Milan: Zirkzee, Sesko, Gimenez. Fofana Miranda e la difesa...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,193
Reaction score
29,278
La GDS in edicola sul mercato in entrata del Milan:

Il Milan si prepara a un'estate di grandi cambiamenti, con l'arrivo di un nuovo allenatore che avrà un ruolo chiave nelle decisioni di mercato.

La priorità assoluta è l'acquisto di un nuovo centravanti, con Olivier Giroud in partenza e Joshua Zirkzee in pole position ma con una trattativa in evoluzione. Il Milan sta valutando anche alternative come Benjamin Sesko, Jonathan David e Santiago Gimenez.

A centrocampo, si cerca un centrocampista difensivo con Youssouf Fofana come obiettivo principale.

In difesa, il Milan col nuovo allenatore dovrà decidere su puntare ancora sul blocco Tomori, Kalulu Thiaw e Gabbia o investire su un centrale titolare. Può tornare di moda anche Miranda, a sinistra.

Il budget limitato potrebbe condizionare le scelte del club.

Tuttosport in edicola sugli obiettivi di mercato. Da Zirkzee a Buongiorno Lacroix, Brassieri e co
. CIhi allenerà il Milan chiaramente farà le sue richieste per il mercato della prossima estate, ma il club ha già identificato da tempo alcuni ruoli in cui dovrà intervenire per rinforzare la squadra e cercare di ridurre così il gap con l'Inter e le big europee, in vista di una Champions più lunga (8 partite contro 6), che regali almeno gli ottavi di finale. Ovviamente l'obiettivo numero uno della dirigenza rossonera è il nuovo centravanti che dovrà prendere il posto di Giroud, destinato all'addio con direzione Mls. Il Milan da tempo ragiona su diversi profili, tutti molto cari. Zirkzee del Bologna è il preferito, il Bayern ha un diritto di recompra a 40 milioni, ma non sembra intenzionato a sfruttarlo e così i rossoblù - che vorrebbero tenere il giocatore in caso di Champions - faranno scattare l'asta da una base di almeno 60 milioni (in Italia sul giocatore c'è pure la Juventus). Le alternative sono note: Gyokeres dello Sporting Lisbona (ma i portoghesi vogliono i 100 milioni della clausola), Sesko del Lipsia (clausola da 50), Gimenez del Feyenoord e David del Lille (entrambi nel mirino del Napoli). Ci sono anche altri due centravanti che intrigano e costano meno, tant'è che potrebbero essere presi in considerazione per il ruolo di vice, visto che non è certo il rinnovo di Jovic: si tratta di Denkey del Cercle Bruges ed En-Nesyri del Siviglia.
Il grande investimento dell'estate sarà dunque sull'attacco. Poi il Milan cercherà col budget rimanente, che potrebbe crescere con la cessione di un big - Bennacer e Maignan (se arriveranno però almeno 70 milioni) i due maggiori indiziati -, di prendere un centrocampista difensivo, che porti quell'equilibrio che oggi manca nei giocatori che compongono il reparto (un nome da tenere presente rimane quello di Amrabat, che tornerà alla Fiorentina), e un difensore centrale. Quest'ultimo era un obiettivo già nel gennaio scorso, poi però la società si era fermata al ritorno di Gabbia. Il sogno - ma costa 40 milioni - rimane Buongiorno, sul quale è forte anche l'Inter, mentre restano sul taccuino Lacroix (Wolfsburg) e Brassier (Brest). Andrà poi colmata una lacuna di questa stagione, ovvero il vice Theo Hernandez: piace molto Dorgu del Lecce, possibile un'operazione che comprenda delle contropartite. E poi potrebbe essere preso anche un terzino destro.


combo.sesko.zirkzee.2023.24.1400x840.jpg
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,193
Reaction score
29,278
La GDS in edicola sul mercato in entrata del Milan:

Il Milan si prepara a un'estate di grandi cambiamenti, con l'arrivo di un nuovo allenatore che avrà un ruolo chiave nelle decisioni di mercato.

La priorità assoluta è l'acquisto di un nuovo centravanti, con Olivier Giroud in partenza e Joshua Zirkzee in pole position ma con una trattativa in evoluzione. Il Milan sta valutando anche alternative come Benjamin Sesko, Jonathan David e Santiago Gimenez.

A centrocampo, si cerca un centrocampista difensivo con Youssouf Fofana come obiettivo principale.

In difesa, il Milan col nuovo allenatore dovrà decidere su puntare ancora sul blocco Tomori, Kalulu Thiaw e Gabbia o investire su un centrale titolare. Può tornare di moda anche Miranda, a sinistra.

Il budget limitato potrebbe condizionare le scelte del club.

Tuttosport in edicola sugli obiettivi di mercato. Da Zirkzee a Buongiorno Lacroix, Brassieri e co . CIhi allenerà il Milan chiaramente farà le sue richieste per il mercato della prossima estate, ma il club ha già identificato da tempo alcuni ruoli in cui dovrà intervenire per rinforzare la squadra e cercare di ridurre così il gap con l'Inter e le big europee, in vista di una Champions più lunga (8 partite contro 6), che regali almeno gli ottavi di finale. Ovviamente l'obiettivo numero uno della dirigenza rossonera è il nuovo centravanti che dovrà prendere il posto di Giroud, destinato all'addio con direzione Mls. Il Milan da tempo ragiona su diversi profili, tutti molto cari. Zirkzee del Bologna è il preferito, il Bayern ha un diritto di recompra a 40 milioni, ma non sembra intenzionato a sfruttarlo e così i rossoblù - che vorrebbero tenere il giocatore in caso di Champions - faranno scattare l'asta da una base di almeno 60 milioni (in Italia sul giocatore c'è pure la Juventus). Le alternative sono note: Gyokeres dello Sporting Lisbona (ma i portoghesi vogliono i 100 milioni della clausola), Sesko del Lipsia (clausola da 50), Gimenez del Feyenoord e David del Lille (entrambi nel mirino del Napoli). Ci sono anche altri due centravanti che intrigano e costano meno, tant'è che potrebbero essere presi in considerazione per il ruolo di vice, visto che non è certo il rinnovo di Jovic: si tratta di Denkey del Cercle Bruges ed En-Nesyri del Siviglia.
Il grande investimento dell'estate sarà dunque sull'attacco. Poi il Milan cercherà col budget rimanente, che potrebbe crescere con la cessione di un big - Bennacer e Maignan (se arriveranno però almeno 70 milioni) i due maggiori indiziati -, di prendere un centrocampista difensivo, che porti quell'equilibrio che oggi manca nei giocatori che compongono il reparto (un nome da tenere presente rimane quello di Amrabat, che tornerà alla Fiorentina), e un difensore centrale. Quest'ultimo era un obiettivo già nel gennaio scorso, poi però la società si era fermata al ritorno di Gabbia. Il sogno - ma costa 40 milioni - rimane Buongiorno, sul quale è forte anche l'Inter, mentre restano sul taccuino Lacroix (Wolfsburg) e Brassier (Brest). Andrà poi colmata una lacuna di questa stagione, ovvero il vice Theo Hernandez: piace molto Dorgu del Lecce, possibile un'operazione che comprenda delle contropartite. E poi potrebbe essere preso anche un terzino destro.

Tuttosport in edicola sugli obiettivi di mercato. Da Zirkzee a Buongiorno Lacroix, Brassieri e co . Chi allenerà il Milan chiaramente farà le sue richieste per il mercato della prossima estate, ma il club ha già identificato da tempo alcuni ruoli in cui dovrà intervenire per rinforzare la squadra e cercare di ridurre così il gap con l'Inter e le big europee, in vista di una Champions più lunga (8 partite contro 6), che regali almeno gli ottavi di finale. Ovviamente l'obiettivo numero uno della dirigenza rossonera è il nuovo centravanti che dovrà prendere il posto di Giroud, destinato all'addio con direzione Mls. Il Milan da tempo ragiona su diversi profili, tutti molto cari. Zirkzee del Bologna è il preferito, il Bayern ha un diritto di recompra a 40 milioni, ma non sembra intenzionato a sfruttarlo e così i rossoblù - che vorrebbero tenere il giocatore in caso di Champions - faranno scattare l'asta da una base di almeno 60 milioni (in Italia sul giocatore c'è pure la Juventus). Le alternative sono note: Gyokeres dello Sporting Lisbona (ma i portoghesi vogliono i 100 milioni della clausola), Sesko del Lipsia (clausola da 50), Gimenez del Feyenoord e David del Lille (entrambi nel mirino del Napoli). Ci sono anche altri due centravanti che intrigano e costano meno, tant'è che potrebbero essere presi in considerazione per il ruolo di vice, visto che non è certo il rinnovo di Jovic: si tratta di Denkey del Cercle Bruges ed En-Nesyri del Siviglia.
Il grande investimento dell'estate sarà dunque sull'attacco. Poi il Milan cercherà col budget rimanente, che potrebbe crescere con la cessione di un big - Bennacer e Maignan (se arriveranno però almeno 70 milioni) i due maggiori indiziati -, di prendere un centrocampista difensivo, che porti quell'equilibrio che oggi manca nei giocatori che compongono il reparto (un nome da tenere presente rimane quello di Amrabat, che tornerà alla Fiorentina), e un difensore centrale. Quest'ultimo era un obiettivo già nel gennaio scorso, poi però la società si era fermata al ritorno di Gabbia. Il sogno - ma costa 40 milioni - rimane Buongiorno, sul quale è forte anche l'Inter, mentre restano sul taccuino Lacroix (Wolfsburg) e Brassier (Brest). Andrà poi colmata una lacuna di questa stagione, ovvero il vice Theo Hernandez: piace molto Dorgu del Lecce, possibile un'operazione che comprenda delle contropartite. E poi potrebbe essere preso anche un terzino destro.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,193
Reaction score
29,278
La GDS in edicola sul mercato in entrata del Milan:

Il Milan si prepara a un'estate di grandi cambiamenti, con l'arrivo di un nuovo allenatore che avrà un ruolo chiave nelle decisioni di mercato.

La priorità assoluta è l'acquisto di un nuovo centravanti, con Olivier Giroud in partenza e Joshua Zirkzee in pole position ma con una trattativa in evoluzione. Il Milan sta valutando anche alternative come Benjamin Sesko, Jonathan David e Santiago Gimenez.

A centrocampo, si cerca un centrocampista difensivo con Youssouf Fofana come obiettivo principale.

In difesa, il Milan col nuovo allenatore dovrà decidere su puntare ancora sul blocco Tomori, Kalulu Thiaw e Gabbia o investire su un centrale titolare. Può tornare di moda anche Miranda, a sinistra.

Il budget limitato potrebbe condizionare le scelte del club.

Tuttosport in edicola sugli obiettivi di mercato. Da Zirkzee a Buongiorno Lacroix, Brassieri e co . CIhi allenerà il Milan chiaramente farà le sue richieste per il mercato della prossima estate, ma il club ha già identificato da tempo alcuni ruoli in cui dovrà intervenire per rinforzare la squadra e cercare di ridurre così il gap con l'Inter e le big europee, in vista di una Champions più lunga (8 partite contro 6), che regali almeno gli ottavi di finale. Ovviamente l'obiettivo numero uno della dirigenza rossonera è il nuovo centravanti che dovrà prendere il posto di Giroud, destinato all'addio con direzione Mls. Il Milan da tempo ragiona su diversi profili, tutti molto cari. Zirkzee del Bologna è il preferito, il Bayern ha un diritto di recompra a 40 milioni, ma non sembra intenzionato a sfruttarlo e così i rossoblù - che vorrebbero tenere il giocatore in caso di Champions - faranno scattare l'asta da una base di almeno 60 milioni (in Italia sul giocatore c'è pure la Juventus). Le alternative sono note: Gyokeres dello Sporting Lisbona (ma i portoghesi vogliono i 100 milioni della clausola), Sesko del Lipsia (clausola da 50), Gimenez del Feyenoord e David del Lille (entrambi nel mirino del Napoli). Ci sono anche altri due centravanti che intrigano e costano meno, tant'è che potrebbero essere presi in considerazione per il ruolo di vice, visto che non è certo il rinnovo di Jovic: si tratta di Denkey del Cercle Bruges ed En-Nesyri del Siviglia.
Il grande investimento dell'estate sarà dunque sull'attacco. Poi il Milan cercherà col budget rimanente, che potrebbe crescere con la cessione di un big - Bennacer e Maignan (se arriveranno però almeno 70 milioni) i due maggiori indiziati -, di prendere un centrocampista difensivo, che porti quell'equilibrio che oggi manca nei giocatori che compongono il reparto (un nome da tenere presente rimane quello di Amrabat, che tornerà alla Fiorentina), e un difensore centrale. Quest'ultimo era un obiettivo già nel gennaio scorso, poi però la società si era fermata al ritorno di Gabbia. Il sogno - ma costa 40 milioni - rimane Buongiorno, sul quale è forte anche l'Inter, mentre restano sul taccuino Lacroix (Wolfsburg) e Brassier (Brest). Andrà poi colmata una lacuna di questa stagione, ovvero il vice Theo Hernandez: piace molto Dorgu del Lecce, possibile un'operazione che comprenda delle contropartite. E poi potrebbe essere preso anche un terzino destro.
.
 

kipstar

Senior Member
Registrato
14 Luglio 2016
Messaggi
15,167
Reaction score
1,266
una punta al posto di jirù, un centrocampista di palleggio e quantità al posto di pobega.....e un difensore centrale al posto di Simon. queste sono le tre priorità per me .... che sono le stesse dell'estate scorsa.

ci starà qualche operazione di contorno ? non lo so. di certo jovic non lo rinnoverei....anche se da qua a fine campionato facesse 10 gol. su florenzi e calabria prima o poi bisognerebbe fare un discorso serio però c'è sempre kalulu in rosa....terracciano deve ritrovarsi....


imho
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,193
Reaction score
29,278
La GDS in edicola sul mercato in entrata del Milan:

Il Milan si prepara a un'estate di grandi cambiamenti, con l'arrivo di un nuovo allenatore che avrà un ruolo chiave nelle decisioni di mercato.

La priorità assoluta è l'acquisto di un nuovo centravanti, con Olivier Giroud in partenza e Joshua Zirkzee in pole position ma con una trattativa in evoluzione. Il Milan sta valutando anche alternative come Benjamin Sesko, Jonathan David e Santiago Gimenez.

A centrocampo, si cerca un centrocampista difensivo con Youssouf Fofana come obiettivo principale.

In difesa, il Milan col nuovo allenatore dovrà decidere su puntare ancora sul blocco Tomori, Kalulu Thiaw e Gabbia o investire su un centrale titolare. Può tornare di moda anche Miranda, a sinistra.

Il budget limitato potrebbe condizionare le scelte del club.

Tuttosport in edicola sugli obiettivi di mercato. Da Zirkzee a Buongiorno Lacroix, Brassieri e co . CIhi allenerà il Milan chiaramente farà le sue richieste per il mercato della prossima estate, ma il club ha già identificato da tempo alcuni ruoli in cui dovrà intervenire per rinforzare la squadra e cercare di ridurre così il gap con l'Inter e le big europee, in vista di una Champions più lunga (8 partite contro 6), che regali almeno gli ottavi di finale. Ovviamente l'obiettivo numero uno della dirigenza rossonera è il nuovo centravanti che dovrà prendere il posto di Giroud, destinato all'addio con direzione Mls. Il Milan da tempo ragiona su diversi profili, tutti molto cari. Zirkzee del Bologna è il preferito, il Bayern ha un diritto di recompra a 40 milioni, ma non sembra intenzionato a sfruttarlo e così i rossoblù - che vorrebbero tenere il giocatore in caso di Champions - faranno scattare l'asta da una base di almeno 60 milioni (in Italia sul giocatore c'è pure la Juventus). Le alternative sono note: Gyokeres dello Sporting Lisbona (ma i portoghesi vogliono i 100 milioni della clausola), Sesko del Lipsia (clausola da 50), Gimenez del Feyenoord e David del Lille (entrambi nel mirino del Napoli). Ci sono anche altri due centravanti che intrigano e costano meno, tant'è che potrebbero essere presi in considerazione per il ruolo di vice, visto che non è certo il rinnovo di Jovic: si tratta di Denkey del Cercle Bruges ed En-Nesyri del Siviglia.
Il grande investimento dell'estate sarà dunque sull'attacco. Poi il Milan cercherà col budget rimanente, che potrebbe crescere con la cessione di un big - Bennacer e Maignan (se arriveranno però almeno 70 milioni) i due maggiori indiziati -, di prendere un centrocampista difensivo, che porti quell'equilibrio che oggi manca nei giocatori che compongono il reparto (un nome da tenere presente rimane quello di Amrabat, che tornerà alla Fiorentina), e un difensore centrale. Quest'ultimo era un obiettivo già nel gennaio scorso, poi però la società si era fermata al ritorno di Gabbia. Il sogno - ma costa 40 milioni - rimane Buongiorno, sul quale è forte anche l'Inter, mentre restano sul taccuino Lacroix (Wolfsburg) e Brassier (Brest). Andrà poi colmata una lacuna di questa stagione, ovvero il vice Theo Hernandez: piace molto Dorgu del Lecce, possibile un'operazione che comprenda delle contropartite. E poi potrebbe essere preso anche un terzino destro.
.
 
Alto
head>