Calhanoglu:" Quattro anni buoni al Milan, i tifosi del Milan mi vogliono bene"

  • Ultimi post
  • Ultime notizie
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
 
.

Milanforever26

Senior Member
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
Che povero ritardato...
 
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
ah, ma allora non è la prima volta!
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"

Ma vai a...
 

overlord

Member
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
Che demente
 

Buciadignho

Member
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
Ma che chiamata, hai letteralmente avuto bisogno che Eriksenn si fosse trovato in fin di vita.
 

bmb

Senior Member
Calhanoglu parla del passato milanista e dei tifosi al Corriere dello Sport

"Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide. Tifosi del Milan? Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni. Primo Derby?Quando sono passato dall’Amburgo al Leverkusen ho provato sensazioni simili ovvero quelle di giocare nello stesso stadio, ma con l’altra squadra. Qui a Milano però il derby è un’altra cosa... Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni. Se segno? Se succederà, farò come sempre. Ibra? Per lui nutro grande rispetto perché è un grande giocatore e una grande persona e ho trascorso con lui tanto tempo. Detto questo, io darò il meglio per l’Inter e lui per il Milan. E’ un derby e nessuno vuole perdere. Chiamata dell'Inter? Non ero sorpreso, ma calmo. Con le mie qualità so cosa posso fare e sinceramente (sorride, ndr) non mi è mai passato per la testa il rischio di rimanere senza squadra. Mi sono detto: “Un club arriverà”"
Ho iniziato a volerti bene da quando hai firmato con quelli là. Vai Hakan, continua su questa strada!
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks