi cinese ha rivelato come un uomo infetto al ristorante abbia contagiato ben 9 persone, tra quelle che erano al tavolo con lui ed i vicini di tavolo sulla stessa linea del condizionatore. La distanza tra tavoli era di un metro.

A lavoro: in particolare, i luoghi di lavoro troppo ampi e non sufficientemente ventilati. A Seul un dipendente di un call center ha contagiato 96 persone su 216 nello stesso open space.

Messe: considerate a rischio, in particolare se si canta. In Usa un cantante ha contagiato 52 colleghi che hanno fatto le prove in palestra. E non erano nemmeno seduti molti vicini tra loro.

Metro, autobus, treni sono considerati particolarmente rischiosi. E' consigliato restare a bordo il meno possibile e facendo attenzione alle distanze.

Su mezzi pubblici, uffici e chiese, la mascherina in teoria dovrebbe risolvere il problema, se non del tutto in buona parte.
Mangiare e bere con la mascherina invece è già più complicato, ed ecco che i separè, i divisori e i tavoli all'aperto diventano decisivi.
 
Alto
head>