Tomori e Pobega:"Il razzismo i social e la maglia rossonera...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,405
Reaction score
30,991
Pobega e Tomori a Tutti i colori dello Sport sui soliti temi triti e ritriti

Pobega:"Il peso della maglia del Milan? Abbiamo la fortuna e l’onore di vestire una maglia gloriosa che ha fatto la storia del calcio. L’hanno indossata prima gli uomini, poi i calciatori. Indossandola, dobbiamo dare l’esempio: abbiamo la fortuna di avere questa visibilità, quindi dobbiamo mandare messaggi positivi ai più piccoli per aiutarli nella loro crescita. Il razzismo? La scuola può essere d’aiuto per eliminare queste barriere. I fatti di Udine?Mi sono sentito orgoglioso di far parte di un gruppo che sostiene il compagno sotto ogni punto di vista. I social sono un megafono e quando possono essere utilizzati per trasmettere cose positive è giusto aiutarsi nel diffonderle il più possibile. I prossimi impegni di campionato ed EL? Siamo pronti, ci alleniamo tutto l’anno per questo e faremo di tutto per raggiungere i nostri obiettivi”.

Tomori:"Tutti sappiamo che c’è un problema di razziso. Io personalmente dico che sono contento che si tenti di eliminare questo problema. In Inghilterra ci sono tante iniziative. Mi fa piacere parlarne perché il razzismo c’è nel calcio e fuori dal calcio. Oggi possiamo parlarne, dando un po’ di consigli su come eliminarlo. I social? Fanno la differenza. Tutti hanno un telefono e possono scrivere ciò che vogliono. Noi siamo sotto ai riflettori e, dopo una partita, spesso la gente dimentica che siamo umani anche noi. Quando sentiamo una cosa, ci fa male. I social sono buoni eh, ma possono essere anche una cosa che va contro l’essere umano. Il caso Maignan? Io ero infortunato per Udinese-Milan. Ero alla tv e non ho capito subito cosa è successo, ma mi ha fatto piacere che tutta la squadra era assieme a Mike, anche la società, i social… Quelle cose lì sono un momento, che però fa tutta la differenza del mondo. Dopo quello che è successo, a me fa ancora più piacere far parte di questo Club
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,405
Reaction score
30,991
Quando lo organizzeranno un evento dal titolo "Quando torneremo a vincere qualcosa?"

Sempre ste ****....
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,405
Reaction score
30,991
Pobega e Tomori a Tutti i colori dello Sport sui soliti temi triti e ritriti

Pobega:"Il peso della maglia del Milan? Abbiamo la fortuna e l’onore di vestire una maglia gloriosa che ha fatto la storia del calcio. L’hanno indossata prima gli uomini, poi i calciatori. Indossandola, dobbiamo dare l’esempio: abbiamo la fortuna di avere questa visibilità, quindi dobbiamo mandare messaggi positivi ai più piccoli per aiutarli nella loro crescita. Il razzismo? La scuola può essere d’aiuto per eliminare queste barriere. I fatti di Udine?Mi sono sentito orgoglioso di far parte di un gruppo che sostiene il compagno sotto ogni punto di vista. I social sono un megafono e quando possono essere utilizzati per trasmettere cose positive è giusto aiutarsi nel diffonderle il più possibile. I prossimi impegni di campionato ed EL? Siamo pronti, ci alleniamo tutto l’anno per questo e faremo di tutto per raggiungere i nostri obiettivi”.

Tomori:"Tutti sappiamo che c’è un problema di razziso. Io personalmente dico che sono contento che si tenti di eliminare questo problema. In Inghilterra ci sono tante iniziative. Mi fa piacere parlarne perché il razzismo c’è nel calcio e fuori dal calcio. Oggi possiamo parlarne, dando un po’ di consigli su come eliminarlo. I social? Fanno la differenza. Tutti hanno un telefono e possono scrivere ciò che vogliono. Noi siamo sotto ai riflettori e, dopo una partita, spesso la gente dimentica che siamo umani anche noi. Quando sentiamo una cosa, ci fa male. I social sono buoni eh, ma possono essere anche una cosa che va contro l’essere umano. Il caso Maignan? Io ero infortunato per Udinese-Milan. Ero alla tv e non ho capito subito cosa è successo, ma mi ha fatto piacere che tutta la squadra era assieme a Mike, anche la società, i social… Quelle cose lì sono un momento, che però fa tutta la differenza del mondo. Dopo quello che è successo, a me fa ancora più piacere far parte di questo Club
.
 
Alto
head>