Capolinea Leao: e il futuro...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
161,065
Reaction score
10,983
Come riportato da Tuttosport in edicola oggi, 16 giugno, Rafael Leao è sempre più deludente. Il portoghese è stato bocciato anche in Coppa Italia. Ora è solo un'alternativa in attacco, alla pari del giovanissimo Colombo. Leo ora è finito ai margini del Milan ed anche il futuro è un rebus. Il Milan potrebbe decidere di aspettarlo ulteriormente, ma di certo non ricostruirà l'attacco sul portoghese. In avanti, dunque, potrebbero arrivare due nuovi giocatori.

I nomi QUI -) https://www.milanworld.net/milan-arrivano-due-attaccanti-i-nomi-vt90750.html
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,274
Reaction score
11,936
Come riportato da Tuttosport in edicola oggi, 16 giugno, Rafael Leao è sempre più deludente. Il portoghese è stato bocciato anche in Coppa Italia. Ora è solo un'alternativa in attacco, alla pari del giovanissimo Colombo. Leo ora è finito ai margini del Milan ed anche il futuro è un rebus. Il Milan potrebbe decidere di aspettarlo ulteriormente, ma di certo non ricostruirà l'attacco sul portoghese. In avanti, dunque, potrebbero arrivare due nuovi giocatori.

Se è questa la pazienza che abbiamo coi giovani tipo Leao stiamo freschi...
Il ragazzo non è un fenomeno, e dovrebbe essere chiaro, il ragazzo non è pronto, e dovrebbe esser chiaro, il milan pur sciagurato di oggi è troppo per lui, e pure questo dovrebbe esser chiaro, non può caricarsi l'attacco del milan sulle spalle, e pure questo dovrebbe esser chiaro.
Per me è stato un acquisto sostanzialmente sbagliato per come era composto il nostro attacco e considerato quello di cui avevamo bisogno ma penso che un ragazzo come leao se davvero può sbocciare deve giocare e possibilmente deve farlo in un ambiente sereno e senza troppe pressioni e aspettative , visto che ancora non è fatto come atleta e come uomo.
 

Molenko

Bannato
Registrato
26 Settembre 2018
Messaggi
2,073
Reaction score
43
Se è questa la pazienza che abbiamo coi giovani tipo Leao stiamo freschi...
Il ragazzo non è un fenomeno, e dovrebbe essere chiaro, il ragazzo non è pronto, e dovrebbe esser chiaro, il milan pur sciagurato di oggi è troppo per lui, e pure questo dovrebbe esser chiaro, non può caricarsi l'attacco del milan sulle spalle, e pure questo dovrebbe esser chiaro.
Per me è stato un acquisto sostanzialmente sbagliato per come era composto il nostro attacco e considerato quello di cui avevamo bisogno ma penso che un ragazzo come leao se davvero può sbocciare deve giocare e possibilmente deve farlo in un ambiente sereno e senza troppe pressioni e aspettative , visto che ancora non è fatto come atleta e come uomo.

Esattamente. Non stiamo qua a farci troppe seghe mentali, è stato un acquisto sbagliato, stop. Ma non perché è giovane e quindi avrebbe necessitato di tempo e meno pressioni per crescere (perché, parliamoci chiaro, di giocatori giovani, anche più di Leao, già pronti mentalmente e che darebbero già una grossa mano alla nostra causa se ne trovano a iosa) ma perché non puoi permetterti di spendere nella situazione in cui siamo 20 e passa milioni per un ragazzo del genere: ancora tutto da formare tatticamente, non sa calciare in porta, trotterella in campo. E un club serio avrebbe dovuto sapere di questa sua pigrizia in campo, faccio un esempio: Ferguson nella sua autobiografia spiegò che, dopo alcuni acquisti falliti a cavallo dell'attuale millennio, il Manchester iniziò a cambiare la sua metodologia sul mercato: ovvero quando avevano interesse verso un calciatore giovane seguivano lo sviluppo, sia sotto l'aspetto calcistico sia fuori dal campo, del ragazzo per mesi se non addirittura anni, così che sapevano cosa aspettarsi nel caso sarebbe arrivato. Chiaramente questa è una cosa che dovrebbe partire dal Club, ma proprio perché siamo in una situazione di continui cambiamenti che avremmo bisogno di un DS scafato che lavori da anni con un suo staff e che conosca tutte queste situazioni, e non di un Maldini qualunque.

Poi, per carità, il ragazzo per me le potenzialità le ha e non mi stupirei se un giorno dovesse esplodere definitivamente, anzi è proprio per questo che me la prendo spesso con lui: vedere un giocatore con quel fisico e anche con una discreta tecnica entrare come è entrato lui a Torino ti fa veramente cascare le braccia.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
46,274
Reaction score
11,936
Esattamente. Non stiamo qua a farci troppe seghe mentali, è stato un acquisto sbagliato, stop. Ma non perché è giovane e quindi avrebbe necessitato di tempo e meno pressioni per crescere (perché, parliamoci chiaro, di giocatori giovani, anche più di Leao, già pronti mentalmente e che darebbero già una grossa mano alla nostra causa se ne trovano a iosa) ma perché non puoi permetterti di spendere nella situazione in cui siamo 20 e passa milioni per un ragazzo del genere: ancora tutto da formare tatticamente, non sa calciare in porta, trotterella in campo. E un club serio avrebbe dovuto sapere di questa sua pigrizia in campo, faccio un esempio: Ferguson nella sua autobiografia spiegò che, dopo alcuni acquisti falliti a cavallo dell'attuale millennio, il Manchester iniziò a cambiare la sua metodologia sul mercato: ovvero quando avevano interesse verso un calciatore giovane seguivano lo sviluppo, sia sotto l'aspetto calcistico sia fuori dal campo, del ragazzo per mesi se non addirittura anni, così che sapevano cosa aspettarsi nel caso sarebbe arrivato. Chiaramente questa è una cosa che dovrebbe partire dal Club, ma proprio perché siamo in una situazione di continui cambiamenti che avremmo bisogno di un DS scafato che lavori da anni con un suo staff e che conosca tutte queste situazioni, e non di un Maldini qualunque.

Io non mi sento nemmeno di criticare certe scelte o certi fallimenti perchè l'evoluzione del giovane delle volte è imprevedibile.
Quando dico che servirebbe un ambiente sereno e senza pressioni lo dico perchè sono convinto che a quell'età si debba giocare perchè gli alti e bassi sono fisiologici e tipici dell'età. Un ambiente non sereno non aiuta la crescita dei giovani.
Poi ovviamente capita anche di trovare il 20enne pronto da subito e già maturo ma in quel caso forse sarebbe meglio parlare di campione cosi facciamo un pò di ordine.
Il discorso coi ragazzi è semplice e a me piace catalogarli cosi :

-ci sono quelli che a 18-19-20 anni sono già pronti a giocare coi grandi perchè fisicamente , tatticamente e mentalmente hanno compiuto quello step decisivo per passare nei pro. E cosi magari ti capita che butti in prima squadra e nei professionisti i vari calabria, de sciglio, paloschi , santon e potrei continuare a lungo, e i ragazzi ci possono pure stare, scopri che possono giocare coi grandi.
Tra questi io ci metto anche Kean della juve.
Ma esordire da giovani e stare coi grandi non necessariamente vuol dire essere dei campioni, dipende tutto dai margini di crescita che un ragazzo possiede.
E il margine di crescita lo valuti tecnicamente, agonisticamente , fisicamente.
E' alto il rischio che un santon si stabilizzi nel rendimento senza crescere più perchè fondamentalmente non aveva delle grandissime doti.
Cosi hai solo bruciato le tappe sull'esordio ma non hai trovato un futuro campione.
Giovane esordiente non è sinonimo di campione predestinato.

-ci sono poi i ragazzi che hanno doti eccezionali e fuori dal normale. Quelli sono i campioni.
I campioni sono gente come messi, il primo pato, mbappeè tutti ragazzi per i quali l'età non conta : sono forti e fanno già la differenza coi grandi.

Andiamo quindi a valutare i giovani sul margine di crescita, solo cosi sbaglieremo poco.
Per motivi simili, e tu lo sai perchè mi sono confrontato all'epoca con te, io bocciavo senza appello kessie perchè lo reputavo grezzo tecnicamente e senza grandi margini. Il ragazzo fa una fatica cane perfino a lasciar andare la gamba quando calcia,non ha un tocco di palla degno di nota ed è legnoso come un tronco di quercia nei movimenti. E' un orco, un orco dal baricentro basso.
Ci avrei messo la firma affinchè diventasse un gattuso, un mediano di corsa a tutto campo, di certo non ci vedevo un nainggolan come tanti altri o quasi tutti.

Comunque nei ragazzi a far la differenza alla fine è sempre la testa.
Di gente in allenamento brava ne trovi tanta ma poi non tutti in gara reggono le pressioni , ci sono alcuni invece che sotto pressione si esaltano.
 
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
5,091
Reaction score
438
Io sono della scuola di pensiero che non bisogna mai "domare" i giocatori,
ma lasciar che il loro istinto prenda vita...
deve esserci una base di istinto produttivo però.

Quando vedo Leao che appena entrato fa un colpo di tacco per nessuno,
io non penso all'istinto del ragazzo, ma penso che questo gioca per se stesso, perché cosi poi carica la storia del suo tacco su instagram, cosi prende i like ed è contento.

Ha sbagliato sport, doveva sceglierne uno dove gioca da solo, tipo il tennis...
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,452
Reaction score
3,104
Se è questa la pazienza che abbiamo coi giovani tipo Leao stiamo freschi...
Il ragazzo non è un fenomeno, e dovrebbe essere chiaro, il ragazzo non è pronto, e dovrebbe esser chiaro, il milan pur sciagurato di oggi è troppo per lui, e pure questo dovrebbe esser chiaro, non può caricarsi l'attacco del milan sulle spalle, e pure questo dovrebbe esser chiaro.
Per me è stato un acquisto sostanzialmente sbagliato per come era composto il nostro attacco e considerato quello di cui avevamo bisogno ma penso che un ragazzo come leao se davvero può sbocciare deve giocare e possibilmente deve farlo in un ambiente sereno e senza troppe pressioni e aspettative , visto che ancora non è fatto come atleta e come uomo.

Sempre detto che la politica dei giovani la puoi anche fare, ma purtroppo noi siamo l'ambiente perfetto in cui un giovane fallisce e si brucia..
Qualcuno ai piani alti dovrebbe prenderne atto e agire di conseguenza..
 

hiei87

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
10,506
Reaction score
1,099
Con i giovani si deve avere pazienza, e l'ambiente Milan è il peggiore possibile per imbastire un progetto improntato esclusivamente su di loro, però va detto che ci sono giovani e giovani.
Alcuni magari non rendono per svariate circostanze, ma hanno delle qualità (mi viene in mente Paquetà). Altri, come Leao, sono proprio scarsi. In tutti questi mesi non ho trovato nulla in lui, nè a livello tecnico, nè di attitudine e carattere. E' più scarso di Niang e ancor meno professionale. Uno degli acquisti più scellerati degli ultimi anni, e ce ne vuole.
 

Similar threads

Alto
head>