Reijnders:"Ho fatto bene a venire al Milan. San Siro...".

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
209,263
Reaction score
30,882
Reijnders intervistato in patria:"Quando ho visto la lista di nomi che può contare questo club, ho pensato di dover dare il mio meglio. San Siro? È un’atmosfera magica, vengono a tifare e supportarti ma non senti pressione, perché quando sei concentrato in realtà senti solo rumore. Il salto dall'AZ al Milan? Sì, ne ho parlato con mio padre. Prima si parte dall’AZ, poi si arriva ad un top club. Quando il Milan mi ha chiamato non avevo pianificato niente, ma è andata così di fretta e sono stato abile ad adattarmi velocemente. Certe volte mi guardo indietro e penso: ‘Ho fatto bene a fare questo passo"
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,621
Reaction score
16,937
Reijnders intervistato in patria:"Quando ho visto la lista di nomi che può contare questo club, ho pensato di dover dare il mio meglio. San Siro? È un’atmosfera magica, vengono a tifare e supportarti ma non senti pressione, perché quando sei concentrato in realtà senti solo rumore. Il salto dall'AZ al Milan? Sì, ne ho parlato con mio padre. Prima si parte dall’AZ, poi si arriva ad un top club. Quando il Milan mi ha chiamato non avevo pianificato niente, ma è andata così di fretta e sono stato abile ad adattarmi velocemente. Certe volte mi guardo indietro e penso: ‘Ho fatto bene a fare questo passo"

GettyImages-1253791460-e1689548683831.jpg

Il Suso del gendrogambo.

'N'altra ballerina, e ne avevamo proprio bisogno, sì sì.
 
Registrato
7 Gennaio 2021
Messaggi
7,438
Reaction score
3,650
Quando lo metteremo regista sarà sempre troppo tardi. Vedi Pirlo prima e Chalanoglu poi. Diventerà un regista mondiale, serve solo un allenatore in grado di vederlo li. Nello stretto non ha eguali al mondo, perde pochissimi palloni se pressato. Ha visione ed imbucate. Non sa difendere? Chalanoglu al primo anno in Italia difendeva molto meno dell’olandese. Devi lavorarci. Ma tutta la vita Rejnders regista titolare del prossimo Milan, grazie.

Ai suoi lati kephren thuram e loftus cheek a fare fisicità e inserimenti. Centrocampo a 3 fatto.
 

Antokkmilan

Well-known member
Registrato
4 Dicembre 2021
Messaggi
5,516
Reaction score
2,590
Quando lo metteremo regista sarà sempre troppo tardi. Vedi Pirlo prima e Chalanoglu poi. Diventerà un regista mondiale, serve solo un allenatore in grado di vederlo li. Nello stretto non ha eguali al mondo, perde pochissimi palloni se pressato. Ha visione ed imbucate. Non sa difendere? Chalanoglu al primo anno in Italia difendeva molto meno dell’olandese. Devi lavorarci. Ma tutta la vita Rejnders regista titolare del prossimo Milan, grazie.

Ai suoi lati kephren thuram e loftus cheek a fare fisicità e inserimenti. Centrocampo a 3 fatto.
Con quella mediana vinci lo scudetto è te la giochi in champions a patto che Reynders impari bene a difendere, non ha nulla da invidiare a Chalanoglu, sono più o meno sullo stesso livello ma con 5 anni in meno.
 

ROSSO NERO 70

Well-known member
Registrato
31 Agosto 2021
Messaggi
2,416
Reaction score
1,227
Quando lo metteremo regista sarà sempre troppo tardi. Vedi Pirlo prima e Chalanoglu poi. Diventerà un regista mondiale, serve solo un allenatore in grado di vederlo li. Nello stretto non ha eguali al mondo, perde pochissimi palloni se pressato. Ha visione ed imbucate. Non sa difendere? Chalanoglu al primo anno in Italia difendeva molto meno dell’olandese. Devi lavorarci. Ma tutta la vita Rejnders regista titolare del prossimo Milan, grazie.

Ai suoi lati kephren thuram e loftus cheek a fare fisicità e inserimenti. Centrocampo a 3 fatto.
Uno che prende parte e va dritto come una palla di cannone adattarlo regista ci vuole parecchio lavoro
Al momento lui la spezza la squadra non la lega
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
24,602
Reaction score
16,110
Reijnders intervistato in patria:"Quando ho visto la lista di nomi che può contare questo club, ho pensato di dover dare il mio meglio. San Siro? È un’atmosfera magica, vengono a tifare e supportarti ma non senti pressione, perché quando sei concentrato in realtà senti solo rumore. Il salto dall'AZ al Milan? Sì, ne ho parlato con mio padre. Prima si parte dall’AZ, poi si arriva ad un top club. Quando il Milan mi ha chiamato non avevo pianificato niente, ma è andata così di fretta e sono stato abile ad adattarmi velocemente. Certe volte mi guardo indietro e penso: ‘Ho fatto bene a fare questo passo"

GettyImages-1253791460-e1689548683831.jpg
in 6 non fanno un Kessie
 
Alto
head>