Vannacci querelato da Paola Egonu

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Milanismo

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2022
Messaggi
2,852
Reaction score
2,065
Da non giurista non mi sembra una cosa da reato. E se lo è, è eccessivo.
Tuttavia, la frase non ha senso perché implica l’esistenza di presunti “tratti somatici tipici dell’italianità”, che in realtà non esistono.
Se ci mettessero davanti 100 foto di persone provenienti da Spagna, Italia, Francia, Germania, Inghilterra chiedendoci di individuare gli italiani difficilmente otterremmo un buon risultato.
Da bambino mio fratello era biondissimo, di carnagione molto chiara e con gli occhi azzurri e la gente pensava fosse tedesco, invece è italiano al 100%.
Se vai, per esempio, in Argentina trovi discendenti di immigrati italiani con nome e cognome italiani, che non sanno nulla dell’Italia, non ci hanno mai messo piede e non parlano neanche la lingua. Sono “più italiani” di chi è nato e vissuto in Italia solo perché non hanno la pelle scura e i capelli afro?
Non a caso, il concetto di italianità è un concetto basato su aspetti che nulla hanno a che vedere con questioni fisiche ma che è basato solo su aspetti culturali.
Insomma, l’affermazione è del tutto errata da ogni punto di vista.
Nessuno di noi può ovviamente sapere se ci fosse un intento in qualche modo discriminatorio. Lui dice no e ne prendiamo atto. Di sicuro è stata scelta Paola Egonu perché personaggio popolare, quindi utile per fare scalpore e, di conseguenza, far parlare del libro. Avesse detto la stessa frase riferita a Gaetano James Senese, il 99% delle persone non avrebbe neanche capito. E il fatto che Paola Egonu sia n-mila volte più famosa di Senese è un tratto tipico dell’italianità, di cui personalmente non vado fiero. Ma questa è un’altra storia.
Sui tratti somatici (potremmo dire fenotipi) hai assolutamente ragione.
Nel nostro paese ce n'è un vasto compendio, spaziando dal tipo alpino, a quello dinarico, al mediterraneo ed anche al nordico, quest'ultimo spesso più o meno ibridato con le tipologie sopradette.
Quindi sono d'accordo con te che l'affermazione di Vannacci non fosse del tutto logica, potendosi trovare nel nostro paese una grande varietà di tratti somatici, con la più ampia variabilità anche per quanto riguarda la pigmentazione, ad esempio.
Ma è indubbio che un tipo come la Egonu, appartenendo all'etnia negroide, non possa essere accostata ai fenotipi storicamente presenti in Italia che, per quanto numerosi e vari, appartengono tutti al ceppo caucasico.
Onestamente non vedo, al netto degli errori sul piano antropologico, elementi di razzismo o istigazione all'odio nella frase di Vannacci.
A meno che non si voglia fare i politicamente corretti a tutti i costi, visto che va tanto di moda.
 
Ultima modifica:

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
34,777
Reaction score
10,600
Nuovo giorno, nuovo giro e nuova giostra: sospensione disciplinare per Vannacci per "Carenza di responsabilità e possibili effetti emulativi".

La sospensione arriva direttamente da Crosetto.
11 mesi di sospensione e stipendio dimezzato, praticamente può iniziare la campagna elettorale con comodo

a questo punto mi aspetto a breve che la Lega dica sia candidato UE
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
40,675
Reaction score
20,993
Sui tratti somatici (potremmo dire fenotipi) hai assolutamente ragione.
Nel nostro paese c'è n'è un vasto compendio, spaziando dal tipo alpino, a quello dinarico, al mediterraneo ed anche al nordico, spesso più o meno ibridato con le tipologie sopradette.
Quindi sono d'accordo con te che l'affermazione di Vannacci non fosse del tutto logica, potendosi trovare nel nostro paese una grande varietà di tratti somatici, con la più ampia variabilità anche per quanto riguarda la pigmentazione, ad esempio.
Ma è indubbio che un tipo come la Egonu, appartenendo all'etnia negroide, non possa essere accostata ai fenotipi storicamente presenti in Italia che, per quanto numerosi e vari, appartengono tutti al ceppo caucasico.
Onestamente non vedo, al netto degli errori sul piano antropologico, elementi di razzismo o istigazione all'odio nella frase di Vannacci.
A meno che non si voglia fare i politicamente corretti a tutti i costi, visto che va tanto di moda.

Io il libro l'ho letto. Credevo di trovarmi il Mein Kampf e invece ho letto una serie di banalità e ovvietà clamorose, che restano banali e ovvie sia che le dica un generale dell'esercito, sia una persona comune.

Addirittura i più fanatici wokisti d'America farebbero fatica ad accanirsi contro un testo così ovvio e lineare.
 

Milanismo

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2022
Messaggi
2,852
Reaction score
2,065
Io il libro l'ho letto. Credevo di trovarmi il Mein Kampf e invece ho letto una serie di banalità e ovvietà clamorose, che restano banali e ovvie sia che le dica un generale dell'esercito, sia una persona comune.

Addirittura i più fanatici wokisti d'America farebbero fatica ad accanirsi contro un testo così ovvio e lineare.
Io non l'ho letto il libro Toby ma, riprendendo la tua ultima frase, si potrebbe dire che il tarlo del woke e del politicamente corretto abbia contaminato i cervelli di alcuni soggetti nostrani in modo ancora più estremo di quanto succede in America? A giudicare dal casino che hanno sollevato per quel libro viene da pensarlo...povero mondo e povera Italia...😫
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
40,675
Reaction score
20,993
Io non l'ho letto il libro Toby ma, riprendendo la tua ultima frase, si potrebbe dire che il tarlo del woke e del politicamente corretto abbia contaminato i cervelli di alcuni soggetti nostrani in modo ancora più estremo di quanto succede in America? A giudicare dal casino che hanno sollevato per quel libro viene da pensarlo...povero mondo e povera Italia...😫

Là lo fanno proprio per malattia ideologica che ha fottuto i cervelli, ad ogni singolo livello della società, qui forse siamo ancora a livelli di propaganda per sgambetti politici.
Diciamo che qualcuno cerca di emularli, ma per fortuna per ora li emuliamo male e i risultati fanno sorridere :asd:

Ci sono però personaggi già seriamente fottuti come gli anglossassoni, per fortuna singoli casi. Alcuni rappresentanti di amministrazioni locali a Milano e Bologna, per esempio.
 
Registrato
2 Maggio 2015
Messaggi
6,616
Reaction score
1,610
Repubblica: generale Roberto Vannacci, già indagato dalla procura militare e dalla magistratura contabile per le spese sostenute quando era addetto militare italiano a Mosca e dalla procura di Roma per istigazione all'odio razziale, è ora indagato anche per diffamazione dalla pallavolista Paola Egonu.

La querela è stata depositata a Bergamo e trasmessa a Lucca per competenza territoriale poiché Vannacci risiede a Viareggio e riguarda le contestate frasi sui "tratti somatici" dell'atleta, che il generale ha scritto: "Anche se è italiana di cittadinanza, è evidente che i suoi tratti somatici non rappresentano l'italianità". Il pubblico ministero ha optato per l'archiviazione, decisione impugnata dalla Egonu e adesso il gup dovrà decidere se procedere con l'archiviazione o se disporre il giudizio per il militare.
Al di là del caso di Varenne in se, è evidente che è tutto un attacco politico perchè è un personaggio scomodo appartenente alla destra nonchè uomo di Stato essendo un generale.
Perchè se andate in libreria o su Amazon esistono un migliaio di libri ben peggiori, dove scrivono le peggio cose, dove c'è odio, discriminazione razziale e tanto altro. E perchè non fanno causa anche a tutti questi scrittori??
Ovvio

Sinner stesso è alto, bianco come il latte, rosso di capelli, freddo, distaccato, poco empatico, parla non benissimo l'italiano bene il tedesco e conosce pure il dialetto tedesco.
Scommetto che se si fa un sondaggio con chi non lo conosce quasi nessuno direbbe che è italiano ma austriaco, inglese, tedesco, scozzese... Però se lo dice Vannacci viene crocifisso.
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
16,341
Reaction score
8,553
La cosa incredibile è come in questo Paese si possa divetare guru (o demoni) per aver scritto un libro di una banalità incredibile. In un mondo normale non se lo sarebbe filato nessuno. Dalle rinnovabili dove monta su un gombloddo internazionale per poi dire che servono rinnovabili ma uniti all'energia nucleare (ma va, lo dice ogni scienziato al mondo) o dalle solite manfrine sugli immigrati (facilissimo scriverlo su un libro poi quando governi vediamo, i risultati di quelli del blocco navale al governo parlano da soli con arrivi record). Insomma, il termine populismo non è mai stato più azzeccato per Vannacci.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
40,675
Reaction score
20,993
Al di là del caso di Varenne in se, è evidente che è tutto un attacco politico perchè è un personaggio scomodo appartenente alla destra nonchè uomo di Stato essendo un generale.
Perchè se andate in libreria o su Amazon esistono un migliaio di libri ben peggiori, dove scrivono le peggio cose, dove c'è odio, discriminazione razziale e tanto altro. E perchè non fanno causa anche a tutti questi scrittori??
Ovvio

Sinner stesso è alto, bianco come il latte, rosso di capelli, freddo, distaccato, poco empatico, parla non benissimo l'italiano bene il tedesco e conosce pure il dialetto tedesco.
Scommetto che se si fa un sondaggio con chi non lo conosce quasi nessuno direbbe che è italiano ma austriaco, inglese, tedesco, scozzese... Però se lo dice Vannacci viene crocifisso.

Ora troverà collocazione nella Lega e si allinerà alla linea programmatica del partito, ma in realtà è un personaggio un po' scomodo anche per la destra (vedi Crosetto)., oltre ovviamente alla sinistra che lo considera il male assoluto.
Per esempio quando era sempre invitato da Porro e Giordano, una sera disse di aver combattuto in Afghanistan al fianco di combattenti musulmani di qualche gruppo poco limpido, che li salvarono in molte occasioni e con cui gli italiani strinsero patti d'onore che i terroristi rispettarono, dicendo che in guerra non esiste il bianco e il nero ma solo il grigio. Questo fece andare su tutte le furie Gasparri in collegamento. :asd:
Da lì Giordano (che usava il suo libro come prefazione del programma) tirò fuori una qualche polemica un po' a caso sulle ospitate, di fatto non invitandolo più.

Ora ovviamente entrando in politica con Salvini si adeguerà, ma molti anche a destra subito si pentirono di appoggiarlo.

Parlando di Crosetto, invece è chiaro che sia un po' confuso anche sulle proprie idee. Non per niente una volta prese un encomio da Renzi come "ministro di alto livello", e querelò addirittura Sallusti che lo difendeva :asd:
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>