Ti stiamo aspettando! Bastano 30 secondi per registrarsi sulla più grande community rossonera e condividere le proprie passioni con migliaia di utenti! registrati subito! (Ti preghiamo di attendere l'attivazione dopo l'iscrizione)

Top 22 Stats
Loading... Latest Posts
Loading...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Loading...
 

Visualizza Risultati Sondaggio: Cosa votereste?

Partecipanti
18. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Si

    3 16.67%
  • No

    15 83.33%
Pagina 1 di 22 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 211

  1. #1
    Member L'avatar di Miro
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,353

    Post Grexit: Referendum contro la Troika. Voi cosa votereste?

    E' di poche ore fa la notizia secondo cui il Parlamento greco ha accettato la proposta di un referendum per il 5 Luglio, indetta dal Primo Ministro, Alexis Tsipras, in cui il popolo greco dovrà decidere se votare sì ed accettare le restrizioni economiche imposte dai creditori esteri (FMI in primis) oppure esprimere un no e "di fatto" ribellarsi.

    Quel che mi chiedo o che vorrei chiedere a voi è: se foste cittadini greci, cosa votereste?

    Personalmente, io voterei no; la Grecia è di fatto fallita e non ha nulla da perdere ormai.
    Penso allo stesso tempo però che le conseguenze di un no come risultato del referendum possano essere devastanti non tanto a livello economico, ma a livello politico: si creerebbe un precedente importante per tutti i Paesi UE.
    [CENTER]
    [SIGPIC][/SIGPIC]
    [/CENTER]

  2. # ADS
    Adv
    Circuit advertisement
    Data Registrazione
    Always
    Messaggi
    Many
     

  3. #2
    Se si guarda a livello di paese e non di singoli, votando no la Grecia sul lungo periodo potrebbe riprendersi, avrebbe margini ampissimi per migliorare, ovviamente facendo una politica seria, sul breve comunque sarà molto dura.

    Guardando a livello di interessi dei singoli cittadini ci sarà l'apocalisse. Chi non ha niente di niente sicuramente non avrà remore a votare no; però non posso fare a meno di pensare a gente che magari ha un mutuo sulla prima casa...

    Cosa cavolo succede a questi? Hai il mutuo in euro e poi prendi la dracma... Ipoteticamente sarà un bagno di sangue su queste cose, a meno di interventi drastici del governo. Questa poi è solo una delle conseguenze che ci saranno.

  4. #3
    Efferosso
    Ospite
    Voterei no.

    Uno mi dà i soldi e io posso "scappare" senza ridarglieli, perché dovrei votare sì?

    Se poi faccio fallire tipo mezza europa a ruota, fatti loro.

  5. #4
    Member L'avatar di Miro
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,353
    Citazione Originariamente Scritto da Stanis La Rochelle Visualizza Messaggio
    Se si guarda a livello di paese e non di singoli, votando no la Grecia sul lungo periodo potrebbe riprendersi, avrebbe margini ampissimi per migliorare, ovviamente facendo una politica seria, sul breve comunque sarà molto dura.

    Guardando a livello di interessi dei singoli cittadini ci sarà l'apocalisse. Chi non ha niente di niente sicuramente non avrà remore a votare no; però non posso fare a meno di pensare a gente che magari ha un mutuo sulla prima casa...

    Cosa cavolo succede a questi? Hai il mutuo in euro e poi prendi la dracma... Ipoteticamente sarà un bagno di sangue su queste cose, a meno di interventi drastici del governo. Questa poi è solo una delle conseguenze che ci saranno.
    Io credo che nel breve sarà un bagno di sangue sia che vinca il si, sia che vinca il no; con la vittoria del no potrebbero esserci due opzioni: 1) con la "forza" data dal no Tsipras avrebbe più spazio di manovra per contrattare e piegare la volontà dei creditori 2) salta tutto il banco (posto che secondo me salta comunque) e i greci verseranno sangue per un pò di tempo ma con la speranza di un futuro migliore.
    [CENTER]
    [SIGPIC][/SIGPIC]
    [/CENTER]

  6. #5
    Citazione Originariamente Scritto da Miro Visualizza Messaggio
    Io credo che nel breve sarà un bagno di sangue sia che vinca il si, sia che vinca il no; con la vittoria del no potrebbero esserci due opzioni: 1) con la "forza" data dal no Tsipras avrebbe più spazio di manovra per contrattare e piegare la volontà dei creditori 2) salta tutto il banco (posto che secondo me salta comunque) e i greci verseranno sangue per un pò di tempo ma con la speranza di un futuro migliore.
    Più che altro se fanno saltare il banco per me salta tutta l'europa, o meglio i paesi con qualche problema come il nostro. Un'uscita della Grecia vorrebbe dire che l'unione monetaria non è sicura per niente, come invece pareva agli inizi dell'euro e gli speculatori quindi partiranno a razzo a scomettere sul prossimo paese a rischio uscita.

  7. #6
    Efferosso
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Stanis La Rochelle Visualizza Messaggio
    Più che altro se fanno saltare il banco per me salta tutta l'europa, o meglio i paesi con qualche problema come il nostro. Un'uscita della Grecia vorrebbe dire che l'unione monetaria non è sicura per niente, come invece pareva agli inizi dell'euro e gli speculatori quindi partiranno a razzo a scomettere sul prossimo paese a rischio uscita.
    Grossomodo sì.

    Portogallo e Spagna probabilmente saltano.
    L'Italia è a ruota. Prenderà molto più di quel che pensava dal rientro dei capitali esteri ma ha già un paio di mazzate mica da ridere da affrontare (si ringraziano i giudici per le magate su stipendi e pensioni, poi se non hanno neanche la terza elementare in matematica, al solito, non è un loro problema).
    La Francia forse resiste ma è molto in forse. Olanda idem.

    Ma è tutto a catena. Qua si rischia tutti molto grosso.

  8. #7
    Efferosso
    Ospite
    Citazione Originariamente Scritto da Miro Visualizza Messaggio
    Io credo che nel breve sarà un bagno di sangue sia che vinca il si, sia che vinca il no; con la vittoria del no potrebbero esserci due opzioni: 1) con la "forza" data dal no Tsipras avrebbe più spazio di manovra per contrattare e piegare la volontà dei creditori 2) salta tutto il banco (posto che secondo me salta comunque) e i greci verseranno sangue per un pò di tempo ma con la speranza di un futuro migliore.
    Ma la "forza" cosa sarebbe? Se la Grecia non ha risorse (naturali e non) proprie, non ne esce da questo buco. Finisce come la turchia di un paio di decenni fa con la moneta che vale come carta igienica.

  9. #8
    Member L'avatar di Isao
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,083
    Ragazzi dichiarare default è una cosa seria. Se decidono di ribellarsi il loro tenore di vita, già basso, diventerà ai livelli di un paese sud-americano.

    "Potevano scegliere fra l'austerità e il default. Hanno scelto il default, avranno l'austerità."

  10. #9
    Efferosso
    Ospite
    Tra l'altro Tsipras si è dimostrato il solito populista allo sbaraglio della situazione.


  11. #10
    Member L'avatar di Miro
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,353
    Citazione Originariamente Scritto da Stanis La Rochelle Visualizza Messaggio
    Più che altro se fanno saltare il banco per me salta tutta l'europa, o meglio i paesi con qualche problema come il nostro. Un'uscita della Grecia vorrebbe dire che l'unione monetaria non è sicura per niente, come invece pareva agli inizi dell'euro e gli speculatori quindi partiranno a razzo a scomettere sul prossimo paese a rischio uscita.
    Citazione Originariamente Scritto da Efferosso Visualizza Messaggio
    Grossomodo sì.

    Portogallo e Spagna probabilmente saltano.
    L'Italia è a ruota. Prenderà molto più di quel che pensava dal rientro dei capitali esteri ma ha già un paio di mazzate mica da ridere da affrontare (si ringraziano i giudici per le magate su stipendi e pensioni, poi se non hanno neanche la terza elementare in matematica, al solito, non è un loro problema).
    La Francia forse resiste ma è molto in forse. Olanda idem.

    Ma è tutto a catena. Qua si rischia tutti molto grosso.
    Più che reazione a catena economica (ricordiamo che la Grecia ha un debito estero di "poco conto", circa 300 mld di euro), direi reazione a catena politica; se la Grecia si permette di dire NO, allora anche gli altri Paesi potranno alzare la testa; questo è pericoloso precedente a cui mi riferivo nel primo post, e non è una cosa da poco.

    Citazione Originariamente Scritto da Efferosso Visualizza Messaggio
    Ma la "forza" cosa sarebbe? Se la Grecia non ha risorse (naturali e non) proprie, non ne esce da questo buco. Finisce come la turchia di un paio di decenni fa con la moneta che vale come carta igienica.
    Per forza, intendo forza politica; come fa l'FMI a trattare con debitori che non vogliono pagare alle condizioni poste?
    [CENTER]
    [SIGPIC][/SIGPIC]
    [/CENTER]

Pagina 1 di 22 12311 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

Milan World Forum © 2013 Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica.

Powered by vBulletin® • Copyright © 2012, Jelsoft Enterprises Ltd.

Milan World non si assume nessuna responsabilità riguardo i contenuti redatti dagli utenti. Foto e Video (da Youtube) pubblicati su MW non sono hostati su questo sito ma semplicemente riportati da altri media attraverso dei link accessibili a tutti.