Sanremo 2025: i nomi dopo Amadeus. Conti, Clerici, Cattelan, Bonolis...

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,430
Il ciclo Amadeus a Sanremo, durato cinque anni (dal 2020), è ormai giunto al termine. Il conduttore ha ribadito che non condurrà l'anno prossimo il Festival e, stavolta, è parso sincero come si è visto anche nella finale di quest'anno, dove con Fiorello si è cimentato in gag e canzoni volte a salutare definitivamente il teatro Ariston.

Una direzione artistica concessa, ricordiamolo, nell'estate 2019 dall'allora direttrice di Rai 1 Teresa De Santis (quota Lega), dopo una lotta interna durata mesi (l'allora AD Fabrizio Salini era per Cattelan, che lo aveva pure incontrato per formalizzare la decisione, ma ha avuto una forte opposizione della De Santis e di molti interni Rai), che oggi Amadeus ha ringraziato, e confermata dal successore Stefano Coletta (quota PD) divenuto successivamente direttore intrattenimento prime time vista la nuova direzione di generi e non più di reti fino, appunto, al 2024 anno in cui però il Festival di Sanremo è stato gestito dalla nuova governance di centrodestra, capitanata dall'AD Roberto Sergio (Meloniano) e con direttore all'intrattenimento prime time Marcello Ciannamea (vicino alla Lega).

Anno dopo anno il Festival di Amadeus ha raccolto record su record sia in ascolti che sul piano musicale, con canzoni sempre più vicine ai generi moderni, tipo Trap e Rap con la cassa dritta (Mahmood e Blanco, Lazza e Geolier sono degli esempi), ma anche rock tipo i Maneskin, oltre a molte polemiche, ultima quella della pubblicità occulta durante l'ospitata di John Travolta nella seconda serata di questa edizione, il quale non ha firmato la liberatoria per l'utilizzo delle sue immagini dopo una discussa e criticata gag in cui l'attore si è cimentato a ballare il "Ballo del Qua Qua" con Amadeus e Fiorello, ma anche Blanco che, ospite nel 2023, diede calci ripetuti alle rose presenti in scenografia durante la sua esibizione provocando i fischi del pubblico e difficoltà di realizzazione come l'edizione 2021 senza pubblico presente a causa della pandemia di covid-19 e partita a marzo. Significativa la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'inizio dell'edizione 2023 con la partecipazione di Roberto Benigni per celebrare i 75 anni della costituzione.

Diodato, Maneskin (vincitori tra l'altro dell'edizione 2021 dell'Eurovision Song Contest), Mahmood e Blanco, Marco Mengoni e Angelina Mango sono tutti i vincitori dei Festival di Amadeus della categoria big. Leo Gassman e Gaudiano (vincitore di Tale e Quale Show 2023) i vincitori della categoria Giovani delle prime due edizioni, dopodichè dal 2021 il concorso è (ri)diventato una gara a sé per qualificarsi alla categoria big. Nel 2021 non si sono avuti vincitori, ma solo "qualificati" e sono stati Tananai, Matteo Romano e Yuman, nel 2022 ha vinto gIANMARIA e nel 2023 Clara.

I Sanremo di Amadeus hanno avuto un grosso impatto sui giovani con una crescita continua e, come dichiarato dal direttore intrattenimento prime time Marcello Ciannamea, la finale dell'edizione 2024 ha realizzato l'88% di share tra i 15-24enni.

A chi spetterà il compito di condurre Sanremo 2025?
A chi passerà la patata bollente della direzione artistica e/o conduzione della kermesse, dopo il record della finale dell'ultima edizione a 14.301.000 spettatori pari al 74.1% di share con chiusura dopo le 02:00 (finale più vista dal 1995, dove all'epoca c'era Pippo Baudo che totalizzò (17,6 milioni e il 75.22% di share in onda fino alle 1:06)?

Dagospia fa i seguenti nomi sul successore di Amadeus: Carlo Conti (in quanto "democristiano e non divisivo"), Antonella Clerici, Milly Carlucci, Alessandro Cattelan (ma rimangono le perplessità sulla sua poca notorietà nella tv generalista), Paolo Bonolis, Stefano De Martino, Laura Pausini con Paola Cortellesi, Gigi D'Alessio, Al Bano (nomi ben visti a destra).

Molto dipenderà anche da chi prenderà il posto di AD in estate, se sarà confermato Roberto Sergio (meloniano, ma più moderato e democristiano, nonché amico di Fiorello e Amadeus) o l'attuale DG Giampaolo Rossi (che vuole un cambio di rotta per Sanremo).

Intanto, Sergio ha intenzione di affidare un programma stile "Attenti a Quei Due" ad Amadeus e Fiorello nella prossima stagione televisiva, cosa confermata anche dallo stesso conduttore oggi in conferenza stampa.
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,430
Il ciclo Amadeus a Sanremo, durato cinque anni (dal 2020), è ormai giunto al termine. Il conduttore ha ribadito che non condurrà l'anno prossimo il Festival e, stavolta, è parso sincero come si è visto anche nella finale di quest'anno, dove con Fiorello si è cimentato in gag e canzoni volte a salutare definitivamente il teatro Ariston.

Una direzione artistica concessa, ricordiamolo, nell'estate 2019 dall'allora direttrice di Rai 1 Teresa De Santis (quota Lega), dopo una lotta interna durata mesi (l'allora AD Fabrizio Salini era per Cattelan, che lo aveva pure incontrato per formalizzare la decisione, ma ha avuto una forte opposizione della De Santis e di molti interni Rai), che oggi Amadeus ha ringraziato, e confermata dal successore Stefano Coletta (quota PD) divenuto successivamente direttore intrattenimento prime time vista la nuova direzione di generi e non più di reti fino, appunto, al 2024 anno in cui però il Festival di Sanremo è stato gestito dalla nuova governance di centrodestra, capitanata dall'AD Roberto Sergio (Meloniano) e con direttore all'intrattenimento prime time Marcello Ciannamea (vicino alla Lega).

Anno dopo anno il Festival di Amadeus ha raccolto record su record sia in ascolti che sul piano musicale, con canzoni sempre più vicine ai generi moderni, tipo Trap e Rap con la cassa dritta (Mahmood e Blanco, Lazza e Geolier sono degli esempi), ma anche rock tipo i Maneskin, oltre a molte polemiche, ultima quella della pubblicità occulta durante l'ospitata di John Travolta nella seconda serata di questa edizione, il quale non ha firmato la liberatoria per l'utilizzo delle sue immagini dopo una discussa e criticata gag in cui l'attore si è cimentato a ballare il "Ballo del Qua Qua" con Amadeus e Fiorello, ma anche Blanco che, ospite nel 2023, diede calci ripetuti alle rose presenti in scenografia durante la sua esibizione provocando i fischi del pubblico e difficoltà di realizzazione come l'edizione 2021 senza pubblico presente a causa della pandemia di covid-19 e partita a marzo. Significativa la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'inizio dell'edizione 2023 con la partecipazione di Roberto Benigni per celebrare i 75 anni della costituzione.

Diodato, Maneskin (vincitori tra l'altro dell'edizione 2021 dell'Eurovision Song Contest), Mahmood e Blanco, Marco Mengoni e Angelina Mango sono tutti i vincitori dei Festival di Amadeus della categoria big. Leo Gassman e Gaudiano (vincitore di Tale e Quale Show 2023) i vincitori della categoria Giovani delle prime due edizioni, dopodichè dal 2021 il concorso è (ri)diventato una gara a sé per qualificarsi alla categoria big. Nel 2021 non si sono avuti vincitori, ma solo "qualificati" e sono stati Tananai, Matteo Romano e Yuman, nel 2022 ha vinto gIANMARIA e nel 2023 Clara.

I Sanremo di Amadeus hanno avuto un grosso impatto sui giovani con una crescita continua e, come dichiarato dal direttore intrattenimento prime time Marcello Ciannamea, la finale dell'edizione 2024 ha realizzato l'88% di share tra i 15-24enni.

A chi spetterà il compito di condurre Sanremo 2025?
A chi passerà la patata bollente della direzione artistica e/o conduzione della kermesse, dopo il record della finale dell'ultima edizione a 14.301.000 spettatori pari al 74.1% di share con chiusura dopo le 02:00 (finale più vista dal 1995, dove all'epoca c'era Pippo Baudo che totalizzò (17,6 milioni e il 75.22% di share in onda fino alle 1:06)?

Dagospia fa i seguenti nomi sul successore di Amadeus: Carlo Conti (in quanto "democristiano e non divisivo"), Antonella Clerici, Milly Carlucci, Alessandro Cattelan (ma rimangono le perplessità sulla sua poca notorietà nella tv generalista), Paolo Bonolis, Stefano De Martino, Laura Pausini con Paola Cortellesi, Gigi D'Alessio, Al Bano (nomi ben visti a destra).

Molto dipenderà anche da chi prenderà il posto di AD in estate, se sarà confermato Roberto Sergio (meloniano, ma più moderato e democristiano, nonché amico di Fiorello e Amadeus) o l'attuale DG Giampaolo Rossi (che vuole un cambio di rotta per Sanremo).

Intanto, Sergio ha intenzione di affidare un programma stile "Attenti a Quei Due" ad Amadeus e Fiorello nella prossima stagione televisiva, cosa confermata anche dallo stesso conduttore oggi in conferenza stampa.
Ma soprattutto: Sanremo di Amadeus commentatissimi sul nostro forum. Topic dedicati con oltre 200 pagine, per lo più piene di critiche verso la tendenza "politically-correct" dell'evento ed il dubbio talento degli artisti in gara. In risposta a Sanremo e Fanta-Sanremo, MilanWorld ha dato vita al "ControSanremo". Ci vediamo l'anno prossimo!
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,430
Ma soprattutto: Sanremo di Amadeus commentatissimi sul nostro forum. Topic dedicati con oltre 200 pagine, per lo più piene di critiche verso la tendenza "politically-correct" dell'evento ed il dubbio talento degli artisti in gara. In risposta a Sanremo e Fanta-Sanremo, MilanWorld ha dato vita al "ControSanremo". Ci vediamo l'anno prossimo!
Aggiungere al primo post, grazie :) .
 

7vinte

Senior Member
Registrato
3 Agosto 2017
Messaggi
12,022
Reaction score
1,643
Speriamo in Giampaolo Rossi.
Non mi dispiacerebbe una accoppiata Scotti-Cuccarini
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,796
Reaction score
27,184
Il ciclo Amadeus a Sanremo, durato cinque anni (dal 2020), è ormai giunto al termine. Il conduttore ha ribadito che non condurrà l'anno prossimo il Festival e, stavolta, è parso sincero come si è visto anche nella finale di quest'anno, dove con Fiorello si è cimentato in gag e canzoni volte a salutare definitivamente il teatro Ariston.

Una direzione artistica concessa, ricordiamolo, nell'estate 2019 dall'allora direttrice di Rai 1 Teresa De Santis (quota Lega), dopo una lotta interna durata mesi (l'allora AD Fabrizio Salini era per Cattelan, che lo aveva pure incontrato per formalizzare la decisione, ma ha avuto una forte opposizione della De Santis e di molti interni Rai), che oggi Amadeus ha ringraziato, e confermata dal successore Stefano Coletta (quota PD) divenuto successivamente direttore intrattenimento prime time vista la nuova direzione di generi e non più di reti fino, appunto, al 2024 anno in cui però il Festival di Sanremo è stato gestito dalla nuova governance di centrodestra, capitanata dall'AD Roberto Sergio (Meloniano) e con direttore all'intrattenimento prime time Marcello Ciannamea (vicino alla Lega).

Anno dopo anno il Festival di Amadeus ha raccolto record su record sia in ascolti che sul piano musicale, con canzoni sempre più vicine ai generi moderni, tipo Trap e Rap con la cassa dritta (Mahmood e Blanco, Lazza e Geolier sono degli esempi), ma anche rock tipo i Maneskin, oltre a molte polemiche, ultima quella della pubblicità occulta durante l'ospitata di John Travolta nella seconda serata di questa edizione, il quale non ha firmato la liberatoria per l'utilizzo delle sue immagini dopo una discussa e criticata gag in cui l'attore si è cimentato a ballare il "Ballo del Qua Qua" con Amadeus e Fiorello, ma anche Blanco che, ospite nel 2023, diede calci ripetuti alle rose presenti in scenografia durante la sua esibizione provocando i fischi del pubblico e difficoltà di realizzazione come l'edizione 2021 senza pubblico presente a causa della pandemia di covid-19 e partita a marzo. Significativa la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'inizio dell'edizione 2023 con la partecipazione di Roberto Benigni per celebrare i 75 anni della costituzione.

Diodato, Maneskin (vincitori tra l'altro dell'edizione 2021 dell'Eurovision Song Contest), Mahmood e Blanco, Marco Mengoni e Angelina Mango sono tutti i vincitori dei Festival di Amadeus della categoria big. Leo Gassman e Gaudiano (vincitore di Tale e Quale Show 2023) i vincitori della categoria Giovani delle prime due edizioni, dopodichè dal 2021 il concorso è (ri)diventato una gara a sé per qualificarsi alla categoria big. Nel 2021 non si sono avuti vincitori, ma solo "qualificati" e sono stati Tananai, Matteo Romano e Yuman, nel 2022 ha vinto gIANMARIA e nel 2023 Clara.

I Sanremo di Amadeus hanno avuto un grosso impatto sui giovani con una crescita continua e, come dichiarato dal direttore intrattenimento prime time Marcello Ciannamea, la finale dell'edizione 2024 ha realizzato l'88% di share tra i 15-24enni.

A chi spetterà il compito di condurre Sanremo 2025?
A chi passerà la patata bollente della direzione artistica e/o conduzione della kermesse, dopo il record della finale dell'ultima edizione a 14.301.000 spettatori pari al 74.1% di share con chiusura dopo le 02:00 (finale più vista dal 1995, dove all'epoca c'era Pippo Baudo che totalizzò (17,6 milioni e il 75.22% di share in onda fino alle 1:06)?

Dagospia fa i seguenti nomi sul successore di Amadeus: Carlo Conti (in quanto "democristiano e non divisivo"), Antonella Clerici, Milly Carlucci, Alessandro Cattelan (ma rimangono le perplessità sulla sua poca notorietà nella tv generalista), Paolo Bonolis, Stefano De Martino, Laura Pausini con Paola Cortellesi, Gigi D'Alessio, Al Bano (nomi ben visti a destra).

Molto dipenderà anche da chi prenderà il posto di AD in estate, se sarà confermato Roberto Sergio (meloniano, ma più moderato e democristiano, nonché amico di Fiorello e Amadeus) o l'attuale DG Giampaolo Rossi (che vuole un cambio di rotta per Sanremo).

Intanto, Sergio ha intenzione di affidare un programma stile "Attenti a Quei Due" ad Amadeus e Fiorello nella prossima stagione televisiva, cosa confermata anche dallo stesso conduttore oggi in conferenza stampa.

Se lo fanno condurre a quel (mente)Cattelan arriviamo a 500 pagine
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
6,733
Reaction score
1,411
Il ciclo Amadeus a Sanremo, durato cinque anni (dal 2020), è ormai giunto al termine. Il conduttore ha ribadito che non condurrà l'anno prossimo il Festival e, stavolta, è parso sincero come si è visto anche nella finale di quest'anno, dove con Fiorello si è cimentato in gag e canzoni volte a salutare definitivamente il teatro Ariston.

Una direzione artistica concessa, ricordiamolo, nell'estate 2019 dall'allora direttrice di Rai 1 Teresa De Santis (quota Lega), dopo una lotta interna durata mesi (l'allora AD Fabrizio Salini era per Cattelan, che lo aveva pure incontrato per formalizzare la decisione, ma ha avuto una forte opposizione della De Santis e di molti interni Rai), che oggi Amadeus ha ringraziato, e confermata dal successore Stefano Coletta (quota PD) divenuto successivamente direttore intrattenimento prime time vista la nuova direzione di generi e non più di reti fino, appunto, al 2024 anno in cui però il Festival di Sanremo è stato gestito dalla nuova governance di centrodestra, capitanata dall'AD Roberto Sergio (Meloniano) e con direttore all'intrattenimento prime time Marcello Ciannamea (vicino alla Lega).

Anno dopo anno il Festival di Amadeus ha raccolto record su record sia in ascolti che sul piano musicale, con canzoni sempre più vicine ai generi moderni, tipo Trap e Rap con la cassa dritta (Mahmood e Blanco, Lazza e Geolier sono degli esempi), ma anche rock tipo i Maneskin, oltre a molte polemiche, ultima quella della pubblicità occulta durante l'ospitata di John Travolta nella seconda serata di questa edizione, il quale non ha firmato la liberatoria per l'utilizzo delle sue immagini dopo una discussa e criticata gag in cui l'attore si è cimentato a ballare il "Ballo del Qua Qua" con Amadeus e Fiorello, ma anche Blanco che, ospite nel 2023, diede calci ripetuti alle rose presenti in scenografia durante la sua esibizione provocando i fischi del pubblico e difficoltà di realizzazione come l'edizione 2021 senza pubblico presente a causa della pandemia di covid-19 e partita a marzo. Significativa la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all'inizio dell'edizione 2023 con la partecipazione di Roberto Benigni per celebrare i 75 anni della costituzione.

Diodato, Maneskin (vincitori tra l'altro dell'edizione 2021 dell'Eurovision Song Contest), Mahmood e Blanco, Marco Mengoni e Angelina Mango sono tutti i vincitori dei Festival di Amadeus della categoria big. Leo Gassman e Gaudiano (vincitore di Tale e Quale Show 2023) i vincitori della categoria Giovani delle prime due edizioni, dopodichè dal 2021 il concorso è (ri)diventato una gara a sé per qualificarsi alla categoria big. Nel 2021 non si sono avuti vincitori, ma solo "qualificati" e sono stati Tananai, Matteo Romano e Yuman, nel 2022 ha vinto gIANMARIA e nel 2023 Clara.

I Sanremo di Amadeus hanno avuto un grosso impatto sui giovani con una crescita continua e, come dichiarato dal direttore intrattenimento prime time Marcello Ciannamea, la finale dell'edizione 2024 ha realizzato l'88% di share tra i 15-24enni.

A chi spetterà il compito di condurre Sanremo 2025?
A chi passerà la patata bollente della direzione artistica e/o conduzione della kermesse, dopo il record della finale dell'ultima edizione a 14.301.000 spettatori pari al 74.1% di share con chiusura dopo le 02:00 (finale più vista dal 1995, dove all'epoca c'era Pippo Baudo che totalizzò (17,6 milioni e il 75.22% di share in onda fino alle 1:06)?

Dagospia fa i seguenti nomi sul successore di Amadeus: Carlo Conti (in quanto "democristiano e non divisivo"), Antonella Clerici, Milly Carlucci, Alessandro Cattelan (ma rimangono le perplessità sulla sua poca notorietà nella tv generalista), Paolo Bonolis, Stefano De Martino, Laura Pausini con Paola Cortellesi, Gigi D'Alessio, Al Bano (nomi ben visti a destra).

Molto dipenderà anche da chi prenderà il posto di AD in estate, se sarà confermato Roberto Sergio (meloniano, ma più moderato e democristiano, nonché amico di Fiorello e Amadeus) o l'attuale DG Giampaolo Rossi (che vuole un cambio di rotta per Sanremo).

Intanto, Sergio ha intenzione di affidare un programma stile "Attenti a Quei Due" ad Amadeus e Fiorello nella prossima stagione televisiva, cosa confermata anche dallo stesso conduttore oggi in conferenza stampa.
Proposte terribili. Albano ne farebbe un concerto One man show come ai tempi fece Baglioni
 

fabri47

Senior Member
Registrato
15 Dicembre 2016
Messaggi
28,069
Reaction score
5,430
Fino a pochi giorni fa, ero dubbioso, ma ora, dopo i numeroni di Amadeus, sono quasi del tutto convinto che lo condurrà Cattelan e pure se facesse un basso ascolto è giustificato dal fatto che è "ggiovane" e poco conosciuto dal pubblico Rai.
 
Alto
head>