Conte: Milan, Napoli o estero. L'ora della scelta.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,118
Reaction score
29,233
Repubblica in edicola: Il corteggiato. Tutti stregati da Antonio Conte, soprattutto Aurelio De Laurentiis: l’allenatore pugliese è da tempo la prima scelta del presidente del Napoli, che con lui vorrebbe aprire un ciclo vincente. Conte, ormai concluso l’anno sabbatico, è pronto a tornare in panchina. Dopo l’addio di Luciano Spalletti, De Laurentiis aveva provato ad affidargli subito la guida della squadra campione d’Italia ma senza successo. Un anno dopo, tutto è cambiato: la piazza che fu di Maradona, come detto più volte dal 54enne tecnico, può rappresentare una sfida intrigante.

Però per lui non è tramontata l’ipotesi Milan, che ancora non ha deciso il futuro di Pioli. L’idea di vincere con l’altra big italiana, dopo aver centrato titoli con Juve e Inter, ha sempre affascinato l’ex ct azzurro. E attenzione, la pista estera resta valida: il Bayern Monaco ha effettuato un sondaggio ma nello stesso tempo continua a valutare la posizione di Roberto De Zerbi. Nella società tedesca qualcuno vorrebbe il ritorno di Julian Nagelsmann, attuale ct della Germania. È alla finestra, Conte, anche relativamente alle situazioni di Psg, Manchester United, suo pallino da sempre, e Barcellona, ora incredibilmente impegnato a trattenere Xavi (che ha annunciato l’addio a fine stagione e non sembra intenzionato a cambiare idea).

In tutto questo, il Napoli spera di convincere Conte al più presto, ma c’è (anche) da trovare l’accordo economico tra le parti. L’allenatore chiede un ingaggio da oltre 10 milioni di euro netti a stagione per tre anni, il Napoli è arrivato a 8 più bonus. I contatti sono frenetici: De Laurentiis ha fretta, il tecnico no. Ogni giorno che passa, un nuovo club potrebbe bussare alla porta dell’ex Tottenham, a partire proprio dalla Premier League: oltre al Manchester United, c’è il ricco Newcastle saudita alla ricerca di un profilo di spessore. I tifosi napoletani sognano l’arrivo di Conte, che oltre all’aspetto economico chiederà garanzie sulla rosa, con investimenti importanti in caso di cessioni eccellenti come quelle di Osimhen — clausola da 120 milioni, scontata la sua partenza verso Premier o Arabia — e Kvaratskhelia.

01hah4jqytqexf927rbf.jpg
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,118
Reaction score
29,233
Repubblica in edicola: Il corteggiato. Tutti stregati da Antonio Conte, soprattutto Aurelio De Laurentiis: l’allenatore pugliese è da tempo la prima scelta del presidente del Napoli, che con lui vorrebbe aprire un ciclo vincente. Conte, ormai concluso l’anno sabbatico, è pronto a tornare in panchina. Dopo l’addio di Luciano Spalletti, De Laurentiis aveva provato ad affidargli subito la guida della squadra campione d’Italia ma senza successo. Un anno dopo, tutto è cambiato: la piazza che fu di Maradona, come detto più volte dal 54enne tecnico, può rappresentare una sfida intrigante.

Però per lui non è tramontata l’ipotesi Milan, che ancora non ha deciso il futuro di Pioli. L’idea di vincere con l’altra big italiana, dopo aver centrato titoli con Juve e Inter, ha sempre affascinato l’ex ct azzurro. E attenzione, la pista estera resta valida: il Bayern Monaco ha effettuato un sondaggio ma nello stesso tempo continua a valutare la posizione di Roberto De Zerbi. Nella società tedesca qualcuno vorrebbe il ritorno di Julian Nagelsmann, attuale ct della Germania. È alla finestra, Conte, anche relativamente alle situazioni di Psg, Manchester United, suo pallino da sempre, e Barcellona, ora incredibilmente impegnato a trattenere Xavi (che ha annunciato l’addio a fine stagione e non sembra intenzionato a cambiare idea).

In tutto questo, il Napoli spera di convincere Conte al più presto, ma c’è (anche) da trovare l’accordo economico tra le parti. L’allenatore chiede un ingaggio da oltre 10 milioni di euro netti a stagione per tre anni, il Napoli è arrivato a 8 più bonus. I contatti sono frenetici: De Laurentiis ha fretta, il tecnico no. Ogni giorno che passa, un nuovo club potrebbe bussare alla porta dell’ex Tottenham, a partire proprio dalla Premier League: oltre al Manchester United, c’è il ricco Newcastle saudita alla ricerca di un profilo di spessore. I tifosi napoletani sognano l’arrivo di Conte, che oltre all’aspetto economico chiederà garanzie sulla rosa, con investimenti importanti in caso di cessioni eccellenti come quelle di Osimhen — clausola da 120 milioni, scontata la sua partenza verso Premier o Arabia — e Kvaratskhelia.
.
 

malos

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2014
Messaggi
7,724
Reaction score
2,157
Repubblica in edicola: Il corteggiato. Tutti stregati da Antonio Conte, soprattutto Aurelio De Laurentiis: l’allenatore pugliese è da tempo la prima scelta del presidente del Napoli, che con lui vorrebbe aprire un ciclo vincente. Conte, ormai concluso l’anno sabbatico, è pronto a tornare in panchina. Dopo l’addio di Luciano Spalletti, De Laurentiis aveva provato ad affidargli subito la guida della squadra campione d’Italia ma senza successo. Un anno dopo, tutto è cambiato: la piazza che fu di Maradona, come detto più volte dal 54enne tecnico, può rappresentare una sfida intrigante.

Però per lui non è tramontata l’ipotesi Milan, che ancora non ha deciso il futuro di Pioli. L’idea di vincere con l’altra big italiana, dopo aver centrato titoli con Juve e Inter, ha sempre affascinato l’ex ct azzurro. E attenzione, la pista estera resta valida: il Bayern Monaco ha effettuato un sondaggio ma nello stesso tempo continua a valutare la posizione di Roberto De Zerbi. Nella società tedesca qualcuno vorrebbe il ritorno di Julian Nagelsmann, attuale ct della Germania. È alla finestra, Conte, anche relativamente alle situazioni di Psg, Manchester United, suo pallino da sempre, e Barcellona, ora incredibilmente impegnato a trattenere Xavi (che ha annunciato l’addio a fine stagione e non sembra intenzionato a cambiare idea).

In tutto questo, il Napoli spera di convincere Conte al più presto, ma c’è (anche) da trovare l’accordo economico tra le parti. L’allenatore chiede un ingaggio da oltre 10 milioni di euro netti a stagione per tre anni, il Napoli è arrivato a 8 più bonus. I contatti sono frenetici: De Laurentiis ha fretta, il tecnico no. Ogni giorno che passa, un nuovo club potrebbe bussare alla porta dell’ex Tottenham, a partire proprio dalla Premier League: oltre al Manchester United, c’è il ricco Newcastle saudita alla ricerca di un profilo di spessore. I tifosi napoletani sognano l’arrivo di Conte, che oltre all’aspetto economico chiederà garanzie sulla rosa, con investimenti importanti in caso di cessioni eccellenti come quelle di Osimhen — clausola da 120 milioni, scontata la sua partenza verso Premier o Arabia — e Kvaratskhelia.

01hah4jqytqexf927rbf.jpg

10 a stagione i nostri li danno solo agli avvocati.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,118
Reaction score
29,233
Repubblica in edicola: Il corteggiato. Tutti stregati da Antonio Conte, soprattutto Aurelio De Laurentiis: l’allenatore pugliese è da tempo la prima scelta del presidente del Napoli, che con lui vorrebbe aprire un ciclo vincente. Conte, ormai concluso l’anno sabbatico, è pronto a tornare in panchina. Dopo l’addio di Luciano Spalletti, De Laurentiis aveva provato ad affidargli subito la guida della squadra campione d’Italia ma senza successo. Un anno dopo, tutto è cambiato: la piazza che fu di Maradona, come detto più volte dal 54enne tecnico, può rappresentare una sfida intrigante.

Però per lui non è tramontata l’ipotesi Milan, che ancora non ha deciso il futuro di Pioli. L’idea di vincere con l’altra big italiana, dopo aver centrato titoli con Juve e Inter, ha sempre affascinato l’ex ct azzurro. E attenzione, la pista estera resta valida: il Bayern Monaco ha effettuato un sondaggio ma nello stesso tempo continua a valutare la posizione di Roberto De Zerbi. Nella società tedesca qualcuno vorrebbe il ritorno di Julian Nagelsmann, attuale ct della Germania. È alla finestra, Conte, anche relativamente alle situazioni di Psg, Manchester United, suo pallino da sempre, e Barcellona, ora incredibilmente impegnato a trattenere Xavi (che ha annunciato l’addio a fine stagione e non sembra intenzionato a cambiare idea).

In tutto questo, il Napoli spera di convincere Conte al più presto, ma c’è (anche) da trovare l’accordo economico tra le parti. L’allenatore chiede un ingaggio da oltre 10 milioni di euro netti a stagione per tre anni, il Napoli è arrivato a 8 più bonus. I contatti sono frenetici: De Laurentiis ha fretta, il tecnico no. Ogni giorno che passa, un nuovo club potrebbe bussare alla porta dell’ex Tottenham, a partire proprio dalla Premier League: oltre al Manchester United, c’è il ricco Newcastle saudita alla ricerca di un profilo di spessore. I tifosi napoletani sognano l’arrivo di Conte, che oltre all’aspetto economico chiederà garanzie sulla rosa, con investimenti importanti in caso di cessioni eccellenti come quelle di Osimhen — clausola da 120 milioni, scontata la sua partenza verso Premier o Arabia — e Kvaratskhelia.
.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Similar threads

Alto
head>