Mbappè da incubo: 0 gol su azione ad Euro 2024.

Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
33,564
Reaction score
3,020
Finisce un europeo da incubo per Mbappè. Il neo attaccante del Real Madrid ha chiuso la competizione con zero reti segnate su azione. Solo un gol in totale, su rigore.


20240603_1625.jpg
Non lo giudico per un torneo e non ci vedo un problema di appartenenza come ha scritto qualcuno sulla Francia "multietnica", ci ha vinto già un mondiale e in un altro mondiale è arrivato secondo.
Tra le scelte sbagliate: gli ultimi anni in un club come il PSG dove palesemente non voleva restare ed è rimasto solo per soldi, probabilmente il Real gli farà bene (o lo affosserà? dipende da lui). E sicuramente l'infortunio al naso è una bella attenuante.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,832
Reaction score
1,342
Sono praticamente tutti nati o almeno cresciuti sin da tenera età in Francia. Nei Paesi di origine dei genitori ci saranno stati giusto in vacanza.
Poi, comunque, per arrivare a quei livelli devi essere uno sportivo nel DNA e a nessuno sportivo piace perdere.
A livello di risultati negli ultimi due Mondiali hanno fatto primo e secondo posto. Hanno toppato solo euro 2020 uscendo agli ottavi ai rigori. Uscire in semifinale con la Spagna ci sta. Peraltro, sono stati puniti da due episodi perché alla fine a livello di occasioni non hanno demeritato.
Ieri ho trovato incredibile il fatto che si ostinassero ad andare su Dembélé, che ieri era palesemente in una delle sue innumerevoli serate da tutto fumo e niente arrosto. Se una partita del genere l’avesse fatta Leao lo avrebbero lapidato in sala stampa…

Detto questo, la Francia che perde non è mai una brutta notizia.
Non lo so, amico mio: secondo me, il discorso è un po’ più complesso. Non credo che sia sufficiente nascere in un Paese per sentirsi parte integrante dello stesso: è fondamentale il tipo di educazione ricevuta, specie tra le mura domestiche. Alcuni di questi ragazzi, magari, sono stati educati da genitori che, comprensibilmente, hanno mantenuto vivi legami e tradizioni con il luogo d’origine e li hanno poi trasmessi ai figli. Questi, poi, si sentono come sospesi tra due mondi e non riescono a legarsi davvero al Paese che li ospita.
Penso anche al Milan: invochiamo sempre giocafori italiani e milanisti, perché non si risparmiano per la maglia. Alcuni di questi ragazzi francesi avranno scelto la maglia dei Galletti perché più prestigiosa, ma non se la sentono loro.

Ovviamente è un discorso ipotetico: può benissimo essere che Tchouaméni, nome a caso, ami la Francia più del Pavard di turno.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,832
Reaction score
1,342
volendo fare un commento serio, privo di qualsiasi forma di razzismo, la mia impressione e' che giochino con la Francia come se fosse una squadra di club. Si vede anche dal fatto che non cantano l'inno nazionale. Posso dire che farei lo stesso anche io, avendo doppia nazionalita'. Nel mio cuore ci sarebbe sempre il paese dei miei genitori. E' una cosa assolutamente naturale. Probabilmente per coerenza avrebbero potuto rispondere alla convocazione dei rispettivi paesi di origine, mentre per convenienza hanno scelto il palcoscenico migliore. Comunque, le regole sono queste e sono leggittimamente dove devono essere. Non vedo nessun problema io
Sono assolutamente d’accordo.
 
Registrato
11 Aprile 2016
Messaggi
61,229
Reaction score
27,405
A parigi ha fatto tanti soldi ma perso tanti anni.
Il primo mbappè aveva la voglia di stupire e di emergere, oggi è imborghesito.
Vedremo se a madrid avrà voglia di lavorare, migliorarsi e primeggiare.
 
Registrato
23 Giugno 2017
Messaggi
2,832
Reaction score
1,342
Mbappè è il giocatore più forte oggi.
Lo vedrai al Real quanti gol farà.

Noi siamo offuscati da Messi che sembrava un giocatore buggato della playstation.
Ma il metro di giudizio non puo' essere lui.

Mbappè non è Messi, è chiaro, ma ad avercelo uno cosi..
C’è gente che critica Messi (e CR7): che vuoi che sia criticare Mbappé? ?
 
Alto
head>