Caldara in lista UEFA. Out Pellegrino.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
192,149
Reaction score
22,513
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
192,149
Reaction score
22,513
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
.
 

Mariolino

Junior Member
Registrato
22 Maggio 2019
Messaggi
30
Reaction score
39
Ma nei gironi non potrebbe esserci Pellegrino per Bennacer o abbiamo comunque in esubero a prescindere dall’algerino?
Che poi detta tra noi come pura esigenza potrebbe servir più Pellegrino che Romero almeno come ruolo
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
192,149
Reaction score
22,513
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
.
 

jumpy65

Junior Member
Registrato
27 Settembre 2014
Messaggi
3,249
Reaction score
1,050
Ma nei gironi non potrebbe esserci Pellegrino per Bennacer o abbiamo comunque in esubero a prescindere dall’algerino?
Che poi detta tra noi come pura esigenza potrebbe servir più Pellegrino che Romero almeno come ruolo
per entrare Pellegrino deve uscire uno fra kjaer jovic e adli, gli altri sono intoccabili. Romero non c'è e neanche Bennacer
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
22,187
Reaction score
12,872
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
non toglie il posto a nessuno, magari torna utile come Conti al suo ultimo anno quando ne giocò 1 senza fare danni.
Pellegrino? speriamo sia un Kalulu e non un Lazetic
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
192,149
Reaction score
22,513
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
.
 
Registrato
20 Aprile 2016
Messaggi
13,735
Reaction score
8,323
Tuttosport: la sessione di mercato del Milan si è conclusa con il trasferimento di Fode Ballo-Touré al Fulham in prestito secco. Un’operazione imbastita nelle ultime ore di contrattazioni, quando il terzino senegalese si è convinto a lasciare i rossoneri, conscio che non avrebbe trovato mai spazio nelle rotazioni di Stefano Pioli. I documenti sono stati depositati attorno a mezzanotte e 50, sfruttando la finestra temporale che la Premier League concede ai club, previo deposito dell’accordo tra le parti entro il termine fissato, per ultimare i documenti. Così, dei giocatori che erano stati messi da parte da Pioli, a Milanello è rimasto solo Mattia Caldara. Il difensore non ha trovato una collocazione durante questa sessione estiva dei trasferimenti e, di conseguenza, sarà a disposizione dell’allenatore milanista ogni giorno. Non è al vaglio delle parti l’opportunità che contempli una risoluzione del contratto, con l’ex Juventus e Atalanta che ora sarà reintegrato in rosa e c’è un grande paradosso che lo coinvolge. Entro domani sera dovrà essere consegnata la lista per la fase a gironi della Champions League e negli slot per gli italiani potrebbe rientrarci, come quarto, proprio Mattia Caldara visto che gli altri tre posti sono prenotati da Sportiello, Mirante e Florenzi mentre Calabria e Pobega occuperanno quelli dei giocatori formati nel club. Dunque, per Caldara, si palesa la chance di poter far parte dei 23 che prenderanno parte alla fase a gironi contro Paris Saint-Germain, Borussia Dortmund e Newcastle mentre dovrebbe rimanere fuori dalla lista Marco Pellegrino, che con l’arrivo di Jovic vede ridotte al lumicino le chance di poter vedere il suo nome tra quelli dei 17 destinati ai giocatori stranieri.
Come avevo previsto.
Caldara parte davanti a pellegrino
 
Alto
head>