Ambrosini a Chiellini:"Sheva era un campione, da pallone d'oro".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
159,998
Reaction score
10,469
Ambrosini a Chiellini:"Sheva era un campione, da pallone d'oro".

Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
15,806
Reaction score
7,497
Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".

Grande Ambrosini.

Vero milanista, vera bandiera, troppo spesso denigrato e sottovalutato. Con mio grande disappunto.

Averne di personaggi così. Basterebbe uno come lui a centrocampo per rivoltare la squadra.
 

A.C Milan 1899

Bannato
Registrato
7 Aprile 2019
Messaggi
21,708
Reaction score
1,445
Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".

Killerini vomita feci quando parla, bravo Massimo.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
18,220
Reaction score
4,831
Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".
Francamente non pensavo che un gobbo potesse arrivare addirittura a mettere in discussione le doti di un attaccante come Andriy Shevchenko, ma d'altronde c'è un fattore rosik non indifferente in quelle affermazioni.
Ci sono stati attaccanti più talentuosi dell'ucraino, ma io lo ricorderò insieme a Van Basten come l'attaccante più forte che il Milan abbia avuto negli ultimi 30 anni. Attaccante formidabile, sapeva fare tutto, a volte adattandosi alle caratteristiche del suo compagno di reparto (Inzaghi) pur di mettere il suo talento a disposizione della squadra, anzichè esaltare le sue doti. Giocatore che ha fatto della sua umiltà e della abnegazione le sue armi per migliorare ogni giorno di più.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,093
Reaction score
278
Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".

Grande Ambro, Sheva non si discute
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
10,750
Reaction score
3,418
Chiellini è un poveraccio, solo un poveraccio invidioso può discutere un fenomeno e grande uomo come Sheva
 

kipstar

Senior Member
Registrato
14 Luglio 2016
Messaggi
12,637
Reaction score
463
ma serve rispondergli ? davvero ? ma dai....
 

Milanforever26

Senior Member
Registrato
6 Giugno 2014
Messaggi
39,442
Reaction score
3,094
Massimo Ambrosini, alla GDS, risponde a Chiellini che nei giorni scorsi (come riportato NDR) aveva sollevato dubbi sul pallone d'oro vinto da Shevchenko:"Vincere il Pallone d’Oro non è da tanti. Sheva era un giocatore speciale per l’insieme di qualità che aveva. Possedeva un’ambizione smisurata, una volontà di emergere in ogni situazione dall’allenamento alla partita. Era un vincente. Quando tirava in porta faceva gol o comunque la inquadrava. Non era un giocatore normale, uno qualunque. Si è costruito la carriera col lavoro ed è stato un campione".

Ma cosa volete che ne capisca un letamaio umano come Chiellini di fuoriclasse?
Uno che ha il coefficiente tecnico di un ferro da stiro cosa può cogliere dell'essenza del calcio? giusto del calcione sulle tibie ne può capire sto macellaio

Però magari di arbitri o mafiosi se ne intende di più, di quelli in sede bianconera chissà quanti ne avrà visti passare
 
Alto
head>