Topic Ufficiale : Angolo dello sfogo

  • Ultimi post
  • Ultime notizie
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
.

Mou

New member
Questa è la via del debole. Va benissimo scopare, ma non subito dopo una delusione di sto tipo. Reprimere ritarda solo il processo di rimozione

Processo di rimozione... Mica è un trauma infantile, è solo la fine di una storia vissuta in età subito post adolescenziale. Vedi che se ti "distrai" come si deve per mesi poi alla fine quello che sembrava un dramma scompare. O almeno, per me è stato così, poi non ho formule magiche.
 

juventino

New member
Un mio amico si trova in un periodo davvero nero a causa del lavoro. Praticamente fino a qualche mese fa era costretto a fare straordinari gratis ed era (e lo è tuttora) sottopagato (buste paga mai superiori a 700 euro con un lavoro a tempo pieno). A lui ovviamente quella situazione non andava affatto bene, ma appena ha un po' protestato hanno cominciato a trattarlo malissimo e ad isolarlo. Adesso questa situazione va avanti da quasi un anno e lui è arrivato veramente al limite, a volte ci incontriamo quando esce da lavoro ed ogni volta è sempre più devastato, triste e abbattuto nel morale. Io non so davvero se consigliargli di tenere duro o andarsene da lì. Da un lato è vero che questo è un periodo orribile e specie persone della sua età (21 anni) non trovano lavoro manco per miracolo, ma vederlo così mi mette davvero una grande tristezza. Che cosa dovrebbe fare secondo voi?

PS: lui ovviamente ha già cominciato a guardarsi intorno e c'è la possibilità che possa esser preso altrove, ma non è assolutamente sicuro (anzi).
 

Miro

Member
Un mio amico si trova in un periodo davvero nero a causa del lavoro. Praticamente fino a qualche mese fa era costretto a fare straordinari gratis ed era (e lo è tuttora) sottopagato (buste paga mai superiori a 700 euro con un lavoro a tempo pieno). A lui ovviamente quella situazione non andava affatto bene, ma appena ha un po' protestato hanno cominciato a trattarlo malissimo e ad isolarlo. Adesso questa situazione va avanti da quasi un anno e lui è arrivato veramente al limite, a volte ci incontriamo quando esce da lavoro ed ogni volta è sempre più devastato, triste e abbattuto nel morale. Io non so davvero se consigliargli di tenere duro o andarsene da lì. Da un lato è vero che questo è un periodo orribile e specie persone della sua età (21 anni) non trovano lavoro manco per miracolo, ma vederlo così mi mette davvero una grande tristezza. Che cosa dovrebbe fare secondo voi?

PS: lui ovviamente ha già cominciato a guardarsi intorno e c'è la possibilità che possa esser preso altrove, ma non è assolutamente sicuro (anzi).

Io credo che al di la del supporto morale che dovete dargli, vi direi di suggerirgli di rivolgersi ai sindacati.
So che è una cosa "estrema", ma non è giusto che i datori di lavoro sfruttino le persone come schiavi con la scusa della crisi.
 

mefisto94

Moderator
Io credo che al di la del supporto morale che dovete dargli, vi direi di suggerirgli di rivolgersi ai sindacati.
So che è una cosa "estrema", ma non è giusto che i datori di lavoro sfruttino le persone come schiavi con la scusa della crisi.

Mah c'è da dire che dipende anche dal lavoro secondo me (bruttissimo a dirsi ma...).
 
Un mio amico si trova in un periodo davvero nero a causa del lavoro. Praticamente fino a qualche mese fa era costretto a fare straordinari gratis ed era (e lo è tuttora) sottopagato (buste paga mai superiori a 700 euro con un lavoro a tempo pieno). A lui ovviamente quella situazione non andava affatto bene, ma appena ha un po' protestato hanno cominciato a trattarlo malissimo e ad isolarlo. Adesso questa situazione va avanti da quasi un anno e lui è arrivato veramente al limite, a volte ci incontriamo quando esce da lavoro ed ogni volta è sempre più devastato, triste e abbattuto nel morale. Io non so davvero se consigliargli di tenere duro o andarsene da lì. Da un lato è vero che questo è un periodo orribile e specie persone della sua età (21 anni) non trovano lavoro manco per miracolo, ma vederlo così mi mette davvero una grande tristezza. Che cosa dovrebbe fare secondo voi?

PS: lui ovviamente ha già cominciato a guardarsi intorno e c'è la possibilità che possa esser preso altrove, ma non è assolutamente sicuro (anzi).

Quello si chiama mobbing, ed è una cosa bruttissima. Casomai gli faranno pesare anche il fatto che gli debbano dare 700€ al mese. Che si rivolga ai sindacati dei lavoratori.
 

Miro

Member
Mah c'è da dire che dipende anche dal lavoro secondo me (bruttissimo a dirsi ma...).

Non è questione di lavoro, dietro questo grande problema chiamato crisi c'è anche un sottobosco di imprenditori che ribalta la situazione a proprio vantaggio sfruttando chi ha bisogno di lavorare, sicuri del fatto che tutti accettano perchè appunto la situazione è quella che è.
 
Un mio amico si trova in un periodo davvero nero a causa del lavoro. Praticamente fino a qualche mese fa era costretto a fare straordinari gratis ed era (e lo è tuttora) sottopagato (buste paga mai superiori a 700 euro con un lavoro a tempo pieno). A lui ovviamente quella situazione non andava affatto bene, ma appena ha un po' protestato hanno cominciato a trattarlo malissimo e ad isolarlo. Adesso questa situazione va avanti da quasi un anno e lui è arrivato veramente al limite, a volte ci incontriamo quando esce da lavoro ed ogni volta è sempre più devastato, triste e abbattuto nel morale. Io non so davvero se consigliargli di tenere duro o andarsene da lì. Da un lato è vero che questo è un periodo orribile e specie persone della sua età (21 anni) non trovano lavoro manco per miracolo, ma vederlo così mi mette davvero una grande tristezza. Che cosa dovrebbe fare secondo voi?

PS: lui ovviamente ha già cominciato a guardarsi intorno e c'è la possibilità che possa esser preso altrove, ma non è assolutamente sicuro (anzi).

Da quel che racconti ci sono tutti gli estremi per una causa legale.
 

juventino

New member
Vi ringrazio per l'attenzione che state dimostrando alla situazione del mio amico ;)
Fortunatamente per lui mio padre è un sindacalista e ne abbiamo già parlato. Purtroppo la situazione resta comunque molto complicata perché lui lavora in una cooperativa e il mio vecchio mi ha detto che questo complica un po' le cose perché nelle cooperative funziona in maniera un po' particolare rispetto alle aziende normali. Nel sindacato dove lavora mio padre comunque ci sono avvocati e stiamo già valutando azioni.

PS:mi sono dimenticato di scrivere che sul posto di lavoro del mio amico ci sono pure le telecamere (cosa super illegale!).
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>
AdBlock Detected

We get it, advertisements are annoying!

Sure, ad-blocking software does a great job at blocking ads, but it also blocks useful features of our website. For the best site experience please disable your AdBlocker.

I've Disabled AdBlock    No Thanks