Biden: "O via d'uscita per Putin, oppure Armageddon. Colpa di Trump."

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
9 Maggio 2017
Messaggi
11,320
Reaction score
877
Solita manovra USA: fanno casino, guidano gli eventi secondo i loro interessi, poi quando il guaio arriva al limite, usando ha figura retorica elegante, cercano di ‘rimettere la m*r*a nel cavallo’. Tanto la stalla non é la loro e non devono neanche pulire.
scusate l’immagine mentale ma credo il livello sia proprio quello
Tutto giusto.. solo che penso che volevano evitare più m possibile... io che seguo da un po' i loro folli propositi! Avevano intenzione di imitare gli attacchi veloci della Germania di Hitler.. con non la sottile differenza con le atomiche anti bunker di questa generazione...

Con Putin che diceva che erano inutili
Visto che sono super sonici
 
Ultima modifica:

Djici

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
23,195
Reaction score
2,701
Non credo proprio che Putin sia supportato, la stragrande maggioranza dei post sono semplici iperboli per far capire che la situazione non è così limpida come pensa la maggior parte delle persone, che si rifiutano di comprendere le profonde ragioni di questo conflitto, che non è iniziato 8 mesi fa.

'Sti threads non si vedevano fino al febbraio di quest'anno, perciò mi sembra plausibile che il 90% dei pareri è quantomeno approssimativo e originato da informazioni raccattate a caso e sulle quali si fa affidamento cieco, non so perché, dimenticandosi che i media sono polarizzati per evidenti ragioni.

Il mainstream ha stabilito una linea ottusa e faziosa, a me viene spontaneo condannarla. Se questo vuol dire supportare Putin, è un problema di comprensione della controparte.



La NATO ha "attaccato" per prima, annettendo paesi che prima facevano parte del patto di Varsavia. Prima esisteva un codice di onore, che era stato anche in parte formalizzato. Capisco che però era troppo bello coinvolgere altri stati in questo meccanismo perverso.

La NATO doveva smettere di esistere dopo il crollo del muro di Berlino, non so più come scriverlo.

Hanno fatto una puttanata, punto.

Cioè non serve a giustificare Putin, chiaramente.

Però diciamo le cose come stanno. A me passare per scemo vedendo basi NATO messe senza motivo, quando lo scopo della tua esistenza è praticamente svanito, mi sembra proprio da guerrafondai in malafede.

Hanno fatto i furbetti e Putin non ci sta. Ha reagito male, capita, forse era meglio non dargliene motivo.
La NATO che si deve sciogliere solo perché l'URSS non esiste più e una cosa ridicola.
E ancora una volta se gli altri paesi vogliono entrare nella NATO... Sicuramente e perché ci trovano vantaggi. Nessuno ha obbligato un paese ad entrarci. Altro che "annettare" paesi. Sono loro che ci pregano in ginocchio per mettersi al sicuro.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
25,474
Reaction score
5,195
La NATO che si deve sciogliere solo perché l'URSS non esiste più e una cosa ridicola.
E ancora una volta se gli altri paesi vogliono entrare nella NATO... Sicuramente e perché ci trovano vantaggi. Nessuno ha obbligato un paese ad entrarci. Altro che "annettare" paesi. Sono loro che ci pregano in ginocchio per mettersi al sicuro.
A sto punto offrirei a Putin l'occasione di entrare nella NATO.

E si va tutti ad arare i musi gialli :LOL:
 

Mauricio

Junior Member
Registrato
8 Febbraio 2018
Messaggi
1,423
Reaction score
963
Non credo proprio che Putin sia supportato, la stragrande maggioranza dei post sono semplici iperboli per far capire che la situazione non è così limpida come pensa la maggior parte delle persone, che si rifiutano di comprendere le profonde ragioni di questo conflitto, che non è iniziato 8 mesi fa.

'Sti threads non si vedevano fino al febbraio di quest'anno, perciò mi sembra plausibile che il 90% dei pareri è quantomeno approssimativo e originato da informazioni raccattate a caso e sulle quali si fa affidamento cieco, non so perché, dimenticandosi che i media sono polarizzati per evidenti ragioni.

Il mainstream ha stabilito una linea ottusa e faziosa, a me viene spontaneo condannarla. Se questo vuol dire supportare Putin, è un problema di comprensione della controparte.



La NATO ha "attaccato" per prima, annettendo paesi che prima facevano parte del patto di Varsavia. Prima esisteva un codice di onore, che era stato anche in parte formalizzato. Capisco che però era troppo bello coinvolgere altri stati in questo meccanismo perverso.

La NATO doveva smettere di esistere dopo il crollo del muro di Berlino, non so più come scriverlo.

Hanno fatto una puttanata, punto.

Cioè non serve a giustificare Putin, chiaramente.

Però diciamo le cose come stanno. A me passare per scemo vedendo basi NATO messe senza motivo, quando lo scopo della tua esistenza è praticamente svanito, mi sembra proprio da guerrafondai in malafede.

Hanno fatto i furbetti e Putin non ci sta. Ha reagito male, capita, forse era meglio non dargliene motivo.
Sulla prima parte ti posso dare anche ragione, molte persone immagino manco sapessero dov’era l’Ucraina. Ma per la seconda parte, basta, non si può più sentire questa scemenza: anche ci fosse una base NATO a 100 metri dal confine russo quale sarebbe il problema? Hanno paura che facciano partire un attacco (magari anche nucleare, no?) da lì? Non verrebbero mai attaccati, e se proprio la NATO volesse farlo, userebbe i sottomarini che sarebbero molto più efficaci. Quale sarebbe quindi il pericolo di confinare con uno stato NATO? Non poterlo invadere a piacimento?
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
16,653
Reaction score
8,551
La NATO che si deve sciogliere solo perché l'URSS non esiste più e una cosa ridicola.
E ancora una volta se gli altri paesi vogliono entrare nella NATO... Sicuramente e perché ci trovano vantaggi. Nessuno ha obbligato un paese ad entrarci. Altro che "annettare" paesi. Sono loro che ci pregano in ginocchio per mettersi al sicuro.

Perché ridicola, scusa. Non capisco la ridicolaggine.

Se il tuo nemico va in dismissione e abbassa la guardia, non è sensato avviare un percorso analogo? E' ridicolo per un paese porsi in maniera neutrale, deve per forza far parte della NATO? Certo che no, c'è da tenere in vita un carrozzone e dar modo di svolazzare sui nostri cieli ai topguns ammerigani.

Quindi secondo te anche il nostro paese avrebbe pregato in ginocchio gli USA di mettere basi con testate nucleari sul nostro suolo, e possiamo estrometterli a piacere, assolutamente senza nessuna ripercussione.

Buono a sapersi. Beh, mi rincresce, non ci credo neanche con una pistola alla tempia.

Sulla prima parte ti posso dare anche ragione, molte persone immagino manco sapessero dov’era l’Ucraina. Ma per la seconda parte, basta, non si può più sentire questa scemenza: anche ci fosse una base NATO a 100 metri dal confine russo quale sarebbe il problema? Hanno paura che facciano partire un attacco (magari anche nucleare, no?) da lì? Non verrebbero mai attaccati, e se proprio la NATO volesse farlo, userebbe i sottomarini che sarebbero molto più efficaci. Quale sarebbe quindi il pericolo di confinare con uno stato NATO? Non poterlo invadere a piacimento?

No, macché, nessun problema. Avere basi NATO, una organizzazione basata unicamente sul combatterti, poste a 100 metri dal confine, è perfettamente naturale.

A proposito di scemenze. Via, lasciamo stare allora.

Ognuno la pensi come vuole.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
31,856
Reaction score
8,199
comunque da ieri, leggendo i giornali americani, sembra si sia rotto qualcosa nel rapporto con Zelensky.

la richiesta respinta di missili per colpire la Crimea, le sue dichiarazioni da ologramma in Australia per usare le bombe nucleari NATO per colpire la Russia e poche ore dopo è uscito l'assistente a correre al riparo probabilmente dopo un cazziatone da Washington, l'editoriale di Newsweek per dire che l'Ucraina va abbandonata

Sì, stessa mia sensazione. Senza dimenticare la CIA che rivela la verità sull'omicidio della tipa.
 

Mauricio

Junior Member
Registrato
8 Febbraio 2018
Messaggi
1,423
Reaction score
963
No, macché, nessun problema. Avere basi NATO, una organizzazione basata unicamente sul combatterti, poste a 100 metri dal confine, è perfettamente naturale.

A proposito di scemenze. Via, lasciamo stare allora.

Ognuno la pensi come vuole.
Si è visto bene cosa ha fatto la NATO alla Russia negli ultimi 30 anni: nulla. Evidentemente sono scemi anche in Svezia e Finlandia se per 70 anni non sono mai stati interessati ad entrare nella NATO, ma ora che la Russia ha invaso un paese limitrofo, si sono affrettati a chiedere di entrare. Oppure anche loro sono sudditi degli ammerigani?
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
31,856
Reaction score
8,199
La Casa Bianca corregge di nuovo Biden, e lo fa a bordo dell'Air force One addirittura in sua presenza:

"Non abbiamo indicazioni che la Russia si stia preparando ad usare l’arma nucleare ma la retorica di Putin è da irresponsabili e rischia di creare un’escalation."
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
11,180
Reaction score
3,771
La Casa Bianca corregge di nuovo Biden, e lo fa a bordo dell'Air force One addirittura in sua presenza:

"Non abbiamo indicazioni che la Russia si stia preparando ad usare l’arma nucleare ma la retorica di Putin è da irresponsabili e rischia di creare un’escalation."

Penso che il Cremlino possa considerare un attacco nucleare contro l'Ucraina (con un successivo attacco americano) come una mossa razionale. Potrebbe non avere molto senso nel contesto della politica estera, ma lo ha nel contesto della politica interna.

In Russia:

1. La politica estera serve gli obiettivi di politica interna
2. Mantenere il potere è *la* priorità assoluta della politica interna
3. Il Cremlino sta cercando una via d'uscita dal conflitto

Se Putin sta cercando una via d'uscita, questo probabilmente significa mantenere il potere politico supremo. Il che potrebbe essere incompatibile con un'umiliante stallo o peggio sconfitta militare da parte di una forza inferiore. Come il Giappone nel 1905 e l'Ucraina adesso. In Russia chi perde le guerre perde il Potere. Gli Zar dopo il Giappone persero l'appoggio, ma gli esempi sono tanti.

Molti sostengono, io compreso, che a Putin dovrebbe essere consentito "salvare la faccia". Il fatto è: è quasi impossibile per lui salvare la faccia a questo punto. La sola idea che l'Ucraina possa resistere alla Russia sarebbe stata considerata totalmente folle all'inizio di quest'anno. Per mantenere il potere, devi salvare la faccia. E come puoi salvare la faccia? Una soluzione ovvia è cercare di impegnarsi contro gli Stati Uniti. Fare un attacco nucleare che infliggerebbe un attacco di rappresaglia americano. Se tu e il tuo potere sopravvivete, sarà una vittoria totale. Vittoria assoluta

L'opinione pubblica russa considera l'Ucraina assolutamente inferiore ma non considera gli Stati Uniti inferiori ovviamente. Ecco perché gli standard per non perdere la faccia in un conflitto con gli Stati Uniti sono molto più bassi. Direi che l'incapacità degli Stati Uniti di schiacciare la Russia sarebbe vista come una sconfitta americana e una vittoria di Putin. Un attacco di rappresaglia americano può rafforzare il regime. Gli Stati Uniti hanno cercato di sconfiggerci, hanno usato la forza letale, ma noi esistiamo ancora - questa è la storia dell'onore, dell'eroismo e dello stoicismo. Per il pubblico di Putin intendo.

Impegnarsi direttamente con gli Stati Uniti può sembrare una politica estera suicida. Allo stesso tempo può sembrare una politica interna del tutto razionale.

In Russia è solo politica interna, dal 1917
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
25,465
Reaction score
5,845
Lukashenko incontra l'amico Putin per il suo compleanno

"Cosa gli ho regalato ?

Un trattore bielorusso, fatto a mano e con il suo nome.

Con tutti gli accessori, anche una seminatrice e produrremo grano così lo daremo ai polacchi che non ruberanno più dall'Ucraina togliendolo ai paesi poveri"


altri regali: piramide di meloni e zucche dal presidente tagiko, un mega ritratto.
manca ancora il regalo di Kadyrov...

anzi a proposito di lui, ha annunciato rinforzi oggi

"10.000 ceceni combattono in Ucraina e nei prossimi giorni arriveranno altri"


Adnkronos
 
Ultima modifica:
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>