Aisha Romano: "Il velo è libertà. Prima ero un oggetto sessuale."

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,982
Reaction score
19,817
Aisha Romano: "Il velo è libertà. Prima ero un oggetto sessuale."

Aisha Romano, ex Silvia Romano, rilascia un'intervista a "Luce", portale vicino all'Islam.
Un estratto in cui parla del velo che indossa, e di come si sentiva prima vestita da donna "occidentale":

"Il concetto di libertà è soggettivo e per questo è relativo. Per molti la libertà per la donna è sinonimo di mostrare le forme che ha; nemmeno di vestirsi come vuole, ma come qualcuno desidera. Io pensavo di essere libera prima, ma subivo un'imposizione da parte della società e questo si è rivelato nel momento in cui sono apparsa vestita diversamente e sono stata fatta oggetto di attacchi ed offese molto pesanti. C'è qualcosa di molto sbagliato se l'unico ambito di libertà della donna sta nello scoprire il proprio corpo. Per me il mio velo è un simbolo di libertà, perché sento dentro che Dio mi chiede di indossare il velo per elevare la mia dignità e il mio onore, perché coprendo il mio corpo so che una persona potrà vedere la mia anima. Per me la libertà è non venire mercificata, non venire considerata un oggetto sessuale."
 

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
9,200
Reaction score
4,002
Aisha Romano, ex Silvia Romano, rilascia un'intervista a "Luce", portale vicino all'Islam.

"Il concetto di libertà è soggettivo e per questo è relativo. Per molti la libertà per la donna è sinonimo di mostrare le forme che ha; nemmeno di vestirsi come vuole, ma come qualcuno desidera. Io pensavo di essere libera prima, ma subivo un'imposizione da parte della società e questo si è rivelato nel momento in cui sono apparsa vestita diversamente e sono stata fatta oggetto di attacchi ed offese molto pesanti. C'è qualcosa di molto sbagliato se l'unico ambito di libertà della donna sta nello scoprire il proprio corpo. Per me il mio velo è un simbolo di libertà, perché sento dentro che Dio mi chiede di indossare il velo per elevare la mia dignità e il mio onore, perché coprendo il mio corpo so che una persona potrà vedere la mia anima. Per me la libertà è non venire mercificata, non venire considerata un oggetto sessuale."

É noto che il ruolo della donna sia molto più libero nei paesi islamici, la donna può fare quel che vuole, sacco da boxe, bersaglio per le pietre, merce di scambio per cammelli... Ha ragione, siamo noi occidentali ad essere scemi
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
39,982
Reaction score
19,817
Mi chiedo sempre cosa pensino le nazi-femministe di questa cosa. Quelle che si mettono con le poppe al vento per dimostrare la loro libertà. O le femministe lesbiche, visto che è risaputo quanto siano liberi gli omosessuali in questi paesi. Sono liberi dopo essere buttati giù dai palazzi, o lapidati.

Sulle barbarie che subiscono le donne e i gay nei paesi islamici, quasi sempre le nazi-femministe dei vari movimenti LGBT, BLM, Gretini & co stanno zitte. L'obiettivo sono sempre i cattivi occidentali e i maschioni bianchi sessisti. Chissà perché.
 
Ultima modifica:
Registrato
8 Ottobre 2018
Messaggi
44,081
Reaction score
14,290
non è giusto che i sinonimi di prostituta siano tutti censurati su sto sito.
non so come commentare le sue notizie...
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
11,232
Reaction score
349
Aisha Romano, ex Silvia Romano, rilascia un'intervista a "Luce", portale vicino all'Islam.
Un estratto in cui parla del velo che indossa, e di come si sentiva prima vestita da donna "occidentale":

"Il concetto di libertà è soggettivo e per questo è relativo. Per molti la libertà per la donna è sinonimo di mostrare le forme che ha; nemmeno di vestirsi come vuole, ma come qualcuno desidera. Io pensavo di essere libera prima, ma subivo un'imposizione da parte della società e questo si è rivelato nel momento in cui sono apparsa vestita diversamente e sono stata fatta oggetto di attacchi ed offese molto pesanti. C'è qualcosa di molto sbagliato se l'unico ambito di libertà della donna sta nello scoprire il proprio corpo. Per me il mio velo è un simbolo di libertà, perché sento dentro che Dio mi chiede di indossare il velo per elevare la mia dignità e il mio onore, perché coprendo il mio corpo so che una persona potrà vedere la mia anima. Per me la libertà è non venire mercificata, non venire considerata un oggetto sessuale."

Cerco sempre di leggere le cose con mente oggettiva, ho dovuto fare un grande sforzo visto il personaggio

Di base dice cose sensate, ma il fatto che si sia approcciata ad una religione che professa e manifesta l'esatto opposto... è comico a dir poco
 

Pamparulez2

Senior Member
Registrato
13 Luglio 2016
Messaggi
6,758
Reaction score
400
Bum. Altra picconata ai radical shit.
Adesso come faranno a darle ragione o a giustificare le sue scoregge verbali?
Trovo veramente offensive le sue parole
 

Goro

Senior Member
Registrato
7 Febbraio 2017
Messaggi
9,589
Reaction score
1,635
Come tornare indietro di 2-300 anni in poco tempo
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
15,949
Reaction score
8,135
discorso a metà. Qui in Occidente lei è libera di metterlo o meno e io non ho nulla da dire ognuno fa quello che vuole MA nella stragrande maggioranza del mondo musulmano le donne sono obbligate a metterlo. Parlare di libertà di un simbolo di oppressione femminile è comico a dir poco
 
Alto
head>