Collovati:"Milan favorito ma poca fantasia. Pioli e Mou...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,653
Reaction score
27,126
Fulvio Collovati all'AGI:" Il Milan? "Poco fantasia in attacco. La Roma? "Mi aspettavo di più. È una partita molto attesa proprio per il momento che stanno attraversando, ora hanno un profilo basso ma vedo una 'finestra' in favore del Milan, perché dovrà necessariamente reagire e non può permettersi un'altra sconfitta in casa. Il Milan sta meglio, è terzo a +6 sulla Fiorentina quarta. Anche se Mourinho continua ad avere il sostegno dei tifosi e Pioli non più...".

"Non sono tra i sostenitori del 'Pioliout', vanno riconosciuti i meriti del percorso fatto dai rossoneri con Pioli in panchina. Comprendo lo scetticismo dopo l'uscita da Champions e Coppa Italia ma ci si dimentica di quello che è stato fatto in passato: Pioli ha riportato il Milan a vincere lo scudetto nel 2022, in semifinale di Champions League la scorsa stagione e oggi e' terzo in campionato con una squadra che ha dei buoni giocatori ma è costruita con alcune mancanze in attacco e dietro. Vorrei vedere se altri farebbero meglio al posto suo"

"Mou? Per lui parla il curriculum, ho un profondo rispetto per il lavoro di Mourinho in tutte le squadre che ha gestito". Il portoghese non sarà in panchina domenica sera per l'espulsione rimediata all'ultimo minuto di Roma-Atalanta, e anche dopo il derby di Coppa Italia ha polemizzato sulle scelte di Orsato: "Spesso ci si esprime così quando si subisce l'errore, ma ci si dimentica di quando queste decisioni possono essere a proprio favore: gli episodi arbitrali incidono senz'altro sul corso della partita, ma non devono diventare un alibi".

"Tutti e due a rischio? Ora non credo proprio che le due società lo farebbero, si attenderà un bilancio generale a fine stagione. Milan? Qualche errore è stato commesso dalla società in campagna acquisti, specialmente nel reparto offensivo mentre in difesa gli infortuni non hanno aiutato l'allenatore e le responsabilità investono lo staff tecnico. Spesso Pioli è costretto a schierare Hernandez come difensore centrale, una posizione in cui non si esprime al meglio".

"In attacco c'è poca fantasia, le uniche iniziative sono di Leao: che sia criticato o meno, sono tutti in attesa che lui inventi qualcosa. Jovic? Serve continuità, un mese positivo (5 gol in sette partite, ndr) non basta. Ma quella rossonera è una squadra compatta, abituata a lottare, ad emergere dalle difficoltà grazie a giocatori di qualità come Loftus-Cheek, Pulisic, Reijnders"

"Il Milan ha maggiore qualità a centrocampo: Bennacer (ora in Coppa d'Africa), Loftus-Cheek, Reijnders, Adli fanno un reparto più completo rispetto a quello della Roma. Spesso Cristante è costretto ad arretrare per compensare le assenze difensive, Sanches sembra sparito, tutti sembrano più in difficoltà".

"Lukaku Giroud? E' interessante, ma entrambi devono essere aiutati dalla squadra: Lukaku è un punto di riferimento ma ai lati o centralmente deve avere qualcuno che si inserisce perché da solo non può esprimersi. Giroud è sempre in doppia cifra, i suoi gol li fa sempre, ma anche lui dipende dal contributo dei compagni".

"Champions? il Milan manterrà il terzo posto, il quarto sarà molto conteso, con Fiorentina e Bologna che possono dare fastidio".

"Per il Milan l'obiettivo è l'Europa League. Per la Champions si tornerà in campo a febbraio, ma i mesi decisivi saranno marzo e aprile. Anche quest'anno potranno esserci delle sorprese, come è stato a giugno per l'Inter in finale. Ritengo che le favorite siano sempre le inglesi o le spagnole, ma noi italiani in Europa siamo sempre molto rispettati".
 

Similar threads

Alto
head>