Abbiamo una mentalità mediocre (e nostalgica). Prendiamo esempio dall'Inter.

Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
10,934
Reaction score
2,459
Vero, i risultati erano quelli, ma c'è stata comunque la crescita dei giocatori e un gruppo unito (almeno fino alla sparata di kjaer vs pioli)
Ora, delusioni sportive a parte, lato giocatori non abbiamo alcuna crescita, anzi.

Per dire, stiamo riuscendo nell'intento di svalutare anche Maignan e Theo Hernandez.
gruppo unito? ma se l'anno scorso a inizio stagione sandro disse "qualcuno è tornato con la testa sbagliata", tomori che urlava in faccia a tata per ogni minima cosa ce la siamo dimenticato? il fancazzista di rebic? origi che pensava alle tutine rosa? ibra che passava piu tempo sul set di asterix e obelix che con la squadra...
 
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
33,143
Reaction score
2,728
Magari è una provocazione, ma neanche tanto, ma a volte pare proprio che non si voglia capire cosa serve per tornare grandi. Leggo ancora oggi pareri del tipo "Giroud è il nostro migliore attaccante, non ha colpe", probabilmente vero, e sì, non ha colpe, verissimo, ma se questa è la mentalità direi che il quarto posto quest'anno è pure troppo. Giroud è stato un grandissimo, come lo è stato Ibra, come lo è stato Kakà, gente che ha dato soddisfazioni alla nostra maglia e ci ha fatto godere. Ma c'è un tempo anche per dire "basta" e cambiare.

Faccio spesso qui l'esempio dell'Inter. Aveva un attaccante """anziano""", Edin Dzeko, stessa età di Giroud, che l'anno scorso è stato formidabile ed ha segnato anche un gol pesantissimo nel derby in Champions. Risultato? Ceduto per il più giovane Thuram che è già a quota 6 gol, tre reti in meno rispetto ai gol segnati in campionato dal Bosniaco lo scorso anno.

Noi l'avremmo mai fatta questa operazione? O, semplicemente, dopo il gol al PSG (vittoria che ha letteralmente fatto ignorare, per non dire cancellato, i problemi oggettivi che questa squadra ha sempre), squadra con una difesa mediocre e che quest'anno le sta prendendo un po' da chiunque, dobbiamo andare avanti con Giroud titolare a vita?

Lo stesso discorso si potrebbe fare per un Kjaer, che comunque non è più titolare (e a quanto pare nemmeno rimpiazzato a dovere, ma è un po' tutta la fase difensiva che, specialmente ieri, è sembrata spaesata) e con Ibra nel caso non si fosse ancora ritirato e sarebbe ancora il titolare inamovibile (e ne saremmo stati capaci, se non fosse stato lui a fare il passo indietro).

E pensare che bastava la scandalosa scorsa stagione, per far capire che ci volesse una punta forte, invece no. Quest'anno rischiamo addirittura di cullarci sugli allori, visto che Giroud sta facendo meglio (ma segnando gol contro tutte squadre dalla difesa ballerina, mai con una Juve o con l'Inter ad esempio).

A farci cullare ancora di più sugli allori, è il Napoli, che sta per essere la salvezza di Pioli permettendogli di tenere saldo, al momento, il terzo posto. Una squadra completa, soprattutto in attacco, che sta rendendo malissimo per colpa di gente impresentabile in panchina (Mazzarri :facepalm: ).

Abbiamo una proprietà che non sa che cosa è il Milan e si è deciso di puntare su giocatori che non sanno cosa è il Milan.

Per forza che poi i tifosi si terrebbero giustamente stretti gli Ibra e i Giroud.

Ah e i Thuram e i Frattesi ci schifano preferendo l'Inter cosa che con Maldini non sarebbe MAI successa
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
10,934
Reaction score
2,459
Tu guardi solo l'effetto terminale di problemi a monte.

Cambi l'allenatore e speri di invertire completamente la rotta ? Otterrai vantaggi nell'immediato e basta. Ovvio che va cambiato, ma è come continuare a mettere toppe nuove su pantaloni ormai competamente sdruciti.

Va cambiato l'impianto totale del cloeb. Va cambiata la proprietà esecutiva.

A me sembra che metà del tifo si concentri sul demone Maldini e basta. Anche se andiamo in serie B, va bene lo stesso, l'importante è che non ci sia più lui.

Ora la colpa è passata a Pioli. Dopo Pioli chissà chi se la becca la colpa.
vabbe ma qui stiamo parlando di cambiamento che non puoi fare di certo in corso, l'unica cosa che puoi fare nell'immediato è cambiare allenatore e preparatori, visto che piu della meta dei problemi derivano da questi, mi riterrei soddisfatto se cio avvenisse.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
40,679
Reaction score
20,997
Non è un problema di nostalgia, riconoscenza per i vecchi o mulino bianco, infatti questa proprietà si professa proprio come caposaldo di una nuova mentalità calcistica, aperta al modernismo, al guadagno mediatico, alla disaffezione per i calciatori con il player trading (li vendo per guadagnarci quando danno profitto) e l'abbattimento del cosiddetto "milanismo", parola ormai quasi proibita che scatena sempre tante discussioni.

Ma evidentemente non è nemmeno capace di fare bene quello che dichiara (e che a me farebbe schifo, preciso bene).

E' un semplice problema di incompetenza e scarsissime ambizioni. La mentalità è mediocre perché aperta ai bilanci, e non alle vittorie sul campo.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
10,934
Reaction score
2,459
Non è un problema di nostalgia, riconoscenza per i vecchi o mulino bianco, infatti questa proprietà si professa proprio come caposaldo di una nuova mentalità calcistica, aperta al modernismo, al guadagno mediatico, alla disaffezione per i calciatori con il player trading (li vendo per guadagnarci quando danno profitto) e l'abbattimento del cosiddetto "milanismo", parola ormai quasi proibita che scatena sempre tante discussioni.

Ma evidentemente non è nemmeno capace di fare bene quello che dichiara (e che a me farebbe schifo, preciso bene).

E' un semplice problema di incompetenza e scarsissime ambizioni. La mentalità è mediocre perché aperta ai bilanci, e non alle vittorie sul campo.
si ma pure l'inter fa tutte queste cose che dici tu, hanno dato via in un modo o nell'altro hakimi, eriksen, lukaku, dzeko, brozovic, perisic, onana, skriniar, si mettono le magliette coi trasformers ecc, ecc
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,018
Reaction score
15,635
vabbe ma qui stiamo parlando di cambiamento che non puoi fare di certo in corso, l'unica cosa che puoi fare nell'immediato è cambiare allenatore e preparatori, visto che piu della meta dei problemi derivano da questi, mi riterrei soddisfatto se cio avvenisse.

E quando lo fai allora il cambiamento ?

Io mi riterrò soddisfatto quando vedo un club all'altezza del suo nome, un club che fino a non troppi anni fa era il #1 al mondo.

Stiamo in completo smembramento, ci riempiamo di business managers virtuali, mediaticità inopportuna e giocatori-scommessa presi a vanvera, mezzala o interditore va bene lo stesso.

A forza di inseguire la modernità, siamo piombati nel degrado.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
10,934
Reaction score
2,459
E quando lo fai allora il cambiamento ?

Io mi riterrò soddisfatto quando vedo un club all'altezza del suo nome, un club che fino a non troppi anni fa era il #1 al mondo.

Stiamo in completo smembramento, ci riempiamo di business managers virtuali, mediaticità inopportuna e giocatori-scommessa presi a vanvera, mezzala o interditore va bene lo stesso.

A forza di inseguire la modernità, siamo piombati nel degrado.
permettimi di dissentire sull'affermazione "un club che fino a non troppi anni fa era il #1 al mondo", l'ultima champion l'abbiamo vinta nel 2007 sono passati quasi 17 anni.
 

Zenos

Senior Member
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
22,529
Reaction score
10,735
Tu guardi solo l'effetto terminale di problemi a monte.

Cambi l'allenatore e speri di invertire completamente la rotta ? Otterrai vantaggi nell'immediato e basta. Ovvio che va cambiato, ma è come continuare a mettere toppe nuove su pantaloni ormai competamente sdruciti.

Va cambiato l'impianto totale del cloeb. Va cambiata la proprietà esecutiva.

A me sembra che metà del tifo si concentri sul demone Maldini e basta. Anche se andiamo in serie B, va bene lo stesso, l'importante è che non ci sia più lui.

Ora la colpa è passata a Pioli. Dopo Pioli chissà chi se la becca la colpa.
Però pioli è il comune denominatore del Milan di Maldini e adesso di Furlani. Iniziamo a cambiare lui poi ovvio servano un vero DS (da quanto lo diciamo?) ed un dirigente che ci metta anche la faccia e che oggi non abbiamo.
 

Ramza Beoulve

Well-known member
Registrato
7 Febbraio 2016
Messaggi
4,135
Reaction score
2,293
La mentalità mediocre l'hanno innestata anche a buona parte dei tifosi...

Negli ultimi anni c'è stato un proliferare di quella strana forma di tifosi rossoneri, del tutto affini alla società di speculatori iuessei che abbiamo, per cui l'importante non sono i risultati sportivi ma il bilancio...

Gente che gongola per gli incassi dello stadio, per i nuovi sponsor e per le plusvalenze...
Gente che va in visibilio per il quarto posto, ovvero per essere dei perdenti arrivati dietro ad altre tre squadre, perché così arrivano gli introiti di Champions...
Gente che venera il grande manager Fuffani per aver raddoppiato il fatturato, manco fossimo, non dei tifosi, ma un comitato di azionisti dell'A.C. Milan...
Gente che tra dieci anni, quando l'Inter sarà lì lì per appuntarsi la terza stella (temo con qualche Champions in più in bacheca), starà ancora sperando che fallisca...

Quanto mi manca la fame di vittorie nel nostro ambiente, tifosi in primis...
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,018
Reaction score
15,635
permettimi di dissentire sull'affermazione "un club che fino a non troppi anni fa era il #1 al mondo", l'ultima champion l'abbiamo vinta nel 2007 sono passati quasi 17 anni.

E io che ho detto. Mica sono ere geologiche fa.

Poi, che osservazione è questa. Mi sembra una scusa per farsi andare bene il corso attuale.

Però pioli è il comune denominatore del Milan di Maldini e adesso di Furlani. Iniziamo a cambiare lui poi ovvio servano un vero DS (da quanto lo diciamo?) ed un dirigente che ci metta anche la faccia e che oggi non abbiamo.

E infatti, detto e ridetto ennemila volte, quando sono subentrati questi, dovevano cambiare tutto.

Forse hanno cambiato la cosa meno importante, giusto per avviare un altro periodo di conflitto interno alla tifoseria, al fine di distrarre l'attenzione da cose più importanti.
 
Alto
head>