Chiesti otto anni per Scaroni per corruzione

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
33,692
Reaction score
2,735
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
30,565
Reaction score
6,802
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

Da quando è al Milan di lui si parla solo per queste cose.
Per il resto, nullità.
 
Registrato
13 Luglio 2016
Messaggi
2,964
Reaction score
51
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

ma scusate, elliott può far fallire Stati e invece lo Scaronazzo non può dare una miliardata agli africani? la logica dove sta
 

Goro

Senior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
7,622
Reaction score
477
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

Fuori dal Milan
 

corvorossonero

Senior Member
Registrato
16 Aprile 2015
Messaggi
14,051
Reaction score
584
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

un giorno qualcuno dovrà spiegarci perché il fondo Elliott invece di scegliere un proprio manager, abbia messo Scaroni come presidente del Milan. Ma ovviamente facciamo finta di nulla come sempre. Quando ci libereremo da questo schifo sarà sempre troppo tardi.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
30,565
Reaction score
6,802
un giorno qualcuno dovrà spiegarci perché il fondo Elliott invece di scegliere un proprio manager, abbia messo Scaroni come presidente del Milan. Ma ovviamente facciamo finta di nulla come sempre. Quando ci libereremo da questo schifo sarà sempre troppo tardi.

Tra l'altro uno dei pochi intoccabili.
 

FiglioDelDioOdino

New member
Registrato
15 Aprile 2013
Messaggi
7,458
Reaction score
206
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

Corruzione internazionale è una materia particolare, dato che l'altro soggetto non è italiano. Spesso capita che ci sia un'asta: chi vuole fare affari con suddetto Paese deve pagare, o paghi tu o pagherà un altro.
Non esiste che uno Scaroni qualunque denunci i politici Nigeriani, vadano in Nigeria sti magistrati a vedere com'è...
 

Giangy

Member
Registrato
13 Giugno 2014
Messaggi
5,658
Reaction score
174
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

Mai piaciuto come presidente
 
Registrato
13 Luglio 2016
Messaggi
2,964
Reaction score
51
Corruzione internazionale è una materia particolare, dato che l'altro soggetto non è italiano. Spesso capita che ci sia un'asta: chi vuole fare affari con suddetto Paese deve pagare, o paghi tu o pagherà un altro.
Non esiste che uno Scaroni qualunque denunci i politici Nigeriani, vadano in Nigeria sti magistrati a vedere com'è...

me li immagino sti PM che vanno in nigeria a indagare, se li inchiappettano sulla scaletta dell'aereo
 
Registrato
12 Dicembre 2014
Messaggi
6,925
Reaction score
1,441
Problemi per il presidente del Milan, Scaroni. Con una nota all'Ansa, Il procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, con il pm Sergio Spadaro hanno chiesto al Tribunale di Milano otto anni di carcere per l'ad di Eni, Claudio Descalzi, e per il suo predecessore, Paolo Scaroni, tra gli imputati per corruzione internazionale al processo sul caso Eni-Shell-Nigeria con al centro una presunta tangente da 1 miliardo e 92 milioni di dollari versata dalle due compagnie petrolifere ai politici del Paese Africano.

Il ruolo lo impone.
 
Alto
head>