Manager tedeschi Thyssen in semilibertà

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
24,252
Reaction score
5,221
Come raccontato qui tre settimane fa,i manager tedeschi fuggiti in Germania per evitare la galera insieme ai loro colleghi italiani avevano chiesto la semilibertà e l'hanno ottenuta davvero.

Il procuratore di Essen che ha concesso la semilibertà:

“È previsto che i due condannati scontino la pena con il cosiddetto ‘offener Vollzug‘”, il che significa che sono detenuti in un penitenziario, ma possono lasciarlo ogni giorno per andare a lavorare e devono tornare la sera
Sono contemplate anche agevolazioni in materia di socialità all’interno dell’istituto di pena“

Clamorosamente risultano tuttora sotto contratto Thyssen Krupp

Entro un mese dovrebbe partire per entrambi l’esecuzione della pena,continuano dunque a non essere mai entrati in galera dodici anni e mezzo dopo la strage i due più importanti dirigenti


I parenti degli operai bruciati vivi nel rogo scoppiato per mancanza di sicurezza sono andati a protestare sotto il tribunale di Torino.
Il procuratore Saluzzo aveva escluso che la libertà sarebbe stata accettata in Germania,invece in quel di Essen tutto è possibile.

Fatto Quotidiano
 

Andris

Senior Member
Registrato
21 Febbraio 2019
Messaggi
24,252
Reaction score
5,221
era scontato,già scritto.

SE tutto va bene,ma non ci metto assolutamente la mano sul fuoco,passeranno sotto la notte in un carcere per colletti bianchi

già il fatto che siano tuttora sotto contratto con la proprietà dimostra che sono protetti.
un'azienda normale farebbe sparire immediatamente ogni collegamento con due soggetti del genere
 

Ringhio8

Senior Member
Registrato
14 Febbraio 2020
Messaggi
7,992
Reaction score
2,468
Come raccontato qui tre settimane fa,i manager tedeschi fuggiti in Germania per evitare la galera insieme ai loro colleghi italiani avevano chiesto la semilibertà e l'hanno ottenuta davvero.

Il procuratore di Essen che ha concesso la semilibertà:

“È previsto che i due condannati scontino la pena con il cosiddetto ‘offener Vollzug‘”, il che significa che sono detenuti in un penitenziario, ma possono lasciarlo ogni giorno per andare a lavorare e devono tornare la sera
Sono contemplate anche agevolazioni in materia di socialità all’interno dell’istituto di pena“

Clamorosamente risultano tuttora sotto contratto Thyssen Krupp

Entro un mese dovrebbe partire per entrambi l’esecuzione della pena,continuano dunque a non essere mai entrati in galera dodici anni e mezzo dopo la strage i due più importanti dirigenti


I parenti degli operai bruciati vivi nel rogo scoppiato per mancanza di sicurezza sono andati a protestare sotto il tribunale di Torino.
Il procuratore Saluzzo aveva escluso che la libertà sarebbe stata accettata in Germania,invece in quel di Essen tutto è possibile.

Fatto Quotidiano

Ma arriverà mai il giorno in cui qualcuno alzerà la voce sul fatto che chiunque venga a pisciare sulle nostre teste?
 

Marilson

Milano vende moda
Registrato
29 Agosto 2012
Messaggi
6,022
Reaction score
1,068
per farvi capire l'importanza di questo gravissimo incidente del 2007, lo stato italiano ha completamente rivisto e riaggiornato i criteri introducendo un decreto legislativo (81/2008) frutto delle analisi e delle indagini del caso Thyssen. Che questa gente sia rimasta praticamente impunita, e addirittura ancora a libro paga, la dice tutta.
 
Alto
head>