Milan: mancano i leader. Leao, altro flop.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,856
Reaction score
29,837
GDS: il Milan ha subito una cocente sconfitta nel derby contro l'Inter, perdendo per la sesta volta consecutiva in questo scontro cittadino.

La squadra rossonera ha mostrato una mancanza di leadership e di carisma, con giocatori come Olivier Giroud, Rafa Leao, Theo Hernandez, Davide Calabria e Mike Maignan che non sono riusciti a trascinare la squadra. Theo poi sul finale ha perso la testa e si è fatto espellere.

Rafa Leao, leader tecnico, certo non per carisma, è sembrato spaesato da 9, e la parabola colpisce: si è invocata la sua crescita per anni, ora torna metaforicamente al punto di partenza, al ruolo che aveva allo Sporting.

L'unico a parlare a fine partita è stato Yacine Adli, un giocatore che fino a poco tempo fa era considerato una riserva e che ora è diventato un piccolo mito per i tifosi. Adli ha ammesso che la squadra ha commesso degli errori e che deve migliorare, ma ha anche espresso la sua delusione per la sconfitta e la sua vicinanza ai tifosi.
 

hiei87

Senior Member
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
12,078
Reaction score
2,815
GDS: il Milan ha subito una cocente sconfitta nel derby contro l'Inter, perdendo per la sesta volta consecutiva in questo scontro cittadino.

La squadra rossonera ha mostrato una mancanza di leadership e di carisma, con giocatori come Olivier Giroud, Rafa Leao, Theo Hernandez, Davide Calabria e Mike Maignan che non sono riusciti a trascinare la squadra. Theo poi sul finale ha perso la testa e si è fatto espellere.

Rafa Leao, leader tecnico, certo non per carisma, è sembrato spaesato da 9, e la parabola colpisce: si è invocata la sua crescita per anni, ora torna metaforicamente al punto di partenza, al ruolo che aveva allo Sporting.

L'unico a parlare a fine partita è stato Yacine Adli, un giocatore che fino a poco tempo fa era considerato una riserva e che ora è diventato un piccolo mito per i tifosi. Adli ha ammesso che la squadra ha commesso degli errori e che deve migliorare, ma ha anche espresso la sua delusione per la sconfitta e la sua vicinanza ai tifosi.
Tra le tante cose, manca gente di garra. Siamo una manica di fighette. Quando vedi lo sguardo dei nostri e quello dei giocatori dell'inter o anche della roma capisci subito come andrà a finire. L' unico che ha un po' di grinta è Theo, che però la usa solo per rimediare inutili cartellini.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,856
Reaction score
29,837
GDS: il Milan ha subito una cocente sconfitta nel derby contro l'Inter, perdendo per la sesta volta consecutiva in questo scontro cittadino.

La squadra rossonera ha mostrato una mancanza di leadership e di carisma, con giocatori come Olivier Giroud, Rafa Leao, Theo Hernandez, Davide Calabria e Mike Maignan che non sono riusciti a trascinare la squadra. Theo poi sul finale ha perso la testa e si è fatto espellere.

Rafa Leao, leader tecnico, certo non per carisma, è sembrato spaesato da 9, e la parabola colpisce: si è invocata la sua crescita per anni, ora torna metaforicamente al punto di partenza, al ruolo che aveva allo Sporting.

L'unico a parlare a fine partita è stato Yacine Adli, un giocatore che fino a poco tempo fa era considerato una riserva e che ora è diventato un piccolo mito per i tifosi. Adli ha ammesso che la squadra ha commesso degli errori e che deve migliorare, ma ha anche espresso la sua delusione per la sconfitta e la sua vicinanza ai tifosi.
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
207,856
Reaction score
29,837
GDS: il Milan ha subito una cocente sconfitta nel derby contro l'Inter, perdendo per la sesta volta consecutiva in questo scontro cittadino.

La squadra rossonera ha mostrato una mancanza di leadership e di carisma, con giocatori come Olivier Giroud, Rafa Leao, Theo Hernandez, Davide Calabria e Mike Maignan che non sono riusciti a trascinare la squadra. Theo poi sul finale ha perso la testa e si è fatto espellere.

Rafa Leao, leader tecnico, certo non per carisma, è sembrato spaesato da 9, e la parabola colpisce: si è invocata la sua crescita per anni, ora torna metaforicamente al punto di partenza, al ruolo che aveva allo Sporting.

L'unico a parlare a fine partita è stato Yacine Adli, un giocatore che fino a poco tempo fa era considerato una riserva e che ora è diventato un piccolo mito per i tifosi. Adli ha ammesso che la squadra ha commesso degli errori e che deve migliorare, ma ha anche espresso la sua delusione per la sconfitta e la sua vicinanza ai tifosi.
.
 

vota DC

Senior Member
Registrato
3 Settembre 2012
Messaggi
7,158
Reaction score
877
Tra le tante cose, manca gente di garra. Siamo una manica di fighette. Quando vedi lo sguardo dei nostri e quello dei giocatori dell'inter o anche della roma capisci subito come andrà a finire. L' unico che ha un po' di grinta è Theo, che però la usa solo per rimediare inutili cartellini.

La regina delle fighette (Cha cha glu glu) è stata sbolognata all' Inter permettendo di vincere uno scudetto. Però un Seedorf venuto lì per caso a metà campionato il derby lo ha vinto con dei ragazzini.
 
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
32,364
Reaction score
10,282
Tra le tante cose, manca gente di garra. Siamo una manica di fighette. Quando vedi lo sguardo dei nostri e quello dei giocatori dell'inter o anche della roma capisci subito come andrà a finire. L' unico che ha un po' di grinta è Theo, che però la usa solo per rimediare inutili cartellini.
Theo più che leader è un bulletto

Facilissimo confondere le due cose, confine labile ma differenza abissale
 

gabri65

BFMI-class member
Registrato
26 Giugno 2018
Messaggi
21,450
Reaction score
16,578
GDS: il Milan ha subito una cocente sconfitta nel derby contro l'Inter, perdendo per la sesta volta consecutiva in questo scontro cittadino.

La squadra rossonera ha mostrato una mancanza di leadership e di carisma, con giocatori come Olivier Giroud, Rafa Leao, Theo Hernandez, Davide Calabria e Mike Maignan che non sono riusciti a trascinare la squadra. Theo poi sul finale ha perso la testa e si è fatto espellere.

Rafa Leao, leader tecnico, certo non per carisma, è sembrato spaesato da 9, e la parabola colpisce: si è invocata la sua crescita per anni, ora torna metaforicamente al punto di partenza, al ruolo che aveva allo Sporting.

L'unico a parlare a fine partita è stato Yacine Adli, un giocatore che fino a poco tempo fa era considerato una riserva e che ora è diventato un piccolo mito per i tifosi. Adli ha ammesso che la squadra ha commesso degli errori e che deve migliorare, ma ha anche espresso la sua delusione per la sconfitta e la sua vicinanza ai tifosi.

Chiaro, con damerini tipo Rainders. La solita consistenza della panna montata.

Siamo nuovamente pieni di ballerine ed invertebrati paurosi.

Ma il mercato è stato buono, eh.
 

Similar threads

Alto
head>