Sala:"Dibattito pubblico per lo stadio non è uno scherzo. L'Inter darebbe più garanzie con una proprietà solida"

Tifo'o

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
34,399
Reaction score
3,232
Il sindaco di Milano, Sala, torna a parlare dello stadio in particolare dell'importanza di una proprietà solida da parte dell'Inter per garantire il progeto.

"Io sono troppo abituato a affrontare le cose tecnicamente, la questione è che San Siro verrà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato mi fa una proposta, non mi manda una lettera generica, ma mi dice che ‘noi dal 2028 o dal 2038 lo prendiamo a queste condizioni’, allora se ne parla. Però è chiaro che non è che possiamo tenerlo aperto per tre anni. Bisogna fare un tema di programmazione e bisogna sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028, quindi tempi lunghissimi. Ma se c’è un reale interesse, se ne parla. Dibattito Pubblico? Non è uno scherzo, è un procedimento normato a livello nazionale e quindi io penso che ne vengano fuori dei suggerimenti. Il dibattito pubblico non è uno scherzo né una perdita di tempo perché noi dovremmo, rispetto alle istanze che stanno venendo fuori perché i miei partecipano e so, o accoglierle o oppure se non le accogliamo spiegare il perché. Quindi è un lavoro molto tecnico, credo che anche dopo questo passaggio toccherà a noi, la Giunta dovrà dire bene si può andare avanti oppure no, "Probabilmente potrebbe dare maggior sicurezza per il futuro, nel senso che se fosse una proprietà solida, stabile... Ma in questo momento capisco le difficoltà di Zhang. Credo che poi alla fine lo si debba anche ringraziare, non lo dico da tifoso ma da sindaco, perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanto fondi. Però in questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò credo che Zhang fino ad oggi abbia comunque fatto il bene dell’Inter".

5044903E-4F3D-4B63-B5F2-935A777A2BB8.jpeg
 
Ultima modifica di un moderatore:

TheKombo

Well-known member
Registrato
29 Giugno 2022
Messaggi
1,450
Reaction score
906
Il sindaco di Milano, Sala, torna a parlare dello stadio in particolare dell'importanza di una proprietà solida da parte dell'Inter per garantire il progeto.

"Io sono troppo abituato a affrontare le cose tecnicamente, la questione è che San Siro verrà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato mi fa una proposta, non mi manda una lettera generica, ma mi dice che ‘noi dal 2028 o dal 2038 lo prendiamo a queste condizioni’, allora se ne parla. Però è chiaro che non è che possiamo tenerlo aperto per tre anni. Bisogna fare un tema di programmazione e bisogna sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028, quindi tempi lunghissimi. Ma se c’è un reale interesse, se ne parla. Dibattito Pubblico? Non è uno scherzo, è un procedimento normato a livello nazionale e quindi io penso che ne vengano fuori dei suggerimenti. Il dibattito pubblico non è uno scherzo né una perdita di tempo perché noi dovremmo, rispetto alle istanze che stanno venendo fuori perché i miei partecipano e so, o accoglierle o oppure se non le accogliamo spiegare il perché. Quindi è un lavoro molto tecnico, credo che anche dopo questo passaggio toccherà a noi, la Giunta dovrà dire bene si può andare avanti oppure no, "Probabilmente potrebbe dare maggior sicurezza per il futuro, nel senso che se fosse una proprietà solida, stabile... Ma in questo momento capisco le difficoltà di Zhang. Credo che poi alla fine lo si debba anche ringraziare, non lo dico da tifoso ma da sindaco, perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanto fondi. Però in questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò credo che Zhang fino ad oggi abbia comunque fatto il bene dell’Inter".
🤡
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
16,603
Reaction score
7,358
Il sindaco di Milano, Sala, torna a parlare dello stadio in particolare dell'importanza di una proprietà solida da parte dell'Inter per garantire il progeto.

"Io sono troppo abituato a affrontare le cose tecnicamente, la questione è che San Siro verrà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato mi fa una proposta, non mi manda una lettera generica, ma mi dice che ‘noi dal 2028 o dal 2038 lo prendiamo a queste condizioni’, allora se ne parla. Però è chiaro che non è che possiamo tenerlo aperto per tre anni. Bisogna fare un tema di programmazione e bisogna sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028, quindi tempi lunghissimi. Ma se c’è un reale interesse, se ne parla. Dibattito Pubblico? Non è uno scherzo, è un procedimento normato a livello nazionale e quindi io penso che ne vengano fuori dei suggerimenti. Il dibattito pubblico non è uno scherzo né una perdita di tempo perché noi dovremmo, rispetto alle istanze che stanno venendo fuori perché i miei partecipano e so, o accoglierle o oppure se non le accogliamo spiegare il perché. Quindi è un lavoro molto tecnico, credo che anche dopo questo passaggio toccherà a noi, la Giunta dovrà dire bene si può andare avanti oppure no, "Probabilmente potrebbe dare maggior sicurezza per il futuro, nel senso che se fosse una proprietà solida, stabile... Ma in questo momento capisco le difficoltà di Zhang. Credo che poi alla fine lo si debba anche ringraziare, non lo dico da tifoso ma da sindaco, perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanto fondi. Però in questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò credo che Zhang fino ad oggi abbia comunque fatto il bene dell’Inter".
il sindaco interista cerca di ritardare in tutti i modi il progetto perchè il cinesino non ha 1eulo.
Solo Gerry non ci arriva o fa finta di non arrivarci
 

Daniele87

Well-known member
Registrato
13 Agosto 2021
Messaggi
444
Reaction score
313
Il sindaco di Milano, Sala, torna a parlare dello stadio in particolare dell'importanza di una proprietà solida da parte dell'Inter per garantire il progeto.

"Io sono troppo abituato a affrontare le cose tecnicamente, la questione è che San Siro verrà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato mi fa una proposta, non mi manda una lettera generica, ma mi dice che ‘noi dal 2028 o dal 2038 lo prendiamo a queste condizioni’, allora se ne parla. Però è chiaro che non è che possiamo tenerlo aperto per tre anni. Bisogna fare un tema di programmazione e bisogna sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028, quindi tempi lunghissimi. Ma se c’è un reale interesse, se ne parla. Dibattito Pubblico? Non è uno scherzo, è un procedimento normato a livello nazionale e quindi io penso che ne vengano fuori dei suggerimenti. Il dibattito pubblico non è uno scherzo né una perdita di tempo perché noi dovremmo, rispetto alle istanze che stanno venendo fuori perché i miei partecipano e so, o accoglierle o oppure se non le accogliamo spiegare il perché. Quindi è un lavoro molto tecnico, credo che anche dopo questo passaggio toccherà a noi, la Giunta dovrà dire bene si può andare avanti oppure no, "Probabilmente potrebbe dare maggior sicurezza per il futuro, nel senso che se fosse una proprietà solida, stabile... Ma in questo momento capisco le difficoltà di Zhang. Credo che poi alla fine lo si debba anche ringraziare, non lo dico da tifoso ma da sindaco, perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanto fondi. Però in questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò credo che Zhang fino ad oggi abbia comunque fatto il bene dell’Inter".
Bah al solito non si capisce una sega quando parla questo qui. In ogni caso, deve solo chiudersi in un bunker e non uscirci per i prossimi 20 anni dalla vergogna. Una città come Milano in mano a questi burocrati senza senso del pudore sono lo specchio dell'Italia che va a rotoli.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
49,197
Reaction score
14,757
Il sindaco di Milano, Sala, torna a parlare dello stadio in particolare dell'importanza di una proprietà solida da parte dell'Inter per garantire il progeto.

"Io sono troppo abituato a affrontare le cose tecnicamente, la questione è che San Siro verrà utilizzato fino al 2027. Se chi è interessato mi fa una proposta, non mi manda una lettera generica, ma mi dice che ‘noi dal 2028 o dal 2038 lo prendiamo a queste condizioni’, allora se ne parla. Però è chiaro che non è che possiamo tenerlo aperto per tre anni. Bisogna fare un tema di programmazione e bisogna sapere che un contratto che si fa adesso entra in funzione nel 2028, quindi tempi lunghissimi. Ma se c’è un reale interesse, se ne parla. Dibattito Pubblico? Non è uno scherzo, è un procedimento normato a livello nazionale e quindi io penso che ne vengano fuori dei suggerimenti. Il dibattito pubblico non è uno scherzo né una perdita di tempo perché noi dovremmo, rispetto alle istanze che stanno venendo fuori perché i miei partecipano e so, o accoglierle o oppure se non le accogliamo spiegare il perché. Quindi è un lavoro molto tecnico, credo che anche dopo questo passaggio toccherà a noi, la Giunta dovrà dire bene si può andare avanti oppure no, "Probabilmente potrebbe dare maggior sicurezza per il futuro, nel senso che se fosse una proprietà solida, stabile... Ma in questo momento capisco le difficoltà di Zhang. Credo che poi alla fine lo si debba anche ringraziare, non lo dico da tifoso ma da sindaco, perché ha preso l’Inter in un momento difficile e ha messo tanto fondi. Però in questo momento se ha intenzione di vendere vuol dire che vede difficoltà in prospettiva, quindi potrebbe anche essere una buona cosa. Con ciò credo che Zhang fino ad oggi abbia comunque fatto il bene dell’Inter".
Missione compiuta per Pippo : ha traghettato l'inter al cambio societario, tra un dibattito e un'intervista.
Un glande insomma.
 

Nomaduk

Well-known member
Registrato
4 Marzo 2022
Messaggi
1,962
Reaction score
905
Avessimo una proprietà ambiziosa avremmo già comprato l'area ex falk e avremmo già iniziato i lavori per uno stadio tutto nostro.
 

diavoloINme

Senior Member
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
49,197
Reaction score
14,757
Avessimo una proprietà ambiziosa avremmo già comprato l'area ex falk e avremmo già iniziato i lavori per uno stadio tutto nostro.
Secondo me i nostri di fondo hanno paura che san siro possa restare tutto per le melme.
E' una partita a scacchi anche coi nerazzurri e loro si stanno dimostrando peggio di sala.
 

ilPresidente

Well-known member
Registrato
27 Luglio 2021
Messaggi
1,765
Reaction score
1,096
Secondo me i nostri di fondo hanno paura che san siro possa restare tutto per le melme.
E' una partita a scacchi anche coi nerazzurri e loro si stanno dimostrando peggio di sala.
Partita a scacchi?
Lasciamo San Siro alle melme!!
Costi di gestione a loro carico interamente, spese di ammodernamento e magari di ristrutturazione, in un impianto che produrrebbe 1/5 di quello nuovo.

se solo Tom & Jerry pensassero in grande

via da San Siro ieri
 
Alto
head>