Possibili partite a porte aperte dal 15 giugno?

AntaniPioco

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
16,818
Reaction score
659
Il nuovo dpcm è ancora una bozza, ma a breve verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale ed entrerà in vigore. Con riferimento al calcio e, più in generale, a tutte le manifestazioni che si svolgono in arene, teatri e simili, ci sono segnali favorevoli per quanto riguarda il ritorno degli spettatori.
Un passaggio del dpcm infatti riporta che "Gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al 14 giugno 2020"

Aggiungendo però: "Dal 15 giugno 2020, detti spettacoli sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala".

Con spettacoli "all'aperto" secondo me non si può non riferire anche agli stadi. In ogni caso sia che uno stadio venga inteso come aperto o chiuso, è previsto che a ogni manifestazione, alle giuste condizioni di sicurezza, sia previsto il pubblico.
Certo è che prevedere un tetto massimo di spettatori senza tenere conto della reale grandezza di posti come gli stadi sarebbe bizzarro, però è un segnale che porta nella direzione di partite di calcio non a porte totalmente chiuse, qualora riprendesse il campionato.
 
Registrato
8 Febbraio 2019
Messaggi
10,831
Reaction score
3,499
Il nuovo dpcm è ancora una bozza, ma a breve verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale ed entrerà in vigore. Con riferimento al calcio e, più in generale, a tutte le manifestazioni che si svolgono in arene, teatri e simili, ci sono segnali favorevoli per quanto riguarda il ritorno degli spettatori.
Un passaggio del dpcm infatti riporta che "Gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al 14 giugno 2020"

Aggiungendo però: "Dal 15 giugno 2020, detti spettacoli sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala".

Con spettacoli "all'aperto" secondo me non si può non riferire anche agli stadi. In ogni caso sia che uno stadio venga inteso come aperto o chiuso, è previsto che a ogni manifestazione, alle giuste condizioni di sicurezza, sia previsto il pubblico.
Certo è che prevedere un tetto massimo di spettatori senza tenere conto della reale grandezza di posti come gli stadi sarebbe bizzarro, però è un segnale che porta nella direzione di partite di calcio non a porte totalmente chiuse, qualora riprendesse il campionato.

penso sia impossibile che riapriranno gli stadi al pubblico, infatti si sono già messi avanti con quel tetto di 1000 persone. Se ne riparla il prossimo anno, ma penso che ci sarà comunque un crollo degli abbonamenti.
 
Alto
head>