Milan: rinnovo Maldini ferma Leao, Kalulu, Tomori, Ibrahimovic e Bennacer...

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,938
Reaction score
9,499
Come riportato da TS in edicola, con Massara e Maldini bloccati... un rinnovo ferma l'altro. Tra mercato in entrata (coi soliti nomi) e rinnovi tutto ruota intorno alla conferma di Maldini e Massara. Al di là delle rassicurazioni e delle strette di mano anche con Gerry Cardinale, nulla si è mosso in queste due settimane, o poco meno. Ed è evidente che senza questo primo passo, tutto il resto, soprattutto per quanto riguarda i rinnovi, sia fermo. Ora che, almeno sotto l'aspetto della cessione a Redbird, tutto sembrerebbe chiaro (il condizionale è d’obbligo, visto le voci che girano sulle modalità di accordo), serve però il passo successivo. Ovvero legare Maldini e Massara, in scadenza a giugno, almeno per i prossimi tre anni. E qui subentrano le problematiche legate al tipo di accordo che avrebbero sottoscritto Elliott e Redbird: c’è il timore che sia comunque troppo vago per poter generare subito investimenti così onerosi come sarebbero i tre anni a Maldini e a Massara. Ma forse, i prossimi giorni potrebbero davvero essere quelli decisivi se è vero, come lasciano trapelare al Milan, che si è finalmente aperto un canale di trattativa tra i due dirigenti e la nuova proprietà.

Venendo alla questione rinnovi, l'unico a rischio scippo è Leao.Per il momento, il portoghese ha una clausola che tiene a distanza i club interessati. Per Bennacer le trattative sono ben avviate, Kalulu merita un adeguamento, lo stesso per Tomori. Riguardo Ibra, bisognerà capire come farlo proseguire, dopo l'operazione, e con quale retribuzione.

Cardinale su Maldini QUI -)
https://www.milanworld.net/threads/...te-conquistarlo-lo-stadio.117126/post-2678026

ATTENZIONE: eventuali commenti solo alla notizia. Basta con le solite storie.
 
Ultima modifica:

Konrad

Senior Member
Registrato
12 Giugno 2015
Messaggi
6,301
Reaction score
215
Come riportato da TS in edicola, con Massara e Maldini bloccati... un rinnovo ferma l'altro. Tra mercato in entrata (coi soliti nomi) e rinnovi tutto ruota intorno alla conferma di Maldini e Massara. Al di là delle rassicurazioni e delle strette di mano anche con Gerry Cardi..


,
 
Ultima modifica di un moderatore:
Registrato
23 Giugno 2015
Messaggi
11,097
Reaction score
1,464
Come riportato da TS in edicola, con Massara e Maldini bloccati... un rinnovo ferma l'altro. Tra mercato in entrata (coi soliti nomi) e rinnovi tutto ruota intorno alla conferma di Maldini e Massara. Al di là delle rassicurazioni e delle strette di mano anche con Gerry Cardinale, nulla si è mosso in queste due settimane, o poco meno. Ed è evidente che senza questo primo passo, tutto il resto, soprattutto per quanto riguarda i rinnovi, sia fermo. Ora che, almeno sotto l'aspetto della cessione a Redbird, tutto sembrerebbe chiaro (il condizionale è d’obbligo, visto le voci che girano sulle modalità di accordo), serve però il passo successivo. Ovvero legare Maldini e Massara, in scadenza a giugno, almeno per i prossimi tre anni. E qui subentrano le problematiche legate al tipo di accordo che avrebbero sottoscritto Elliott e Redbird: c’è il timore che sia comunque troppo vago per poter generare subito investimenti così onerosi come sarebbero i tre anni a Maldini e a Massara. Ma forse, i prossimi giorni potrebbero davvero essere quelli decisivi se è vero, come lasciano trapelare al Milan, che si è finalmente aperto un canale di trattativa tra i due dirigenti e la nuova proprietà.

Venendo alla questione rinnovi, l'unico a rischio scippo è Leao.Per il momento, il portoghese ha una clausola che tiene a distanza i club interessati. Per Bennacer le trattative sono ben avviate, Kalulu merita un adeguamento, lo stesso per Tomori. Riguardo Ibra, bisognerà capire come farlo proseguire, dopo l'operazione, e con quale retribuzione.

ATTENZIONE: eventuali commenti solo alla notizia. Basta con le solite storie.
scenario 1: Red Bird non ha un budget consistente x il bene della squadra e Maldini se ne va

scenario2: Red non ha un budget consistente pe4r il bene della squadra ma Maldini resta perchè trovano la quadra sul suo ingaggio

scenario3: Red bird alla fine mette il budget che Maldini vuole e Paolo resta

il migliore ovviamente è il 3 ma la sensazione è che siamo piu vicini all'1

il 2 non voglio nemmeno immaginarlo........
 

El picinin

Well-known member
Registrato
27 Luglio 2021
Messaggi
655
Reaction score
388
Mi sa tanto di chiacchere tra vicini,il budget l anno scorso e stato di 70 milioni,penso possa essere superiore quest' anno avendo vinto lo scudetto,se poi Maldini lo reputa insufficiente,e un altro paio di maniche.
 

Swaitak

Senior Member
Registrato
22 Aprile 2019
Messaggi
12,488
Reaction score
4,172
scenario 1: Red Bird non ha un budget consistente x il bene della squadra e Maldini se ne va

scenario2: Red non ha un budget consistente pe4r il bene della squadra ma Maldini resta perchè trovano la quadra sul suo ingaggio

scenario3: Red bird alla fine mette il budget che Maldini vuole e Paolo resta

il migliore ovviamente è il 3 ma la sensazione è che siamo piu vicini all'1

il 2 non voglio nemmeno immaginarlo........
Io immagino che il budget che serve a Paolo non sia così assurdo, possiamo metterlo su con soldi champions, scudetto,e dalle cessioni una 20ina li abbiamo (hauge, duarci, e qualcun altro sicuramente). L'uccellaccio dovrebbe mettere sui 20-30 milioni di tasca propria.
A meno che non voglia utilizzare i ricavi per arrivare al bilancio zero o positivo, e li dobbiamo prenderli coi forconi.
 

kipstar

Senior Member
Registrato
14 Luglio 2016
Messaggi
12,469
Reaction score
425
Per come la vedo. Per come viene presentata i rinnovi non ancora ufficiali di Paolo e Ricky sono un NON problema....
 

jumpy65

Junior Member
Registrato
27 Settembre 2014
Messaggi
2,017
Reaction score
592
A mio parere l'ipotesi giornalistica è fondata su fantasie. Maldini e Massars continuano a lavorare e ci mancherebbe altro a prescindere dal contratto e se ci fosseto idee diverse dal rinnovo (che magari è anche gia ststo firmato senza renderlo pubblico) avremmo gia visto all'opera i nuovi manager. I rinnovi si faranno a luglio perché si potranno fare contratti fino al 2027.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
156,938
Reaction score
9,499
Come riportato da TS in edicola, con Massara e Maldini bloccati... un rinnovo ferma l'altro. Tra mercato in entrata (coi soliti nomi) e rinnovi tutto ruota intorno alla conferma di Maldini e Massara. Al di là delle rassicurazioni e delle strette di mano anche con Gerry Cardinale, nulla si è mosso in queste due settimane, o poco meno. Ed è evidente che senza questo primo passo, tutto il resto, soprattutto per quanto riguarda i rinnovi, sia fermo. Ora che, almeno sotto l'aspetto della cessione a Redbird, tutto sembrerebbe chiaro (il condizionale è d’obbligo, visto le voci che girano sulle modalità di accordo), serve però il passo successivo. Ovvero legare Maldini e Massara, in scadenza a giugno, almeno per i prossimi tre anni. E qui subentrano le problematiche legate al tipo di accordo che avrebbero sottoscritto Elliott e Redbird: c’è il timore che sia comunque troppo vago per poter generare subito investimenti così onerosi come sarebbero i tre anni a Maldini e a Massara. Ma forse, i prossimi giorni potrebbero davvero essere quelli decisivi se è vero, come lasciano trapelare al Milan, che si è finalmente aperto un canale di trattativa tra i due dirigenti e la nuova proprietà.

Venendo alla questione rinnovi, l'unico a rischio scippo è Leao.Per il momento, il portoghese ha una clausola che tiene a distanza i club interessati. Per Bennacer le trattative sono ben avviate, Kalulu merita un adeguamento, lo stesso per Tomori. Riguardo Ibra, bisognerà capire come farlo proseguire, dopo l'operazione, e con quale retribuzione.

Cardinale su Maldini QUI -)
https://www.milanworld.net/threads/...te-conquistarlo-lo-stadio.117126/post-2678026

ATTENZIONE: eventuali commenti solo alla notizia. Basta con le solite storie.

.
 

Toby rosso nero

Moderatore
Membro dello Staff
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
29,807
Reaction score
5,950
Come riportato da TS in edicola, con Massara e Maldini bloccati... un rinnovo ferma l'altro. Tra mercato in entrata (coi soliti nomi) e rinnovi tutto ruota intorno alla conferma di Maldini e Massara. Al di là delle rassicurazioni e delle strette di mano anche con Gerry Cardinale, nulla si è mosso in queste due settimane, o poco meno. Ed è evidente che senza questo primo passo, tutto il resto, soprattutto per quanto riguarda i rinnovi, sia fermo. Ora che, almeno sotto l'aspetto della cessione a Redbird, tutto sembrerebbe chiaro (il condizionale è d’obbligo, visto le voci che girano sulle modalità di accordo), serve però il passo successivo. Ovvero legare Maldini e Massara, in scadenza a giugno, almeno per i prossimi tre anni. E qui subentrano le problematiche legate al tipo di accordo che avrebbero sottoscritto Elliott e Redbird: c’è il timore che sia comunque troppo vago per poter generare subito investimenti così onerosi come sarebbero i tre anni a Maldini e a Massara. Ma forse, i prossimi giorni potrebbero davvero essere quelli decisivi se è vero, come lasciano trapelare al Milan, che si è finalmente aperto un canale di trattativa tra i due dirigenti e la nuova proprietà.

Venendo alla questione rinnovi, l'unico a rischio scippo è Leao.Per il momento, il portoghese ha una clausola che tiene a distanza i club interessati. Per Bennacer le trattative sono ben avviate, Kalulu merita un adeguamento, lo stesso per Tomori. Riguardo Ibra, bisognerà capire come farlo proseguire, dopo l'operazione, e con quale retribuzione.

Cardinale su Maldini QUI -) https://www.milanworld.net/threads/...te-conquistarlo-lo-stadio.117126/post-2678026

ATTENZIONE: eventuali commenti solo alla notizia. Basta con le solite storie.

Chi è un attimino sveglio e non travolto di propaganda ha capito bene che non è in discussione la permanenza di Maldini adesso, o in questa sessione di mercato, ma la sua permanenza a lungo termine su basi solide e prove concrete.
E questo verrà deciso a settembre, a mercato finito e con il closing. Maldini è uno serio, dei megafoni propagandistici o dei video social ben confezionati se ne infischia.
La discussione adesso non è sul contratto sì o no, ma sul tipo e durata del contratto.
 
Ultima modifica:
Alto
head>