Acerbi: i motivi dell'assoluzione. No testimoni.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,821
Reaction score
31,198
GDS: dopo la controversa partita tra Inter e Napoli, in cui Francesco Acerbi e Juan Jesus sono stati coinvolti in un presunto alterco razzista, il Giudice Sportivo ha assolto Acerbi, scatenando polemiche e discussioni.

Per comprendere meglio la decisione, è necessario analizzare la vicenda dal punto di vista della giustizia sportiva, tralasciando gli aspetti sociali e politici.

Il Giudice Sportivo, dopo aver ricevuto un supplemento di indagine dalla Procura federale, ha esaminato le audizioni dei due giocatori e la documentazione raccolta.

Acerbi, assistito da un legale, ha negato le accuse di razzismo, mentre Juan Jesus, senza assistenza legale, ha affermato di essere stato insultato con un termine discriminatorio.

Tuttavia, la mancanza di prove concrete, come audio o video, e di riscontri testimoniali esterni, ha portato all'assoluzione di Acerbi.

Il Giudice Sportivo ha ritenuto che non ci fossero elementi sufficienti per raggiungere una ragionevole certezza sulla natura discriminatoria dell'offesa, sottolineando l'importanza di un corredo probatorio o di indizi gravi per irrogare sanzioni così gravose.

In passato, ci sono stati casi di squalifiche per comportamenti discriminatori anche in assenza di prove certe, ma in quei casi c'erano almeno degli indizi, come la testimonianza di un compagno.

In conclusione, l'assoluzione di Acerbi è giustificata dal punto di vista giuridico a causa della mancanza di prove e indizi concreti che supportino le accuse di razzismo.

acerbi-juan-jesus-inter-napoli-imago.jpg
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,821
Reaction score
31,198
Obiettivamente (e con incluso tutto il mega odio per ste melme): se questo non ha indicato manco un testimone, sulla base di cosa voleva dimostrare di essere stato apostrofato con un insulto razzista?

A me sembra che questi colored inizino a soffrire di manie di protagonismo e di persecuzione a tutti i costi.
 
Registrato
10 Marzo 2021
Messaggi
15,371
Reaction score
15,911
Il Giudice Sportivo ha ritenuto che non ci fossero elementi sufficienti per raggiungere una ragionevole certezza sulla natura discriminatoria dell'offesa, sottolineando l'importanza di un corredo probatorio o di indizi gravi per irrogare sanzioni così gravose.

In passato, ci sono stati casi di squalifiche per comportamenti discriminatori anche in assenza di prove certe, ma in quei casi c'erano almeno degli indizi, come la testimonianza di un compagno.

Comunque in questi casi anche la pena di almeno 10 giornate di squalifica è esagerata.
Se la pena fosse stata minore (tipo 1-2 giornate di squalifica), probabilmente l'avrebbero subito squalificato anche in mancanza di prove, giusto per non sollevare alcun polverone.
Sarebbe stato comunque sbagliato squalificare solo per "sentito dire", però 1-2 giornate diciamo che sono accettabili.
Ma in questi casi 10-15-20 giornate di squalifica sono insensate.
 
Registrato
8 Settembre 2016
Messaggi
8,460
Reaction score
2,656
GDS: dopo la controversa partita tra Inter e Napoli, in cui Francesco Acerbi e Juan Jesus sono stati coinvolti in un presunto alterco razzista, il Giudice Sportivo ha assolto Acerbi, scatenando polemiche e discussioni.

Per comprendere meglio la decisione, è necessario analizzare la vicenda dal punto di vista della giustizia sportiva, tralasciando gli aspetti sociali e politici.

Il Giudice Sportivo, dopo aver ricevuto un supplemento di indagine dalla Procura federale, ha esaminato le audizioni dei due giocatori e la documentazione raccolta.

Acerbi, assistito da un legale, ha negato le accuse di razzismo, mentre Juan Jesus, senza assistenza legale, ha affermato di essere stato insultato con un termine discriminatorio.

Tuttavia, la mancanza di prove concrete, come audio o video, e di riscontri testimoniali esterni, ha portato all'assoluzione di Acerbi.

Il Giudice Sportivo ha ritenuto che non ci fossero elementi sufficienti per raggiungere una ragionevole certezza sulla natura discriminatoria dell'offesa, sottolineando l'importanza di un corredo probatorio o di indizi gravi per irrogare sanzioni così gravose.

In passato, ci sono stati casi di squalifiche per comportamenti discriminatori anche in assenza di prove certe, ma in quei casi c'erano almeno degli indizi, come la testimonianza di un compagno.

In conclusione, l'assoluzione di Acerbi è giustificata dal punto di vista giuridico a causa della mancanza di prove e indizi concreti che supportino le accuse di razzismo.

acerbi-juan-jesus-inter-napoli-imago.jpg
Purtroppo in mancanza di prove è normale sia andata così.
Penso e spero che comunque Acerbi subisca un danno indiretto di immagine e magari esclusione dalla Nazionale, ma temo faranno tutti finta di niente.

Però preferisco sia andata così, non vorrei mai che un giorno in giocatore si inventasse di essere stato insultato da un avversario per farlo mazziare (non è il caso di Juan Jesus), almeno questo precedente è garantista.

Evidentemente io non sono in grado di mettermi nei panni di un nero, ma in altre situazioni in cui per provocarmi mi hanno insultato persone di cui non me ne fregava nulla non ci ho dato troppo peso, per me gli insulti li qualificavano e a me sono scivolati addosso. Se gli stessi insulti li avessi ricevuti da persone care mi avrebbero fatto più male.

Sicuramente non sarà la stessa cosa di subire insulti razzisti, però meglio quelli che non episodi di razzismo vero come si vede per esempio negli Usa.

Acerbi penso sia tutto sommato un idiota, come quelli che bestemmiano.
 
Alto
head>