Milan: gioca Adli. Formazione. Pioli Gasp duello infinito.

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,419
Reaction score
27,600
GDS in edicola: Pioli è intenzionato a cambiare altri tre uomini in vista del match di stasera con l'Atalanta: in difesa torna Thiaw (per Kjaer), sulla trequarti ci sarà Loftus-Cheek (fuori Musah) e in mediana Adli dovrebbe affiancare Bennacer, con Reijnders verso la panchina. Si rivedono Calabria e Kalulu: partiranno tra le riserve. Sulle fasce Florenzi e Theo. Davanti, i soliti Pulisic, Giroud e Leao.

Ennesimo duello tra Pioli e Gasperini tra ambizioni, litigi e tanta stima reciproca. Si incrociano da vent’anni: una storia di mosse tattiche e vittorie eclatanti, ormai si conoscono a memoria. I ricordi più recenti sorridono a Gasperini: il 3-2 di Atalanta-Milan dell’andata, dicembre 2023. E poi in apertura del 2024, stavolta un incrocio di Coppa Italia: l’Atalanta fa fuori il Milan. Espulso per proteste a San Siro, Gasperini salterà per squalifica la semifinale contro la Fiorentina, ma decisiva per disorientare il Milan era stata la sua tattica offensiva, con i continui movimenti di Koopmeiners, Miranchuk e De Ketelaere. Siamo a oggi. Pioli prepara la contro-offensiva: «Dovremo essere compatti, attenti e aggressivi. Cercheremo di fare male all’Atalanta perché abbiamo le caratteristiche per farlo». Gasp pronostica:«Il Milan resta una squadra forte e duttile".

Tuttosport in edicola: il meteo su Milano dà per la serata di stasera una leggera perturbazione, ma il temporale che potrebbe abbattersi sul Milan potrebbe avere fattezze differenti. Ovvero quelle dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini e dell’amato-odiato-rinnegato-rimpianto ex Charles De Ketelaere. Milan-Atalanta di questa sera sarà una di quelle partite che vengono definite snodo di una stagione. I rossoneri, reduci da un buon inizio di 2024, hanno frenato nelle ultime due uscite, perdendo 4-2 a Monza e - senza conseguenze per la qualificazione - 3-2 a Rennes. L’unico neo dell’avvio di nuovo anno era arrivato il 10 gennaio in Coppa Italia proprio contro l’Atalanta, capace di imporsi per 2-1 a San Siro. E la Dea aveva sconfitto i rossoneri in campionato anche il 9 dicembre a Bergamo 3-2; successo che ha dato slancio alla squadra di Gasperini che negli ultimi tre mesi, in tutte le competizioni, ha raccolto ben dieci vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. La classifica oggi recita Milan terzo a quota 52 punti, Atalanta quinta a 45, ma con una gara in meno rispetto ai rossoneri, quella da recuperare mercoledì, sempre a San Siro, contro l’Inter. È evidente dunque come il risultato di questa sera potrebbe modificare le prospettive di entrambe le squadre: il Milan vincendo riallungherebbe sulla zona Champions (il Bologna nel frattempo è salito a 48) e potrebbe continuare la sfida per il secondo posto con la Juventus, pareggiando e soprattutto perdendo, potrebbe rimescolare le carte e complicarsi il finale di annata in Serie A. Con tutto il carico di tensione e polemiche che un eventuale ko porterebbe nell’ambiente rossonero tornato a surriscaldarsi - come sempre nei confronti soprattutto di Pioli - nell’ultima settimana. Insomma, il Milan è chiamato a reagire e dovrà farlo contro l’avversario probabilmente peggiore in questo momento. Con Gasperini in stagione sono già arrivati due stop e Pioli ieri ha ricordato l’aforisma di Guardiola, «Affrontare l’Atalanta è come andare dal dentista»: «Ha ragione Pep, perché l’Atalanta è fastidiosa, però dovremo cercare di essere più fastidiosi di loro - ha spiegato il tecnico milanista -. Gasperini sta facendo un lavoro incredibile, eccezionale, sotto gli occhi di tutti. Anche lui in questi quasi 10 anni alla guida dell’Atalanta ha avuto annate esaltanti e altre meno, ma il suo è stato ed è un ottimo lavoro. Per noi sarà una partita importantissima, per la classifica, per tornare a vincere dopo Monza, perché dietro tutte fanno punti». Non bastasse di per sé il tabù Gasperini versione '23-24, ecco De Ketelaere. E qui ritorna in mente la frase di Igor: «Potrebbe essere peggio, potrebbe piovere». Perché cosa potrebbe fare ulteriormente male al Milan se a disegnare un altro passo falso fosse proprio il belga? CDK col Milan concluse l'annata con 40 gare, 0 gol e 1 assist; con l'Atalanta è a 28 presenze, 10 reti e 7 assist. Ieri Gasperini lo ha elogiato così: «Stiamo vedendo il miglior De Ketelaere della stagione, penso che abbia margini di crescita, ma ha intrapreso la strada giusta. Lo vedo sorridente, ha preso fiducia e questo è già un segnale importante». Pioli, più volte accusato di non averlo saputo valorizzare, ieri ha replicato per le rime: «Mi ricordo i commenti di molti quando l’anno scorso si diceva che era un bravo giocatore, che Maldini e Massara non avevano preso un pacco o un bidone. Charles ha delle buone qualità - ha sottolineato -, poi Gasperini è stato bravissimo a trovargli la posizione più offensiva e più adatta alle sue caratteristiche, senz’altro dovremo prestargli grande attenzione. Ci sono tanti esempi di giocatori che in Italia faticano al primo anno, è successo in passato e accadrà ancora». De Ketelaere la scorsa stagione affondò sotto le pressioni di San Siro, come reagirà questa sera?


Altre news di giornata, di seguito:

—)
Milan: vietato sbagliare. Dea brutto cliente. CDK rimpianto.


—) Maignan male: razzismo, contratto o preparatore?


—) Sacchi:"Milan e Atalanta da show. Pioli stratega".


—) Pioli: futuro in bilico. Motta e Palladino...


—) Giroud rigenerato: rinnovo o MLS e nuovi record.


—) Milan: gioca Adli. Formazione. Pioli Gasp duello infinito.


—) Cardinale: caccia a soldi arabi. 665 mln a Elliott entro il 2025!
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,419
Reaction score
27,600
Tuttosport in edicola: il meteo su Milano dà per la serata di stasera una leggera perturbazione, ma il temporale che potrebbe abbattersi sul Milan potrebbe avere fattezze differenti. Ovvero quelle dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini e dell’amato-odiato-rinnegato-rimpianto ex Charles De Ketelaere. Milan-Atalanta di questa sera sarà una di quelle partite che vengono definite snodo di una stagione. I rossoneri, reduci da un buon inizio di 2024, hanno frenato nelle ultime due uscite, perdendo 4-2 a Monza e - senza conseguenze per la qualificazione - 3-2 a Rennes. L’unico neo dell’avvio di nuovo anno era arrivato il 10 gennaio in Coppa Italia proprio contro l’Atalanta, capace di imporsi per 2-1 a San Siro. E la Dea aveva sconfitto i rossoneri in campionato anche il 9 dicembre a Bergamo 3-2; successo che ha dato slancio alla squadra di Gasperini che negli ultimi tre mesi, in tutte le competizioni, ha raccolto ben dieci vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. La classifica oggi recita Milan terzo a quota 52 punti, Atalanta quinta a 45, ma con una gara in meno rispetto ai rossoneri, quella da recuperare mercoledì, sempre a San Siro, contro l’Inter. È evidente dunque come il risultato di questa sera potrebbe modificare le prospettive di entrambe le squadre: il Milan vincendo riallungherebbe sulla zona Champions (il Bologna nel frattempo è salito a 48) e potrebbe continuare la sfida per il secondo posto con la Juventus, pareggiando e soprattutto perdendo, potrebbe rimescolare le carte e complicarsi il finale di annata in Serie A. Con tutto il carico di tensione e polemiche che un eventuale ko porterebbe nell’ambiente rossonero tornato a surriscaldarsi - come sempre nei confronti soprattutto di Pioli - nell’ultima settimana. Insomma, il Milan è chiamato a reagire e dovrà farlo contro l’avversario probabilmente peggiore in questo momento. Con Gasperini in stagione sono già arrivati due stop e Pioli ieri ha ricordato l’aforisma di Guardiola, «Affrontare l’Atalanta è come andare dal dentista»: «Ha ragione Pep, perché l’Atalanta è fastidiosa, però dovremo cercare di essere più fastidiosi di loro - ha spiegato il tecnico milanista -. Gasperini sta facendo un lavoro incredibile, eccezionale, sotto gli occhi di tutti. Anche lui in questi quasi 10 anni alla guida dell’Atalanta ha avuto annate esaltanti e altre meno, ma il suo è stato ed è un ottimo lavoro. Per noi sarà una partita importantissima, per la classifica, per tornare a vincere dopo Monza, perché dietro tutte fanno punti». Non bastasse di per sé il tabù Gasperini versione '23-24, ecco De Ketelaere. E qui ritorna in mente la frase di Igor: «Potrebbe essere peggio, potrebbe piovere». Perché cosa potrebbe fare ulteriormente male al Milan se a disegnare un altro passo falso fosse proprio il belga? CDK col Milan concluse l'annata con 40 gare, 0 gol e 1 assist; con l'Atalanta è a 28 presenze, 10 reti e 7 assist. Ieri Gasperini lo ha elogiato così: «Stiamo vedendo il miglior De Ketelaere della stagione, penso che abbia margini di crescita, ma ha intrapreso la strada giusta. Lo vedo sorridente, ha preso fiducia e questo è già un segnale importante». Pioli, più volte accusato di non averlo saputo valorizzare, ieri ha replicato per le rime: «Mi ricordo i commenti di molti quando l’anno scorso si diceva che era un bravo giocatore, che Maldini e Massara non avevano preso un pacco o un bidone. Charles ha delle buone qualità - ha sottolineato -, poi Gasperini è stato bravissimo a trovargli la posizione più offensiva e più adatta alle sue caratteristiche, senz’altro dovremo prestargli grande attenzione. Ci sono tanti esempi di giocatori che in Italia faticano al primo anno, è successo in passato e accadrà ancora». De Ketelaere la scorsa stagione affondò sotto le pressioni di San Siro, come reagirà questa sera?
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,419
Reaction score
27,600
GDS in edicola: Pioli è intenzionato a cambiare altri tre uomini in vista del match di stasera con l'Atalanta: in difesa torna Thiaw (per Kjaer), sulla trequarti ci sarà Loftus-Cheek (fuori Musah) e in mediana Adli dovrebbe affiancare Bennacer, con Reijnders verso la panchina. Si rivedono Calabria e Kalulu: partiranno tra le riserve. Sulle fasce Florenzi e Theo. Davanti, i soliti Pulisic, Giroud e Leao.

Ennesimo duello tra Pioli e Gasperini tra ambizioni, litigi e tanta stima reciproca. Si incrociano da vent’anni: una storia di mosse tattiche e vittorie eclatanti, ormai si conoscono a memoria. I ricordi più recenti sorridono a Gasperini: il 3-2 di Atalanta-Milan dell’andata, dicembre 2023. E poi in apertura del 2024, stavolta un incrocio di Coppa Italia: l’Atalanta fa fuori il Milan. Espulso per proteste a San Siro, Gasperini salterà per squalifica la semifinale contro la Fiorentina, ma decisiva per disorientare il Milan era stata la sua tattica offensiva, con i continui movimenti di Koopmeiners, Miranchuk e De Ketelaere. Siamo a oggi. Pioli prepara la contro-offensiva: «Dovremo essere compatti, attenti e aggressivi. Cercheremo di fare male all’Atalanta perché abbiamo le caratteristiche per farlo». Gasp pronostica:«Il Milan resta una squadra forte e duttile".

Tuttosport in edicola: il meteo su Milano dà per la serata di stasera una leggera perturbazione, ma il temporale che potrebbe abbattersi sul Milan potrebbe avere fattezze differenti. Ovvero quelle dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini e dell’amato-odiato-rinnegato-rimpianto ex Charles De Ketelaere. Milan-Atalanta di questa sera sarà una di quelle partite che vengono definite snodo di una stagione. I rossoneri, reduci da un buon inizio di 2024, hanno frenato nelle ultime due uscite, perdendo 4-2 a Monza e - senza conseguenze per la qualificazione - 3-2 a Rennes. L’unico neo dell’avvio di nuovo anno era arrivato il 10 gennaio in Coppa Italia proprio contro l’Atalanta, capace di imporsi per 2-1 a San Siro. E la Dea aveva sconfitto i rossoneri in campionato anche il 9 dicembre a Bergamo 3-2; successo che ha dato slancio alla squadra di Gasperini che negli ultimi tre mesi, in tutte le competizioni, ha raccolto ben dieci vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. La classifica oggi recita Milan terzo a quota 52 punti, Atalanta quinta a 45, ma con una gara in meno rispetto ai rossoneri, quella da recuperare mercoledì, sempre a San Siro, contro l’Inter. È evidente dunque come il risultato di questa sera potrebbe modificare le prospettive di entrambe le squadre: il Milan vincendo riallungherebbe sulla zona Champions (il Bologna nel frattempo è salito a 48) e potrebbe continuare la sfida per il secondo posto con la Juventus, pareggiando e soprattutto perdendo, potrebbe rimescolare le carte e complicarsi il finale di annata in Serie A. Con tutto il carico di tensione e polemiche che un eventuale ko porterebbe nell’ambiente rossonero tornato a surriscaldarsi - come sempre nei confronti soprattutto di Pioli - nell’ultima settimana. Insomma, il Milan è chiamato a reagire e dovrà farlo contro l’avversario probabilmente peggiore in questo momento. Con Gasperini in stagione sono già arrivati due stop e Pioli ieri ha ricordato l’aforisma di Guardiola, «Affrontare l’Atalanta è come andare dal dentista»: «Ha ragione Pep, perché l’Atalanta è fastidiosa, però dovremo cercare di essere più fastidiosi di loro - ha spiegato il tecnico milanista -. Gasperini sta facendo un lavoro incredibile, eccezionale, sotto gli occhi di tutti. Anche lui in questi quasi 10 anni alla guida dell’Atalanta ha avuto annate esaltanti e altre meno, ma il suo è stato ed è un ottimo lavoro. Per noi sarà una partita importantissima, per la classifica, per tornare a vincere dopo Monza, perché dietro tutte fanno punti». Non bastasse di per sé il tabù Gasperini versione '23-24, ecco De Ketelaere. E qui ritorna in mente la frase di Igor: «Potrebbe essere peggio, potrebbe piovere». Perché cosa potrebbe fare ulteriormente male al Milan se a disegnare un altro passo falso fosse proprio il belga? CDK col Milan concluse l'annata con 40 gare, 0 gol e 1 assist; con l'Atalanta è a 28 presenze, 10 reti e 7 assist. Ieri Gasperini lo ha elogiato così: «Stiamo vedendo il miglior De Ketelaere della stagione, penso che abbia margini di crescita, ma ha intrapreso la strada giusta. Lo vedo sorridente, ha preso fiducia e questo è già un segnale importante». Pioli, più volte accusato di non averlo saputo valorizzare, ieri ha replicato per le rime: «Mi ricordo i commenti di molti quando l’anno scorso si diceva che era un bravo giocatore, che Maldini e Massara non avevano preso un pacco o un bidone. Charles ha delle buone qualità - ha sottolineato -, poi Gasperini è stato bravissimo a trovargli la posizione più offensiva e più adatta alle sue caratteristiche, senz’altro dovremo prestargli grande attenzione. Ci sono tanti esempi di giocatori che in Italia faticano al primo anno, è successo in passato e accadrà ancora». De Ketelaere la scorsa stagione affondò sotto le pressioni di San Siro, come reagirà questa sera?


Altre news di giornata, di seguito:

—)
Milan: vietato sbagliare. Dea brutto cliente. CDK rimpianto.


—) Maignan male: razzismo, contratto o preparatore?


—) Sacchi:"Milan e Atalanta da show. Pioli stratega".


—) Pioli: futuro in bilico. Motta e Palladino...


—) Giroud rigenerato: rinnovo o MLS e nuovi record.


—) Milan: gioca Adli. Formazione. Pioli Gasp duello infinito.


—) Cardinale: caccia a soldi arabi. 665 mln a Elliott entro il 2025!
.
 

admin

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
6 Agosto 2012
Messaggi
204,419
Reaction score
27,600
GDS in edicola: Pioli è intenzionato a cambiare altri tre uomini in vista del match di stasera con l'Atalanta: in difesa torna Thiaw (per Kjaer), sulla trequarti ci sarà Loftus-Cheek (fuori Musah) e in mediana Adli dovrebbe affiancare Bennacer, con Reijnders verso la panchina. Si rivedono Calabria e Kalulu: partiranno tra le riserve. Sulle fasce Florenzi e Theo. Davanti, i soliti Pulisic, Giroud e Leao.

Ennesimo duello tra Pioli e Gasperini tra ambizioni, litigi e tanta stima reciproca. Si incrociano da vent’anni: una storia di mosse tattiche e vittorie eclatanti, ormai si conoscono a memoria. I ricordi più recenti sorridono a Gasperini: il 3-2 di Atalanta-Milan dell’andata, dicembre 2023. E poi in apertura del 2024, stavolta un incrocio di Coppa Italia: l’Atalanta fa fuori il Milan. Espulso per proteste a San Siro, Gasperini salterà per squalifica la semifinale contro la Fiorentina, ma decisiva per disorientare il Milan era stata la sua tattica offensiva, con i continui movimenti di Koopmeiners, Miranchuk e De Ketelaere. Siamo a oggi. Pioli prepara la contro-offensiva: «Dovremo essere compatti, attenti e aggressivi. Cercheremo di fare male all’Atalanta perché abbiamo le caratteristiche per farlo». Gasp pronostica:«Il Milan resta una squadra forte e duttile".

Tuttosport in edicola: il meteo su Milano dà per la serata di stasera una leggera perturbazione, ma il temporale che potrebbe abbattersi sul Milan potrebbe avere fattezze differenti. Ovvero quelle dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini e dell’amato-odiato-rinnegato-rimpianto ex Charles De Ketelaere. Milan-Atalanta di questa sera sarà una di quelle partite che vengono definite snodo di una stagione. I rossoneri, reduci da un buon inizio di 2024, hanno frenato nelle ultime due uscite, perdendo 4-2 a Monza e - senza conseguenze per la qualificazione - 3-2 a Rennes. L’unico neo dell’avvio di nuovo anno era arrivato il 10 gennaio in Coppa Italia proprio contro l’Atalanta, capace di imporsi per 2-1 a San Siro. E la Dea aveva sconfitto i rossoneri in campionato anche il 9 dicembre a Bergamo 3-2; successo che ha dato slancio alla squadra di Gasperini che negli ultimi tre mesi, in tutte le competizioni, ha raccolto ben dieci vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. La classifica oggi recita Milan terzo a quota 52 punti, Atalanta quinta a 45, ma con una gara in meno rispetto ai rossoneri, quella da recuperare mercoledì, sempre a San Siro, contro l’Inter. È evidente dunque come il risultato di questa sera potrebbe modificare le prospettive di entrambe le squadre: il Milan vincendo riallungherebbe sulla zona Champions (il Bologna nel frattempo è salito a 48) e potrebbe continuare la sfida per il secondo posto con la Juventus, pareggiando e soprattutto perdendo, potrebbe rimescolare le carte e complicarsi il finale di annata in Serie A. Con tutto il carico di tensione e polemiche che un eventuale ko porterebbe nell’ambiente rossonero tornato a surriscaldarsi - come sempre nei confronti soprattutto di Pioli - nell’ultima settimana. Insomma, il Milan è chiamato a reagire e dovrà farlo contro l’avversario probabilmente peggiore in questo momento. Con Gasperini in stagione sono già arrivati due stop e Pioli ieri ha ricordato l’aforisma di Guardiola, «Affrontare l’Atalanta è come andare dal dentista»: «Ha ragione Pep, perché l’Atalanta è fastidiosa, però dovremo cercare di essere più fastidiosi di loro - ha spiegato il tecnico milanista -. Gasperini sta facendo un lavoro incredibile, eccezionale, sotto gli occhi di tutti. Anche lui in questi quasi 10 anni alla guida dell’Atalanta ha avuto annate esaltanti e altre meno, ma il suo è stato ed è un ottimo lavoro. Per noi sarà una partita importantissima, per la classifica, per tornare a vincere dopo Monza, perché dietro tutte fanno punti». Non bastasse di per sé il tabù Gasperini versione '23-24, ecco De Ketelaere. E qui ritorna in mente la frase di Igor: «Potrebbe essere peggio, potrebbe piovere». Perché cosa potrebbe fare ulteriormente male al Milan se a disegnare un altro passo falso fosse proprio il belga? CDK col Milan concluse l'annata con 40 gare, 0 gol e 1 assist; con l'Atalanta è a 28 presenze, 10 reti e 7 assist. Ieri Gasperini lo ha elogiato così: «Stiamo vedendo il miglior De Ketelaere della stagione, penso che abbia margini di crescita, ma ha intrapreso la strada giusta. Lo vedo sorridente, ha preso fiducia e questo è già un segnale importante». Pioli, più volte accusato di non averlo saputo valorizzare, ieri ha replicato per le rime: «Mi ricordo i commenti di molti quando l’anno scorso si diceva che era un bravo giocatore, che Maldini e Massara non avevano preso un pacco o un bidone. Charles ha delle buone qualità - ha sottolineato -, poi Gasperini è stato bravissimo a trovargli la posizione più offensiva e più adatta alle sue caratteristiche, senz’altro dovremo prestargli grande attenzione. Ci sono tanti esempi di giocatori che in Italia faticano al primo anno, è successo in passato e accadrà ancora». De Ketelaere la scorsa stagione affondò sotto le pressioni di San Siro, come reagirà questa sera?


Altre news di giornata, di seguito:

—)
Milan: vietato sbagliare. Dea brutto cliente. CDK rimpianto.


—) Maignan male: razzismo, contratto o preparatore?


—) Sacchi:"Milan e Atalanta da show. Pioli stratega".


—) Pioli: futuro in bilico. Motta e Palladino...


—) Giroud rigenerato: rinnovo o MLS e nuovi record.


—) Milan: gioca Adli. Formazione. Pioli Gasp duello infinito.


—) Cardinale: caccia a soldi arabi. 665 mln a Elliott entro il 2025!
.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto
head>