Milan tra Lenglet, Mukiele, Kehrer, Gabbia, Guido e Guirassy.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
 

kipstar

Senior Member
Registrato
14 Luglio 2016
Messaggi
14,966
Reaction score
1,192
In italia non c'è nessun difensore centrale che può venire ?
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
.
 
Registrato
28 Agosto 2012
Messaggi
12,952
Reaction score
3,679
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
I giocatori buoni costano, quindi se vogliono prendere gente utile alla causa (e che probabilmente avrà fatto anche una preparazione più adeguata dei nostri) devono mettere mano al portafoglio. Prendere dei cessi per ritrovarseli sul groppone il prossimo anno non ha senso.
 

7AlePato7

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
24,131
Reaction score
11,625
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
Vanno raccattando scarti in giro per l’Europa. Fanno mercato pensando di essere al discount. Deve andarsene sta gente, proprietá e dirigenza indegne della storia del Milan.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
203,804
Reaction score
27,189
GDS in edicola: Milan a caccia di rinforzi in difesa. Tra poco più di una settimana le trattative potranno essere concluse e i nuovi contratti depositati. Motivo per cui, già sceso in pista per Clement Lenglet, il club proverà ad accelerare. L’ok del Barcellona serve per spingere: al Barça appartiene il cartellino del giocatore, ora in prestito con diritto di riscatto all’Aston Villa. In Inghilterra lo hanno conosciuto solo nel fine settimana: titolare con lo Sheffield United, nelle altre partite sempre in panchina. Gli inglesi vorrebbero trattenerlo fino a fine stagione ma la resistenza sembra superabile. Il Milan è invece fermo: ha bisogno di un giocatore di esperienza pronto subito.

Tuttosport: l’infortunio patito da Fikayo Tomori nel secondo tempo di Salernitana-Milan è il numero 30 di questo avvio di stagione e va ad ampliare l’emergenza totale che ha colpito il reparto dei centrali difensivi, anche perché si teme uno stop importante per il difensore inglese. Con Kalulu, Caldara e Thiaw lungodegenti, Pellegrino in fase di ritorno in forma e Kjaer che va gestito, ecco che il mercato di gennaio diventa, ogni giorno di più, una necessità numerica e tecnica. Sono diversi i nomi sul taccuino di Moncada e D’Ottavio per sopperire all’emorragia, tra quelli visionati e quelli proposti. Nelle ultime ore, il club ha iniziato a valutare seriamente il profilo di Nordi Mukiele del Paris Saint-Germain. Se i parigini dovessero aprire alla pista del prestito, allora il Milan si farebbe avanti in maniera importante. Ai due uomini mercato milanisti è stato proposto il profilo di Thilo Kehrer, centrale classe 1996 che ha un contratto con il West Ham fino al 30 giugno 2026. Il tedesco non sta giocando con continuità in questa stagione: fino a questo momento ha collezionato infatti solo 12 presenze tra Premier League, Efl Cup ed Europa League (appena 391’ in campo). Prodotto delle giovanili dello Schalke 04, Kehrer ha un passato anche nel Psg dove ha giocato 128 partite in quattro stagioni e ha segnato anche quattro gol. Appare più complicato arrivare a Clement Lenglet, di proprietà del Barcellona ma attualmente in prestito all’Aston Villa. Il club inglese, infatti, riconosce al giocatore il 75% del suo ingaggio, cosa che il Milan non vorrebbe fare per una percentuale così alta. Senza mai dimenticare l’opzione Matteo Gabbia. Attualmente il difensore è in prestito al Villarreal e potrebbe essere la soluzione più rapida, visto che non avrebbe bisogno di adattamento al gioco di Pioli. Ma i contatti con il club spagnolo e il suo agente non sono ancora stati attivati. A centrocampo piace il profilo di Guido Rodriguez del Betis Siviglia.

CorSport: l’ultimo infortunio in difesa capitato a Fikayo Tomori ha aggravato l’emergenza al Milan. Contro il Sassuolo i rossoneri giocheranno senza cinque centrali. Assenti Tomori, Pellegrino, Caldara, Thiaw e Kalulu, ci sarà spazio per Kjaer e Simic, altrimenti Stefano Pioli dovrà adattare uno tra Hernandez o Florenzi. Insomma, ancora una volta il Milan gioca con l’ansia degli infortuni e per questo a gennaio la dirigenza farà più di un acquisto. Tra i nuovi giocatori accostati ai rossoneri c’è Nordi Mukiele, 26enne del Psg, contratto in scadenza nel 2027, sondato tramite agenti. Resiste la candidatura di Lenglet dell’Aston Villa ma ci sono difficoltà economiche nell’affondare il colpo poiché il francese percepisce uno stipendio di sei milioni di euro e servirebbe il contributo del Barcellona. Il rientro di Matteo Gabbia sarebbe la soluzione più facile e immediata: concludere anticipatamente il prestito al Villarreal non comporterebbe esborsi particolarmente impegnativi. Gabbia sarebbe entusiasta di tornare al Milan in anticipo. Alla corsa per il giovane Popovic, in scadenza con il Partizan Belgrado, si è iscritto anche il City. I rossoneri sono sempre attivi sul trequartista, che a gennaio compirà 18 anni e potrebbe firmare a parametro zero. In attacco la dirigenza vorrebbe puntare tutto su Guirassy dello Stoccarda ma il giocatore sta vivendo un momento d’oro e non è certo di volerlo interrompere.
.
 

Commodore06

Well-known member
Registrato
1 Ottobre 2023
Messaggi
1,312
Reaction score
1,188
Tutti nomi da MoneyPalle.
Vediamo se con sto Popeye, che sembra il più probabile, ci va di ****
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>