Raiola: "Donnarumma al Milan con la società di oggi."

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
42,553
Reaction score
24,153
Enzo Raiola torna sulla partenza di Donnarumma, e sul possibile futuro del suo assistito.

"Se in quel momento ci fosse stato il Milan di oggi con tanto di vetrina della Champions League, penso che sarebbe rimasto e avremmo parlato di un'altra storia. Ma non è stato l'unico motivo che ci ha fatto andare via.
In quel periodo si era passati dall'era Berlusconi a una società che faticava a portare avanti un progetto. Gigio aveva una carriera davanti a sé, rimanere in quel contesto non era la scelta giusta. I motivi dell'addio? Avevamo la percezione che la società non volesse tenere Donnarumma, non c'era una grande voglia di chiudere l'accordo per il rinnovo.
Futuro ancora in Serie A? Il calcio è bello perché è imprevedibile, può succedere di tutto.
Oggi la vedo dura, ma mai dire mai.
La Juve? Lo volevano ma non hanno mai fatto nulla di concreto.
Oggi siamo rimasti legati anche alla famiglia di Gigio, quando scendo a casa li passo sempre a salutare"

01hdgb3yx1ynhj8414n8.jpg
 
Ultima modifica di un moderatore:
Registrato
15 Maggio 2018
Messaggi
6,922
Reaction score
1,940
Che percezione c'è del Milan in giro? non capisco...

Donnarumma nella società di oggi sarebbe stato venduto, non sarebbe sicuramente rimasto al Milan con aumento di contratto.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
42,553
Reaction score
24,153
Che percezione c'è del Milan in giro? non capisco...

Donnarumma nella società di oggi sarebbe stato venduto, non sarebbe sicuramente rimasto al Milan con aumento di contratto.

Infatti non ha senso.

E' già una velina in accordo con la società.
 

bmb

Senior Member
Registrato
27 Agosto 2012
Messaggi
16,560
Reaction score
6,073
Enzo Raiola torna sulla partenza di Donnarumma, e sul possibile futuro del suo assistito.

"Se in quel momento ci fosse stato il Milan di oggi con tanto di vetrina della Champions League, penso che sarebbe rimasto e avremmo parlato di un'altra storia. Ma non è stato l'unico motivo che ci ha fatto andare via.
In quel periodo si era passati dall'era Berlusconi a una società che faticava a portare avanti un progetto. Gigio aveva una carriera davanti a sé, rimanere in quel contesto non era la scelta giusta. I motivi dell'addio? Avevamo la percezione che la società non volesse tenere Donnarumma, non c'era una grande voglia di chiudere l'accordo per il rinnovo.
Futuro ancora in Serie A? Il calcio è bello perché è imprevedibile, può succedere di tutto.
Oggi la vedo dura, ma mai dire mai.
La Juve? Lo volevano ma non hanno mai fatto nulla di concreto.
Oggi siamo rimasti legati anche alla famiglia di Gigio, quando scendo a casa li passo sempre a salutare"
Se Zizzo accetta 12 M da qui alla fine della carriera possiamo farlo.
 

Similar threads

Alto
head>